Lotta contro il tempo per ultimare lo stadio entro il 18 settembre: si lavora a ritmo serrato per la partita col Palermo

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 05 Settembre 2016 19:54

Crotone calcio, si lotta contro il tempo per ultimare lo stadio entro il 18 settembre. Si lavora perché altre partite casalinghe da giocare in trasferta a Pescara, dopo quella giocata contro il Genoa, non ce ne siano. I lavori di ristrutturazione dell’Ezio Scida procedono a ritmi serrati per non fare slittare la data della prossima partita casalinga contro il Palermo in calendario il 18 settembre. Vincere questa sfida non è impossibile a giudicare dallo stato di avanzamento dei lavori. Il cantiere è operativo dall’alba al tramonto e la nuova tribuna cresce a vista d’occhio compresi i nuovi spogliatoi. Osservarla dall’esterno fa già un certo effetto e si nota come stia cambiando l’Ezio Scida dopo diversi decenni. Si sta passando da uno stadio di un piccolo centro, ad uno stadio di una grossa città la cui squadra milita nella massima serie. Indipendentemente dai tempi di consegna, quando l’Ezio Scida sarà completato rappresenterà un altro fiore all’occhiello della città ed uno schiaffo morale a coloro che nel tempo avrebbero dovuto consegnare alla città un stadio adeguato e non l'hanno mai fatto. L’altra sfida da vincere a breve, e ci sono buone possibilità perché ciò avvenga, è quella sul campo fin dalla prossima giornata in quel di Empoli. Per questo terzo appuntamento mister Nicola sta continuando a torchiare a dovere tutti i suoi giocatori, in particolare i nuovi arrivati per metterli al passo con i confermati. Sul terreno di Margherita è iniziata, dopo la domenica di riposo, la settimana di preparazione alle ore 15.30 in previsione del posticipo della terza giornata. Prossimi allenamenti in quel di Steccato di Cutro dove mister Nicola dovrà iniziare a preparare la formazione anti Empoli. In Toscana mister Nicola avrà disponibile la nuova coppia d’attacco Falcinelli, Trotta. In difesa potrà contare sull’eventuale utilizzo di Mesbak ed a centrocampo di Grisetig.    

 

 

 

Stadio, il sindaco Ugo Pugliese visita il cantiere: «Il 18 settembre giocheremo in casa col Palermo»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 25 Agosto 2016 17:44

Lavori stadio Ezio Scida, il sindaco Pugliese visita il cantiere. Spasmodica attesa dei tifosi pitagorici per il completamento dei lavori d’ampliamento dello stadio Ezio Scida. Non vedono l’ora di tifare Crotone dalle mitiche gradinate dello stadio che ha visto la squadra attraversare tutte le categorie, dai dilettanti alla massima serie sotto l’egida dei fratelli Raffaele e Giovanni Vrenna e Salvatore Gualtiere. A turno i tifosi seguono i lavori da fuori il cantiere e nell’osservare come procedono sono fiduciosi di poter gridare forza Crotone dalle gradinate dello Scida in occasione della sfida contro il Palermo in calendario il 18 settembre. Come i tifosi anche il sindaco Ugo Pugliese e il responsabile della task force Enrico Pedace seguono i lavori portandosi sul cantiere dello stadio. A proposito dei lavori della tribuna il sindaco ci ha dichiarato: «Sto seguendo direttamente i lavori per rendermi conto di persona se i tempi di realizzazione sono in linea con le previsioni in fase di progetto. La certezza che i tempi saranno rispettati arriva dalla commissione operativa che si riunisce ogni tre giorni per fare il punto. Al netto di qualche intoppo la data di consegna dei lavori sarà rispettata». Per quanto riguarda i lavori di competenza del Comune (curva sud e illuminazione) il sindaco ha dichiarato: «Le torri faro sono state già smontate e si sta procedendo per rifare l’illuminazione. In queste ore stanno iniziando anche i lavori della curva sud e, facendo gli scongiuri del caso, proseguiranno al meglio: ci tengo a vedere Crotone – Palermo all’Ezio Scida il diciotto settembre». Stessa affermazione a proposito della curva sud anche da parte del consigliere comunale e responsabile della task force Enrico Pedace. Insomma, per il sindaco Pugliese e il consigliere Pedace si giocherà all’Ezio Scida Crotone – Palermo il 18 settembre.

«Entro il 28 agosto termineremo i lavori dello stadio, lunedì già pronte le procedure di gara»: l'annuncio del sindaco Pugliese

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 01 Luglio 2016 12:50

«Entro il 28 agosto termineremo i lavori di adeguamento dello stadio Ezio Scida». È stato il sindaco Ugo Pugliese a dare l'annuncio pochi istanti fa nella sala consiliare del Comune di Crotone dove è stata convocata una conferenza stampa cui hanno preso parte inoltre l'assessore allo Sport Giuseppe Frisenda, il dirigente di settore Gianfranco De Martino, e tutti gli altri componenti di giunta. Con loro anche la consigliera regionale Flora Sculco e il delegato Coni Daniele Paonessa. «Da lunedì - ha reso noto Pugliese - saranno avviate le procedura di gara per l'assegnazione dei lavori di pertinenza del Comune. Ci auguriamo che già entro il 20 luglio - ha aggiunto Pugliese - possano iniziare i lavori che riguarderanno la curva, gli impianti elettrici, i tornelli, i muri perimetrali di sicurezza e la videosorveglianza. Di concerto abbiamo fatto più riunioni con la società che di sua iniziativa sta predisponendo la progettazione di una tribuna amovibile di circa 7mila posti. Il sindaco ha poi aggiunto che manca ancora l'ok ufficiale da parte della Soprintendenza e del Coni, ma che su questo aspetto dorme sonni tranquilli in quanto «entrambi hanno visionato il progetto e non hanno opposto osservazioni». «Non è stato facile - ha concluso Pugliese - quando ci siamo insediati abbiamo lavorato alacremente al progetto che era già predisposto nella parte tecnica, ma che era fermo nel suo iter burocratico». «Un paluso - ha inoltre sottolineato il sindaco - va alla consigliera regionale Flora Sculco che si è impegnata a recuperare materialmente le somme elargite della Regione per 2,5 milioni di euro». L'assessore Frisenda ha tenuto a sottolineare che si tratta «del primo e fra i più importanti atti di questa giunta». È stato quindi l'ingegnere De Martino ad esprimersi sui dettagli tecnici del progetto. «Avvieremo le procedure di negoziazione  - ha spiegato il dirigente di settore così come previsto dal Codice degli appalti invitando tramite lettera 10 aziende a proporre un'offerta l'assegnazioone dei lavori: abbiamo previsto la realizzione del progetto a stralci e, questo, ci consente di poter seguire questo iter. In settimana potremmo già assegnare l'appalto». «Lo stadio - ha spiegato De Martino - raggiungerà una capienza di circa 12.500 posti che ci consentirebbero in deroga di disputare allo Scida il primo anno di serie A». «La società - è poi entrato nel merito del completamento dei lavori - sta stipulando un contratto a noleggio di una tribuna amovibile per due anni con possibilità di riscatto della stessa». In pratica, la nuova tribuna andrà a poggiare su quella esistente (che è di 3.500 posti) e, per impiantarla, basterà togliere l'attuale copertura. Per quanto riguarda l'uscita di sicurezza l'ingegnere De Martino ha detto che questa si diramerà all'interno di Parco Pignera; mentre gli spogliatoi verranno realizzati all'interno della nuova tribuna nella zona sottostante.

Stadio, Cosenza possibile alternativa. Vrenna: «Entro il 20 giugno comunicheremo alla Lega dove giocare».

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 03 Giugno 2016 13:47

"Chiedo la possibilita' della ristrutturazione dello 'Scida', partendo immediatamente dalla tribuna, cercando di ampliarla per dare la possibilita' di ospitare piu' calabresi e gente da fuori, portando lo stadio a 16mila posti". Cosi' il presidente del Catania, Raffaele Vrenna, intervenuto nella trasmissione della Tgr Rai Calabria 'Buongiorno Regione Rai. "Ero disponibile come societa' a costruire gli spogliatoi e ad ampliare la curva, in attesa che l'amministrazione si concentrasse sulla tribuna, che deve essere da Serie A - spiega il numero uno del club calabrese, fresco della promozione nel massimo torneo - Se giocheremo la prima di campionato in casa? Entro il 20 giugno dobbiamo dire alla Lega dove giocheremo e spero possa essere a Crotone, come sarebbe giusto per la societa' e i tifosi. Dovremo anche indicare un secondo stadio, qualora non riuscissimo a completare i lavori. La citta'? Spero almeno sia in Calabria - conclude Vrenna - Potrebbe essere Cosenza, se lo stadio e' sistemato per giocare".

 

 

 

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}