La Serie A vuole ripartire, il ministro Spadafora frena: domani incontro con la Figc In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Martedì, 21 Aprile 2020 19:34

Le società di serie A hanno dato il loro “Ok” alla ripresa del campionato, a patto che dal Governo arrivi il via libera. Per “effetto domino” anche la serie B dovrebbe terminere la stagione, ma il ministro Spadafora frena e al Tg2 dichiara: «Al momento non do per certo né la ripresa degli allenamenti il 4 maggio né del campionato».  

La Lega di serie A riunitasi in videoconferenza ha confermato con voto unanime di tutte le società l’intenzione di portare a termine la stagione 2019/2020, qualora il Governo ne consenta lo svolgimento, nel pieno rispetto delle norme a tutela della salute e della sicurezza. La ripresa dell’attività sportiva, nella cosiddetta fase 2, come già evidenziato in passato, avverrà in seguito alle indicazioni di Fifa e Uefa, alle determinazioni della Figc, nonché in conformità ai protocolli medici e tutela dei calciatori e di tutti gli addetti ai lavori. La Lega calcio ha anche respinto le richieste di SKY di uno sconto sui compensi in sospeso e sulla dilatazione dell’ultima rate bimestrale maggio-giugno. Per quanto riguarda il calcio giocato, anche la Lega di serie B di sicuro si adeguerà alle decisioni della Lega di serie A e deciderà di riprendere a giocare per evadere le ultime dieci partite.

Sarà in ogni caso una ripartenza senza pubblico negli stadi fino al termine dei campionati e la conferma arriva dal premier Giuseppe Conte durante la sua informativa al Senato: “Le mascherine e il distanziamento sociale contro l’infezione da coronavirus sono due misure che dovremo mantenere fino a quando non ci sarà il vaccino da coronavirus”. “Sulla risposta sanitaria il governo ha elaborato una strategia in cinque punti – ha annunciato Conte –. Il primo è mantenere e far rispettare distanziamento sociale, promuovere utilizzo diffuso di dispositivi di protezione individuale fino a quando non saranno disponibili terapia e vaccino. Serve una revisione del modello organizzativo del lavoro – ha spiegato il premier - delle modalità del trasporto pubblico e privato e di tutte le attività connesse”.

Il ministro Spadafora dirà la sua dopo l’incontro di mercoledì con la Figc la quale dovrebbe presentare il protocollo per gli allenamenti. Al momento per il Ministro dello sport, stando a ciò che ha dichiarato a Tg2Post, non è scontato né l’avvio del campionato né degli allenamenti il 4 maggio se prima non esistono le condizioni per il Paese. Domani (mercoledì 22 maggio) si scriverà la parola definitiva sulla ripartenza o meno dei campionati?

Letto 226 volte Ultima modifica il Martedì, 21 Aprile 2020 19:45

Articoli correlati (da tag)

  • La Serie A riparte il 19 settembre: turno infrasettimanale alla Befana, incognita pubblico

    Campionato serie A 2020/2021: inizio 19 settembre prossimo e fine al 23 maggio 2021. Si gioca anche il 3 gennaio, turno infrasettimanale alla Befana.

  • Archiviati i festeggiamenti e' tempo di calciomercato: Cordaz verso la Spal

    Crotonecalcio, è tempo di calciomercato pensando alla serie A. Dopo Barberis che è passato al Monza, anche Cordaz in uscita con direzione Spal. Bocche cucite dai massimi responsabili pitagorici a proposito di eventuali arrivi.

  • Simy capocannoniere del campionato di Serie Bkt: rossoblu' sconfitti a Trapani

    Serie BKT 38esima giornata│Simy capocannoniere del campionato di Serie Bkt 2019/2020 (20 reti, Iemmello del Perugia fermo a 19), altro traguardo rossoblù. Inutile la vittoria del Trapani condannato alla retrocessione dai risultati delle dirette concorrenti alla salvezza.

  • Ultima di campionato per i rossoblu' a Trapani che spera nel ''miracolo'' salvezza

    Serie BKT 38esima giornata│Trapani vs Crotone “Stadio Provinciale di Trapani” venerdì 31 luglio ore 21. Crotone senza Benali e Molina (squalificati) e per motivi fisici non convocati Crociata e Zac. Prima convocazione per il diciassettenne pitagorico Antonio Ranieri. Siciliani senza gli squalificati Grillo Prates e Odjer e sempre per squalifica assente l’allenatore Castori. Ex l’attaccante Pettinari.

  • ''Stirpe'' senza gloria a Crotone: i rossoblu' vincono col Frosinone (1-0), la rete di Gomelt

    Serie BKT 37esima giornata│Tredicesimo risultato utile del Crotone contro il Frosinone poco appariscente per cercare di contrastare i pitagorici.

    Tabellino.

    Crotone    1

    Frosinone 0

    Marcatori: Gomelt 80°

    Crotone (3-5-2): Festa, Cuomo, Marrone, Gigliotti (Golemic), Gerbo (Mustacchio), Crociata ( Benali), Gomelt, Zanellato (Barberis), Molina, Messias, Simy. All. Stroppa

    Frosinone (3-4-3): Bardi, Brighenti, Ariaudo, Krajnc, Salvi, Gori, Haas, Maiello, Paganini, Ciano (Dionisi), Novakovich, (Ardemagni). All. Nesta

    Arbitro: Antonio Di Martino di Teramo

    Assistenti: Scarpa - Schirru

    Quarto giudice a bordo campo: Giampiero Miele di Nola

    Ammoniti: Ciano, Gigliotti, Cuomo, Benali, Molina,

    Angoli: 6 a 3 per il Crotone

    Recupero:1 e 6 minuti

    La partita. Il Crotone dei record, con la mente già rivolta al prossimo campionato di serie A, ha inanellato il tredicesimo risultato utile consecutivo contro i ciociari del presidente Stirpe.Concentrazione e volontà di successo, come già evidenziati negli incontri precedenti da parte dei pitagorici, sono state le coordinate disegnate dagli uomini del tenico Stroppa contro il Frosinone, di mister Nesta, per uscire dal terreno dello Scida con un altro risultato positivo. Ottime triangolazioni nella parte mediana del campo con Gomelt, Crociata, Zanellato, finché in campo, e poi con Barberis e Benali. Difesa senza alcuna sbavatura nei disimpegni e precisa nell'appoggiare il pallone al compagno smarcato per riproporre le giocate offensive. Il reparto più avanzato merita una nota aggiuntiva per ciò che sta facendo nell'intero campionato. Protagonista in assoluto, per le tante reti realizzate, mister 20 gol stagionali: Simy. A proposito del nigeriano non aggiungiamo altro, la sua qualità realizzatrice sta rappresentando l'infelicità di tanti portieri avversari e lo è stato anche per Bardi. Il risultato di stasera, e la promozione dei pitagorici nella massima serie, delude ancora di più il presidente Stirpe. In precedenza il patron del Frosinone aveva sempre sostenuto l'invalidità del Crotone in serie A come seconda classificata in caso di stop definitivo del campionato a causa del Covid-19. Il Crotone, i campionati, li sempre ha vinto sul campo e anche in anticipo rispetto al termine della stagione. Il presidente Stirpe ed il suo Frosinone adesso si preoccupino di rimanere nei play-off dopo il risultato finale dello Scida. Reduce dalla sconfitta interna contro il Benevento, mister Nesta ha inteso cambiare formazione e ha inserito Ariaudo al posto di Szyminsky, Maiello per Beghetto, Paganini in sostituzione di Dionisi. Quattro le novità tra le fila del Crotone rispetto al succeso esterno di Livorno. Dopo una lunga assenza mister Stroppa ha richiamato Gigliotti in difesa al posto di Golemic, Gomelt per Barberis, Crociata in sostituzione di Jankovic, e come già anticipato fin dalla vigilia, il debutto stagionale di Festa tra i pali. Inizio delle ostilità da parte del Frosinone con giocate al rallentatore che sono un ghiotto invito per i pitagorici che si impossessano della metà campo. Crociata, Gomelt, Zanellato sempre in anticipo sugli avversari. Gerbo e Molina cursori instancabili lungo le fasce. Frosinone. poco propositivo con Maiello e Ciano. Al minuto quindici annullato il gol a Molina per un inesistente fallo di Simy sul portiere Bardi. Si attende la reazione degli ospiti ma rimangono sempre nella propria metà campo bloccati dalla spinta offensiva del Crotone. Minuto trentaquattro Bardi respinge in angolo il tiro ravvicinato di Simy. Tentanovesimo minuto Molina da fuori area manda il pallone a sfiorare l'incrocio dei pali  alla destrabdel portiere. L'unica azione offensiva degna di nota da parte del Frosinone ardiva al quarantacinquesimo minuto con Haas dal centro dell'area ma trova pronto Cuomo a sventae la minaccia. L'attaccante Novakovich assente insieme a Ciano in fase di conclusione. Frosinone primo tempo inidoneo per una migliore classifica in zona play-off. Evidente la strategia del Frosinone di portarsi a casa il pareggio giocando sempre al rallentatore. Crotone con Mustacchio, Barberis, Golemic in campo ad inizio ripresa per una maggiore spinta offensiva. Con il passare dei minuti anche i pitagorici si lasciano coinvolgere nel gioco poco appariscente e ne soffre lo spettacolo. L'ingresso di Benali al posto di Crociata un'altra sostituzione per cercare il vantaggio. Missione riuscita al minuto ottanta con Gomelt che fulmina Bardi con un tiro da fuori area. Frosinone lontana dallo spessore di squadra capace di lottare per la massima serie.

     

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}