Crotone, domani partitella d'allenamento allo Scida contro l'Isola Capo Rizzuto. Festa, Izco, Rohden e Simic sono out

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 14 Marzo 2018 20:25

Prosegue la preparazione del Crotone in vista del match casalingo di domenica contro la Roma di Eusebio Di Francesco. Dopo la doppia seduta di ieri per portieri e difensori, oggi e' stato il turno dei centrocampisti e degli attaccanti. Nella sessione mattutina, i rossoblu' sono stati impegnati in un lavoro tecnico tattico; successivamente, pranzo di gruppo e nel pomeriggio tutti in campo per svolgere attivazione, forza sulla sabbia, partite a tema e a pressione, esercitazioni situazionali (uno contro uno, due contro due e tre contro due) e conclusioni in porta. Non hanno preso parte alla seduta Festa, Izco, Rohden e Simic. Domani, alle 15, e' in programma una partitella d'allenamento allo Scida contro l'Isola Capo Rizzuto, formazione che milita nel campionato di Serie D.

 

Budimir sottoposto a intervento chirurgico dopo la frattura al piede piede sinistro

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 14 Marzo 2018 17:36

L'attaccante del Crotone Ante Budimir è stato sottoposto oggi a un intervento chirurgico di riduzione e stabilizzazione della frattura del terzo metatarso del piede sinistro, già immobilizzato nei giorni scorsi. L'intervento, perfettamente riuscito, è stato eseguito presso l'ospedale universitario di Vienna dal Dott. Hans-Jörg Trnka. Budimir verrà dimesso dall'ospedale nella giornata di domani e nei prossimi giorni verrà stabilita la ripresa dell'attività sportiva.

 

Budimir sottoposto a intervento chirurgico dopo la frattura al piede piede sinistro: e' riuscito bene

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 14 Marzo 2018 17:28

L'attaccante del Crotone Ante Budimir è stato sottoposto oggi a un intervento chirurgico di riduzione e stabilizzazione della frattura del terzo metatarso del piede sinistro, già immobilizzato nei giorni scorsi. L'intervento, perfettamente riuscito, è stato eseguito presso l'ospedale universitario di Vienna dal Dott. Hans-Jörg Trnka. Budimir verrà dimesso dall'ospedale nella giornata di domani e nei prossimi giorni verrà stabilita la ripresa dell'attività sportiva.

 

Parla l'ultimo arrivato in casa rossoblu', Luka Markovic: «Qui scelta migliore, Serie A e' scacrificio e attaccamento»

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 12 Marzo 2018 16:43

Presentato questa mattina dal dg Raffaele Vrenna l’attaccante Luka Markovic. All’indomani dalla strepitosa vittoria ottenuta dai pitagorici contro la Sampdoria, la sala stampa dell’Ezio Scida riapre nuovamente i battenti per la presentazione dell’ultimo arrivato in ordine di tempo: il diciottenne attaccante Luka Markovic. Il suo arrivo a Crotone porta la data di venerdì 9 marzo, ma già domenica era tra i pitagorici convocati che sono andati in panchina: “Non nascondo – ha affermato Markovic – che un pensierino alla possibilità di entrare in campo, quando il Crotone conduceva con ampio margine, l’ho fatto. Mister Zenga ha optato per altre sostituzioni ed ha fatto benissimo considerando il risultato finale”. Parlando del Crotone Luka ha dichiarato: “sono arrivato in una grande famiglia e domenica mi sono reso conto stando in panchina di che pasta è fatta la serie A. Sacrificio e attaccamento alla maglia che indosso saranno le mie prerogative a favore del Crotone”. “Seguivamo il giocatore da più tempo – ha dichiarato il dg Raffaele Vrenna – anche a Belgrado dove ci eravamo recati per seguirne altri. Essendo un extracomunitario si è dovuto attendere che compisse il diciottesimo anno di età per poterlo tesserare. È un acquisto in prospettiva che crescerà con il Crotone per raggiungere buoni traguardi nella massima serie. Si tratta di un elemento che nel suo Paese è stato in forza con la Stella Rossa e del Cukaricki squadre di prima divisione. La società – ha detto il dg Vrenna – continua a crescere nella massima serie e per quanto riguarda i giovani calciatori preferiamo avere una più ampia rosa di proprietà. Luka ci è stato suggerito da un procuratore mio amico che segue molti calciatori europei. L’attaccante Markovic era molto richiesto da altre società e siamo contenti per averlo portato tra noi”.              

SPOGLIATOI│Zenga: «Bravi i ragazzi a reagire dopo le sconfitte: pensiamo a noi stessi e giochiamo con coraggio»

Pubblicato in Stadio
Domenica, 11 Marzo 2018 18:00

Dopo due sconfitte si rialza il Crotone di Walter Zenga tornato alla vittoria senza troppi patemi contro la Sampdoria. "Sono stati bravi i ragazzi, io ho fatto poco e niente - dice il tecnico del Crotone a Sky - sono stati bravi a capire che le prestazioni c'erano state ma gli episodi ci avevano penalizzati nelle partite precedenti. Non si sono depressi e oggi hanno ottenuto una bella vittoria. Dopo il Benevento e la Spal abbiamo sistemato piccoli errori, dobbiamo pensare a noi stessi, giocare con coraggio, divertendoci. Stoian? l'equilibrio e' la cosa piu' importante in una squadra: lui ha carisma, carattere, personalita', sapevamo che non poteva reggere 90' ma e' stato bravo ad aggredire e a far girare la squadra".

 

LE PAGELLE│Trotta show allo Scida! Prestazione super dei rossoblu': dirige il maestro Zenga...

Pubblicato in Stadio
Domenica, 11 Marzo 2018 17:41

Crotone (4-3-3):

Cordaz: 6,5 Primo tempo di ordinaria amministrazione. Nella seconda parte del match due interventi da manuale. Più sicuro nelle uscite. Sembra aver superato le difficoltà delle precedenti partite.

Faraoni: 6 attivissimo in fase di copertura ha avuto la possibilità di dare una mano anche alla fase offensiva.

Ceccherini: 6,5 primo tempo e secondo da sogno non ha concesso nulla a Quagliarella e compagni.

Capuano: 6,5 Prezioso il suo apporto mantenendo salda la linea di centro.

Martella: 6,5 Non ha concesso nulla al suo avversario annullandolo nella prima e nella seconda parte della gara.

Benali: 6,5 Un lavoro oscuro quanto concreto. Dopo il suo arrivo i pitagorici hanno finalmente qualcuno che mette ordine a centrocampo. Suo il tiro che porta al gol Trotta

Stoian:7 Quando un calciatore ha tecnica, può giocare in qualsiasi ruolo. E’ il caso di oggi per Stoian che ha svolto nella fase di ripartenze dei rossoblù. Lesto a mettere dentro un pallone che aveva respinto il portiere su rigore di Trotta.

Mandragora: 6,5 Ormai è parte preziosa del centrocampo. È riuscito a trovare la posizione giusta per aiutare concretamente i compagni di linea e di attacco.

Ricci: 6 Un po’ incolore ma tutto sommato raggiunge la sufficienza.

Trotta: 7,5 è stato il migliore in campo. Presente su tutti i palloni è riuscito ad andare a segno per ben due volte. Ha fatto tutto lui: anche quando ha consegnato nei piedi di Caprari il pallone che, sugli sviluppi, ha consentito alla Samp di accorciare le distanze.

Nalini: 6,5 Sicuro avrà un futuro splendente il ragazzo. Continua a migliorare partita dopo partita.

Simy: 6 Rientrato in sostituzione di Nalini si è reso strepitoso su un’azione che ha consentito al Crotone di portare a 4 le reti in suo favore, anche se c’è da dire che c’è stata la collaborazione della difesa della Samp.

All. Zenga: 8 Ha disposto la squadra in maniera regale ed ha raccolto i giusti benefici.

Sampdoria (4-3-1-2):

Viviano: 5,5 Incassa ben 4 reti ma poche sono le sue responsabilità.

Sala: 5 una partita incolore tanto da essere sostituito da Preat.

Silvestre: 5.5 buona partita ma nulla da fare con il suo avversario diretto oggi troppo in palla.

Ferrari: 5 si è perso sul campo di questa battaglia: non ha dato il giusto apporto per le sue qualità.

Murrui: 5 ha tentato di dare il giusto apporto, ma padroni del centro campo sono stati i pitagorici.

Torreira: 5 stesso comportamento di Murri.

Linetty: 5 Si è perso nel secondo proprio nella fase offensiva della Samp.

Ramirez: 5 Partita da dimenticare sostituito da Zapata molto più concreto nel modulo di giuoco.

Caprari: 6 Fermo nel primo tempo, tutta un’altra storia nel secondo. Dà i migliori palloni, compreso quello d’oro per Zapata messo splendidamente alle spalle di Cordaz.

Quagliarella: 5 Non si è visto per tutta la durata della partita.

All. Giampaolo: 5 Quattro reti a Crotone sono troppe, il modulo ha funzionato male.

 

 

La grande abbuffata: poker del Crotone alla Samp, stupenda risposta degli uomini di Zenga

Pubblicato in Stadio
Domenica, 11 Marzo 2018 17:00

Serie A 28esima giornata│Riscatto Crotone dopo tre pareggi e due sconfitte consecutive nelle ultime cinque partite. Tutto facile per i calabresi che risolvono agevolmente la pratica Sampdoria vincendo per 4-1. Una partita praticamente mai in discussione con il Crotone che riesce subito ad andare in gol e a chiudere gia' la prima frazione avanti di tre reti. La Samp si sveglia troppo tardi, prova a riaprire il match con il gol della bandiera di Zapata ma nel finale subisce anche la quarta rete. Smargiassata finale del presidente Ferrero che abbandona polemicamente lo stadio.

Tabellino.

Crotone       4

Sampdoria   1

Marcatori: Trotta 5°, Stoian 23°, Trotta 36°, Zapata 69°, Simy

Crotone (4-3-3): Cordaz, Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella, Stoian (Barberis), Mandragora, Benali, Ricci, Trotta, Nalini (Simy). All. Zenga

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano, Sala, Silvestre, Ferrari, Murru, Barreto, Torreira (Capezzi), Linetty, Ramirez (Zapata), Quagliarella, Caprari. All. Giampaolo

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni (Bergamo)

Giudici di linea: Alessandro Lo Cicero (Brescia) - Lorenzo Gori (Arezzo)

Quarto giudice: Marco Serra (Torino)

Var: Rosario Abisso (Palermo). Avar: Giulio Dobosz (Roma1)

Ammoniti: Linetty, Martella

Angoli: 10 a 5 per la Sampdoria

Recupero: 3 e 4 minuti

Spett. tot. 8.738 € 140.440 Biglietti 1.485 € 19.520. Abb. 7253 rateo € 120.920

La partita.

Un minuto di raccoglimento prima dell'incontro per ricordare Davide Astori e per lo stesso motivo squadre in campo con il lutto al braccio e una patch sulle maglie con la scritta: Ciao Davide. La cronaca. Il Crotone non doveva e non poteva rinviare il ritorno al successo ad altra data per motivi di classifica. Ultima vittoria tra le mura amiche per i rossoblù risaliva alla diciassettesima giornata (Crotone-Chievo 1-0). Un'altra battuta d'arresto significava rimanere impantanati al penultimo posto nel mentre diminuiscono le giornate. I pitagorici hanno evitato che questo accadesse mettendo da parte tutti i timori reverenziali e sfoderando la giusta prestazione contro un avversario mai domo. Un Crotone cinico nei momenti clou dell'incontro che ha saputo soffrire quando la Sampdoria cercava il vantaggio proiettandosi in avanti con i difensori. Indisponibili Budimir, Izco, Rohden, Simic e Tumminello; mister Zenga ha schierato inizialmente il trio d'attacco Ricci, Trotta, Nalini. Quartetto difensivo con il ritorno di Faraoni terzino destro al posto di Sampirisi. Novità  anche a centrocampo con Stoian in sostituzione di Barberis. Compito di Ricci rafforzare il reparto in fase di ripiegamento. La forza iniziale dei pitagorici si evince lungo le fasce dove operano in sovrapposizione Benali, Nalini a sinistra, Stoian, Ricci a destra. Il tecnico blucerchiato Giampaolo ha preferito schierare i dieci/undicesimi scesi in campo la passata giornata: Sala difensore destro in sostituzione di Bereszynski. Confermato il duo d'attacco Quagliarella, sostenuto da Ramirez sulla trequarti. Nessun cambio a proposito del modulo (4-3-1-2) che tanto bene sta facendo nel corso del campionato. È subito Crotone al quinto minuto con Trotta che mette dentro il pallone in seguito a calcio d'angolo (terzo gol stagionale del pitagorico). Un grande Nalini ha fatto la differenza risultando il migliore in campo nel primo tempo. Lo stesso giocatore al minuto undicesimo costringe la difesa ospite a rifugiarsi in angolo per evitare di capitolare. Il raddoppio del Crotone arriva al minuto 21esimo ancora per merito di Nalini che si procura il calcio di rigore. Dagli undici metri batte Trotta, respinge Viviano ma raccoglie la sfera Stoian mettendola dentro (secondo gol stagionale). Doppio vantaggio degli uomini di mister Zenga che continuano a mettere sotto la Sampdoria del presidente Ferrero che in maniera polemica abbandona lo stadio. In evidenza ancora Nalini che da dentro l'area avrebbe potuto triplicare se non avesse calciato addosso al portiere. Tempo sette minuti e arriva la terza marcatura per il Crotone realizzata da Trotta su confermata dal Var. Mister Giampaolo cerca di calmare la furia del Crotone con l'ingresso in campo dell'attaccante Zapata al posto del centrocampista Ramirez, ma nulla cambia, sono sempre i pitagorici a condurre il gioco. Quagliarella in campo giusto per atto di presenza, Ceccherini e Capuano a turno lo hanno annullato. Giampaolo incredulo per ciò che sta accadendo alla sua squadra effettua le altre due sostituzioni facendo entrare l'ex  centrocampista Capezzi al posto di Torreira e Praet in sostituzione del difensore Sala. È ancora il Crotone che potrebbe segnare il quarto gol se Trotta fosse stato più preciso. Al minuto sessantaquattresimo è Cordaz a mettersi in evidenza respingendo un pericoloso pallone. Un po' la stanchezza, ma anche la pressione degli avversari, il Crotone è costretto a difendersi ed al minuto sessantanove subisce il gol realizzato da Zapata. Mister Zenga non vuole un Crotone basso e manda in campo l'attaccante Simy in sostituzione di Nalini che ormai aveva dato tutto. Si cautela in difesa il Crotone facendo entrare il difensore Sampirisi in sostituzione del centrocampista Ricci. In ripartenza con con Simy, i pitagorici trovano il quarto gol e si può dichiarare vittoria dopo le due precedenti sconfitte contro Benevento e Spal che tante polemiche avevano innescato. Domenica prossima è un'altra giornata ancora più difficile contro la Roma, ma il Crotone ha evidenziato che ama trasformare a suo favore tutto ciò che all'inizio appare difficile. 

 

Zenga si aspetta la reazione con la Sampdoria: «Episodi ci remano contro, ma non sono preoccupato»

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 09 Marzo 2018 18:43

Serie A 28esima giornata│Crotone-Sampdoria stadio Ezio Scida domenica 11 marzo ore 15. Assenti Budimir (frattura del terzo metatarso piede sinistro) e Izco. Recupera il portiere Cordaz. Ex il tecnico Zenga e il difensore Gianmarco Ferrari.

Probabili formazioni:

Crotone (4-3-3): Cordaz, Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella, Benali, Barberis, Mandragora, Ricci, Trotta, Nalini. All. Zenga

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano, Sala, Silvestre, Ferrari, Murru, Barreto, Torreira, Linetty, Caprari, Quagliarella, Zapata. All. Giampaolo

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni (Bergamo)

Giudici di linea: Alessandro Lo Cicero (Brescia) – Lorenzo Gori (Arezzo)

Quarto giudice: Marco Serra (Torino)

Var: Rosario Abisso (Palermo) Avar: Giulio Dobosz (Roma1)

Ripartire dalla prossima partita interna contro la Sampdoria per risalire la classifica e abbandonare la terzultima posizione è l’obiettivo dichiarato dai pitagorici. Conoscendo la loro determinazione nell’affrontare qualsiasi avversario, la conquista dei tre punti è una meta non proibitiva anche contro i blucerchiati sesta forza del campionato e in piena lotta per l’Europa league. La passata stagione la doppia sfida si concluse abbondantemente a favore dei pitagorici: pareggio (1-1) allo Scida e vittoria (1-2) in rimonta sul terreno del Luigi Ferraris con gol di Falcinelli e Simy. Nell’attuale campionato è stata la Sampdoria ad aggiudicarsi l’incontro d’andata contro il Crotone, bucando per cinque volte la porta difesa da Cordaz.  Il fermo della precedente giornata (il Crotone recupererà mercoledì 4 aprile alle ore 18.30), dovuto al lutto che ha colpito il mondo del calcio per la morte di Davide Astori, ha permesso a mister Zenga di recuperare qualche acciaccato, ma ha perso Budimir che si è procurato nel corso dell’allenamento la frattura del terzo metatarso del piede sinistro. Altro indisponibile sarà Izco infortunatosi durante l’amichevole col Sersale.  L’attaccante pitagorico Budimir, ex blucerchiato, rimane fermo quando stava attraversando un buon momento di forma evidenziato dalla doppietta messa a segno contro la Spal. Domenica prossima sarà la volta di Trotta a essere schierato inizialmente primo attaccante dopo due giornate. Al suo fianco Nalini metronomo lungo la fascia sinistra e Ricci a destra, formeranno il trio d’attacco. L’interrogativo più grosso, quello riguardante la disponibilità di Cordaz, è stato annullato visto che il numero uno pitagorico è tornato in buona forma. Faraoni terzino destro in sostituzione di Sampirisi sarà l’altra novità. Per il resto della formazione niente di nuovo con riferimento all’undici sconfitto in casa dalla Spal. Sampdoria con gli stessi nove/undici che hanno battuto l’Udinese prima del rinvio della ventisettesima giornata. Le uniche varianti riguardano il difensore destro Bereszynski e il trequartista Ramirez al cui posto mister Giampaolo schiererà Sala in difesa e Zapata dietro le due punte Quagliarella, Caprari. Per mister Zenga sarà l’incontro dell’ex come tecnico di una squadra della quale ha conservato un buon ricordo. “Come ex allenatore della Sampdoria ho un buon ricordo anche se il rapporto con la squadra si è interrotto in anticipo. Essere ritornato a distanza di anni in quell’ambiente è stato fantastico. Se poi non c’è stata una continuità lavorativa ho le mie colpe. Mi conforta anche che il presidente Ferrero ha ammesso di aver commesso qualche errore di valutazione. Da prossimo avversario della Sampdoria nessuna rivalsa per quello che è stato il passato”. Del Crotone mister Zenga ha affermato: “Tre pareggi e due sconfitte nelle ultime cinque giornate non derivano da una crisi della squadra. Alcune casualità negative ci hanno penalizzato nel risultato. Adesso dobbiamo ripartire e bene avendo il Crotone le giuste qualità per farlo. Agli attuali problemi occorrono le giuste soluzioni lavorando bene nel corso della settimana – ha detto Zenga – e con maggiore attenzione durante la partita. Il Crotone è la stessa squadra che in precedenza ha messo sotto Cagliari, Inter e Atalanta. Poi – ha continuato Zenga – ci sono partite che si perdono per variabili imprevedibili che pregiudicano la classifica. Il Crotone, come sostengo da tempo, non gioca male, ha mollato in due sole occasioni: contro la Lazio e dopo il terzo gol subito nell’incontro con la Spal”. A proposito degli avversari il tecnico pitagorico ha dichiarato: “La Sampdoria è una squadra paziente che non ha fretta di andare in gol nel corso della partita, sa sfruttare il momento opportuno. Aggredisce bene la profondità con uomini come Quagliarella, Zapata, Caprari. Di fronte a un simile avversario nessuna paura da parte del Crotone. I miei uomini devono giocare con la convinzione di potercela fare. In campo voglio il bel gioco che è propedeutico al successo e fa divertire il pubblico”. Poi un richiamo a ciò che è stato il suo trascorso da giovane giocatore prima di raggiungere il successo: “Il lavoro al mattino, gli allenamenti col settore giovanile nel pomeriggio, la scuola di sera”.       

 

 

 

 

Tesserato dal Crotone l’attaccante Luka Markovic: il neopitagorico indosserà la maglia numero 33

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 09 Marzo 2018 18:13

Tesserato dal Crotone l’attaccante Luka Markovic. Si tratta di un giovane e promettente attaccante che rimarrà in forza al Crotone fino al 2021. Un colpo di mercato in prospettiva, trattandosi di un calciatore che ha compiuto 18 anni lo scorso 19 febbraio. Per poterlo tesserare la società pitagorica ha dovuto vincere la concorrenza di squadre italiane e europee. Gioca nelle nazionali giovanili della Serbia e ha fatto parte della Stella Rossa e del Cukaricki disputando anche la Yoth Europa League. Si tratta di un attaccante che si fa rispettare nell’area di rigore avversaria, potente fisicamente, forte nel gioco aereo e con il fiuto del gol. Il neo pitagorico indosserà la maglia numero 33.   

La lega di Serie A comunica il calendario dei recuperi dell'ottava giornata di ritorno: si gioca 3 e 4 aprile

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 09 Marzo 2018 11:01

Tre gare al martedi' e tre al mercoledi', in attesa di stabilire la data del derby di Milano. La Lega di serie A comunica il calendario dei recuperi dell'ottava giornata di ritorno, dove sette gare sono state rinviate a seguito della tragedia che ha colpito il mondo del calcio con l'improvvisa scomparsa di Davide Astori. Martedi' 3 aprile alle 18.30 si giocheranno Atalanta-Sampdoria, Genoa-Cagliari e Udinese-Fiorentina; mercoledi' 4 aprile sara' la volta di Benevento-Verona alle 17 e Chievo-Sassuolo e Torino-Crotone alle 18.30. Due variazioni nel programma dell'undicesima giornata di ritorno, vista la richiesta formulata dall'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive di posticipare l'orario di Chievo-Samp, a causa di un concomitante evento cittadino con grande richiamo di pubblico: la gara del Bentegodi si giochera' sempre il 31 marzo ma alle 18, anziche' alle 15; anticipata di tre ore Cagliari-Torino, inizialmente programmata alle 18. Per quanto riguarda invece la 12esima di ritorno, Spal-Atalanta slitta da venerdi' 6 a sabato 7 aprile, con calcio d'inizio alle 18.

 

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}