La Serie A vuole ripartire, il ministro Spadafora frena: domani incontro con la Figc In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Martedì, 21 Aprile 2020 19:34

Le società di serie A hanno dato il loro “Ok” alla ripresa del campionato, a patto che dal Governo arrivi il via libera. Per “effetto domino” anche la serie B dovrebbe terminere la stagione, ma il ministro Spadafora frena e al Tg2 dichiara: «Al momento non do per certo né la ripresa degli allenamenti il 4 maggio né del campionato».  

La Lega di serie A riunitasi in videoconferenza ha confermato con voto unanime di tutte le società l’intenzione di portare a termine la stagione 2019/2020, qualora il Governo ne consenta lo svolgimento, nel pieno rispetto delle norme a tutela della salute e della sicurezza. La ripresa dell’attività sportiva, nella cosiddetta fase 2, come già evidenziato in passato, avverrà in seguito alle indicazioni di Fifa e Uefa, alle determinazioni della Figc, nonché in conformità ai protocolli medici e tutela dei calciatori e di tutti gli addetti ai lavori. La Lega calcio ha anche respinto le richieste di SKY di uno sconto sui compensi in sospeso e sulla dilatazione dell’ultima rate bimestrale maggio-giugno. Per quanto riguarda il calcio giocato, anche la Lega di serie B di sicuro si adeguerà alle decisioni della Lega di serie A e deciderà di riprendere a giocare per evadere le ultime dieci partite.

Sarà in ogni caso una ripartenza senza pubblico negli stadi fino al termine dei campionati e la conferma arriva dal premier Giuseppe Conte durante la sua informativa al Senato: “Le mascherine e il distanziamento sociale contro l’infezione da coronavirus sono due misure che dovremo mantenere fino a quando non ci sarà il vaccino da coronavirus”. “Sulla risposta sanitaria il governo ha elaborato una strategia in cinque punti – ha annunciato Conte –. Il primo è mantenere e far rispettare distanziamento sociale, promuovere utilizzo diffuso di dispositivi di protezione individuale fino a quando non saranno disponibili terapia e vaccino. Serve una revisione del modello organizzativo del lavoro – ha spiegato il premier - delle modalità del trasporto pubblico e privato e di tutte le attività connesse”.

Il ministro Spadafora dirà la sua dopo l’incontro di mercoledì con la Figc la quale dovrebbe presentare il protocollo per gli allenamenti. Al momento per il Ministro dello sport, stando a ciò che ha dichiarato a Tg2Post, non è scontato né l’avvio del campionato né degli allenamenti il 4 maggio se prima non esistono le condizioni per il Paese. Domani (mercoledì 22 maggio) si scriverà la parola definitiva sulla ripartenza o meno dei campionati?

Letto 251 volte Ultima modifica il Martedì, 21 Aprile 2020 19:45

Articoli correlati (da tag)

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}