Stroppa cambia madulo, ma il Crotone non cambia: ''riscatto'' Juventus In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Lunedì, 22 Febbraio 2021 22:55

Serie A 23esima giornata│Cristiano Ronaldo porta avanti i bianconeri con un'incornata precisa a superare Cordaz. Assist perfetto dalla sinistra di Alex Sandro. È il 17esimo gol in Serie A per Cr7. La rete viene convalidata dopo lungo check al Var per verificare la posizione dello stesso ex Real.

Colpo di testa imperioso di Cristiano Ronaldo che batte per la seconda volta Cordaz. Il portoghese impegna prima il portiere dei calabresi e sul successivo cross di Ramsey è perfetto a siglare la sua ennesima doppietta della stagione. Weston McKennie chiude il match superando Cordaz per la terza volta. Corner di Chiesa, colpo di testa di de Ligt murato dalla difesa e conclusione vincente del texano dal centro dell'area di rigore su cui non può nulla il portiere dei calabresi.

Tabellino.

Juventus             3

Crotone               0

Marcatori: 38° - 46° Ronaldo, 65° Mckennei

Juventus (4-4-2): Buffon, Danilo, De Miral, De Ligt, Alex Sandro, Chiesa, Bentancur (Fagioli), Ramsey (Morata), Mckennie, Kulusevski (Bernardeschi). Ronaldo. All. Pirlo

Crotone (4-2-3-1): Cordaz, Pereira, Magallan, Golemic, Luperto (Marrone), Vulic, Molina (Zanellato), Messias, Reca (Rispoli), Ounas (Simy), Di Carmine (Riviere). All. Stroppa

Arbitro: Valerio Marini di Roma 1

Assistenti: De Meo – Fiore

Quarto giudice a bordo campo: Rosario Abisso di Palermo

Var: Banti, Avar: Di Iorio

Ammoniti: Ramsey, Danilo, Frabotta

Angoli: 5 a 2 per la Juve

Recupero: 4 e 3 minuti

La partita. Calcio d’avvio da parte del Crotone ben messo in campo con quattro difensori e con il solo Di Carmine in attacco. Ounas, Messias, Reca centrocampisti con la possibilità di puntare a rete. Reca e Luperto a guardia delle fasce. Buon controllo delle giocate dei pitagorici che riescono a stare al passo dei più quotati avversari. Messias e Ounas in evidenza per la spigliatezza nel superare i diretti avversari. La buona predisposizione del Crotone dura fino al trentottesimo minuto quando Ronaldo sfugge alla guardia dei diretti controllori e da dentro l’area mette dentro il primo pallone dopo l’assist di Alex Sandro. Si sfalda il Crotone sotto la pressione degli avversari ed al minuto quarantasei ancora Ronaldo di testa mette il pallone alle spalle di Cordaz dopo averlo ricevuto da Ramsey. Due azioni che mettono in evidenza la peggiore difesa del campionato. Juve ben messa con Chiesa a destra, Alex Sandro a sinistra. Marrone in campo ad inizio ripresa per l’infortunato Luperto e questo ha consentito a Messias di spostarsi più avanti ma senza che cambiasse nulla nel Crotone in fase offensiva. Solito Crotone al cospetto di un avversario d’alta classifica e al sessantacinquesimo arriva il terzo gol per la Juve realizzato da Mckennei in seguito ad un corner battuto da Chiesa. Spazio anche per Simy e Zanellato al posto di Ounas e Molina apparsi stanchi. Si guarda il cronometro con l’intento di vedere scorrere i minuti e mettere fine al solito nulla di fatto da parte del Crotone che accumula la quinta sconfitta consecutiva (17esima stagionale) e con la tripletta subita contro la Juve, cinquantacinque gol in campionato.          

Il commento. È pur vero che nel calcio tutto può accadere in fatto di risultati, anche quando si affrontano l’ultima in classifica e chi lotta per lo scudetto e la Champions League. Un evento questo che, però, si concretizza con il contagocce e non sempre in ogni campionato. Le dichiarazioni alla vigilia da parte di mister Stroppa hanno tenuto conto del valore tecnico della Juventus, ma senza escludere la volontà dei suoi uomini nell’affrontare la partita con la consapevolezza di poter fare male. “Siamo ancora vivi – aveva detto il tecnico alla vigilia –, e sono convinto che questa squadra possa salvarsi”. La convinzione e la speranza è sempre pronunciabile finché non interviene la logica pitagorica. Sul terreno dell’Allianz Stadium i buoni propositi di mister Stroppa e dei suoi giocatori si sono infranti al cospetto della squadra più titolata d’Italia in fatto di scudetti vinti. Erano e sono altri gli incontri che occorreva e occorre conquistare punti pesanti per un’eventuale salvezza. Sul terreno dell’Allianz Stadium troppo impari in ogni settore i valori delle due formazioni. Crotone con la peggiore difesa del campionato (52 gol subiti prima dell’ultima sfida) a fare da sbarramento a CR7 e company. Juventus obbligata a vincere, indipendentemente dal valore dell’avversario, per riprendere a scalare la vetta dopo la precedente sconfitta di Napoli e così è stato. Per il Crotone nessun cambio di rotta in fatto di sconfitte (diciassettesima stagionale) ma la conferma della difficoltà nel conquistare punti salvezza. La diversa formazione messa in essere da mister Stroppa con l’intento di un eventuale cambio di rotta non ha sortito il giusto effetto. Le novità hanno riguardato Magallan, Vulic, Molina in sostituzione di Djidji, Petriccione, Zanellato. Cambio anche del modulo (4-2-3-1) con Pereira, Magallan, Golemic, Luperto davanti a Cordaz. Molina e Vulic mediani. Messias, Ounas, Reca centrocampisti. Di Carmine unica punta. Campioni d’Italia senza gli infortunati Chiellini, Cuadrado, Bernardeschi, Morata, lo squalificato Rabiot e per scelta tecnica il portiere Szczesny, schierati Buffon, Demiral, Ramsey, Mckenney, Alex Sandro, Kulusevsky. Ancora inutilizzabili per motivi fisici Bonucci e Dybala. Torna al successo la Juventus e guada da più vicino la vetta. Rimane ancora ultimo il Crotone e domenica prossima se la dovrà vedere con il Cagliari in zona retrocessione.    

 

 

Letto 89 volte Ultima modifica il Lunedì, 22 Febbraio 2021 23:50

Articoli correlati (da tag)

  • Crotone-Verona, Cosmi: «Societa' mi ha chiesto almeno il penultimo posto»

    Serie A 36esima giornata│Mister Cosmi: contro il Verona obiettivo del Crotone rincorrere il penultimo posto che significherebbe tanto. Ivan Juric: il mio sogno era l’Europa. Ex, oltre al tecnico Juric, Ceccherini e Faraoni. 

  • SERIE A│Crotone-Verona il posticipo: squadre senza velleita' di classifica

    Serie A 36esima giornata│Crotone vs Hellas Verona, giovedì 13 maggio ore 20,45 stadio Ezio Scida. Tecnico degli scaligeri, Ivan Juric, ex giocatore per cinque campionati e poi allenatore dei pitagorici in occasione della storica promozione nella massima serie stagione 2015/2016. Arbitro Luca Massimi di Termoli. Assistenti lungo le fasce: Berti – Nuzzi. Quarto giudice a bordo campo: Matteo Marchetti di Ostia Lido. Var: Sacchi – Avar: Di Vuolo.

  • Cinquina della Roma sul Crotone: rossoblu' raggiungono quota 90 gol subiti

    Serie A 35/a giornata│Altri cinque gol subiti dal Crotone a conferma della inesistenza difensiva causa della brutta retrocessione. Torna al successo casalingo la Roma dopo un lungo digiuno che durava dall’11 aprile, successo contro il Bologna.  

  • SERIE A│Roma-Crotone, domani ore 18: si gioca per onorare il campionato

    Serie A 35esima giornata│Roma vs Crotone, domenica 9 maggio, ore 18, stadio Olimpico. Incontro che interessa soltanto ai giallorossi per la qualificazione alla Conference league. Tra i locali si contano diverse assenze tra cui il difensore Mancini squalificato, ex il portiere Mirante. Pitagorici al completo con l’imbarazzo, da parte di Cosmi, di concedere qualche chance a coloro che in precedenza hanno giocato poco.   

  • Fc Crotone & solidarieta': donati generi alimentari alla mensa dei poveri ''Padre Pio''

    La solidarietà deve essere sempre in prima linea in una città, Crotone, che da anni attraversa un brutto periodo dal versante economico. Una condizione che trae origine dalla desertificazione industriale, causa di molta disoccupazione giovanile e non solo. Negli anni a seguire la riduzione di molti posti di lavoro non si è arrestata, anzi, altri disoccupati si sono aggiunti per effetto della riorganizzazione della Pubblica amministrazione

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}