Crotone redivivo a Foggia: prova di carattere dei rossoblu', due reti e conquista 3 punti preziosi

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 25 Gennaio 2019 23:12

Serie BKT 21esima giornata│Il Crotone torna a vincere senza subire gol e abbandona l’ultimo posto. Grossa prestazione dei pitagorici nel primo tempo.

Tabellino.

Foggia        0

Crotone    2

Marcatori: Rohden 6°, Zanellato 14°

Foggia (3-4-1-2): Noppert, Tonucci (Lojacono), Boldor, Martinelli, Zambelli (Greco), Gerbo, Agnelli, Deli (Chiaretti), Kragl, Iemmello, Mazzeo. All. Padalino

Crotone (3-5-2): Cordaz, Sampirisi, Vaisanen, Spolli (Curado), Golemic, Rohden (Molina), Barberis, Zanellato, Mashach (Kargbo), Firenze, Simy. All. Stroppa

Arbitro: Ivano Pezzuto di Lecce

Assistenti : Bercigli – Rossi Cristian

Quarto giudice: Fabio Natilla di Molfetta

Ammoniti: Rohden, Kragl, Zanellato, Sampirisi.

Angoli: 5 a 2 per il Crotone

Recupero: 3 e 4 minuti

La partita.

Crotone con il carattere della squadra capolista nella seconda parte del campionato per recuperare il ritardo accumulato in classifica ed evitare la retrocessione. Questo è ciò che sta trasmettendo mister Stroppa ai suoi giocatori alla vigilia di ogni incontro. Il materiale umano a sua disposizione non rimane insensibile e contro il Foggia è arrivato il primo successo del girone di ritorno. Non era facile avere ragione di un avversario che sta attraversando un buon momento di forma. Esserci riusciti significa che il lavoro di mister Stroppa si confà con le caratteristiche tecniche dei suoi giocatori e giorni migliori per il Crotone ci saranno anche in seguito. Le preoccupazioni per la sfida di Foggia non erano poche a causa di  assenze importanti nel reparto arretrato ed a centrocampo. In corso d’opera i sostituti hanno fatto dimenticare gli assenti ed il risultato finale lo dimostra. Inutilizzabili per motivi fisici i difensori Marchizza e Martella, ed il centrocampista esterno Molina, è toccato a Spolli, Golemic, ed al neo pitagorico prendere il loro posto. Ancora in tribuna permotivi fisici Nalini (il giocatore sembra avere poca voglia di giocare in questo periodo). In attacco conferma per Simy con al fianco Mashach. Zanellato, Barberis, Rohden, trio di centrocampo. Firenze esterno sinistro con il compito di non lasciare sguarnita la zona bassa.

Mister Padalino ha richiamato l’ex Kragl sulla fascia sinistra in sostituzione di Ranieri, e Deli alle spalle delle due punte al posto di Galanoo. Per il resto confermati i nove/undicesimi vittoriosi in quel di Carpi. È subito Crotone fin dai primi minuti senza sbavature in difesa e concentrato in attacco con il sostegno del trio di centrocampo. La buona prova del primo tempo già si intravede al sesto minuto con il primo vantaggio. È Rohden (terzo gol stagionale) che ruba un pallone a centrocampo e si invola verso la porta avversaria e da fuori area fulmina in diagonale Nopper. Raddoppio della squadra di mister Stroppa al minuto quattordicesimo con Zanellato (primo gol in campionato) dopo l’assist in area da parte di Simy. Pericolo per il Crotone al quattordicesimo in seguito ad una punizione dal limite calciata da Kragl e respinta con i piedi da Cordaz. Il terzo gol pitagorico lo sbagliano prima Firenze e poi Simy al minuto ventisettesimo. Ripresa attenta e senza particolari errori difensivi da parte degli squali. Un Crotone ben registrato dall’esperto Spolli finché è rimasto in campo. Rohden ancora protagonista con ottime giocate di alleggerimento e offensive. Al minuto quarantotto e al cinquantottesimo ha impegnato il portiere avversario con ottimi tiri. Il migliore in campo. Buona prova dell’altro debuttante Mashach e bene ha fatto nei minuti in cui ha giocato Kargbo. Torna a vincere il Crotone dopo dodici giornate ed avviene in trasferta contro una difficile squadra. La scossa è arrivata adesso sarà un altro tipo di campionato per i pitagorici.       

 

 

 

 

 

 

Il Crotone verso la trasferta di Foggia, mister Stroppa: «Ci sono le condizioni per credere nella salvezza»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 24 Gennaio 2019 20:00

Serie BKT 21esima giornata│Foggia – Crotone stadio Zaccheria venerdì 25 gennaio ore 21. Non saranno della partita Benali squalificato, Martella e Marchizza indisponibili per motivi fisici. Mister Stroppa ha annunciato il debutto del difensore Spolli. L’impiego dei nuovi arrivati: Mushach e Gomelit, rinviato ad altra data. I ventitré convocati per la trasferta di Foggia sono: Cordaz, Curado, Cuomo, Golemic, Rohden, Firenze, Spolli, Nalini, Machach, Figliuzzi, Tripaldelli, Tripicchio, Gomelt, Kargbo, Barberis, Molina, Zanellato, Festa, Vaisanen, Nanni, Simy, Valietti, Sampirisi.

Probabili formazioni:

Crotone (3-5-2): Cordaz, Sampirisi, Vaisanen, Spolli, Golemic, Rohden, Barberis, Molina, Firenze, Nalini, Simy. All. Stroppa

Foggia (3-4-1-2): Noppert, Tonucci, Martinelli, Boldor, Zambelli, Gerbo, Agnelli, Ranieri, Galano, Iemmello, Mazzeo. All. Padalino

Arbitro: Ivano Pezzuto di Lecce

Assistenti : Bercigli – Rossi Cristian

Quarto giudice: Fabio Natilla di Molfetta

Il pre-partita.

Crotone ultimo in classifica e distante tre punti dalla zona play-out è la cartina di tornasole del rendimento avuto dai pitagorici nella prima parte della stagione. Abbandonare l’attuale posizione e diradare le nubi della retrocessione potrebbe non essere un miraggio se contro il Foggia, squadra dell’ex Stroppa, inizierà a inanellare un filotto di successi. Altro rinvio con l’accaparramento dei tre punti non è consentito. Un difficile compito che sarà ancora delegato alla “vecchia” guardia nonostante gli arrivi di calciomercato. Unica novità in senso assoluto nello schieramento che affronterà i pugliesi potrebbe essere l’inserimento del difensore Spolli. Gli altri neoacquisti, Marchach e Gomelt, al momento, dovrebbero sedere in panchina. Non farà parte dello schieramento perché squalificato il centrocampista Benali. Un’assenza che continuerà a pesare nello scacchiere pitagorico. Contro il Cittadella, nei minuti in cui è stato impiegato, Benali ha dimostrato quanto è utile nel dirigere le giocate. Assenze significative saranno anche quelle dei difensori Martella e Marchizza che favoriranno il ritorno di Golemic quale difensore sinistro, e il debutto di Spolli difensore centrale. Ritorno altrettanto gradito quello di Nalini al fianco della punta Simy. Forza di volontà e determinazione dovranno accompagnare il Crotone nei novanta minuti più recupero contro una squadra, il Foggia, che in questo momento è al massimo dell’entusiasmo per la vittoria di Carpi e la riduzione della penalità di due punti. Mister Padalino vuole sfruttare bene questo momento ed ha lasciato a intendere che non cambierà la formazione vincente. In sala stampa, qualche ora prima della partenza per la Puglia, mister Stroppa a proposito del prossimo incontro ha dichiarato: “Non faccio percentuali a proposito della possibile salvezza, di sicuro è una situazione proibitiva. Però, come già detto, dopo Ascoli e l’incontro ultimo con il Cittadella, ci sono le condizioni per credere nella salvezza attraverso un girone di ritorno diverso. I giocatori stanno bene sotto l’aspetto della mentalità nel volere centrare questo difficile traguardo. E qualsiasi cosa succede nel girone di ritorno, a partire da Foggia, dobbiamo sempre pensare che ce la possiamo fare. E mai abbassare la guardia anche di fronte a dei continui risultati positivi. Con i nostri risultati positivi dobbiamo allargare il numero delle squadre coinvolte nella retrocessione e play-out. Contro il Foggia non dobbiamo sbagliare l’approccio. Tenere il campo in maniera equilibrata, marcare bene l’avversario che si deve controllare, e pensare che abbiamo le qualità per fare male a qualsiasi squadra. Il Foggia è formato da giocatori di qualità e contro di noi cerca altri tre punti per continuare a salire in classifica. L’ambiente, che io conosco bene, è “caldo” nel sostenere i propri giocatori. Sono fattori che esaltano i protagonisti in campo. L’incontro per noi sarà anche la cartina tornasole per sapere chi è in grado di disputare certe partite”.         

Stroppa risponde ai tifosi del Foggia: «Non sono scappato, ma andato via per mancanza di un progetto per il futuro»

Pubblicato in Stadio
Martedì, 04 Settembre 2018 19:03

Al termine del poker rifilato al Foggia, mister Stroppa ha concesso alla squadra due giorni di meritato riposo. Il gruppo, privo di ben 7 Nazionali, si ritroverà mercoledì pomeriggio (ore 16:30 pronti) al centro sportivo “Antico Borgo” per la ripresa degli allenamenti. Giovedì e venerdì doppie sedute (ore 9:30 e ore 16) sempre al centro sportivo; sabato invece è in programma una sgambata in famiglia allo Scida contro la Primavera (ore 10:30) e domenica un allenamento al centro sportivo (ore 9).

Serie BKT seconda giornata│Il Crotone batte nettamente il Foggia, 4-1, con una prova esaltante soprattutto nel secondo tempo. Quattro spettacolari reti. Inizia Faraoni con un piatto al volo nel primo tempo. Nella ripresa il Crotone si scatena. Il 2-0 è segnato da Firenze con un tiro a giro; fantastico gol di Nalini per il 3-0 con un pallonetto da oltre 30 metri che sorprende Bizzarri; il quarto gol di Rohden il cui cross in area beffa Bizzarri. Nel primo dei nove minuti di recupero Mazzeo segna il gol della bandiera del Foggia su rigore.

Tabellino.

Crotone  4

Foggia    1

Marcatori: Faraoni 31°, Firenze 49°, Nalini 54°, Rohden 64°, Mazzeo ( r) 90°

Crotone (3-5-2): Cordaz, Cuomo, Sampirisi, Marchizza, Faraoni, Rohden, Benali, Firenze, Martella (Molina), Budimir (Simy), Nalini (Stoian). All. Stroppa

Foggia (4-4-2): Bizzarri, Martinelli, Camporese, Tonucci (Ranieri), Loiacono (Gori), Carraro, Agnelli, Kragl, Cicerelli (Gerbo), Chiaretti, Mazzeo. All. Russo, Grassadonia squalificato

Arbitro: Daniele Minelli di Varese

Coll. Raspolini - Di Gioia

Quarto giudice: Santoro

Ammoniti: Tonucci, Benali,

Angoli: 7 a 4 per il Crotone

Recupero: 2 e 9 minuti

Spett. tot. 5.711 € 45.560; biglietti 1.938 € 18.100; abbonati 3700, rateo € 27.460

La partita.

Mister Stroppa approfitta del post gara per rispondere a quanti da Foggia gli avevano buttato fango addosso per essere passato ad un'altra squadra e butta acqua sul fuoco dell'entusiasmo dopo la goleada della sua squadra. "Non sono scappato da Foggia, la squadra pugliese e tutta la tifoseria mi sono rimasti nel cuore per ciò che è stato fatto in due anni. Ho interrotto il rapporto con la società perché non esisteva un progetto con le dovute garanzie per il futuro". Per quanto riguarda l'incontro il tecnico pitagorico ha dichiarato: "non abbiamo cancellato tutti gli errori che ci portiamo ancora dietro, regalati agli avversari molte occasioni, ma è anche vero  che i miei hanno realizzato ottimi gol per esecuzione e preparazione delle giocate. Il Foggia è tra le squadre più forte del girone. E contro questi avversari non era facile per noi giocare a Crotone dopo la pesante sconfitta di Cittadella. L'ottimo pubblico crotonese ci ha aiutato a superare questa difficoltà. Abbiamo una squadra forte se tutti metteranno in essere le qualità tecniche di cui dispongono". Crotone a secco di vittorie dopo due giornate non era nelle cose possibili stando a quanto avevano dichiarato alla vigilia dell'incontro il tecnico Stroppa ed alcuni pitagorici. Contro il Foggia la voglia di conquistare il primo successo stagionale al cospetto dei propri tifosi non è rimasta negli spogliatoi ma si evidenziava fin dai primi minuti di gioco. Assenti lo squalificato Golemic, gli indisponibili Vaisanen e Barberis, in campo inizialmente sette undicesimi della precedente giornata. Le novità hanno riguardato in primis il debutto stagionale dell'attaccante Budimir (la lunga assenza dalle partite ufficiali si è notata) in sostituzione di Simy dirottato in panchina, Cuomo difensore esterno al posto di Golemic, Martella per Molina. Mister Grassedonia ha optato per la conferma dei nove undicesimi vittoriosi sul Carpi. Le due sostituzioni hanno interessato Agnelli in sostituzione di Busellato e Mazzeo al posto di Gori. Foggia aggressivo in difesa al limite della sportività. Crotone timoroso a centro campo e poco incisivo in attacco i primi trenta minuti. Firenze al quinto minuto su punizione dal limite obbliga Bizzarri ad una difficile respinta in angolo. Leggerezza di Cordaz nel respingere il pallone, in alcune occasioni, crea qualche problema difensivo. Il vero Crotone si ammira al minuto trentuno quando Martella dalla sinistra crossa un ottimo pallone per Faraoni  che in diagonale lo mette dentro. Vantaggio meritato dei pitagorici ma con qualche lacuna a centrocampo dove sono stati commessi errori di disimpegno e nelle giocate. Bene hanno fatto nella prima parte Benali, Martella, Faraoni, Nalini, Rohden. Ripresa, anche il Crotone sa come mettere dentro il pallone nei primi minuti e lo fa con Firenze al quarantanove. Dalla destra un perfetto assist di Budimir consente al suo compagno dalla distanza di mettere dentro il pallone con un perfetto diagonale. Il doppio svantaggio costringe il tecnico del Foggia a togliere un difensore, Loiacono, per fare posto ad un attaccante, Gori, ma peggiora l'assetto difensivo senza migliorare la fase offensiva per la buona prova del reparto arretrato del Crotone. Il terzo gol porta la firma di Nalini che visto il portiere lontano dalla porta lo trafigge con un perfetto pallonetto. È un Crotone che ricorda quello del recente passato da serie A. Infatti Rohden, tra i migliori in campo, realizza la quaterna. Il meno cinque in classifica del Foggia rimane tale dopo la partita di Crotone e per mister Grassedonia sarà un bel lavorare per riuscie a portare in quota positiva la sua squadra. Sarà stato merito del Crotone, ma il Foggia visto allo Scida e stato sotto la sufficienza. Pur con ottimi giocatori. Miglior debutto del Crotone al cospetto dei propri tifosi non poteva esserci. Al minuto novanta, per fallo in area di Faraone concesso il rigore al Foggia. Dal dischetto batte Mazzeo ed è il gol della bandiera per i pugliesi.

B come sabato│Prenderà il via il 15 settembre su RAI2 e RADIO2 alle 13:30, B COME SABATO, il nuovo programma condotto da Andrea Delogu e Gabriele Corsi con Marco Mazzocchi e la partecipazione di Gigi & Ross. In diretta dalla sede RAI di Napoli, ogni sabato, l’inedita coppia di conduttori ci accompagnerà in un pomeriggio leggero e divertente, con il pretesto di raccontare i luoghi e gli incontri del campionato di calcio della Serie BKT, ma anche l’anticipo di Serie A delle 15.00, alcuni incontri delle altre Serie e tante altre discipline sportive, dalle più popolari alle più inesplorate. Le partite saranno l’occasione per scoprire la provincia italiana attraverso gli inviati che, oltre a seguire l’evento sportivo in diretta dalla tribuna, racconteranno in prima persona la loro esperienza nella città che li ospita: la gente, le tradizioni e le caratteristiche di ogni urbe, paese e provincia che stanno visitando. Si cercherà di entrare nell’Italia più periferica e profonda, andando a scoprire nuovi personaggi, talenti inespressi e promesse non mantenute negli angoli meno battuti del paese. In studio, a seguire i match giocati tra le 13:30 e le 17.00, ci saranno ospiti del mondo dell’intrattenimento, della musica e del giornalismo, supportati dal prezioso commento tecnico di Marco Mazzocchi. Durante la presentazione dell’evento, dopo i saluti del direttore di Rai2, Andrea Fabiano, è intervenuto il presidente della Lega B, Mauro Balata: “Ci tengo molto a ringraziare la Rai. È con grande entusiasmo che in Lega abbiamo accolto la loro proposta anche perché noi vogliamo portare il calcio dei territori alla massima diffusione e nessuno meglio della tv di Stato può agevolarci in questo compito. Nel nostro campionato ci sono valori fondamentali che sono quelli dell’italianità e della valorizzazione dei giovani e non lo dico per fare l’eco a quanto ha detto il Commissario Tecnico della Nazionale, Roberto Mancini, ma sono effettivamente obiettivi che da tempo ci diamo nel nostro torneo. I dati ci confortano, in queste due giornate il 79,53% dei calciatori in rosa nei club di B è rappresentato da italiani, il 30,32% da under 21 e il 44,46% da under 23. Questa è la nostra mission e quello che serve per far ripartire il calcio, mettendo in campo i talenti del nostro sport. Ecco perché ci sentiamo in linea con il desiderio del selezionatore azzurro. Noi vogliamo essere promotori di quelle riforme che da tempo il calcio non vede e chiede. Siamo disposti a parlarne con chi ci vuole stare, ma è scaduto il periodo di perdere tempo”.

La classifica│Cittadella 6 punti, Padova, Perugia e Pescara 4; Crotone, Spezia e Venezia 3; Cremonese, Salernitana, Lecce e Palermo 2; Benevento , Ascoli, Cosenza, Verona, e Brescia 1; Livorno e Carpi 0; Foggia -5.

Prossimo turno│Venerdì 14 settembre ore 21 Venezia-Benevento; sabato 15 ore 15 Cittadella-Cosenza, Ascoli-Lecce, Brescia-Pescara, ore 18 Cremonese-Spezia; domenica 16 ore 15 Verona-Carpi e Salernitana-Padova, ore 21 Foggia-Palermo; lunedì 17 ore 21 Livorno-Crotone. Queste le previsioni del sito specializzato NetBet.

 

 

 

 

 

CALCIOMERCATO│Giovanni Stroppa e' il nuovo allenatore del Crotone: fissata per la prossima settimana la presentazione

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 20 Giugno 2018 12:29

Il Football Club Crotone ha il piacere di comunicare di aver affidato la guida tecnica della prima squadra a Giovanni Stroppa. Stroppa, che verrà presentato alla stampa la prossima settimana, ha rescisso l’accordo che lo legava al Foggia Calcio 1920 e ha firmato il contratto con la società rossoblù per i prossimi due anni, fino al 30 giugno 2020, con opzione per il terzo. Il cinquantenne tecnico di Mulazzano (in provincia di Lodi), fortemente voluto dal presidente Gianni Vrenna, vanta una carriera da calciatore caratterizzata da 456 presenze e 45 gol tra i professionisti nelle file, tra le altre, di Milan e Lazio impreziosita da 4 presenze nella nazionale maggiore dell’era Arrigo Sacchi. Svestiti i panni da calciatore, inizia la sua carriera d’allenatore nel 2006 proprio dalle giovanili dei rossoneri riuscendo anche a conquistare con la Primavera la Coppa Italia di categoria nel 2009-2010 prima di approdare, nell’ordine, al SudTirol, al Pescara, allo Spezia, ancora al SudTirol e infine al Foggia, conducendolo dapprima alla promozione in Serie B e alla vittoria della Supercoppa di Lega Pro e, nell’ultima stagione, ad un passo dai playoff.

 

CALCIOMERCATO│Il Foggia ha riscattato a titolo definitivo Oliver Kragl esercitando il diritto d'opzione

Pubblicato in Stadio
Martedì, 19 Giugno 2018 15:13

Il Foggia ha esercitato il diritto di opzione per l'acquisizione a titolo definitivo dal Crotone di Oliver Kragl. Lo rende noto il club pugliese.

Festa grande in casa Ricci: due promozioni da festeggiare per i gemelli provenienti dalla Roma

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 13 Giugno 2016 11:10

È festa grande nella famiglia Ricci. Non capita tutti gli anni, infatti, che due fratelli, per di più gemelli, e che giocano in due diverse squadre riescano a festeggiare la promozione nella serie superiore. Ci sono riusciti invece i gemelli Federico e Marco Ricci, entrambi giovani calciatori cresciuti nelle giovanili della Roma e in questa stagione, uno, in forza al Crotone (Federico), l'altro, al Pisa (Marco). Ognuno dei due gemelli potrà adesso appendere al muro della propria abitazione i gagliardetti della promozione di entrambe le squadre in cui hanno militato quest'anno. Dopo la grande festa per l’avvenuta promozione in serie A del Crotone, nella cui formazione Federico ha avuto un ruolo importante con i suoi 12 gol (il nome del giocatore è già sul taccuino di molte società della massima serie), il fratello Marco ha centrato ieri l'obbiettivo col Pisa di mister Gattuso. La squadra toscana ha ottenuto la promozione in serie B battendo nella doppia finale play-off (4-2 all’andata per il Pisa; 1-1 il risultato del ritorno) il Foggia del tecnico De Zerbi. Grande merito per il pareggio ottenuto dal Pisa sul terreno dello Zaccheria va a Marco Ricci che, all’ultimo secondo utile prima del triplice fischio, con un perfetto assist ha consentito a Eusepi di riequilibrare l’incontro e mettere fine alle speranze del Foggia di sperare nei tempi supplementari. La promozione del Pisa ha avuto anche un altro effetto, la riconferma del tecnico Gattuso sulla panchina dei toscani. Ed a proposito di allenatori che dovrebbero venire a Crotone si fa anche il nome di Walter Zenga già tecnico della Sampdoria. In ogni caso la società rossoblù ha annunciato che entro mercoledì della prossima settimana annuncerà il nome del tecnico.  

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}