Top Ad metalcarpenteria

VIDEO│Crotone concentrato sulla sfida di domenica contro la Salernitana: Nalini e Benali out, Spinelli lavora a parte

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 25 Ottobre 2018 18:54

Due sedute giornaliere pensando alla difficile sfida interna con la Salernitana. Ancora assenti Nalini e Benali, quest’ultimo è stato sottoposto ad intervento chirurgico al piede sinistro presso l’Ospedale di Ortona. Archiviata la vittoria interna contro il Padova, arrivata dopo un digiuno di quattro giornate, il Crotone si allena con intensità, favorito anche dal ritorno delle belle giornate, dopo le abbondanti piogge che hanno allagato l’intera città. I ragazzi di mister Stroppa sono stati impegnati in una sessione pomeridiana basata sul lavoro tecnico tattico, con partitella finale a campo ridotto in cui sono andati a segno Simy e Budimir. Spinelli non ha svolto solo la partitella, a scopo precauzionale. Sarà una settimana alquanto impegnativa pensando alla prossima difficile sfida che attende gli squali. Sul terreno dell’Ezio Scida, domenica 28 ottobre (ore 21), l’avversario di turno sarà la Salernitana di mister Colantuono. Un allenatore che solitamente allena squadre di serie A e B con all’attivo alcuni campionati vinti nella seconda serie nazionale. Un avversario con il quale, in passato, si sono consumati tanti scontri. In particolare quello della sedicesima giornata contro il Torino, campionato 2009/2010, quando era guidato proprio da mister Colantuono. In quell’occasione l’incontro terminò a favore (1-2) del Crotone e per il tecnico granata fu un’amara sconfitta che gli costò l’esonero.

Nell’attuale campionato la Salernitana occupa il quarto posto in classifica. Sette punti conquistati nelle ultime tre gare con vittorie contro Verona e Perugia, pareggio a Cremona. Un buon viatico che accredita la squadra campana tra le pretendenti alla vittoria finale. Contro il Crotone cerca la continuità con la vittoria. Un risultato che in trasferta manca alla Salernitana dallo scorso marzo (vittoria contro l’Ascoli). Per i pitagorici la sfida di domenica rappresenterà la vera cartina tornasole in chiave alta classifica. La vittoria contro il Padova, in rimonta dopo il pareggio dei veneti, dovrà evidenziare la definitiva svolta del “nuovo” modulo: quattro difensori, tre centrocampisti, un playmaker, due punte. Della prossima partita di sicuro non faranno parte l’attaccante Nalini e il centrocampista Benali. Il primo, ha ripreso ad allenarsi ad inizio settimana dopo un fermo di due giornate, il secondo, è stato appena sottoposto ad intervento chirurgico al piede sinistro presso l’Ospedale di Ortona e ne avrà per qualche mese. Ma, indipendentemente dalle assenze, non mancherà qualche novità nella formazione iniziale. Stoian, entrato in corso d’opera contro il Padova, ha dimostrato per l’ennesima volta che non può rimanere ai box in attesa di essere utilizzato. La qualità del giocatore è indiscutibile. Mancando Benali, Stoian è il giocatore più fantasioso del Crotone capace d'inventare la giocata. Contro il Padova è stato determinante per il successo in rimonta. L’attaccante Budimir merita la prima linea, ma occorre alimentarlo con palloni giocabili. L’uomo dei sedici metri, quello che riesce ad impensierire il portiere avversario con il tiro improvviso, è un argomento ancora poco trattato nel corso di un incontro. Più velocità in fase d’impostazione per creare difficoltà agli avversari, sono i punti ancora nascosti del Crotone. Riportarli alla luce significherebbe accreditarsi veramente come squadra da battere essendo composta da giocatori arrivati dalla serie A ed otto pitagorici fanno parte delle rispettive Nazionale. 

 

 

Tre giorni all'incontro tra Crotone e Padova: rossoblu' al rientro dopo gli impegni con le nazionali

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 17 Ottobre 2018 18:46

Mancano ormai tre giorni al match col Padova e i calciatori rossoblù sono tornati ad allenarsi praticamente al completo. Accantonata la partita dell’Under 20 (tra le cui fila c’era il difensore Vailetti) e terminati gli impegni degli altri pitagorici con le rispettive nazionale (Ahmad Benali con la Libia nell’incontro perso 2-3 contro la Nigeria nonostante il gol del pitagorico; Marcos Rohden con la Svezia nell’incontro amichevole contro la Slovacchia terminato in parità 1-1; Aristoteles Romero nella formazione del Venezuela che ha sconfitto 2-0 gli Emirati Arabi nell’incontro amichevole), in casa rossoblù si contano le ore che mancano al prossimo incontro interno (sabato 20 ottobre ore 18) contro il Padova.

Sarà un incontro che dovrà dimostrare il vero volto del Crotone: squadra in grado di competere per la promozione. “Non è qualche stop che può annebbiare l’immagine del Crotone e renderlo inidoneo per affrontare al meglio il prosieguo del campionato” hanno affermato alcuni giocatori ai microfoni di Fctv. L’ultimo, in ordine di tempo, ad aver dichiarato che il Crotone è una grossa squadra il neo papà Simy: “continuiamo a lavorare bene e non vediamo l’ora di scendere in campo per recuperare i punti persi in precedenza. Sapevamo che sarebbe stato un avvio di campionato difficile per una squadra scesa dalla serie A perché tutti la vogliono battere e perché i campionati italiani sono particolari. Mancano ancora tante giornate ed abbiamo tutto il tempo per dimostrare il nostro valore, fin dalla prossima giornata. Conosciamo il nostro valore e questo ci tranquillizza giacché con due risultati positivi di seguito cambierà il percorso del Crotone”. 

Barberis, centrocampista pitagorico da alcuni campionati, ha esordito in questa stagione contro il Palermo prima della sosta: “La partita mi mancava e sono contento di essere tornato, anche se non è coinciso con il risultato positivo. Spero di ripagare la fiducia che mister Stroppa ha nei miei confronti contribuendo alla causa del Crotone. Nonostante la posizione di classifica non brillante, e qualche sconfitta in più, siamo una squadra compatta e tenace. La partita contro il Brescia allo Scida è stata la dimostrazione: rimontare per due volte lo svantaggio non era facile. Contro il Padova non sarà una partita semplice, ma il risultato finale deve essere a nostro favore. In seguito non conterà se giochiamo in casa o fuori, dobbiamo scendere in campo sempre con la stessa grinta”.           

Crotone nuovamente al lavoro, Simy: «Siamo carichi e pronti per affrontare il finale di stagione»

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 21 Marzo 2018 19:19

Dopo i due giorni di pausa concessi da Zenga, oggi il Crotone e' tornato al lavoro presso il centro sportivo "Antico Borgo". Seduta pomeridiana caratterizzata da core stability in palestra, attivazione in campo e alternanza di lavoro con la palla (partitine a campo ridotto) e lavoro a secco. Izco ha svolto la prima parte della sessione col gruppo, terapie per Nalini e Rohden. Non hanno preso parte alla seduta gli infortunati Budimir e Simic oltre ai quattro nazionali (Ajeti, Crociata, Diaby e Mandragora), con Sampirisi in permesso per l'imminente nascita del primogenito. Domani doppia seduta. "Ora ci attende un'importante finale di stagione - le parole di Simy al canale tematico del club - e vogliamo raggiungere il nostro obiettivo della salvezza. Siamo tutti molto carichi e pronti per ricominciare".

 

Allenamenti intensivi e lavoro separato per i reparti: mister Zenga prepara così la sfida interna contro il Chievo

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 14 Dicembre 2017 11:01

La posizione che occupa il Crotone in classifica, dopo le ultime quattro sconfitte consecutive, impone il ritorno alla vittoria in occasione della prossima partita interna col Chievo. Contro il Sassuolo si sono evidenziati in campo alcuni errori difensivi e poca lucidità in attacco in fase di realizzazione. Nel frattempo, è diventata materia che mister Zenga ha già focalizzato nel corso degli allenamenti. Velocità nelle manovre offensive, accorta disposizione della difesa quando subisce l’aggressione degli avversari, centrocampisti sempre attenti nel controllo del diretto avversario, è ciò che il tecnico pitagorico pretende dai suoi giocatori durante la preparazione sul terreno dell’Antico Borgo. Mercoledì è stato il secondo giorno di duro lavoro in previsione della difficile sfida contro il Chievo di mister Rolando Maran. Una squadra che fuori casa ha perso in tre sole occasioni e contro formazioni d’alta classifica (Juve, Sampdoria, Inter) rimanendo imbattuta negli altri cinque incontri (due vittorie, tre pareggi). Aspettando questo tipo di avversario, mister Zenga ieri mattina si è dedicato alla preparazione dei soli difensori, mentre nel pomeriggio ha allenato tutto il gruppo al completo. Partitella (15 minuti la durata) a ranghi misti sul campo ridotto terminata 3 a 0 a favore di chi indossava la maglietta bianca con tripletta realizzata dall’attaccante Trotta. Izco ha ripreso a lavorare in parte col gruppo, mentre Nalini ha ripreso a correre. Oggi seduta di nuovo sul terreno dell’Antico Borgo dove al mattino è previsto l’allenamento per i soli centrocampisti e attaccanti. Nel pomeriggio tutto il gruppo. Il difensore Bruno Martella, oltre la sufficienza contro il Sassuolo, a proposito della prossima sfida contro il Chievo ha dichiarato: “Contro il Sassuolo abbiamo subìto una sconfitta immeritata. Il nostro prossimo avversario, il Chievo, è una squadra con esperienza, solida che, sotto la guida del tecnico Maran conclude buoni campionati. La passata giornata ha pareggiato contro la Roma senza alcun timore reverenziale. Non ci presenteremo in campo impreparati. L’Ezio Scida dovrà tornare ad essere un fortino. Stiamo lavorando per metabolizzare bene il nuovo modulo (4-3-3) di mister Zenga. Domenica confidiamo sempre sull’apporto del nostro dodicesimo uomo: i tifosi che ci seguono sempre con affetto sia in casa, che in trasferta”. Intanto si avvicina anche la riapertura del calciomercato invernale con inizio tre gennaio 2018 e chiusura il 31 gennaio ore 23.00. Le operazioni d’entrata e uscita presso l’Hotel Melià zona San Siro. Qualche operazione in entrata e in uscita di sicuro la farà registrare la società pitagorica.

 

 

 

Crotone in piena attivita' sotto la pioggia per preparare il delicato match casalingo col Genoa: Kragl e Pavlovic

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 15 Novembre 2017 20:12

Crotone in piena attività anche sotto la pioggia pensando al Genoa. Sedimentata la delusione per l’eliminazione della Nazionale ai prossimi Mondiali, si parla della ripresa del campionato e del prossimo impegno dei pitagorici con il Genoa sul terreno dell’Ezio Scida. Ma qualche battuta a proposito della Nazionale e dei mondiali in Russia 2018 ancora circola tra i tifosi pitagorici. La più gettonata: “Anche il Crotone sarà presente ai Mondiali in Russia con il suo centrocampista esterno Marcus Rohden, ma avremmo preferito che questo non avvenisse”. Intanto da due giorni è ripresa la preparazione presso il centro sportivo Antico Borgo e, a parte il centrocampista Mandragora impegnato con la formazione Under 21 martedì, tutti gli altri hanno risposto presente ad inizio allenamento. A parte si sono allenati Kragl e Pavlovic. Il gruppo è stato suddiviso in quattro squadre presenti anche i pitagorici impegnati con le rispettive nazionali in partite ufficiali o amichevoli. Il Crotone in totale ne conta sei e tutti sono scesi in campo per difendere i colori della propria nazionale. Rohden è stato schierato contro l’Italia nei minuti finali. Il difensore Arlind Ajeti è stato impegnato ventiquattro minuti dall’Albania contro la Turchia. L’attaccante Aleksandar Tonev è entrato in campo con la Bulgaria negli ultimi quindici minuti contro l’Arabia Saudita. Il mediano Aristoteles Romero ha disputato un tempo tra le fila del Venezuela contro l’Olanda. Il difensore centrale Simic, con la maglia della Repubblica Ceca, ha invece giocato l’intera partita. Adesso sarà soltanto campionato fino al 29 dicembre, senza alcuna sosta e l’attenzione sarà dunque rivolta all’avversario di turno. Giove Pluvio sembra non volersi allontanare da Crotone e da più giorni è sempre presente, ma nonostante ciò mister Nicola e i suoi giocatori, come già detto, non rinunciano ad allenarsi. Il campionato è in pieno svolgimento e tutti i pitagorici evidenziano il massimo dell’impegno anche durante gli allenamenti per meglio affrontare l’avversario di turno come ha dichiarato il difensore Sampirisi: “Contro il Genoa sarà uno scontro diretto contro una squadra che per il parco giocatori posseduto non merita l’attuale classifica. Col cambio dell’allenatore, il Genoa sarà ancora più motivato”. Ed a proposito del traguardo della salvezza, il pitagorico ha dichiarato: “Il nostro obiettivo si raggiunge solo con il lavoro e il sacrificio, siamo un gruppo che ha tanta voglia e ci troviamo in un ambiente che ci permette di sbagliare e di esprimerci al meglio anche durante il lavoro quotidiano, è proprio questo la nostra forza. I tifosi ci sono vicini e fanno sentire il loro sostegno sempre. A Bologna erano in tantissimi”.   

 

Il Crotone riprende gli allenamenti a Roma dove mercoledì affronterà i giallorossi: Nicola pensa a un turnover formato ridotto

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 23 Ottobre 2017 19:25

Serie A decima giornata Roma-Crotone stadio Olimpico mercoledì 25 ottobre ore 20.45. Roma senza i centrocampisti Florenzi, De Rossi, Strootman. Crotone con la certezza del ritorno di Trotta fin dall’inizio. Arbitrerà Gianluca Manganiello di Pinerolo, coadiuvato dagli assistenti di linea Gianluca Vuoto (Livorno) e Marco Gori (Roma 1); mentre quarto giudice sarà Paolo Saia di Palermo e Abisso – Longo alla Var. Partita difficile, per non dire proibitiva, quella che attende il Crotone contro la Roma mercoledì 25 ottobre. I risultati ottenuti dalle due squadre nelle partite fin qui giocate (otto la Roma, nove il Crotone) rappresentano la cartina tornasole del valore tecnico di entrambe. I giallorossi, del tecnico Di Francesco, non conoscono le mezze misure avendo conquistato sei vittorie (4 fuori casa) e subite due sconfitte entrambe tra le mura amiche contro Inter (1-3) e Napoli (0-1), quindici gol realizzati, cinque subiti. Unico neo dei prossimi avversari dei pitagorici non essere riusciti a battere le prime due della classifica. Di fronte a questo avversario occorre un Crotone formato “Inter o Napoli”. Mister Nicola la sfida la sta preparando a Roma ed avrà di che lavorare per allestire la formazione capace di competere contro un simile avversario. Nel pomeriggio di martedì allenamento sul campo del Mancini Park Hotel. Due partitelle a metà campo. Hanno preso parte all’allenamento tutti i giocatori convocati per la doppia trasferta tranne Martella e Tonev che hanno lavorato a parte. A ricevere i pitagorici all’Hotel Mancini, l’attaccante Tumminello convalescente. Gli allenamenti a Roma proseguono anche domani a porte chiuse. Contro i blucerchiati non ha funzionato nessun reparto, anche il portiere Cordaz, solitamente il più attento nel corso della partita, si è lasciato coinvolgere dal grigiore generale in occasione del quinto gol subito e dunque sarà ancora turnover, formato ridotto, per quanto riguarda la formazione pitagorica. Stessa cosa per la Roma intenzionata, però, a continuare la marcia di avvicinamento alla zona Champions League dopo l’ultima vittoria di Torino. Tra i pitagorici dovrebbe tornare fin dall’inizio l’attaccante Trotta al fianco di Budimir. Tra i giallorossi il ritorno del difensore centrocampista Bruno Peres sembra scontato in sostituzione di Florenzi a riposo precauzionale. Un turno di riposo mister Di Francesco sembra volerlo concedere anche ai centrocampisti De Rossi e Strootman.            

Ripresa degli allenamenti per il Crotone in vista del match interno contro il Torino: lavoro differenziato per Mandragora, Nalini e Sulijc

Pubblicato in Stadio
Martedì, 10 Ottobre 2017 19:49

Ripresa della preparazione per il Crotone di Nicola in vista del match casalingo di domenica contro il Torino. Seduta pomeridiana per gli squali tra riscaldamento, possessi palla e partite a campo ridotto. Hanno lavorato a parte, a scopo precauzionale, Mandragora, Nalini e Sulijc. Presenti il ds Ursino il d Raffaele Vrenna che ha assistito a tutta la sessione di lavoro degli squali. Ajeti rientrera' in serata dopo gli impegni con la sua Albania, mentre Rohden sara' di scena stasera con la Svezia contro l'Olanda. "Abbiamo iniziato nel migliore dei modi la settimana. Contro il Torino sara' sicuramente una battaglia, giocheremo allo Scida e il nostro pubblico ci dara' quella spinta in piu' come sempre", le dichiarazioni di Bruno Martella al termine dell'allenamento di oggi. Allenamento pomeridiano per il Torino che ha ripreso la preparazione in vista del match di domenica in casa del Crotone. Dopo il riscaldamento sul campo principale, Sinisa Mihajlovic ha diretto una seduta tecnico-tattica sul terreno secondario. Berenguer ha usufruito di un giorno di permesso e si aggreghera' ai compagni domani, al pari di Ljajic reduce dagli impegni con la sua Nazionale. Differenziato per Acquah, Barreca e Obi, mentre Belotti ha continuato il suo iter fisioterapico. Domani doppia seduta a porte chiuse

 

Budimir e' rientrato nel gruppo: domenica sara' nuovamente disponibile per la trasferta di Ferrara con la Spal

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 28 Settembre 2017 20:31

 

 QUI CROTONE  Allenamento all'asciutto per il Crotone dopo quello bagnato da una forte pioggia presso il centro sportivo Antico Borgo. Mister Nicola, in vista della trasferta di Ferrara dove il Crotone giochera' contro la Spal domenica alle 15, dopo il riscaldamento ha fatto disputare una partitella, della durata di 30 minuti circa. In gruppo e' rientrato Budimir che ha anche segnato una delle tre reti realizzate nel corso della partita di allenamento (le altre sono state siglate da Nalini e Trotta). Domani si replica al mattino. "Sara' una gara molto difficile contro la Spal, sara' uno scontro diretto sia per noi che per loro e non ci faremo trovare impreparati - avverte, ai microfoni di Fctv, Mario Sampirisi - La vittoria contro il Benevento e' servita a darci fiducia e consapevolezza nei nostri mezzi e a cancellare la prestazione di Bergamo. L'importante e' la squadra, concentrasi sul lavoro quotidiano e lavorare bene e sodo".

 QUI FERRARA  Allenamento con partitella contro la Primavera: 5-1 il punteggio per la formazione di Semplici. A segno Borriello, Antenucci (tre reti) e Paloschi. L'allenatore ha mischiato le carte senza dare troppe indicazioni sulla formazione. Non hanno preso parte al test i lungodegenti Meret, Floccari (lavoro differenziato in campo per lui), Oikonomou (rientrera' gradualmente a lavorare con la squadra) e Della Giovanna, non ancora arruolabili. Domenica si dovrebbe vedere l'undici che ha giocato contro il Napoli: Gomis in porta, una linea a tre con Salamon, Vicari e Felipe, centrocampo con Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora e Costa e davanti il duo Borriello-Antenucci. Unico ballottaggio, quello tra Mora e Rizzo.

 

Allenamenti a porte aperte per il Crotone allo Scida. Nicola: «Non siamo spacciati, mancano ancora 12 partite»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 02 Marzo 2017 18:20

Serie A 27.esima giornata Crotone – Sassuolo stadio Ezio Scida domenica 5 marzo ore 15. Tra i rossoblù disponibile per fine squalifica il difensore Ferrari. Mister Di Francesco non potrà disporre dello squalificato Pellegrini. Ennesimo appuntamento decisivo per il Crotone di mister Nicola sempre più a rischio retrocessione dopo le cinque sconfitte registrate nelle precedenti giornate. Il margine di salvezza, anche in caso di successo, rimane sottilissimo, ma si evita alla logica matematica di pronunciarsi definitivamente con così largo anticipo e magari sperare nell’eventuale miracolo. Mister Nicola ed i suoi giocatori non vogliono sentir parlare di retrocessione quasi avvenuta e insieme continuano ad affermare che il campionato si conclude fra dodici partite. Contro il Cagliari la sconfitta è stata subìta in rimonta dopo aver sciupato molte occasioni da gol, un fatto che, purtroppo, si verifica di continuo. Nel mirino è il reparto arretrato. Ma gli errori del Crotone, sia in attacco, che in difesa si palesano partita dopo partita. Contro il Sassuolo mister Nicola riavrà disponibile per fine squalifica il difensore centrale Ferrari, un elemento di cui il reparto difensivo non può più fare a meno. Farà sicuramente parte della prossima formazione in sostituzione di Claiton che contro il Cagliari ha passato una brutta giornata. Qualche novità potrebbe verificarsi anche a centrocampo con il ritorno di Capezzi (assente la scorsa partita) in sostituzione di Barberis anche lui non al meglio della forma. Tra gli ospiti non sarà della partita per squalifica il centrocampista Pellegrini. Il turnover che mister Di Francesco ha annunciato di volere mettere in atto potrebbe riguardare anche il giovane Dell’Orco al posto di Letschert o Cannavaro. In attacco Matri si gioca la presenza con Defrel, ma non è esclusa quella a sorpresa di Ragusa. Come il Crotone, anche il Sassuolo è reduce dalla sconfitta interna contro il Milan. Una sconfitta molto contestata dalla squadra del Patron Squinzi. Nelle ultime sei giornate i neroverdi sembrano aver invertito il fattore campo: perdono in casa, vincono in trasferta e questo è anche un avvertimento per mister Nicola in occasione della prossima sfida allo Scida. Come la precedente settimana, anche in occasione del prossimo incontro, mister Nicola ha preferito effettuare la preparazione di metà settimana all’Ezio Scida a porte aperte, per il pubblico e la stampa. Non vi ha preso parte il difensore Ceccherini perché febbricitante, Tonev ha svolto un lavoro differenziato. All’andata, l’incontro si concluse a favore degli emiliani dopo che i pitagorici si erano portati in vantaggio con Falcinelli al primo minuto di gioco. La rimonta della squadra di mister Di Francesco in tre minuti con Sensi e Iammello rispettivamente all’ottantatreesimo e ottantaseiesimo. L’arbitro del prossimo incontro sarà Michael Fabbri della sezione di Ravenna. Collaboratori di linea Marco Barbiranti e Alessio Tolfo. Quarto giudice Fabrizio Posado di Schio. Add. 1 Gian Luca Rocchi, add. 2 Ivano Pezzuto.  

 

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}