Calciomercato silenzioso del Crotone: in uscita Vido e forse Nalini, silenzio sugli acquisti

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 13 Gennaio 2020 19:56

È pur vero che mancano alcune settimane alla chiusura del calciomercato e quasi tutte le squadre aspettano prima di concludere operazioni in entrata e uscita.

Il Crotone ritrova Nalini e prepara la trasferta di Udine: «Ho sofferto lontano dal campo»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 05 Dicembre 2019 18:36

Serie BKT 15esima giornata│Pordenone-Crotone, stadio “Dacia Arena” di Udine domenica 8 dicembre ore 21. A tre gironi dalla sfida sicuro assente Molina per squalifica e ancora fuori per motivi fisici Benali, Lopez, Zak e Zanellato. Il tecnico dei friulani squalificato per tre giornate. L’arbitro del prossimo incontro sarà Giacomo Camplone di Pescara, coadiuvato dagli assistenti di linea Pagnotta e Margani e con quarto giudice a bordo campo Daniel Amabile di Vicenza.

La quindicesima giornata si caratterizza alla vigilia per la bagarre che si è formata nella parte alta della classifica alle spalle della capolista Benevento. La squadra di mister Inzaghi viaggia alla media di oltre due punti a partita per un totale di trentuno punti dopo quattordici giornate. Tra le inseguitrici della capolista, distanti nove punti, il Cittadella che affronta la Salernitana (sabato 7 ore 15), il Perugia che se la vedrà con il Cosenza lunedì 9 ore 21. Crotone e Pordenone, le altre due squadre alle spalle della capolista, saranno avversarie a Udine, sul terreno del Dacia Arena, nella sfida spareggio.

Mister Stroppa di sicuro non potrà schierare lo squalificato Molina, e deve fare i conti anche con gli acciaccati Benali, Max Lopez, Zak e Zanellato che si allenano rispettando i programmi riabilitativi. Marrone, per il riacutizzarsi del fastidio all’adduttore, e Gigliotti, a scopo precauzionale per un affaticamento, hanno lavorato a parte a scopo precauzionale. Friulani con l’handicap di non poter contare sulla conduzione tecnica dalla panchina dell’allenatore Attilio Tesser squalificato per tre giornate e multato di 5.000 euro.

Assenti a parte, conforta la conferma dell’attaccante Nalini tornato in buone condizioni fisiche. Il pitagorico, protagonista nel primo campionato di serie A, ha poi dovuto fare i conti con continui infortuni che l’hanno tenuto lontano dai campi di calcio. La sua piena disponibilità potrebbe essere l’arma vincente del Crotone nella seconda parte della stagione, quando la squadra che avrà più giocatori in piena forma potrà dire la sua per un determinato campionato. L’attaccante era tornato in campo dopo l’operazione al ginocchio disputando il match contro il Pisa del 20 ottobre, ma un problema fisico lo ha tenuto di nuovo fuori fino al match contro il Benevento (è sceso in campo nei minuti finali). Sabato contro il Cittadella invece è stato mandando sul terreno di gioco al 65’ disputando una buona gara.

Le dichiarazioni di Nalini ai microfoni di FcTv: «Mi è mancato il campo, ora voglio dare il massimo per la maglia che indosso quando entro in campo. Mi alleno con impegno mettendo in essere ciò che dice il tecnico per migliorarmi e dare il giusto contributo alla squadra affinché possa conquistare i tre punti e raggiungere l’obiettivo prefissato. Per la lunga assenza mi mancano i minutaggi nelle gambe, spero di ovviare a questa deficienza con il passare delle partite. Lontano dalle partite e fuori dal campo soffrivo tanto per non poter dare il mio contributo. La serie B è un campionato equilibratissimo. In questo momento la classifica è corta e questo induce a non perdere punti lungo la strada per non essere distanziati dalle altre squadre che si trovano insieme al Crotone. Contro il Pordenone una gara che dobbiamo farla nostra con i propri mezzi, nessun avversario regala niente durante la partita. Dobbiamo presentarci al cospetto del Pordenone con il giusto atteggiamento, approcciare bene la partita mettendo in pratica le disposizioni di mister Stroppa».    

 

 

Turno di pausa per il Crotone, poi il rush finale verso la salvezza. Stagione finita per Nalini: subira' intervento al ginocchio

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 17 Aprile 2019 17:55

Serie BKT 34esima│Turno di riposo il prossimo per i rossoblù in campionato. La prossima sfida in programma sarà in quel di Venezia sabato 27 aprile ore 15. È la giornata del riposo, ma anche della massima riflessione da parte del tecnico e dei giocatori che pensano al rush finale per portare a casa la salvezza nelle ultime quattro giornate.

Subito dopo la pausa, il Crotone (trentaquattro punti) sarà impegnato in quel di Venezia per la sfida spareggio play-out. Mercoledì (1 maggio ore 15) sul terreno dell’Ezio Scida l’incontro definito “il derby calabro campano” con i giallorossi del Benevento in lotta per la promozione in serie A. Sabato (4 maggio ore 15) un’altra sfida importante in Liguria in chiave salvezza contro lo Spezia lanciato verso i play-off. Sabato (11 maggio ore 15) in pieno clima dei festeggiamenti mariani (ricorre il settennale e il cinquecentesimo anniversario dal ritrovamento dell’Icona della Madonna) il Crotone chiuderà la stagione sul proprio terreno affrontando l’Ascoli.

La settimana di pausa, come abbiamo detto, mister Stroppa ed i suoi giocatori la stanno trascorrendo lavorando a pieno ritmo per recuperare la migliore forma e preparare con molta attenzione la strategia dei prossimi incontri. Al momento la classifica afferma di un Crotone fuori anche dalla mischia play-out quando, però, le squadre che gli stanno sotto giocheranno il prossimo incontro. Sarà una settimana di lunga attesa aspettando i risultati delle altre.

Considerando ormai spacciate le ultime due, Padova e Carpi, distanti diversi punti dalla quartultima posizione, l’attenzione dei tifosi pitagorici si sposta in primis sul risultato di Ascoli – Venezia, in caso di successo dei veneti il Crotone tornerebbe nei play-out e la prossima sfida dei pitagorici sarebbe contro un avversario ancora più agguerrita. L’altra partita che più da vicino interessa gli squali sarà Foggia – Livorno (terzultima e quartultima entrambe a quota trenta punti).

Una giornata, la prossima, che potrebbe terminare anche senza patemi d’animo per gli squali che vantano una migliore classifica avulsa nei confronti delle squadre che si trovano sotto. Scrutando con attenzione i numeri della classifica, il Crotone ha conquistato nei due incontri quattro punti contro Padova, Carpi, Livorno, e sei punti contro il Foggia.  Non mancano, quindi, le buone premesse per terminare un campionato che, iniziato male e continuato peggio fino al termine della prima parte, potrebbe concludersi con la “festa” della permanenza in serie B.

Intanto, la preparazione iniziata martedì 16 presso il centro sportivo l’Antico Borgo continua. Oggi è stata la volta di un altro pesante allenamento con particolare cura agli schemi, possesso palla, tiri piazzati, partitella a campo ridotto di quindici minuti e conclusione degli allenamenti in palestra. A parte per motivi precauzionali si sono allenati Benali (trauma contusivo costale), Simy e Spolli.  Per quanto riguarda Nalini, infortunato di lungo corso, verrà sottoposto ad intervento chirurgico al ginocchio.

Stagione sfortunata per il forte esterno pitagorico a causa dell’infortunio subito nell’incontro di Palermo. Da allora il giocatore ha fatto brevi apparizioni in campo contro Venezia, Spezia, Ascoli, Salernitana. Una lunga assenza che ha privato il Crotone della prestazione di un forte giocatore. Al suo attivo due dei tre gol (il terzo l’ha messo a segno Falcinelli) realizzati contro la Lazio nell’ultimo incontro salvezza di serie A stagione 2015-2016.         

Udine test cruciale per la salvezza del Crotone: Zenga recupera Nalini, dubbi in attacco

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 20 Aprile 2018 19:04

E' una partita importante, forse addirittura decisiva, quella che attende il Crotone a Udine. I calciatori insieme all'allenatore Walter Zenga hanno deciso di tornare ancora una volta in ritiro a Steccato di Cutro, soluzione che tanto bene sta facendo all'unita' della squadra. Domani, dopo la rifinitura, partiranno per Udine. Zenga recupera Nalini, anche se non e' dato sapere se l'esterno d'attacco potra' scendere in campo dal primo minuto. I dubbi maggiori in chiave formazione riguardano, dunque, il reparto offensivo. Se, infatti, Stoian e' confermato a centrocampo, l'allenatore dovrá decidere se schierare in toto la formazione che tanto bene ha fatto contro la Juventus oppure modificarla, visto anche il breve lasso di tempo trascorso tra i due impegni. In ballo ci sono Rohden e Diaby, ma anche Ricci, Trotta e Nalini. Piu' difficile pensare di non confermare Simy che in questo momento sembra essere l'attaccante piu' prolifico a disposizione di Zenga. Probabile formazione (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Stoian, Mandragora, Barberis; Ricci, Simy, Nalini.

 

Nalini si infortuna in allenamento, altra tegola per mister Zenga: adesso e' a corto di attaccanti contro la Fiorentina

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 30 Marzo 2018 17:05

Un'altra tegola si abbatte sul Crotone a proposito degli attaccanti alla vigilia di Fiorentina – Crotone. Come se non bastassero gli infortuni di lungo percorso di Tumminello (fermo dalla trasferta di Bergamo quinta giornata) e quello di Budimir (il giocatore si è infortunato nel corso di un allenamento infrasettimanale dopo l’incontro con la Spal), un altro infortunio ha interessato l’attaccante Nalini durante l’ultimo allenamento pre-trasferta di Firenze. Il giocatore era reduce dall’infortunio subito dopo 22minuti nell’ultimo incontro casalingo con la Roma. La pausa del campionato aveva però consentito il suo recupero per la soddisfazione di mister Zenga che poteva contare sull’eventuale impiego per la prossima trasferta. Nel corso della rifinitura prima della partenza per il capoluogo toscano Nalini non ha preso parte alla rifinitura. Gli esami strumentali a cui è stato sottoposto Nalini hanno evidenziato una distorsione muscolare di primo grado al flessore della coscia destra. L’assenza di Nalini potrebbe aprire le porte al ritorno di Rohden in formazione fin dall’inizio dopo un’assenza di sei giornate (ultima presenza a San Siro contro il Milan 20esima giornata). L’elenco dei convocati per Firenze comprende: Cordaz, Festa, Stoian, Rohden, Ceccherini, Barberis, Ricci, Izco, Pavlovic, Zanellato, Capuano, Trotta, Samprisi, Tumminello, Faraoni, Mandragora, Viscovo, Martella, Crociata, Benali, Ajeti, Simy. Indisponibili: Budimir, Markovic, Nalini, Simic.      

Crotone-Spal, parla Nalini: «Il nostro pubblico sara' l'arma in piu' per vincere domenica, ce la metteremo tutta in campo»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 22 Febbraio 2018 16:36

Crotone di nuovo al lavoro in vista del delicato match salvezza di domenica (ore 12.30) allo Scida contro la Spal. Allenamento mattutino per gli uomini di Walter Zenga, con il maltempo a dare una tregua dopo due giorni di pioggia intensa: i rossoblu', dopo l'incontro in sala video, si sono trasferiti sul terreno di gioco: la seduta e' iniziata con l'attivazione ed e' proseguita con un lavoro tattico con e senza palla. A seguire il gruppo ha sostenuto una partitella a campo ridotto e, per concludere, tiri in porta e calci piazzati. A parte Festa e Simic. Terapie e lavoro in palestra per Stoian. Marco Tumminello, attaccante di proprieta' della Roma, dopo l'operazione al ginocchio e la fase di riabilitazione svolta a Trigoria, e' rientrato a Crotone dove completera' il ciclo riabilitativo previsto e le sue condizioni verranno monitorate giorno dopo giorno. "Seguiamo alla lettera cio' che ci dice Zenga, mettiamo passione ogni giorno e intensita' su ogni esercizio per arrivare pronti alla sfida di domenica - dice Andrea Nalini ai microfoni di 'Fctv' -. Anche se contro il Benevento e' arrivata una sconfitta nei minuti finali, abbiamo disputato un'altra buona prestazione e dobbiamo ripartire da cio': contro la Spal sara' una partita importante e ce la metteremo tutta per ottenere la vittoria. Il nostro pubblico sara' un'arma in piu', ci aiutano e ci sostengono sempre". Nalini sta attraversando un buon periodo di forma ma "c'e' sempre da migliorare, devo fare di piu'. Sono a completa disposizione del mister e della squadra perche' davanti viene il gruppo e non l'io, questa - conclude - e' la strada per centrare la salvezza".

 

Verso Benevento-Crotone: Nalini torna in gruppo dopo l'influenza, ancora fuori Sampirisi e Stoian

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 15 Febbraio 2018 19:18

CROTONE: Doppia seduta d'allenamento per il Crotone. L'allenatore Zenga oggi ha fatto svolgere due sedute. Al mattino, nel centro sportivo, dove il gruppo ha sostenuto attivazione, possessi palla, tattica e conclusioni in porta. Nel pomeriggio la squadra ha lavorato nello stadio Scida, per una seduta basata sul lavoro tattico e le palle inattive. Nalini si e' ripreso dall'attacco influenzale ed e' tornato in gruppo; Sampirisi, operato allo zigomo dopo l'infortunio nella partita contro il Cagliari, ha svolto buona parte delle due sedute col gruppo, allenandosi con una speciale maschera protettiva. Il calciatore dovra' ancora attendere per il rientro. Non ci sara' invece Stoian, che ha subito una lesione di I Grado al soleo sinistro.

BENEVENTO: Doppia seduta di allenamento a Paduli per il Benevento che ha lavorato per tutta la giornata in vista del match casalingo di domenica col Crotone. Sgambata con i ragazzi dell'under 17 cui non ha preso parte Cataldi. Per domenica potrebbe esserci l'esordio da titolare del neo acquisto Sagna.

 

Crotone protagonista al Gran galà del calcio: Cordaz miglior portiere, Nalini giocatore rivelazione e Ceccherini difensore dell'anno

Pubblicato in Stadio
Sabato, 16 Dicembre 2017 14:25

Ritornano con tante novità e con ospiti illustri gli 'Italian Sport Awards - La notte dei Campioni dello Sport Italiano - Gran Galà del Calcio'. L'evento, ideato e prodotto dal giornalista Donato Alfani e arrivato alla sua 7° edizione, si svolgerà lunedì 18 dicembre nella splendida cornice del Mec Hotel di Capaccio Paestum (Sa). Un premio diventato negli anni uno dei più importanti nel panorama nazionale patrocinato dal Coni e della Figc. Una serata che si preannuncia spettacolare grazie anche all'ausilio dei diversi media partner (Corriere dello Sport, Tuttosport, Sportitalia, Eleven Sports Italia, Radio Sportiva, Radio Castelluccio e Alfani Press), fondamentali nella realizzazione del format. Tante le stelle del nostro sport che verranno premiati per la stagione 2016-2017, dando lustro ai meriti sportivi ma non solo, gettando lo sguardo anche al vasto mondo mediale e della comunicazione. "Siamo alla settima edizione e questo è già motivo d'orgoglio - ha affermato il presidente degli ''Italian Sport Awards'' Donato Alfani -. Vorrei ringraziare tutti i membri della giuria che con il loro voto hanno supportato questo format dando giusta riconoscenza ai maggiori talenti del nostro calcio". Di seguito, l'elenco completo dei premi: Serie A - Miglior Dirigente Sportivo dell'anno: Giovanni Carnevali (Sassuolo); Miglior Presidente dell'anno: Claudio Lotito (Lazio); Miglior Addetto Stampa: Stefano De Martino (Lazio); Miglior Squadra dell'Anno: Atalanta; Miglior Giocatore Rivelazione: Andrea Nalini (Crotone); Miglior Arbitro di Lega Serie A dell'anno: Rocchi; Miglior Portiere dell'anno: Alex Cordaz (Crotone); Miglior Difensore dell'anno: Federico Ceccherini (Crotone); Miglior Centrocampista dell'anno: Marco Parolo (Lazio); Miglior Attaccante dell'anno: Ciro Immobile (Lazio); Miglior Calciatore dell'anno: Ciro Immobile (Lazio); Miglior Procuratore dell'anno: Silvio Pagliari; Miglior Giovane Procuratore dell'anno: Mario Giuffredi; Miglior Allenatore dell'anno: Simone Inzaghi (Lazio); Miglior Giovane Allenatore dell'anno: Massimo Rastelli (Cagliari); Miglior Direttore Sportivo dell'anno: Gabriele Zamagna (Atalanta). Il Football club Crotone è stato inoltre premiato come Miglior sito web interattivo.

Allegri avverte: «Giocheremo contro il Crotone come se fosse un’altra finale». Nalini ribatte: «Per nulla impauriti»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 18 Maggio 2017 18:49

Serie A 37.esima giornata Juventus-Crotone domenica 21, ore 15, Juventus Stadium. Bianconeri alla ricerca del 31.esimo scudetto (sesto consecutivo), pitagorici in corsa per la salvezza. E chi l’avrebbe detto, ad inizio stagione, che la salvezza del Crotone sarebbe dovuta passare dal risultato degli ultimi due incontri con le squadre che hanno disputato la finale di Tim Cup, Juventus e Lazio. Per mister Nicola ed i suoi giocatori la finale Tim Cup è stata anche l’occasione di rendersi conto delle condizioni fisiche/tecniche dei prossimi avversari guardando una sola partita. Il livello di difficoltà del Crotone pensando sarà elevato, ma tra i pitagorici non mancherà la fiducia per rimanere in serie A. Di questo e della partita contro la Juve se ne parlerà nei prossimi giorni. Si parlerà di una Juve capace di vincere tre edizioni consecutive di Coppa Italia, avere la possibilità di conquistare il sesto scudetto consecutivo in caso di risultato positivo contro il Crotone domenica prossima, o contro il Bologna l’ultima giornata, poi si dirà che in quel di Cardiff, il 3 giugno, contro il Real Madrid, i bianconeri lotteranno per conquistare il titolo più importante che rincorrono da tempo: la Champions League. Se così fosse, dopo l’Inter, la Juve sarebbee la seconda squadra italiana a centrare il traguardo del triplete. Mister Allegri a proposito della prossima sfida ha già dichiarato: «Domenica dobbiamo assolutamente chiudere la pratica scudetto contro il Crotone. Giocheremo come se fosse un’altra finale». Juventus-Crotone sarà quindi un’altra finale che si giocherà nello Juventus Stadium tutto esaurito  e tra le decine di miglia dei tifosi di casa ci saranno anche tanti tifosi pitagorici che giungeranno a Torino da ogni città del Nord. La posta in palio è anche importante per il Crotone che, come dicevamo, si gioca la salvezza prima contro la Juve (un solo pareggio casalingo contro il Torino) e poi la prossima e ultima giornata contro la Lazio allo Scida. Arbitro della prossima sfida Paolo Silvio Mazzoleni. Assistenti Marco Barbirati e Alberto Tegoni. Quarto giudice Rodolfo Di Vuolo di Castellammare. Addizionali Massimiliano Irrati e FabioMaresca.

Le dichiarazioni di Andrea Nalini a proposito del prossimo incontro.

«Mancano due partite alla fine del campionato – ha dichiarato il pitagorico – e sappiamo che sono decisivi per la nostra salvezza La forza e la competitività della Juve è conosciuta dal mondo intero ma questo non significa che andiamo a Torino impauriti nell’affrontarli. In campo – ha affermato Nalini – presenteremo le nostre credenziali che sono quelle che ci stanno consentendo di essere la migliore squadra delle ultime sette giornate e poi al termine dell’incontro si vedrà cos’è successo». E per quanto riguarda le due prossime partite, contro Juve e Lazio, che potrebbero riscrivere la storia del Crotone, Nalini ha dichiarato: «Rimarremo nella storia e sarebbe una soddisfazione anche a livello personale aver fatto risultato e raggiunto la salvezza nel nostro terribile finale di campionato. Avrebbe dell’incredibile e sarebbe la dimostrazione che non abbiamo mai mollato di raggiungere la salvezza indipendentemente dalla forza degli avversari. Sappiamo – ha concluso Nalini – che la Juve non sottovaluterà il Crotone e giocheranno concentrati al massimo per festeggiare lo scudetto davanti ai loro tifosi».      

 

Un solo dubbio per mister Nicola: Mesbah o Martella. Nell’Inter l’unica assenza certa quella di Gagliardini per infortunio

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 07 Aprile 2017 17:04

Crotone – Inter domenica 9 aprile ore 15 stadio Ezio Scida. Un solo dubbio per mister Nicola: Mesbah o Martella. Nell’Inter l’unica assenza certa quella di Gagliardini per infortunio.

Probabili formazioni:

Crotone (4-4-2): Cordaz, Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella (Mesbah), Rohden, Crisetig, Capezzi, Stoian, Trotta, Falcinelli. All. Nicola                                                                  

Inter (4-2-3-1): Handanovic, D’Ambrosio, Medel, Miranda, Ansaldi, Kondogbia, Brozovic, Candreva, Banega, Perisic, Icardi. All. Pioli

Pochi dubbi per i due tecnici a proposito del prossimo incontro della 31.esima giornata sul terreno dell’Ezio Scida. In casa pitagorica nessuna defaillance per motivi fisici o squalifiche, tutti disponibili. L’unica incognita che si porta dietro mister Nicola è l’impiego di Martella o Mesbah nel ruolo di quarto difensore sinistro. Per il resto della formazione la conferma dei dieci/undicesimi è scontata, compresa la presenza del bomber Falcinelli che a Verona è uscito anzitempo per un taglio al ginocchio. Tra i neroazzurri non ci sarà di sicuro il centrocampista Gagliardini (distorsione al ginocchio) per la cui sostituzione mister Pioli sembra essere orientato su kondogbia al fianco di Brozovic per confermare il duo di centrocampo. Rimane in piedi anche il ballottaggio tra Ansaldi e Murillo per quanto riguarda il ruolo di difensore sinistro. Andrea Nalini, attaccante pitagorico proveniente dalla Salernitana serie B, nove presenze nell’attuale campionato, nessun gol realizzato fino ad ora, a proposito della prossima sfida ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Nalini, i tifosi attendono i tuoi gol...

Li aspetto anch’io, sono a disposizione della squadra e del tecnico e quando mi fa giocare cerco di dare il massimo.

Che difficoltà stai incontrando in questo campionato?

A Crotone sono stato accolto bene, è un ottimo ambiente familiare che ti fa sentire a proprio agio. Il salto di categoria l’ho risentito un po’, ma adesso ho ridotto il gap grazie a mister Nicola che ci fa lavorare bene durante gli allenamenti.

Arriva l’Inter di Icardi, come ti sei preparato per quest’incontro?

Personalmente non conosco Icardi, è un campione temibile. Dobbiamo contrastare lui e la sua squadra con il giusto entusiasmo. Credo nella vittoria del Crotone.

Se sarai in campo e lo sarà anche Icardi, cercherai la sfida a distanza per il gol?

Al momento sono distante un miglio dalle qualità tecniche di Icardi. Mi farebbe già tanto piacere riuscire ad imitarlo in alcune giocate. In queste partite, dove l’avversario è più forte nei singoli e nel complesso, è uno stimolo in più per aumentare la forza del contrasto.

In quale zona del campo ti piace giocare?

Ho sempre fatto l’esterno destro in uno schieramento a quattro ma anche come seconda punta se il mister me lo chiede. Giocando sulla fascia mi esalto di più con palloni che mi arrivano in profondità. Il Crotone attuale sta dimostrando nell’assieme di essere una formazione di serie A in grado di competere contro tutti. Rispettiamo l’Inter ma non abbiamo paura.

 

Mister Nicola per quanto riguarda la prossima partita con l’Inter:

“Incontriamo una squadra che non è quella che abbiamo affrontata nel girone di andata. Allora erano reduci da un periodo non positivo che aveva provocato l’esonero del tecnico. Contro di noi hanno giocato la partita della “resurrezione” che hanno vinto negli ultimi sette minuti per nostri errori. La prossima Inter è una squadra che ha inanellato molti successi in campionato. Sono in difficoltà per quanto riguarda la Champions League ma questo è altro discorso. L’Inter non la deve scoprire il Crotone. Dobbiamo essere consapevoli delle nostre forze e mettere in campo ciò che di buono sappiamo fare come a Verona contro il Chievo. Chiederò ai miei uomini di essere sempre lucidi ed in partita dall’inizio alla fine, in particolare evitare di distrarci in difesa. Il Crotone ha un finale di campionato molto duro che ci impone di non mollare. Contro l’Inter sarà una partita molto difficile non soltanto dal versante tecnico/tattico ma soprattutto dal versante psicologico. Il Crotone dovrà essere quasi perfetto al cospetto di un avversario di qualità. I cinque punti di distanza dalla quartultima li dobbiamo annullare nelle prossime giornate e questo implica non mollare contro chiunque”.          

 

 

 

Pagina 1 di 2

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}