Top Ad metalcarpenteria

Falcinelli-Crotone, la "favola" finisce qui? L'attaccante saluta e ricaserà a Sassuolo: «Magari tornerò ancora qui, chissà...»

Pubblicato in Stadio
Martedì, 30 Maggio 2017 16:20

"A mia figlia adesso leggerò una nuova e bellissima favola, quella del Crotone". É bastato un anno e si è creato un legame fortissimo tra Diego Falcinelli ed il Crotone. Lui con i suoi 13 gol, ha permesso alla squadra rossoblù di restare in Serie A. Falcinelli - in partenza per raduno di Coverciano in vista dell'amichevole col San Marino - tornerà alla sua società di appartenenza, al Sassuolo, e con un post su Facebook ha salutato i tifosi e la città. "Porterò per sempre nel cuore - scrive tra l'altro - questa città, tutte le persone che anche per un solo istante mi hanno regalato qualcosa. Gli anni passeranno, la distanza magari sarà tanta o magari nulla, magari tornerò ancora qui, chissà. Ma voi sarete sempre dentro di me e nel mio cuore: dalla prossima settimana prima di dormire a mia figlia racconterò una bellissima favola, nuova, appena scritta: la favola del Crotone e di Crotone. Per sempre, Diego Falcinelli 11".

La dichiarazione d’amore di Diego Falcinelli nei confronti del Crotone: «Rifarei la stessa scelta». Le probabili formazioni di domenica

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 12 Maggio 2017 19:36

Alla vigilia del match casalingo contro l’Udinese, cruciale per la salvezza, l'attaccante Diego Falcinelli lancia una dichiarazione d’amore al Crotone: «Rifarei la stessa scelta».

Probabili formazioni:

Crotone (4-4-2): Cordaz, Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella, Rohden, Crisetig, Barberis, Nalini, Trotta, Falcinelli. All. Nicola

Udinese (4-3-3): Karnezis, Widmer, Danilo, Felipe, Ali Adnan, De Paul, Badu, Kums, Jankto, Thereau, Zapata. All. Delneri

«Non mi sono mai pentito di essere arrivato a Crotone in una città che mi ha accolto con affetto e simpatia e dove ho avuto modo di fare molte amicizie» ha dichiarato Falcinelli nel corso della conferenza stampa prepartita. «Per un "nomade" qual è la vita del calciatore – ha detto l’attaccante – è importante vivere in un ambiente che ti fa sentire a tuo agio dentro e fuori dal terreno di gioco». Poi subito un cenno all’assenza per squalifica nella partita col Pescara. Il bomber pitagorico ha detto: «Da quando sono arrivato al Crotone non avevo mai saltato un incontro e ciò mi ha dato la possibilità di realizzare dodici gol. Si soffre enormemente a stare in tribuna in occasione di un incontro decisivo per la tua squadra. Poi tutto ti passa quando a fine gara i tuoi compagni hanno conquistato i tre punti». Domenica prossima, però, l’attaccante sarà nuovamente disponibile per l'incontro con l'Udinese. «Dobbiamo giocare per vincere – ha esortato Falcinelli – senza pensare ai risultati degli altri incontri. Dopo vedremo cosa sarà successo dove si gioca per la retrocessione o la salvezza. Tutta la squadra sta attraversando un ottimo momento per gioco e risultati. Il rammarico aver raccolto troppo poco pur non demeritando in molte partite. La serie A non perdona, perdi incontri per una minima distrazione. A noi è successo con le squadre d'alta classifica. Ora, nel momento clou della stagione, siamo convinti di poter recuperare i quattro punti che ci separano dalla salvezza. L'Udinese arriva a Crotone motivata al massimo per migliorare la già tranquilla posizione di classifica e questo è un punto a loro favore che noi dobbiamo annullare in corso d'opera con la dovuta concentrazione e cattiveria agonistica». Mister Nicola, tranquillo e sorridente come sempre quando parla del suo Crotone alla vigilia di ogni partita decisiva, anche questa volta non ha abbandonato il suo aplomb. «Entriamo nelle ultime partite – ha detto il tecnico rossoblù – dove, secondo me, occorre un elogio della sana follia. Non è più tempo d'appelli e dai risultati di domenica prossima già si potranno considerare importante o meno le prossime due partite. Contro l'Udinese voglio da parte dei miei giocatori la massima concentrazione senza alcuna distrazione. Volgio un’interpretazione in campo che non ci faccia perdere la nostra identità, ma che metta le nostre mente in condizione di pensare che tutto è ancora possibile a tre giornate dal termine del campionato. Domenica allo Scida incontriamo una squadra che la passata giornata ha dimostrato di essere sempre in forma, ha raccolto gli stessi punti del Crotone nel girone di ritorno, quindi una squadra che sta bene. In campo l'Udinese espime molta fisicità e gioca sempre in progressione. Sarà un bella partita che, ripeto, dobbiamo vincere».

  

Il Crotone prepara l'insidiosa trasferta di Pescara. Problemi di formazione per mister Nicola privo di Falcinelli e Crisetig

Pubblicato in Stadio
Martedì, 02 Maggio 2017 18:55

Serie A 35.esima giornata, parola d’ordine dei tifosi pitagorici: tutti a Pescara a tifare Crotone. Crisetig e Falcinelli salteranno l’incontro per squalifica. Il caso Muntari (Pescara) arriva all’Onu. Il Crotone, anche nella partita contro il Milan, ha evidenziato quanta volontà e attaccamento ha verso la maglia e quanto, in questo finale di campionato, intende centrare l’obbiettivo salvezza. Ancora una volta, però, non è mancata la nota stonata da parte del team arbitri in occasione dell’ultima partita casalinga. Questa volta, ad aver steccato, è stato il primo assistente Fabiano Preti che ha annullato un regolare gol a Trotta per un fuorigioco inesistente dello stesso giocatore, quando il Crotone si trovava in vantaggio. Dalla parte opposta, invece, né l’arbitro, né l’assistente si sono accorti che Zapata ha colpito il pallone con un braccio prima che Paletta lo mettesse dentro. L’errore arbitrale non può determinare il risultato di una partita, specie quando certe decisioni possono compromettere un’intera stagione. Il Crotone è continuamente vittima degli errori arbitrali che tradotti in cifre significano meno punti in classifica. Mister Nicola non ha mai commentato il comportamento degli arbitri che hanno diretto la sua squadra, ha sempre giudicato le partite dal versante tecnico. Ed a proposito degli arbitri non mancano altre polemiche. Il giocatore Muntari (Pescara) al termine della partita di Cagliari, è stato squalificato negli spogliatoi dall’arbitro per aver abbandonato il terreno di gioco durante l’incontro senza autorizzazione. La decisione del ghanese dovuta ai cori razzisti nei suoi confronti. Il caso Muntari è stato preso in considerazione dall’Onu per quanto riguarda gli atteggiamenti razzisti nei confronti dei giocatori. Il campionato è alle battute finali, mancano al termine quattro giornate e sarebbe il caso di una più attenta gestione delle designazioni arbitrali. Il Crotone dovrà giocare due partite in trasferta contro Pescara e Juventus, mentre in casa se la dovrà vedere con Udinese e Lazio. Domenica prossima (ore 15) i pitagorici saranno impegnati in quel di Pescara contro una squadra già retrocessa, questo non deve far credere che sarà tutto facile a proposito della conquista dei tre punti, necessari per la salvezza. Gli abruzzesi di mister Zeman vorranno comunque regalare al loro pubblico una vittoria a dimostrazione della loro professionalità. Sarà una vera battaglia agonistica che il Crotone dovrà combattere senza gli squalificati Crisetig (centrocampista) e Falcinelli (attaccante). Per Falcinelli si tratta della prima assenza da quando ha indossato la maglia rossoblù (12 settembre 2016 terza giornata) e questo dimostra l’importanza del giocatore nello scacchiere pitagorico. Non meno importante sarà l’assenza del centrocampista Crisetig sempre in campo nelle ultime sedici giornate. Per mister Nicola l’assenza degli squalificati significa dover allestire, dopo cinque giornate, una formazione diversa. Tutto ciò non bloccherà di sicuro la possibilità ai pitagorici di tornare a casa con il massimo bottino. In assenza degli assenti potrebbe toccare a Capezzi essere schierato centrocampista (ogni qualvolta che è stato inserito in formazione fin dall’inizio non ha mai deluso) e a Simy al centro dell’attacco (il nigeriano nelle ultime due trasferte contro il Torino e la Sampdoria è andato sempre in gol) e poi c’è Tonev e Acosty. Intanto in città è scoppiata la “febbre” per la prossima trasferta di Pescara. Da Crotone e da altri centri del Nord Italia i tifosi si stanno organizzando per recarsi allo stadio Adriatico e  sostenere la squadra in quella che potrebbe essere la partita decisiva per la salvezza.

Una "magica" domenica quella di Diego Falcinelli: doppietta all'Inter e convocazione in Nazionale insieme a Ceccherini e Ferrari

Pubblicato in Stadio
Domenica, 09 Aprile 2017 22:02

Doppietta all'Inter e convocazione in Nazionale insieme a Ceccherini e Ferrari. È una domenica indimenticabile per Diego Falcinelli, autore di due gol dello storico successo del Crotone contro l'Inter. «È un bel momento - dice -. Sono belle soddisfazioni per me ed anche per la società, con cui sto facendo un ottimo lavoro. Oggi abbiamo fatto la gara perfetta, siamo riusciti ad opporci all'Inter con il gioco di squadra». L'attaccante del Crotone racconta il suo secondo gol alla squadra di Pioli realizzato con un beffardo cucchiaio: «Potevo fare solo quello perché Handanovic era uscito molto sotto. È andata bene, per fortuna». Con la doppietta all'Inter Falcinelli ha raggiunto quota undici reti. «Voglio arrivare al massimo - dice - per me e per la squadra, anche perché credo che ci siano i margini per realizzare il sogno della salvezza».

Falcinelli suona la carica in vista della trasferta di Verona: «Dare tutto per noi stessi, per questa maglia, per il nostro pubblico»

Pubblicato in Stadio
Martedì, 28 Marzo 2017 18:52

Serie A 30.esima giornata, il Crotone di nuovo al lavoro per la prossima trasferta in Veneto dove affronterà il Chievo. Dal Veneto, con la trentesima giornata, inizia il percorso del Crotone sotto l’egida del nuovo presidente Gianni Vrenna che oggi ha fatto visita in allenamento ai rossoblù. All’andata l’incontro dell’Ezio Scida contro il Chievo di Maran fu salutato con la prima vittoria stagionale del Crotone. Un netto 2 a 0 con gol su rigore realizzato da Trotta (46°) e raddoppio ad opera di Falcinelli al 94°. Tre punti importanti conquistati senza aver subito per la prima volta il gol. Un episodio, questo, che face pensare a un diverso percorso del Crotone nelle successive partite. L’ermeticità della difesa non durò a lungo, però, nelle partite che seguirono e i gol subiti dai pitagorici sono stati ventiquattro, mentre i punti conquistati soltanto otto. Poi il pareggio casalingo a reti inviolate contro il Sassuolo (ventisettesima giornata) e, a seguire, altre due sconfitte contro Napoli e Fiorentina. In Veneto il Crotone arriva penultimo in classifica distante otto punti dalla quartultima Empoli e, un eventuale successo contro gli uomini di mister Maran, manterrebbe accesa la fiammella della salvezza. La sosta del campionato per gli impegni della Nazionale ha consentito ad alcuni pitagorici di recuperare la totale efficienza fisica. Ciò permetterà anche a mister Nicola di scegliere gli undici in grado di dare più affidabilità tecnica per affrontare una squadra che, seppur sconfitta (4-1) dal Bologna nella precedente giornata, naviga tranquilla nella parte centrale della classifica. Il parere di Diego Falcinelli sugli allenamenti di oggi: «Siamo scesi in campo con tanta voglia ed entusiasmo. La pausa del campionato ha consentito di recuperare energie fisiche e mentali, dopo diverse settimane d’intenso lavoro. Siamo tutti determinati e concentrati su un unico obiettivo che è quello della salvezza. Il fatto che settimana dopo settimana questo obiettivo sia diventato più difficile da raggiungere, non ha fatto altro che rendere la prossima sfida più avvincente. Non ci scoraggeremo per questo, noi andiamo avanti e ci crediamo sempre e comunque nella salvezza. A chi mi chiede se abbiamo ancora la voglia di lottare rispondo che il nostro lavoro non concepisce la resa. E se mai le cose non dovessero andare come speriamo, avremo comunque degli obiettivi: continuare infatti a dare tutto per noi stessi, per questa maglia, e per il nostro pubblico che ci ha sempre seguito e sostenuto. Affrontiamo domenica una squadra forte e organizzata ma che abbiamo già battuto. Sarà davvero molto dura ma vogliamo provare a ripeterci, nella prestazione e speriamo anche nel risultato. A giudicare dalla grinta messa oggi in campo e dalle parole scambiate con il mister e i miei compagni, posso affermare che siamo tutti già proiettati a Verona, pronti e desiderosi di scendere in campo e gareggiare al massimo delle nostre possibilità. Personalmente spero di poter giocare e ritrovare la via del gol. Sarebbe fantastico per me, i compagni e tutti i tifosi. Ma l’importante sarà fare bene».     

«Contro il Cagliari e' chance salvezza, d'obbligo conquistare i 3 punti»: Falcinelli e Ceccherini parlano del prossimo match

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 23 Febbraio 2017 20:16

È in programma per domenica 26 febbraio alle ore 15 l’incontro valevole per la 26.esima giornata del campionato di Serie tra Crotone e Cagliari allo stadio Ezio Scida. Saranno Assenti per squalifica i difensori Ferrari (Crotone) e Tachtsidis (Cagliari). L’ex di turno è Davide Dei, oggi preparatore dei portieri del Cagliari, ma anche estremo difensore del Crotone in passato. A dirigere l’incontro sarà il signor Daniele Orsato di Schia; coadiuvato dai collaboratori di linea Mauro Tonolini e Claudio La Rocca, dal quarto uomo Francesco Marrazzo di Bergamo e dagli aggiunti Michael Fabbri e Marco Serra. La sfida rappresenta una classica dell’Ezio Scida tra due squadre che in serie B non si sono certo perdute di vista per lunghi periodi. La passata stagione hanno lottato fino all’ultima partita per conquistare la prima posizione. Il traguardo è stato tagliato però dai sardi con un solo punto di vantaggio, ma questo non ha impedito ai pitagorici di accedere dalla porta principale nella massima serie, senza cioè disputare gli spareggi. Ogni qualvolta si sono affrontate, tra Crotone e Cagliari non è mai mancato lo spettacolo per gol realizzati, sia al Sant’Elia, che all’Ezio Scida. Nella loro storia calcistica è la prima volta che si affrontano in serie A nella città di Pitagora. All’andata, in quel di Cagliari, gli uomini di mister Nicola hanno subìto la loro sesta sconfitta stagionale (quarta in trasferta) su sette incontri disputati che significò ultimo posto in classifica con un solo punto. Domenica prossima, si riproporrà la sfida con i sardi di mister Rastelli e il match riveste alla vigilia notevole importanza per la posizione di classifica di entrambe le compagini. Il Cagliari, dal suo, cerca altri punti per rimanere ancora più distante dalla zona retrocessione; il Crotone, invece, vuole il successo pieno per non spegnere la speranza della salvezza, con un occhio anche alla difficile trasferta dell’Empoli contro la Juve. Mister Nicola ha preferito continuare la preparazione settimanale sul terreno dell’Ezio Scida a porte aperte per dare la possibilità alla stampa e ai tifosi di seguire i lavori. Allenamento molto intenso per cercare il migliore assetto tattico da opporre ai prossimi avversari. Non farà parte dell’incontro, perché squalificato, il difensore centrale Ferrari e questo comporterà di sicuro la conferma fin dall’inizio di Claiton in coppia con Ceccherini. Ancora non è dato sapere con quali undici iniziali mister Nicola intende affrontare il Cagliari giacché mancano tre giorni, ma potrebbe concretizzarsi la presenza di Martella e Mesbah entrambi assenti contro l’Atalanta. Del prossimo impegno del Crotone ne hanno parlato Falcinelli e Ceccherini di ritorno dallo stage azzurro indetto dal tecnico Ventura. «Un’esperienza bellissima quella dello stage azzurro – ha dichiarato Falcinelli – importante per la nostra crescita, avendo avuto la possibilità di capire cosa pretende mister Ventura da chi deve fare parte della Nazionale. Ventura usa il nostro stesso modulo di gioco e questo sicuramente ci aiuterà in futuro». A proposito della prossima sfida con il Cagliari, l’attaccante pitagorico ha dichiarato: «Nei giorni che siamo mancati io e Ceccherini si è lavorato per presentarci al meglio contro il Cagliari. Oggi, giovedì, abbiamo disputato un’ottima partita d’allenamento con intensità. La conquista dei tre punti è essenziale». Dopo il Cagliari sarà di scena allo Scida il Sassuolo e, pensando al doppio confronto casalingo, Falcinelli ha detto: «Le due partite casalinghe possono rilanciare il Crotone considerando i prossimi e difficili impegni dell’Empoli. Però pensiamo prima a conquistare l'intero bottino contro il Cagliari. Noi – ha continuato Falcinelli – riusciamo a tenere testa a tutte le squadre, anche quelle d’alta classifica, facendole giocare male. Se continueremo a giocare con la stessa intensità fino al termine della stagione possiamo centrare la salvezza». La soddisfazione di Ceccherini per lo stage azzurro è identica a quella del compagno. «Devo ringraziare tutto il Crotone – ha detto il giocatore rossoblù –, mister Nicola ed i miei compagni se ho avuto quest'opportunità». In merito all’arrivo del Cagliari ha dichiarato: «Solo vincendo abbiamo la possibilità d’accorciare le distanze dall’Empoli. Giochiamo in casa e la vittoria non deve sfuggirci. All’andata abbiamo fatto un’ottima partita senza raccogliere punti. In occasione del prossimo incontro vogliamo fare bene e conquistare il massimo bottino. Non dobbiamo, però, snobbare il Cagliari che è bravo nelle ripartenze: se ha di continuo questa possibilità possono farci male. Dobbiamo stare attenti in fase difensiva mantenendo alto il baricentro, essere aggressivi e recuperare il pallone nella loro metà campo. Contro il Cagliari deve essere la vittoria della risalita».             

Dopo l'attaccante Diego Falcinelli, il Crotone si assicura anche un'altra punta: Marcello Trotta

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 31 Agosto 2016 18:02

Calciomercato: dopo Diego Falcinelli prelevato anche Marcello Trotta. Rispettivamente prima e seconda punta arrivano dal Sassuolo e saranno la prossima coppia d’attacco del Crotone. Marcello Trotta non rappresenta una novità per la tifoseria pitagorica avendolo conosciuto come avversario tra le fila dell’Avellino stagione 2015/2016 (trentottesima giornata terminata 2-0 a favore del Crotone). Stagione fortunata per il neo giocatore del Crotone avendo disputato trentasei partite e messo a segno tredici gol attirando l’attenzione di molte squadre della massima serie tra cui il Sassuolo che lo ha voluto in serie A la passata stagione. Sono le ultime battute del calciomercato ed il Crotone è sempre tra le società più attive. Conclusa anche la trattativa per la cessione di Gian Matteo Ferrari al Sassuolo ma rimarrà ancora rossoblù fino al termine della stagione.

Pressing del Crotone sul Sassuolo per l'attaccante Falcinelli. Trattative in corso per Cojocaru dallo Steaua Bucarest

Pubblicato in Stadio
Martedì, 30 Agosto 2016 18:42

Crotone calcio, continua il pressing della società per accaparrarsi l’attaccante Falcinelli. La trattativa per l’arrivo di Valentin Cojocaru, portiere dello Steaua Bucarest, prestito con diritto di riscatto sembra essere andata in porto. Continua il pressing della società nei confronti dell’agente di Falcinelli (Patrich Bastianelli) affinché convinca il suo “assistito” a trasferirsi nella città di Pitagora. La trattativa per Diego Falcinelli dal Sassuolo sarebbe alle battute finali se non allo scambio dei documenti. Quanto fatto dal Crotone nelle prime due gare ha evidenziato la mancanza di un vero bomber in grado di mettere dentro il pallone. Simy, schierato al centro dell’attacco contro Bologna e Genoa ha dimostrato di non possedere ancora le giuste qualità dell’uomo gol a differenza di Falcinelli. Altro obiettivo del Crotone che in queste ore potrebbe concretizzarsi è quello di Valentin Cojocaru, ventunenne portiere dello Steaua Bucarest. In queste ore è in corso un incontro tra i dirigenti del portiere e quelli del Crotone per definire il prestito con diritto di riscatto del giocatore.

 

 

Il Crotone sulle tracce dell'attaccante Falcinelli del Sassuolo e del centrale difensivo Marchizza dalla Roma

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 12 Agosto 2016 18:57

Domenica il Crotone affronta (14 agosto) l’Hellas Verona al Bentegodi (campo invertito). Sul versante calciomercato il duo Gianni Vrenna-Giuseppe Ursino in piena attività per completare l’organico. Da sabato tredici agosto è calcio ufficiale anche per dodici squadre di serie A (le prime otto della classifica scenderanno in campo solo dopo agli ottavi) che insieme alle tre di Lega Pro (Bassano, Lecce, Cremonese) e alle diciassette di serie B si giocheranno in un’unica partita il passaggio al quarto turno. Il Crotone, al debutto in assoluto come squadra della massima serie, dovrà vedersela con l’Hellas Verona (domenica 14 agosto) sul terreno del Bentegodi a causa dell’indisponibilità dell’Ezio Scida. A questo primo importante appuntamento i pitagorici del tecnico Nicola arrivano dopo aver affrontato in partite amichevole squadre dilettanti, l’ultima in ordine di tempo l’Asd Roccella, martedì 9 agosto, terminata in parità (1-1) ma anche il Cagliari e la vice campione d’Europa Atletico Madrid. In località Margherita, sede del dopo Moccone, mister Nicola sta curato gli ultimi dettagli a proposito della formazione da schierare contro i veneti. Nessun annuncio ufficiale degli undici che inizialmente scenderanno in campo, ma sarà certamente un Crotone con diversi rossoblù della passata stagione: Cordaz tra i pali, Claiton difensore centrale, Capezzi e Salzano centrocampisti interni, Martella centrocampista esterno sinistro, Palladino finta punta centrale, Stoian esterno sinistro, mancherà Ferrari in non perfette condizioni fisiche per una botta subita nell’amichevole contro l’Atletico Madrid. Per la tifoseria rossoblù la sfida Crotone – Hellas Verona non rappresenterà certamente una novità, l’ultima volta di un incontro ufficiale risale alla stagione 2012/2013, l’anno della promozione in serie A dei veneti. In quell’occasione rossoblù sconfitti (3-2) al Bentegodi, pareggio (3-3) all’Ezio Scida in un incontro al cardiopalmo: terzo gol del Verona al 90°, pareggio del Crotone al 93°. Stagione al via e calciomercato in piena attività per tutto il mese di agosto ed i primi giorni di settembre. In casa rossoblù il duo Gianni Vrenna, Giuseppe Ursino non rallenta l’attività per completare l’organico. Le ultime notizie affermano del continuo interessamento nei confronti dell’attaccante Diego Falcinelli del Sassuolo, la conclusione della trattativa è legata all’arrivo di Matri tra le fila degli emiliani. Altro interessamento del Crotone nei confronti del difensore centrale, classe 1998, Riccardo Marchizza della Roma.
Partite terzo turno
Palermo – Bari
Udinese – Spezia
Chievo – Entella
Torino – Pro Vercelli
Atalanta – Cremonese
Pescara – Frosinone
Bologna – Trapani
Crotone – Verona (la vincente affronta la vincente di Bologna-Trapani)
Genoa – Lecce
Empoli – Vicenza
Sampdoria – Bassano
Cagliari – Spal
Perugia – Carpi
Novara – Latina
Pisa – Salernitana
Ternana – Cesena

       


Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}