Il Crotone prepara l'insidiosa trasferta di Pescara. Problemi di formazione per mister Nicola privo di Falcinelli e Crisetig

Pubblicato in Stadio
Martedì, 02 Maggio 2017 18:55

Serie A 35.esima giornata, parola d’ordine dei tifosi pitagorici: tutti a Pescara a tifare Crotone. Crisetig e Falcinelli salteranno l’incontro per squalifica. Il caso Muntari (Pescara) arriva all’Onu. Il Crotone, anche nella partita contro il Milan, ha evidenziato quanta volontà e attaccamento ha verso la maglia e quanto, in questo finale di campionato, intende centrare l’obbiettivo salvezza. Ancora una volta, però, non è mancata la nota stonata da parte del team arbitri in occasione dell’ultima partita casalinga. Questa volta, ad aver steccato, è stato il primo assistente Fabiano Preti che ha annullato un regolare gol a Trotta per un fuorigioco inesistente dello stesso giocatore, quando il Crotone si trovava in vantaggio. Dalla parte opposta, invece, né l’arbitro, né l’assistente si sono accorti che Zapata ha colpito il pallone con un braccio prima che Paletta lo mettesse dentro. L’errore arbitrale non può determinare il risultato di una partita, specie quando certe decisioni possono compromettere un’intera stagione. Il Crotone è continuamente vittima degli errori arbitrali che tradotti in cifre significano meno punti in classifica. Mister Nicola non ha mai commentato il comportamento degli arbitri che hanno diretto la sua squadra, ha sempre giudicato le partite dal versante tecnico. Ed a proposito degli arbitri non mancano altre polemiche. Il giocatore Muntari (Pescara) al termine della partita di Cagliari, è stato squalificato negli spogliatoi dall’arbitro per aver abbandonato il terreno di gioco durante l’incontro senza autorizzazione. La decisione del ghanese dovuta ai cori razzisti nei suoi confronti. Il caso Muntari è stato preso in considerazione dall’Onu per quanto riguarda gli atteggiamenti razzisti nei confronti dei giocatori. Il campionato è alle battute finali, mancano al termine quattro giornate e sarebbe il caso di una più attenta gestione delle designazioni arbitrali. Il Crotone dovrà giocare due partite in trasferta contro Pescara e Juventus, mentre in casa se la dovrà vedere con Udinese e Lazio. Domenica prossima (ore 15) i pitagorici saranno impegnati in quel di Pescara contro una squadra già retrocessa, questo non deve far credere che sarà tutto facile a proposito della conquista dei tre punti, necessari per la salvezza. Gli abruzzesi di mister Zeman vorranno comunque regalare al loro pubblico una vittoria a dimostrazione della loro professionalità. Sarà una vera battaglia agonistica che il Crotone dovrà combattere senza gli squalificati Crisetig (centrocampista) e Falcinelli (attaccante). Per Falcinelli si tratta della prima assenza da quando ha indossato la maglia rossoblù (12 settembre 2016 terza giornata) e questo dimostra l’importanza del giocatore nello scacchiere pitagorico. Non meno importante sarà l’assenza del centrocampista Crisetig sempre in campo nelle ultime sedici giornate. Per mister Nicola l’assenza degli squalificati significa dover allestire, dopo cinque giornate, una formazione diversa. Tutto ciò non bloccherà di sicuro la possibilità ai pitagorici di tornare a casa con il massimo bottino. In assenza degli assenti potrebbe toccare a Capezzi essere schierato centrocampista (ogni qualvolta che è stato inserito in formazione fin dall’inizio non ha mai deluso) e a Simy al centro dell’attacco (il nigeriano nelle ultime due trasferte contro il Torino e la Sampdoria è andato sempre in gol) e poi c’è Tonev e Acosty. Intanto in città è scoppiata la “febbre” per la prossima trasferta di Pescara. Da Crotone e da altri centri del Nord Italia i tifosi si stanno organizzando per recarsi allo stadio Adriatico e  sostenere la squadra in quella che potrebbe essere la partita decisiva per la salvezza.

La forma di questo Crotone non teme il Milan: dieci punti nelle ultime quattro giornate, nessuno ha fatto meglio

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 27 Aprile 2017 16:06

Serie A 34.esima giornata Crotone-Milan stadio Ezio Scida domenica 30 aprile ore 15. Rossoneri senza gli squalificati De Sciglio e Sosa e con il dubbio Bacca. Nicola con la spada di Damocle dei cinque diffidati: Ceccherini, Capezzi, Crisetig, Rohden, Falcinelli. Arbitro del match sarà Luca Banti di Livorno, coadiuvato dai collaboratori di linea Fabiano Preti e Gianluca Vuoto e dal quarto giudice Michele De Pinto di Bari (Add. 1 Paolo Valeri – Add.2 Davide Ghersini). Dell’attesissimo incontro ne parla il centrocampista rossoblù Crisetig: «Stiamo affrontando ogni gara – ha detto il centrocampista alla viglia – pensando che potrebbe essere quella decisiva ed in campo continuiamo a dare sempre il massimo per accumulare più punti possibili. Nelle ultime quattro gare abbiamo fatto bene sia come gioco che punti raccolti. Questo ci fa piacere perché significa che lavoriamo ottimamente pur essendo sul finire della stagione. In precedenza – ha proseguito Crisetig –, pur giocando bene, raccoglievamo meno di quello che meritavamo e questo ha penalizzato la nostra classifica. La prossima partita affronteremo un avversario agguerrito che vuole conquistare l’Europa league e, per farlo, ha bisogno di recuperare i punti persi in casa contro l’Empoli. Ma sappiamo che tipo di gara ci attende e vogliamo continuare a fare bene per non interrompere la striscia positiva. In campo saremo incuranti del fatto che cinque di noi sono diffidati e potremmo quindi saltare il prossimo incontro se ammoniti. Al momento – ha concluso – ciò che ci interessa è conquistare un'altra importante vittoria per la salvezza». Dopo Roma, Fiorentina, Inter è la volta del Milan (proprietà Cina) a calpestare per la prima volta in assoluto il terreno dell’Ezio Scida. Per i rossoneri di mister Montella (detto aeroplanino quando giocava) si tratta d’affrontare la squadra più in forma del momento, il Crotone, con all’attivo dieci punti nelle ultime quattro giornate, nessun’altra ha fatto meglio, nemmeno la Juve. Stessa cosa non si può affermare del Milan che nelle ultime quattro partite di punti ne ha conquistato cinque: vittoria contro il Palermo, pareggi con Pescare e Inter, sconfitta interna contro l’Empoli. Sconfitta quest’ultima per opera di una squadra, Empoli, che la settimana precedente aveva già battuto in trasferta la Fiorentina grazie ai favori dell’arbitro di turno che gli ha convalidato un gol in fuori gioco e concesso un rigore inesistente a tempo scaduto. In politica per certi avvenimenti si insediano commissione d’inchiesta per indagare sulla veridicità dell’accaduto, perché la stessa cosa non avviene immediatamente nel calcio quando certi risultati finali non appaiono limpidi? Ma ormai tutto questo è alle spalle e, come dice sempre mister Nicola, occorre guardare avanti. La prossima sfida sarà contro una squadra che arriverà allo Scida con l’intento di conquistare punti per l’Europa League. Il Crotone attuale, pur rispettando gli avversari per ciò che rappresentano, non li teme. Le preoccupazioni potrebbero arrivare da una pessima conduzione arbitrale essendo i pitagorici in grado di tenere testa a chiunque senza alcun timore reverenziale. Falcinelli e Simy, in fatto di gol, non sono al momento secondi a nessun altro attaccante e Trotta si sta rivelando un'ottima spalla offensiva a sostegno del marcatore di turno. Il quartetto di centrocampo, Rohden a destra, Stoian o Nalini a sinistra ottimi trascinatori per mantenere alta la squadra. Crisetig, Barberis o Capezzi frangi flutti e metronomi a tutto campo. Gli esterni difensivi, Rosi e Martella sanno come portarsi a spasso il diretto avversario e come impensierire la difesa con i continui cross da destra e sinistra. Dietro a tutti il portiere Cordaz sorretto dal duo centrale Ferrari, Ceccherini. Insomma, questo Crotone non teme il Milan a cui gli sarà riservato lo stesso trattamento delle altre squadre affrontate in precedenza. Tra i rossoneri mancheranno di sicuro il difensore De Sciglio e il centrocampista Sosa, entrambi squalificati. I più accreditati a prendere il loro posto Vangioni e Kucka. La presenza dell’attaccante Bacca fin dall’inizio non è data per scontata. Se il colombiano sarà presente potrebbe essere schierato nel trio offensivo insieme a Susa e Pasalic con Lapadula che andrebbe in panchina. In casa pitagorica esiste solo la scelta da parte di mister Nicola dell’undici iniziale da mandare in campo essendo tutti in buona forma fisica/atletica. Unico dubbio per mister Nicola confermare fin dall’inizio i cinque diffidati o tenerne qualcuno in panchina pronto per essere impiegato in corso d’opera.

 

Il Crotone tra le società più attive a chiusura del calciomercato: tutti i movimenti in entrata e in uscita

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 01 Settembre 2016 11:00

Calciomercato, cala il sipario sulla sessione estiva ed arrivederci a gennaio 2017 quando aprirà quella invernale. Il Crotone tra le società più attive. Nelle ultime ore conclusa la trattativa per il trentaduenne terzino sinistro Djamel Eddine Mesbah, algerino proveniente dalla Sampdoria. Dal Bologna torna il centrocampista Lorenzo Crisetig già al Crotone stagione 2013/2014. In uscita l’esterno di fascia Nunzio Di Roberto passato al Cesena. Andrea Mazzarani, arrivato a luglio, ha rescisso il contratto. Adesso sarà soltanto calcio giocato per i prossimi quattro mesi ma sottotraccia le varie società continueranno a trattare in previsione del calciomercato invernale per concludere le trattative rimaste inevasi. Il Crotone calcio è stato tra le più attive della sessione estiva avendo incrementato con diversi arrivi i vari reparti della squadra. Valentin Cojocaru (prestito con diritto di riscatto) portiere dalla Steaua Bucarest. Federico Ceccherini (proprietà) difensore. Mario Sampirisi (proprietà) difensore. Eddy Ghahorè (prestito) centrocampista. Andrea Mazzarani (proprietà) centrocampista ha rescisso il contratto. Christer Rohden (proprietà) centrocampista. Aleandro Rosi (prestito) centrocampista. Alexander Tonev (proprietà) centrocampista. Andrea Nalini (proprietà) attaccante. Simeon Nwankwo (proprietà) attaccante. Diego Falcinelli (prestito) attaccante dal Sassuolo. Marcello Trotta (prestito) attaccante dal Sassuolo. In uscita l’attaccante Giuseppe Torromino al Lecce (Lega Pro), il difensore Michele Cremonesi alla Spal (B), Nunzio Di Roberto al Cesena (B), Andrea Mazzarani, centrocampista, ha rescisso il contratto.

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}