Il Crotone torna alla vittoria contro il Livorno: in vantaggio i toscani, poi Cuomo e Crociata rovesciano il risultato

Pubblicato in Stadio
Sabato, 21 Dicembre 2019 17:06

Serie BKT 17esima giornata│In una partita fondamentale per entrambe le contendenti, la spunta un Crotone apparso piu' quadrato del Livorno. Dopo il clamoroso errore di Messias, che in contropiede si fa ipnotizzare dal giovanissimo Plizzari, e' il Livorno a passare in vantaggio. Molina si fa soffiare palla da Agazzi, che lancia Marras, il cui rasoterra beffa Cordaz. Il pari del Crotone arriva al 23' quando Plizzari respinge sulla testa di Cuomo il velenoso calcio di punizione battuto da Barberis: il pallonetto del difensore s'infila sotto il sette, tra le proteste del Livorno per un fallo di mano di Simy. Tre minuti dopo Crociata sigla il sorpasso, con un delizioso destro a giro che scavalca il portiere avversario. La ripresa si apre con la clamorosa occasione di Marras, che manca l'impatto di testa da pochi passi. Il Crotone da' l'impressione di controllare, e va vicina al gol con Simy e Mustacchio. Poi l'epilogo, che regala tre punti preziosissimi alla squadra di Stroppa e inguaia Tramezzani.

Tabellino.

Crotone  2

Livorno   1

Marcatori: Marras 12°, Cuomo 23°, Crociata 25°

Crotone (3-5-2): Cordaz, Cuomo, Marrone, Gigliotti, Mustacchio (Rutten), Molina, Barberis, Crociata, Mazzotta (Gomelt), Messias, Simy (Vido). All. Stroppa

Livorno (3-5-2): Plizzani, Morelli (Del Prato), Gonnelli, Boben, Morganella, Luci, Agazzi (Pallecchi), Rocca (Braken), Porcino, Mazzeo, Marras. All.Tramezzani

Arbitro: Daniele Minelli di Varese

Assistenti di linea: Soricaro - Zingarelli

Quarto giudice bordo campo: Mario Vigile di Cosenza

Ammomiti: Morganella, Marrone, Morelli, Crociata, Simy, Cuomo, Mazzotta

Angoli: 7 a 3 per il Crotone

Recupero: 1 e 5 minuti

Spettatori tot. 5.645 € 35.638, biglietti 1.346 € 7.260, abbonati 4.299 rateo € 28.378

La partita. La crisi dei risultati obbligava ad interrompere la striscia negativa. Il Crotone (un solo punto conquistato nelle ultime quattro giornate) non è rimasto rimane inerme davanti a una simile situazione e, questo pomeriggio, è tornato al successo contro il "fanalino di coda" Livorno. Una vittoria senza alcun intoppo, soprattutto in riferimento alla direzione di arbitrale che nelle ultime ha contribuito e non poco sul rendimento in classifica del Crotone. E quando l'arbitro non commette errori di valutazione, si evidenziano nel corso della partita anche i giusti valori dei giocatori a beneficio dello spettacolo. Il successo non era scontato, mister Stroppa per allestire la formazione più idonea ha dovuto fare i conti con le tante assenze forzate. «In questi casi chi entra in campo deve dare il massimo», aveva dichiarato alla vigilia il tecnico pitagorico. Nessuno si è tirato indietro e, con qualche giorno d'anticipo, il Crotone ha fatto il regalo di Natale ai propri tifosi. Le novità nell'undici rossoblù hanno riguardato il ritorno del difensore Cuomo e dell'esterno Mazzotta in sostituzione rispettivamente di Golemic (squalificato) e Nalini. Tramezzani ha lasciato fuori rispetto alla precedenta partita Bogdan, Gasbarro, Del Prato, Marsura, Murillo per fare posto a Morelli, Rocca, Boben, Marras, Porcino. Identico modulo (3-5-2) schierato dai rispettivi tecnici. Mustacchio e Mazzotta sulle fasce; Molina, Barberis, Crociata centrocampisti; Messias al fianco di Simy in attacco. Sul fronte opposto Morganella e Porcino esterni; Luci, Agazzi, Rocca centrocampisti, Mazzeo, Marras punte.

Calcio d'inizio a favore del Livorno, ma è il Crotone che conquista il boccino delle giocate e potrebbe passare in vantaggio al nono minuto se Messias non avesse calciato il pallone addosso a Plizzare dopo una perfetta triangolazione con Barberis e Mustacchio. Gol sbagliato, gol subito: al minuto dodici arriva il vantaggio del Livorno per opera di Marras grazie ad una leggerezza difensiva di Molina. Non smobilita il Crotone per quanto riguarda la fase offernsiva e, al minuto ventitré, in seguito ad una mischia nell'area del Livorno, Cuomo realizza il suo primo gol stagionale e riporta in parità il risultato. Due minuti dopo  Crociata ribalta il punteggio con il suo quarto gol in campionato dopo aver ricevuto l'assist di Messias compie una giocata da incorniciare con una volèe che inganna l'estremo difensore toscano.

Si rivede nella ripresa il Crotone dei bei tempi guidato dall'abile regia di Barberis e da un incontenibile Mustacchio lungo la fascia destra. Dentro l'attaccante Vido in sostituzione di Simy (centesima partita del nigeriano) in non perfette condizioni fisiche. Senza mai mollare alla ricerca del terzo gol continua la spinta offensiva degli squali penalizzati nella marcatura da un ottimo Plizzari. Al minuto ottantanove, una spericolata uscita di Cordaz (per l'occasione ha subito la peggio) su Braken impedisce al toscano di mettere dentro il pallone. Con il coltello tra i denti, il Crotone si porta a casa tre importantissimi punti scaccia crisi.

Il Crotone ospita il Livorno, Barberis: «Campionato equilibratissimo, tifosi ci stiano vicini»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 19 Dicembre 2019 19:42

Serie BKT 17esima giornata│Crotone ancora “acciaccato” in occasione del prossimo incontro interno con il "fanalino di coda" Livorno. Oltre allo squalificato Golemic, dubbi per l’utilizzo di Spolli. Arbitro dell’incontro Daniele Minelli di Varese, assistenti Soricaro e Zingarelli, quarto giudice Mario Vigile di Cosenza.

LE PAGELLE│Un Crotone che comincia a macinare gioco e che fan ben sperare per la salvezza

Pubblicato in Stadio
Domenica, 03 Febbraio 2019 18:53

CROTONE (3-5-2):

Cordaz, 6,5 subisce una rete davvero rocambolesca dal suo compagno Spolli. Stupendo poi in una parata plastica quasi a fine gara che salva il risultato.

Golemic, 6 un po' impacciato ma tutto sommato regge la sua area.

Spolli, 6 sfortunato nell'azione dell'autorete. Non ha espresso tutto il suo sapere.

Sampirisi, 5,5 ancora in deficit sul piano fisico ma si dà un gran da fare tentando di fornire palloni al suo attacco che resta spesso improduttivo.

Rohden, 5,5 il solito modo di gestire le ripartenze che non portano utile al gioco. Sostituito da Molina (5,5) non ha dato il giusto apporto alla squadra.

Barberis, 6 dovrebbe inserirsi con più efficacia nell'azione corale del gioco dal momento che non riesce a concretizzare nessuna idea.

Zanellato, 5,5 poco felice nel raccordo con i suoi compagni di linea e d’attacco. Sul finale è calato anche sul piano fisico ed è stato sostituito da Benali (5,5) che non ha sortito l’effetto di spinta desiderato.

Firenze, 5,5 il solito sciupone spara palloni senza indirizzo preciso di porta e di compagni.

Simy, 6,5 tanta confusione per lui ma è l’anima della squadra. Riesce a tenere alta la squadra nei momenti difficili della partita. E nonostante tutto resta l’uomo partita. Un gol fortunoso il suo ma prezioso.

Pettinari. 5,5 nulla da eccepire sul piano tecnico ma sicuramente sul quello fisico sì. Al 20’ è stato sostituito da un freschissimo Machach (6) che ha dato la giusta spinta all’attacco.

All. Giovanni Stroppa: 6 C’è da riconoscerli una grinta straordinaria. Questa volta è riuscito a tenere una difesa in linea con un centrocampo più incisivo. Per lui la strada è lunga e deve accelerare i tempi per l’innesto dei nuovi arrivati. Si attende un lavoro delicato e concreto da parte del preparatore atletico. Febbraio è il mese più indicativo per le sorti del campionato.

LIVORNO (3-4-1-2):

Mazzoni, 6,5 Interventi da manuale gli hanno permesso di salvare più di una volta il risultato.

Di Gennaro, 6 una partita dignitosa se non fosse incappato nella involontaria respinta che ha messo il pallone sui piedi di Simy per la rete del pareggio.

Gasbarro; 6 arcigno tempestivo e prezioso nell’appoggio ai compagni.

Valiani, 6 ha tentato di aiutare le ripartenze dei livornesi ma questo spesso lo ha portato fuori dalla sua posizione. (Salzano 5,5)

Luci, 6 prezioso sia sul piano tecnico sia nell’interdizione. Ha dimostrato eleganza e buona visione di gioco.

Giannetti, 6 mirabile il suo apporto e l’affiatamento con i compagni della sua fascia laterale e centrale.

Murilo. 5,5 una partenza buona ma poi si è spento tanto da essere sostituito

Gonnelli, 6 buona partita la sua.

Diamanti; 7 il migliore in campo è stato l’anima del Livorno che grazie a lui è riuscito a portare un prezioso pareggio a casa con una diretta avversaria.

Bogdan, 6 buon dialogo con i suoi compagni di linea. Sostituito da Eguelfi (5,5) senza cambiare utilità al gioco.

Agazzi, 6 per questo ragazzo ben amalgamato con gli altri colleghi di linea.

All. Breda, 6 È per gran parte merito suo se il Livorno quest’oggi “scippa” il pareggio al Crotone, buon modulo e direttive importanti dalla sua panchina.

 

Finisce in parita' lo scontro casalingo del Crotone con il Livorno: i rossoblu' non sono piu' ultimi in classifica

Pubblicato in Stadio
Domenica, 03 Febbraio 2019 18:46

Serie BKT 22esima giornata│Finisce con un pareggio l’incontro casalingo del Crotone con il Livorno. Una rete per parte nel primo tempo, ma il Crotone forse meritava qualcosa in più.

Tabellino.

Crotone  1

Livorno   1

Marcatori: Spolli (aut.) 5°, Simy 32°

Crotone (4-4-2): Cordaz, Sampirisi, Spolli, Vaisanen, Golemic, Barberis, Rohden (Molina), Zanellato (Benali), Firenze, Pettinari (Machach), Simy.

Livorno (3-4-1-2): Mazzoni, Gonnelli, Di Gennaro, Bogdan, Gasbarro

(Eguelfi), Agazzi, Luci, Valiani (Salzano), Giannetti, Murilo (Kupisz), Diamanti.

All. Breda

Arbitro: Francesco Fourneau di Roma 1

Assistenti: Cangiano - Grossi

Quarto giudice:Michele Giordano di Palermo

Ammoniti: Agazzi, Pettinari, Bogdan

Angoli:

Recupero  5 minuti

Spettat. tot. 6.625 € 37.154; biglietti 2.461 € 7.087; abbonati 4.164 rateo € 30.067

La partita.

Crotone non più ultimo in classifica, ma poco distante dalla zona salvezza. Il cammino per uscire definitivamente dalla zona grigia della classifica è ancora lungo ma non sarà tortuoso come nel girone d'andata. Contro il Livorno non è arrivata da parte degli squali la definitiva risposta per affrontare al meglio le prossime sfide. Ancora assente Nalini, il giocatore sembra che abbia poca voglia di tornare a giocare, mister Stroppa ha confermato i dieci/undicesimi vittoriosi contro il Foggia in trasferta. Unica novità il debutto dell'attaccante Pettinari in sostituzione di Machach. Il tecnico toscano Breda, per evitare di uscire sconfitto dal terreno dell'Ezio Scida ha tenuto fuori il centrocampista Fazzi sostituendolo con il difensore Gasbarro per rafforzare la linea difensiva. Protagonista non programmato il vento che ha soffiato alle spalle degli ospiti nella prima parte di gioco. Ed è propio il vento che aiuta il Livorno a passare in vantaggio al quinto minuto. Punizione dai venti metri per il Livorno con Diamanti che scodella il pallone in area avversaria, Spolli nel tentativo di rinviarlo lo deposita alle spalle di Cordaz a causa del vento. Lo svantaggio rallenta la spinta offensiva dei pitagorici per paura di subire il doppio svantaggio, ma non disdegnano la possibilità di cercare il gol. È Simy che rimette in parità l'incontro al minuto trenta. Dopo la rete del pareggio è un altro Crotone che mette sotto pressione gli avversari. Pettinari, Rohden, Simy, obbligano la difesa amaranto a continui falli nei pressi della propria area di rigore. Il personalismo di Firenze sulla fascia sinistra, e la poca precisione di Simy nelle conclusioni a rete evita al Crotone di passare in vantaggio. Bene Barberis come regista insieme a Zanellato. Qualche indecisione difensiva poteva costare cara ai pitagorici. Il pareggio non è il risultato che cerca il Crotone in questa partita e mister Stroppa cerca di cambiare volto alla sua squadra. Fuori il centrocampista Zanellato in non buona giornata, dentro il più esperto Benali e dopo qualche minuto Machach rileva lo stanco Pettinari. Brutta ripresa giocata dal Crotone senza alcun tiro in porta. Firenze ancora una volta ha preferito giocare per se e non per la squadra. Il punto conquistato serve poco per uscire dai play-out anche se mancano molte partite e nulla è definitivamente compromesso. Molina al novantesimo fa gridare al gol ma il portiere devia il tiro ravvicinato con il piece. Di positivo il terzo disultato utile consecutive che evita una possibile sconfitta se Cordaz nel finale non avesse deviato il in angolo.

Al Crotone ci pensa Simy: un gol dell'attaccante nigeriano a 5 minuti dal termine decide la partita esterna col Livorno

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 17 Settembre 2018 23:23

Serie BKT terza giornata│Livorno-Crotone si ripete il risultato di Coppa Italia in favore dei pitagorici. I rossoblù strappano lo 0-1 grazie a un gol di Simy a 5 minuti dal termine. I Livornesi hanno più occasioni, ma non le sfruttano. Cinici i rossoblù di Stroppa che, con una buona occasione, occiuffano i tre punti. Crotone adesso a 6 punti. 

Tabellino.

Livorno 0

Crotone               1

Marcatori: Simy 84°

Livorno (3-5-2): Mazzoni, Albertazzi (Giannetti), Dainelli, Di Gennaro, Maicon, Luci (Valiani), Diamanti, Agazzi, Iapichino Denis, Kozak (Raicivic), Murilio. All. Lucarelli

Crotone (3-5-2): Cordaz, Cuomo, Sampirisi, Marchizza, Faraoni (Stoian), Rohden (Molina), Benali, Firenze, Martella, Budimir (Simy), Nalin. All. Stroppa. All. Stroppa

Arbitro: Marco Piccinini di Forlì

Coll. Cataldo e Di Giudici

Quarto giudice: Meraviglia

Ammoniti: Benali, Faraoni, Diamanti, Di Gennaro

Angoli: 6 a 5 per il Crotone.

Recupero: 4 minuti nella ripresa

La partita.

Vincere e scalare la parte alta della classifica è l’unico modo per una squadra d’accreditarsi con i fatti quale candidata alla promozione nella massima serie. Il tecnico Giovanni Stroppa ed i suoi giocatori non si sono mai nascosti dal volere raggiungere tale obiettivo. Impresa difficile che si deve  conquistare  in ogni partita lottando contro tutto e tutti. Sul terreno “Armando Picchi” i pitagorici schierati inizialmente ed in corso d’opera, hanno cancellato definitivamente le critiche piovutegli addosso dopo la pesante sconfitta della prima giornata contro il Cittadella. Uomini come Cordaz, Sampirisi, Faraoni, Benali, Rohden, Martella, Stoian, già del Crotone in serie A, hanno confermato il loro spessore tecnico in serie B unitamente agli altri compagni. Bene Firenze nella continuità del buon campionato disputato col Venezia la passata stagione. Nessun cambio operato da Stroppa con riferimento alla formazione che ha battuto il Foggia all’Ezio Scida. Stessa cosa non ha fatto il tecnico toscano Lucarelli che per il debutto casalingo ha cambiato gran parte degli uomini sconfitti  in trasferta a Pescara. Sei i cambi: Dentro Mendes, Iapichino Denis, Maicon, Agazzi, Diamanti, Murilio, in sostituzione di Gonnelli, Fazzi, Valiani, Rocca, Porcino, Giannetti. Ottima ragnatela del Crotone a centrocampo ma centrocampisti lenti nell’impostare la ripartenza. Sulle fasce niente incursioni da parte di Martella a sinistra, Faraoni a destra, i due hanno preferito sorvegliare il reparto difensivo. Poco incisivi in fase offensiva la coppia Nalini, Budimir. Bene invece hanno fatto in difesa il trio Sampirisi, Cuomo, Marchizza non avendo mai lasciato incustodito le punte amaranto. Cordaz ha risposto alla grande nelle due uniche occasioni chiamato in causa. Esattamente al minuto trentasei su colpo di testa di Diamanti, ed al quarantaquattresimo su un altro colpo di testa di Dainelli. In entrambe le giocate ha respinto il pallone in calcio d’angolo da vero campione. Giusto il risultato di parità a reti inviolate scaturito nella prima parte. Non cambia la sceneggiatura dell’incontro ad inizio ripresa. Giocate del Crotone lente a centrocampo e poca profondità per gli attaccanti. Non insiste con gli stessi uomini mister Stroppa e manda in campo Stoian in sostituzione di Faraoni. Cambia volto il Crotone nel velocizzare le giocate. Al minuto sessantaquattro Di Gennaro impedisce a Nalini di mettere dentro il pallone. Al minuto sessantacinque è Stoian che dà favorevole occasione manda il pallone oltre la traversa. Più velocità nelle manovre, strilla Stroppa ai suoi dalla panchina, e perché questo avvenga anche nei pressi dell’area avversaria, manda in campo l’attaccante Simy in sostituzione di Budimir. Crotone più incisivo ed al minuto ottantaquattro Stoian dà il là all’azione che porta in vantaggio il Crotone. Dalla sinistra il centrocampista pitagorico crossa per Firenze che manda in area il pallone dove bene appostato trova Simy che lo mette dentro. Primo gol stagionale del pitagorico e primi tre punti in trasferta del Crotone che sommati a quelli della precedente giornata fanno decollare la squadra del presidente Gianni Vrenna nella parte alta della classifica. Sul terreno dell’Armando Picchi si ripete l’identico risultato dell’incontro di Coppa Italia. Migliore uomo del Crotone Cordaz autore di tre parate importante che hanno salvato il risultato. Livorno ancora a zero punti ma non crisi avendo la squadra uomini in grado di risalire la classifica.           

 

Il Crotone cerca il successo a Livorno per consolidare il ruolo di antagonista nella scalata alla Serie A

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 17 Settembre 2018 18:35

Livorno-Crotone oggi ore 21 stadio Armando Picchi. Debuttare nel modo migliore davanti al proprio pubblico, eliminare lo zero in classifica a spese del Crotone che dalla critica nazionale è considerato tra le favorite per la promozione in serie A, saranno le motivazioni del Livorno nell’incontro di lunedì sul terreno “Armando Picchi”. “Perché questo avvenga occorre tenere in apprensione la retroguardia pitagorica fin dall’inizio ed impedire ai centrocampisti avversari libertà di manovra -  ha dichiarato il tecnico toscano Lucarelli”. Sarà, quindi, un Livorno che potenzierà la fase offensiva inserendo la terza punta, Diamanti, in sostituzione del centrocampista Rocca. In casa pitagorica mister Stroppa potrà contare sulla disponibilità dell’intero gruppo (a parte il convalescente Barberis) per allestire la formazione idonea per il risultato positivo. Formazione che vince non si cambia e quella vittoriosa contro il Foggia sembra essere la più accreditata con Cordaz tra i pali; Cuomo, Sampirisi, Marchizza trio difensivo; Faraoni e Martella esterni di centrocampo, Benali, Rohden, Firenze, centrocampisti interni con il compito di sostenere a turno la spinta offensiva di Nalini e Budimir.

Probabili Formazioni:

Livorno (3-5-2): Mazzoni, Gonnelli, Di Gennaro, Dainelli, Fazzi, Luci, Valiani, Diamanti, Porcino, Kozak, Giannetti. All. Lucarelli

Crotone (3-5-2): Cordaz, Cuomo, Sampirisi, Marchizza, Faraoni, Benali, Firenze, Rohden, Martella, Nalin, Budimir. All. Stroppa. All. Stroppa

Arbitro: Marco Piccinini di Forlì

Coll. Cataldo e Di Giudici

Quarto giudice: Meraviglia

“Non ci siamo mai nascosti – ha affermato il tecnico del Crotone Stroppa – a proposito del risultato che il Crotone dovrà raggiungere a fine stagione. Essendo un addetto ai lavori, non vi posso dire con largo anticipo che saliremo in serie A, di sicuro saremo tra i protagonisti del campionato. Questa convinzione – ha detto Stroppa – sta maturando col passare delle giornate tra tutti noi in considerazione dei miglioramenti che stiamo facendo. Ho a disposizione una squadra forte e insieme cercheremo di centrare la promozione”. Parlando del prossimo avversario il tecnico ha dichiarato: “Sarà un incontro difficilissimo e dobbiamo cancellare dalla mente la vittoria in Coppa Italia, allora il Livorno non ha potuto schierare alcuni giocatori perché indisponibili e questo ha facilitato il nostro compito. Lunedì prossimo sarà un altro incontro dovendo affrontare una squadra veloce, aggressiva, con buoni giocatori a centrocampo ed in attacco, ma il nostro pensiero sarà vincere comunque”. Per quanto riguarda la formazione, mister Stroppa non intende attuare il turnover pensando ai prossimi difficili incontri: in casa contro il Verona, in trasferta a Pescara e poi di nuovo in casa contro il Brescia. “La formazione che scenderà in campo è sempre con riferimento all’incontro da affrontare e vincere”.

            

 

La serie B ritorna in campo a partire da venerdì: polemiche sulla nuova sentenza Chievo e il no ai ripescaggi

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 13 Settembre 2018 19:32

Serie Bkt terza giornata│Si ritorna in campo a partire da venerdì alle ore 14. Il Crotone in quel di Livorno lunedì 17 ore 21. L’incontro sarà diretto da Marco Piccinini (Forli). Coll. Cataldo e Dei Giudici. Quarto giudice Meraviglia. Non ventidue ma saranno ancora diciannove le squadre che comporranno il campionato cadetto. Il Consiglio di Garanzia dello sport, presidente Cesare Mastrocola, ha bocciato il ripescaggio delle squadre che lo avevano chiesto. Altra sentenza “deludente” quella inerente al Chievo a proposito delle plusvalenze fittizie: tre punti di penalizzazione ai clivensi da scontarsi nell’attuale campionati di serie A, 200 mila euro di multa e tre mesi di squalifica per il presidente Luca Campedelli. La richiesta del Procuratore Federale nei confronti del Chievo era di 15 punti di penalizzazione e 36 mesi di squalifica per il suo presidente. Nessun trauma quindi, né in seri A, né in serie B ed a scalare nelle altre categorie, si continua alla stessa maniera in cui sono iniziati i vari campionati. La quattro giorni della serie B, come già detto, riparte venerdì 14 con Venezia – Benevento (ore 21.00). Sabato gli incontri (ore 15.00) tra Ascoli – Lecce; Brescia – Pescara; Cittadella – Cosenza; Cremonese – Spezia (ore 18.00). Domenica ore 15.00 Salernitana – Padova e Verona – Carpi. Pitagorici impegnati in quel di Livorno lunedì 17 ore 21,00. Sul terreno Armando Picchi la squadra del presidente Gianni Vrenna torna dopo tre stagione dall’ultimo incontro (29esima giornata) terminato a rete inviolate. Quinto risultato utile consecutivo (2 vittorie, tre pareggi) che significò secondo posto in classifica per i pitagorici ad una sola lunghezza dalla capolista Cagliari, e 11 punti in più dal Pescara terzo in classifica. Per Cordaz, Martella, Budimir, Stoian, presenti in quella partita, la possibilità di riconquistare un altro importante risultato positivo da affiancare all’ultima vittoria contro il Foggia ottenuta sul terreno dell’Ezio Scida. La ripresa dei lavori in casa pitagorica è iniziata mercoledì 12 e, stando a quanto ha dichiarato il centrocampista Benali, componente della Nazionale Libica, da Livorno si deve tornare a casa possibilmente con il pieno dei punti. Buone notizie per mister Stroppa arrivano dalle condizioni del centrocampista Barberis (è stato sottoposto ad intervento al menisco) avendo ripreso a correre sul campo anche se in maniera ridotta. La piena disponibilità del giocatore è prevista prima della conclusione del girone d’andata.

 

Nuovo colpo di mercato del Crotone: dal Livorno arriva il centrale di difesa Ceccherini

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 07 Luglio 2016 00:31

Il Crotone ha acquistato il difensore centrale Federico Ceccherini. Per lui un contratto triennale con scadenza 30 giugno 2019. Si tratta di un difensore noto alla tifoseria pitagorica per essere stato avversario del Crotone in più campionati con la maglia del Livorno. Il neoacquisto rossoblù è una vecchia conoscenza del tecnico Davide Nicola che lo ha avuto alle sue dipendenze in serie B ed in serie A sempre con il Livorno. Nell’ultima stagione di serie B ha collezionato trentadue presenze e realizzato due gol. L’operazione di mercato è stata condotta e conclusa dal duo Gianni Vrenna (amministratore delegato) e Giuseppe Ursino (direttore sportivo). Si tratta di un difensore centrale temuto dagli attaccanti avversari per il senso tattico. Cresciuto calcisticamente nel settore giovanile del Livorno ha conosciuto anche il calcio di serie D con la Pistoiese (un solo campionato) per poi tornare al Livorno da dove non si è più mosso. La retrocessione della squadra toscana in Lega Pro nonostante i quattro allenatori che si sono succeduti sulla panchina tra cui Panucci, ha favorito il passaggio del giocatore tra le fila del Crotone. Rimarrà nella città di Pitagora i prossimi tre anni avendo sottoscritto un contratto triennale fino al 30 giugno 2018. Per Ceccherini si tratta dunque di un ritorno nella massima serie insieme al tecnico che lo ha avuto alle sue dipendenze. Soddisfatto e non poteva essere diversamente, Davide Nicola per l’operazione messa a segno dal Crotone. Giusto il tempo di sapere della sua nuova destinazione e poi Ceccherini dovrà immediatamente unirsi al gruppo degli altri rossoblù in partenza per il ritiro di Moccone.

 

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}