Presentato il neoacquisto Benali: «Volevo a tutti i costi questa maglia e ora non vedo l'ora di scendere in campo»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 18 Gennaio 2018 14:29

"Sono pronto ad impegnarmi per aiutare il Crotone a raggiungere l'obiettivo salvezza. E' soddisfatto dell'impatto con la sua nuova squadra Amede Benali, il centrocampista inglese di origini libiche arrivato dal Pescara a rinforzare il Crotone di Walter Zenga. "Ho parlato con il mister ieri - afferma - e mi ha detto quello che vuole e si aspetta da me. Io cerchero' di fare di tutto per aiutare il Crotone". Benali spiega come e' arrivato in Calabria: "Il Crotone mi aveva cercato anche in estate, ma la cosa non si era potuta fare. Poi quando si e' riproposta l'opportunita' sono venuto di corsa perche' la societa' ha dimostrato tanta fiducia nei miei confronti. Grazie anche al presidente del Pescara che mi ha concesso la possibilita' di tornare a giocare in A". Riguardo al suo ruolo, il calciatore sottolinea la sua predisposizione a giocare in mezzo al campo. "Il mio ruolo - dice - e' sempre stato giocare in mezzo al campo. Preferisco fare la mezz'ala piu' che l'esterno anche se sono stato utilizzato in ruoli diversi e per questo sono a disposizione della squadra. Io ho sempre dato il massimo dove sono stato. Spero di poter dare qualita' al Crotone, che ha gia' calciatori validi, attraverso assist e magari gol". Benali, che racconta di essere nato a 5 minuti dallo stadio di Manchester, aggiunge di essere rimasto stregato dal calcio italiano. "Ho fatto tutti settori giovanili in Inghilterra e poi 5 anni fa sono arrivato in Italia e pensavo di stare poco. Invece mi sono trovato bene, nel calcio ed anche fuori. Volevo giocare in serie A e dopo l'anno scorso che e' andata male col Pescara, voglio vincere questa sfida con il Crotone. In Inghilterra il calcio e' meno tattico, sembra piu' una gara di basket che si gioca a livello fisico a chi fa piu' gol, mentre in Italia c'e' molta piu' tattica". Per l'arrivo di Benali le pagine social del Crotone si sono riempite di commenti entusiasti dei tifosi libici: "Loro - spiega Benali - vivono per il calcio. Somigliano per passione ai tifosi del sud Italia. Vi dovrete aspettare tanti libici che seguiranno il Crotone".

E' gia' ''Zenga-mania'' a Crotone: presentato il nuovo tecnico rossoblu', l'entusiamo dei tifosi

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 08 Dicembre 2017 19:42

È già Zenga-mania. Centinaia di tifosi, questo pomeriggio, assiepati nella curva sud Giorgio Manzulli dell’Ezio Scida per salutare il nuovo tecnico rossoblù che siederà sulla panchina del Crotone dopo l’addio di Davide Nicola. Zenga ha portato l’entusiasmo che serviva dopo la parabola burrascosa delle ultime settimane del Crotone che conta ancora di una posizione in classifica confortante. Il primo contatto di Zenga è stato con i tifosi della curva sud che lo hanno accolto con un tifo da serie A come se fosse una partita casalinga. Appena fatta la sua entrata in campo, scoratato dallo staff tecnico e dai fotografi, mister Zenga è stato accolto dalla curva con due cori abbastanza chiari: «Vogliamo gente che lotta» e «Resteremo in serie A». Giunto quindi ai piedi della curva, mister Zenga piacevolmente impressionato dal calore della "Manzulli" ha esclamato all'indirizzo del presidente Gianni Vrenna: «La passione c'e'». Quindi la conferenza stampa di presentazione con lo stesso presidente e il ds Beppe Ursino. «Sono nel posto giusto – ha detto Zenga -. Negli ultimi due anni le cose per me, da tecnico, non sono andate bene perché mi sono trovato a dirigere squadre che avevano dei problemi. A Crotone ho trovato una famiglia che intende fare bene in serie A per centrare l'obiettivo della salvezza, non vedo l'ora di cominciare. Per allenare la squadra mi avvalgo del personale che ho trovato. Ringrazio mister Nicola per ciò che ha lasciato a Crotone e sarei felice di ripetere la sua "impresa". Ho il coraggio di accettare qualsiasi sfida in ogni parte del mondo e questo mi ha consentito di parlare quattro lingue e mia moglie parla anche l'arabo. Ho visto insieme a Benny Carbone la partita Bologna-Crotone e ci siamo resi conto del buon organico della squadra che allenerò. Dopo Bologna, è stato un Crotone diverso. Non cercavo un contratto, ma un'opportunità e il presidente Vrenna mi ha dato questa opportunità. Per quanto riguarda il modo di giocare non stravolgero' ciò che ho trovato ma dovro' cambiare il modo di pensare dei miei giocatori di fronte all'avversario». «A farci scegliere Walter Zenga e' stato il suo entusiasmo. Cinque minuti al telefono sono stati sufficienti». Con queste parole il presidente del Crotone calcio, Gianni Vrenna, ha presentato ufficialmente il nuovo allenatore del Crotone, Walter Zenga, pochi minuti dopo la firma che lega l'ex portiere dell'Inter e della nazionale ai colori rossoblu' fino alla fine di giugno. Insieme al presidente c'e' anche il direttore sportivo Peppe Ursino, che ha chiarito «Zenga e' stato la nostra prima scelta». Walter Zenga sara' in panchina a Sassuolo. Ma, naturalmente, non interverra' sulla scelta dei calciatori da mandare in campo. «Un solo giorno non e' sufficiente - dice in conferenza stampa pochi minuti dopo aver firmato il contratto - a intervenire sulla squadra dal punto di vista tecnico-tattico. Mi fido ciecamente del lavoro fatto dai miei nuovi collaboratori. Io posso solo parlare alla squadra per trasmetterle determinati concetti». La partita e' delicata, la squadra deve riassorbire lo choc di un cambio assolutamente imprevisto ed e' dunque lecito pensare «ad una situazione - dice Zenga - magari un po' destabilizzata dagli scossoni di questa settimana». Il Crotone ritrova in attacco Budimir, al rientro dalla squalifica. Molto in dubbio, per contro, l'impiego di Nalini, uscito malconcio dalla partita contro l'Udinese. Al suo posto potrebbe rientrare Rohden. Probabile formazione (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Martella; Rohden, Mandragora, Barberis, Stoia; Trotta, Budimir. Ex portiere di Inter e Nazionale, detto uomo ragno, nato a Milano il 28 aprile 1960, Zenga è dunque il nuovo tecnico pitagorico fino a giugno 2018. Con il calcio che conta Walter Zenga ha allenato Catania, Palermo, Sampdoria. Non solo squadre italiane, ma anche all'estero, ha guidato National Bucarest, Stella Rossa, Dinamo Bucarest. Con la Steaua Bucarest ha vinto il campionato romeno (2004/2005) ed un altro campionato l'ha vinto con la Stella Rossa. Un tecnico esperto chiamato dalla società pitagorica per ricostruire una squadra che nelle ultime partite aveva smarrito la via della vittoria. Ad affiancare Zenga come secondo allenatore Benny Carbone (nato il 14 agosto 1971 a Bagnara Calabra) ex attaccante dai piedi buoni oggi tecnico di provata esperienza già alla guida del Pavia, Varese, Vallee d'Aosta, Pro Sesto, Ternana. Insomma, il presidente Gianni Vrenna e suo figlio il dg Raffaele, hanno inteso portare sulla panchina del Crotone una coppia di tecnici che, sicuramente, non deluderà le attese dei tifosi e della società.

 

Presentata la campagna abbonamenti 2017/18 "Tifo solo te". La società: «I prezzi sono tra i più bassi d’Italia»

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 10 Luglio 2017 18:00

E’ stata presentata nel pomeriggio di oggi la campagna abbonamenti 2017/18 “Tifo solo Te”. Presenti in sala stampa il presidente Gianni Vrenna, il dg Raffaele Vrenna e il responsabile marketing Luigi Pignolo. «Il Crotone – scrive la società sul sito ufficiale – ha bisogno dei suoi tifosi, del cuore rossoblù che batte in tutti noi. Di quei cuori che tifano solo Crotone. La campagna abbonamenti per le gare di Serie A Tim 2017-2018 si chiama non a caso “Tifo solo te”, un coro e uno striscione che i nostri tifosi mostrarono a San Siro nella partita di Coppa Italia contro il Milan, quando tutta la nazione apprezzò la passione e il sostegno dei cinquemila crotonesi arrivati fino a Milano. Così come lo scorso anno la nostra squadra ha dimostrato a tutta Italia quanto sia importante inseguire i sogni, ma per sognare c’è stato bisogno di lavoro, sudore, programmazione, passione e compattezza. Il Crotone fa bene al calcio italiano e ha fatto innamorare migliaia di appassionati. In questa campagna abbonamenti l’F.C. Crotone ha tenuto in considerazione tutte le esigenze del territorio pur consapevole di disputare comunque un campionato importante, tra i più belli del Mondo, come quello della Serie A, ed è per questo che i prezzi per assistere alle gare interne del Crotone sono tra i più bassi d’Italia. Un occhio di riguardo è stato riservato ai tifosi che hanno sostenuto gli squali già l’anno scorso, con ritocchi quasi impercettibili, soprattutto per la Curva Sud. I prezzi per la Tribuna sono inferiori a quelli dello scorso campionato, nonostante il settore sarà per tre quarti coperto con la nuova struttura in corso di realizzazione. La vera chicca, però, è rappresentata dal settore Tribuna scoperta (Distinti). Qui saranno eliminate le barriere, eliminazione possibile grazie alla straordinaria correttezza del pubblico crotonese e alla preziosa collaborazione di Steward e Forze dell’Ordine. Chi deciderà di scegliere il settore Tribuna scoperta (Distinti), potrà assistere alla partita praticamente quasi da dentro il terreno di gioco. Siamo sicuri che sarà uno spettacolo unico». Ecco tutti i dettagli dei prezzi [CLICCA QUI].

Questa sera la presentazione del Crotone in piazzale Ultras. Il Comune: «Entro il 18 settembre pronto lo stadio»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 18 Agosto 2016 19:25

È prevista per questa sera alle ore 21.00 in "Piazzale Ultras" la presentazione dell’Fc Crotone per la stagione di serie A 2016/17. Conducono la serata Marina Presello, giornalista Sky, Massimo Proietto giornalista Rai accompagnati dal presidente del F.C. Crotone Raffaele Vrenna.Intanto proseguono i lavori d’adeguamento dello Scida. L’amministrazione comunale fa sapere che lo stadio sarà pronto per il 18 settembre in occasione dell'incontro col Palermo, valido per la quarta giornata di campionato. La conferma è arrivata da un incontro del tavolo tecnico istituito dal sindaco Ugo Pugliese, in accordo con la società calabrese, che sta seguendo l'andamento dei lavori di adeguamento dello stadio ai parametri della massima serie. Dalla riunione è emerso che si sta rispettando il crono programma dei lavori e che non ci sono, al momento, criticità che potrebbero fare slittare la conclusione dei lavori. L'unico incontro casalingo che il Crotone sarà costretto a giocare a Pescara, a causa dell'indisponibilità dello Scida, sarà dunque quello del 28 agosto con il Genoa, per la seconda giornata di campionato. I rossoblu esordiranno il 21 agosto a Bologna, mentre nel terzo turno di campionato, l'11 settembre, la squadra sarà impegnata ad Empoli.

 

 

Ecco le nuove maglie del Crotone per la Serie A: all'interno le tariffe della campagna abbonamenti

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 12 Agosto 2016 14:43

Saranno diciotto e non diciannove il numero totale delle partite inserite nell'abbonamento: la prima parita casalinga (seconda di campionato) contro il Genoa si giocherà infatti a Pescara per indisponibilita' dell'Ezio Scida. Anche in occasione della massima serie la societa' ha praticato prezzi bassi rispetto al costo degli abbonamenti di altre societa'. Questa mattina i vertici della scoietà hanno tenuto una conferenza stampa di presentazione sia della campagna abbonamenti che delle nuove maglie. «Il ritardo con l'inizio della campagna abbonamenti e' dovuta alla questione dello Stadio Ezio Scida a proposito dell'ultimazione dei lavori di adeguamento alla serie » ha dichiarato il presidente Raffaele Vrenna. Sui prezzi praticati, il patron rossoblù ha precisato come si sia tenuto conto di molti fattori tra cui il diritto di prelazione e lo sconto cul costo dell'abbonamento per i vecchi abbonati se confermeranno lo stesso settore del precedente campionato. Il diritto di prelazione inizia il 13 agosto e termina il 18 dello stesso mese. Dal 19 agosto al al 10 settembre saranno applicate le tariffe della normale campagna abbonamenti. Non saranno fatti abbonamenti e nemmeno biglietti nel settore curva nord giacche' sara' riservata totalmente agli ospiti. I vecchi abbonati di tale settore potranno abbonarsi alla curva sud. La capienza totale dell'Ezio Scida sara', a lavori terminati, di 17.000 posti ma, come ha detto il presidente, una soluzione non definitiva giacche' Crotone dovra' avere un nuovo stadio. Per i diversamenti abili e' stato previsto un progetto organico a 360° per meglio gestirsi nel corso della partita. La nuova tribuna sara' divisa in tre settori  che comprendera' la tribuna vip, tribuna centrale bassa, tribuna centrale alta, tribuna laterale bassa, tribuna centrale alta. La tribuna scoperta (ex distinti) sara' divisa in due settori: tribuna scoperta centrale, tribuna scoperta laterale. La costruenda tribuna coperta sara' dotata del settore tribuna stampa nella parte alta e dotata anche di monitor se si fara' in tempo ad installarli. Non e' mancata da parte del presidente Vrenna la precisazione sul perche' della scelta di Pescara come secondo stadio dovuta per necesita' in quanto la Calabria non ha stadi adeguati per la sere A. Tornando agli abbonamenti, un'altra novita' riguarderà coloro che, in possesso di abbonamento, non possono assistere per ovvii motivi a qualche incontro, questi abbonati possono avvisare preventivamente la societa' che provvedera' a rimettere in vendita quel posto rimborsando poi l'abbonato del costo. Campagna abbonamenti Fc Crotone stagione 2016/17

Zeus Sport, in veste di sponsor tecnico dellʼ Fc Crotone, ha presentato le nuove maglie da gioco ufficiali della stagione sportiva 2016/2017. I giocatori affronteranno il Campionato indossando esclusivamente tessuti di Serie A, che si distinguono rispetto a quelli utilizzati gli anni precedenti, per lʼutilizzo di caratteristiche tecniche di massimo livello. Tessuti elasticizzati e altamente performanti mixati al mesh, permetteranno ai nostri campioni di mantenere il corpo sempre asciutto proprio nelle zone di massima concentrazione del calore corporeo. Alla prima maglia, sviluppata in rosso e blu, accostamento cromatico distintivo della squadra, è stato aggiunto il bianco. La maglia che accompagnerà i rossoblù in trasferta è lʼintramontabile bianco/blu/rossa. La terza maglia invece, abbandona il giallo fluo dei due anni precedenti per fare spazio al verde fluo. La novità che caratterizza lʼoriginalità oltre che tecnica, anche stilistica, di tutte le maglie da gioco è la soluzione embossed dello squalo posta sul fronte delle stesse. La dicitura “Q D O”, acronimo arcaico greco per “KRO”, posta sul retro sotto al colletto invece porta avanti i tratti distintivi fortemente iconici dʼappartenenza alla città.


 

 

 

Salva

Salva

Serie A: domani presentazione campagna abbonamenti e nuove maglie del Crotone

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 11 Agosto 2016 21:01

Venerdì 12 agosto alle ore 11.30 presso l'Hotel Best Western San Giorgio si terrà una conferenza stampa per la presentazione della campagna abbonamenti 2016/17 dell’Fc Crotone. Sempre nel corso della conferenza stampa verranno esibite le nuove maglie per la stagione di serie A. Parteciperanno alla conferenza i vertici della Società FC Crotone. Intanto gli squali si sono ritrovati questo pomeriggio, sul terreno di gioco di località Margherita, per il primo allenamento in città della stagione dopo il ritiro precampionato svolto a Moccone. Mancano 3 giorni alla sfida di Tim Cup contro l’Hellas Verona, e i ragazzi di Nicola sono carichi e determinati.

 

Prima uscita ufficiale di Davide Nicola. Vrenna: «Fra una decina di giorni la campagna abbonamenti»

Pubblicato in Stadio
Sabato, 09 Luglio 2016 15:44

Salone del BW Hotel San Giorgio affollato per la prima uscita ufficiale del tecnico Davide Nicola al cospetto di tutta la stampa. Insieme al tecnico presentati anche i suoi collaboratori Gabriele Stoppino (preparatore atletico), Manuele Cacicia (secondo allenatore), Rossano Berti (collaboratore tecnico), i quali si uniranno al preparatore dei portieri Antonio Macrì e Ivan Moschella collaboratore tecnico (questi ultimi due già in forza al Crotone da alcuni anni). Il primo intervento quello del presidente Raffaele Vrenna che, a proposito del tecnico, ha affermato come si sia trattato della prima scelta fatta dal Crotone andata in porto immediatamente. Con il tecnico, ha precisato il presidente, esiste una programmazione triennale più un altro anno. Mentre sull'ampliamento della tribuna, il presidente ha chiarito che i lavori inizieranno a breve per portare l’Ezio Scida ad una capienza di 17mila posti e dare la possibilità ai cittadini calabresi di assistere agli incontri. Altra affermazione del presidente, circa l’inizio della campagna abbonamenti che avverrà fra una decina di giorni. Il tecnico Nicola, invece, ha tenuto a sottolineare la celerità con cui ha sottoscritto il contratto con il Crotone dopo aver conosciuto personalmente il presidente. «Non mi sono fatto troppe domande – ha affermato Nicola – perché ho capito da subito dove andavo ad allenare. La professionalità della società e quella del ds Giuseppe Ursino è conosciuta a livello nazionale. Da Crotone sono passati allenatori e giocatori poi arrivati al top della carriera calcistica. Per me, che forse devo ancora crescere,  – ha dichiarato Nicola – Crotone è la giusta destinazione. Se tutti faremo quadrato attorno alla squadra ci toglieremo diverse soddisfazioni nel corso del campionato». La voglia e l’entusiasmo per fare bene in una città che a livello calcistico ha ottenuto importanti traguardi non mancano al nuovo tecnico rossoblù. «Quando sono arrivato ieri - ha rivelato il tecnico - mi è sembrato di essere stato sempre qui a Crotone, mi piace l'ambiente e l'aria che si respira». Nel recente passato ha vinto il campionato di B con il Livorno ed in serie A ha allenato la squadra toscana nella prima parte. Il suo attuale obiettivo è concretizzare con il Crotone il sogno della permanenza in serie  A. Ed a proposito dell’organico della passata stagione Nicola si confronterà con la società per confermarli essendo stati protagonista di un’eccellente stagione. Molti giocatori attualmente in forza al Crotone non conoscono la massima serie: «Sarà mio compito - ha detto il tecnico - prepararli a questa nuova realtà, partita dopo partita e con i dovuti allenamenti. Con i giocatori - ha proseguito Nicola - sono molto professionale e focoso, la convocazione per la gara se la devono conquistare sul campo. Non ho un modulo di gioco rigido - ha precisato il tecnico - ma adattabile alle caratteristiche degli avversari. Partite facili non esistono, durante l’incontro occorre esprimere una propria identità e professionalità. Il calciomercato del Crotone - ha concluso - sta procedendo bene, con la società ci confrontiamo di continuo, ma non chiedete nomi di calciatori che potrebbero fare al caso del Crotone per motivi di concorrenza».

 

 

    

Sabato la presentazione del nuovo tecnico Davide Nicola. Calciomercato che intanto va a rilento...

Pubblicato in Stadio
Martedì, 05 Luglio 2016 17:52

Quando mancano pochi giorni al ritiro di Moccone previsto sul finire della prossima settimana, la società pitagorica è in piena attività per consegnare al nuovo tecnico Davide Nicola la rosa al completo o quasi. Intanto, per sabato prossimo, presso la struttura del Best Western Hotel San Giorgio so terrà la presentazione alla stampa del tecnico Davide Nicola nato a Luserno San Giovanni (Torino) il 5 marzo del 1973. Come già detto in precedenza si tratta di un allenatore giovane e vincente, avendo lui conquistato la serie A con il Livorno. Poi, con la stessa squadra, è stato tecnico nella massima serie. In serie B ha anche diretto il Bari. Sul versante del calciomercato poche sono ancora le operazioni in entrata e uscita. La politica della società, rivelatasi sempre vincente negli anni, è procedere con oculatezza nel trasferire o ingaggiare giocatori. Al momento, esiste la certezza del trasferimento dell’attaccante Ante Budimir alla Sampdoria. In entrata l’ingaggio del ventiseienne attaccante esterno Andrea Nalini proveniente dalla Salernitana e dalla Fiorentina riscattati i centrocampisti Capezzi e Fazzi. In uscita, invece, le richieste da parte di diverse società della massima serie nazionale ed anche estere, sono numerose e riguardano in particolare i difensori Martella, Ferrari, Claiton, elementi di cui difficilmente la società si priverà, stando alle dichiarazioni del presidente Vrenna, per non smantellare l’intelaiatura della squadra che ha vinto il campionato. In entrata o è forse meglio dire conferma, quella di Raffaele Palladino che in questi giorni è in continuo contatto con la società per trovare l’accordo sulla continuità del rapporto con il Crotone anche per la prossima stagione.

 

 

 

  

 

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}