Barberis incontra i ragazzi della Junior Tim cup: «Da piccolo giocavo all'Oratorio, adesso sogno la Nazionale»

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 07 Febbraio 2018 20:43

I ragazzi della Junior Tim Cup, il torneo di calcio Under 14 promosso da Lega Serie A, Tim e Centro Sportivo Italiano, hanno vissuto un pomeriggio da sogno insieme ad Andrea Barberis del Crotone, accolto oggi alla Parrocchia San Paolo Apostolo di Crotone. "Da piccolo - ha raccontato il centrocampista - giocavo sempre all'Oratorio del mio paese, insieme a tutti i miei amici. Passavo giornate intere al campetto, quindi e' una realta' che conosco molto bene. Il mio sogno e' sempre stato quello di giocare in Serie A Tim, adesso invece ho l'obiettivo di mantenere la categoria con la maglia del Crotone e magari un giorno arrivare in Nazionale! Ai ragazzi consiglio di scendere in campo per divertirsi, inseguendo sempre le proprie passioni". Una giornata che ha regalato emozioni a tutti i partecipanti. I ragazzi, dopo aver rivolto alcune domande all'ambasciatore del Crotone, hanno poi donato una maglia con la scritta "Uno di Noi", simbolo dell'unione tra il calcio di vertice e quello di base. Barberis, insieme al capitano della squadra di un oratorio locale che partecipa al torneo, ha poi firmato una speciale maglia che, come nell'edizione precedente, fara' una "staffetta" in tutte le citta' dei prossimi incontri, diffondendo il messaggio e i valori del progetto in tutta Italia. Infine, tanto divertimento con alcuni dei giovani calciatori della Junior Tim Cup scesi in campo insieme all'ambasciatore della squadra calabrese. Crotone ospitera' nuovamente la Junior Tim Cup in occasione del pre-partita di Crotone-Atalanta, quando all'Ezio Scida le squadre della Parrocchia S. Nicola Vescovo e della Parrocchia S. Maria del Carmelo scenderanno per sfidarsi in un'amichevole sullo stesso campo dei loro idoli calcistici, sostenuti dal calore dei tifosi sugli spalti. Il torneo coinvolge gli oratori delle 15 citta' le cui squadre militano nella Serie A Tim e nelle precedenti edizioni ha fatto giocare oltre 53mila ragazzi in tutta Italia e quasi 4mila oratori, promuovendo l'alleanza tra sport di vertice e di base nel percorso di crescita e formazione dei piu' giovani.

Zenga scuote lo spogliatoio: «Voglio un Crotone che sappia mettere in campo passione, coraggio e cuore»

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 15 Dicembre 2017 13:44

Serie A 17.esima giornata Crotone-Chievo domenica 17 dicembre ore 15.00 stadio Ezio Scida. «Contro il Chievo, voglio un Crotone che sappia mettere in campo passione, coraggio e cuore»: è ciò che pretende mister Zenga per domenica prossima dai suoi giocatori anche e soprattutto per mantenere alto l'affetto dei tifosi.

Probabili formazioni:

Crotone (4-3-3): Cordaz, Sampirisi, Ajeti, Ceccherini, Martella, Barberis, Mandragora, Stoian, Rohden,Trotta, Budimir. All. Zenga

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino, Cacciatore, Dainelli, Gamberini, Gobbi, Bastien, Radovanovic, Hetemaj, Birsa, Meggiorini, Inglese. All. Maran

Arbitro: Luca Pairetto (Nichelino)

Ass. Costanzo – Bottegoni

Quarto giudice: Mario Saia (Palermo)

Var: Rosario Abisso – Avar: Federico La Penna

Meno tre al giro di boa e per il Crotone di Walter Zenga saranno appuntamenti che metteranno a dura prova la tenuta tecnico/atletica dei rossoblù. Primo difficile appuntamento di questi ultimi incontri di fine girone d’andata è contro il Chievo del tecnico Maran domenica prossima. Sabato 23 dicembre (ore 12.30), invece, i pitagorici saranno impegnati sul terreno dell’Olimpico di Roma dove affronteranno la Lazio del tecnico Inzaghi. Venerdì 29 dicembre (20.45), infine, di nuovo all’Ezio Scida c’è il Napoli di mister Sarri. Una chiusura d’anno al cardiopalma, calcisticamente parlando e non mancano le condizioni affinché il Crotone possa brindare a una classifica migliore. Per il momento la massima concentrazione è rivolta al Chievo, la passata stagione contro i veneti di Maran (11.esima giornata) arrivò il primo successo stagionale del Crotone con gol di Trotta e Falcinelli. In occasione della prossima sfida, l’obiettivo dei locali è altrettanto importante: occorre invertire la rotta delle quattro sconfitte consecutive. Nel nuovo dispositivo tattico (4-3-3) che mister Zenga sta facendo metabolizzare ai suoi, l’attaccante Trotta potrebbe, in sostituzione di Tonev che accusa problemi fisici, essere della partita insieme a Budimir e Stoian per comporre il trio d’attacco. Mandragora, Barberis, Kragl (Nalini non recuperabile insieme a Izco) comporranno la nuova versione del centrocampo. Come mister Zenga ha affermato in sala stampa, a due giorni dall’incontro è prevedibile una valutazione diversa per alcuni giocatori, ma nell’assieme il tecnico pitagorico ha pure dichiarato che ci sarà continuità con il grosso della squadra che ha affrontato il Sassuolo. Mister Maran deve sciogliere l’interrogativo dell’impiego dei difensori Tomovic, Jarszynsky e del centrocampista De Paoli. Se non dovessero farcela, i più quotati a prendere il loro posto sembrano essere i difensori Gobbi e Dainelli ed il centrocampista Hetemaj. Mister Zenga ed il centrocampista Barberis hanno concluso pochi minuti fa la conferenza pre-partita. «Nel calcio – ha affermato Zenga – c’è sempre da imparare qualcosa di nuovo e da migliorare. Per quanto mi riguarda - ha dichiarato Zenga – ho iniziato ad allenare il Crotone da quattro giorni e parto da questo periodo, quanto fatto in precedenza è alle spalle, occorre guardare sempre avanti. È stata una settimana intensa, trascorsa a conoscere l'ambiente, i calciatori, le persone che lavorano per la societa' e la citta'. Mi sembra - ha aggiunto - di essere tornato a Catania dove c'e' molta familiarita' con la societa', dove i punti di riferimento a cui rivolgersi sono precisi. C'e' un presidente che mi chiama per chiedermi come stai e non per fare le formazioni. Qui c'e' un grande senso di appartenenza alla squadra da parte delle persone che lavorano con l'Fc Crotone e dei tifosi. Se uniamo tutte queste componenti possiamo fare un bel lavoro. Io ci metto la mia passione che voglio trasmettere alla squadra perche' coinvolga poi anche il pubblico che deve aiutarci soprattutto nei momenti di difficolta' e non solo quando si gioca bene». Per quanto riguarda il modulo del Crotone il tecnico pitagorico ha dichiarato: «In campo bisogna correre tanto e bene e il Crotone ha i giocatori adatti per farlo. Contro il Chievo sarà un Crotone che dovrà proporsi fino all’ultimo secondo». Poi un breve cenno al rapporto con i tifosi: «Non chiedo mai ai tifosi di stare dalla nostra parte, ma chiedo alla mia squadra passione, coraggio cuore, elementi che attirano i tifosi». Parlando del Chievo Zenga ha aggiunto: «Si tratta di una squadra esperta, tosta con una filosofia molto chiara per quanto riguarda il gioco ed ha un gruppo compatto. Hanno dei giocatori giovani come Bastien, Inglese, De Paoli che sono bravi ai quali si deve aggiungere un portiere, Sorrentino, di navigata esperienza e ci sono giocatori che se non più giovani in campo sanno farsi valere. Inoltre hanno in Birsa un giocatore che fa la differenza, sa come fare la giocata ed imposta ottimi assist». Quindi ha parlato Barberis: «Sappiamo come gioca il Chievo e nel corso della settimana ci siamo allenati per mettere in pratica le contromisure durante l’incontro. Come qualità il Chievo è una squadra brava che sa come affrontare qualsiasi avversario. Stiamo metabolizzando velocemente i concetti di mister Zenga e il nuovo modulo che intende praticare. Stiamo lavorando anche mentalmente per eliminare quei vuoti che accusiamo durante la partita che poi si rivelano fatali per quanto riguarda il risultato finale. Mi sto impegnando per mettere a segno il mio primo gol in serie A e spero, facendo gli scongiuri del caso, di realizzarlo domenica prossima contro il Chievo».       

      

 

Pagina 2 di 2

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}