Distorsione alla caviglia per Martella, prosegue la preparazione del Crotone in vista dell'incontro con l'Atalanta

Pubblicato in Stadio
Martedì, 06 Febbraio 2018 18:58

Prosegue la preparazione del Crotone in vista dell'anticipo casalingo di sabato pomeriggio contro l'Atalanta. Mattinata di lavoro per gli "squali", impegnati in esercizi dedicati al possesso palla con e senza portieri. A conclusione una partitella a ranghi misti. Hanno lavorato a parte Bruno Martella (per lui gli esami strumentali effettuati nella serata di ieri hanno evidenziato un trauma distorsivo di primo grado alla caviglia destra), Mario Sampirisi, che procede nel suo lavoro di recupero dall'intervento chirurgico, e Mariano Izco.

 

Martella chiama all'impresa contro il Milan: «Dobbiamo cercare di fare il colpaccio fuori casa»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 04 Gennaio 2018 18:58

Serie A 20.esima giornata. Milan-Crotone stadio San Siro sabato 6 gennaio ore 15. Tra i pitagorici torna disponibile il difensore Ajeti dopo aver scontato la squalifica. Nalini, Simic, Cabrera non utilizzabili. Tra i lombardi ancora fermo il difensore Abate (problemi al polpaccio) e dubbi sull’utilizzo dell’attaccante Kalic.

Probabili formazioni:

Milan (4-3-3): Donnarumma, Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez, Kessiè, Montolivo, Bonaventura, Suso, Cutrone, Calhanoglu. All. Gattuso

Crotone (4-3-3): Cordaz, Sampirisi, Ajeti, Ceccherini, Martella, Barberis, Mandragora, Rohden, Trotta, Budimir, Stoian. All. Zenga

Sul terreno dove l’ha visto per lunghi anni protagonista come portiere con la maglia dell’Inter, torna ma come tecnico del Crotone l’ex portiere Walter Zenga. Di fronte si troverà Rino Gattuso, un altro protagonista di San Siro con la maglia del Milan. Come dire: tra i due si rivive il clima del derby della Madonnina con la curiosità che un calabrese, Gattuso, siederà sulla panchina del Milan, mentre un milanese, Zenga, sarà su quella del Crotone. L’incontro sarà diretto da Fabio Maresca di Napoli assistito sulle fasce da Filippo Valeriani di Ravenna e da Stefano Del Giovane di Albano Laziale. Quarto giudice sarà Juan Luca Sacchi di Macerata. Addetti Var e Avar rispettivamente Davide Massa di Imperia e Antonio Rapuano di Rimini. Tra i pitagorici torna disponibile, dopo aver scontato la squalifica, il difensore centrale Ajeti che dovrebbe fare coppia con Ceccherini. La zona destra della difesa se la contendono Faraoni e Sampirisi con quest’ultimo favorito. Difensore sinistro ancora Martella con il compito di scendere più frequentemente lungo la fascia facilitato dal nuovo modulo voluto da Zenga. Linea mediana ancora con Barberis, Mandragora, Rohden ma con qualche possibilità di vedere fin dall’inizio il centrocampista centrale Kragl per un reparto a quattro in considerazione della forza dell’avversario. Se così dovesse essere, Trotta rimarrebbe sulla panchina per un Crotone formato 4-4-2 con Stoian e Budimir in prima linea. Indipendentemente dalle formazioni, sarà una partita delicata per entrambe le squadre che dovranno recuperare punti e posizioni in classifica. Un altro risultato negativo dopo le due precedenti sconfitte allontanerebbe ancora di più il Crotone dal quartultimo posto. In sala stampa il difensore Bruno Martella a proposito della prossima sfida col Milan ha dichiarato: “Una partita dura contro una squadra che arriva da un buon periodo dopo aver superato il turno di Coppa Italia e pareggiato contro la Fiorentina in trasferta. Dobbiamo cercare di fare il colpaccio fuori casa. Con mister Zenga lavoriamo benissimo e stiamo preparando nel modo migliore la partita. Un tecnico che ha trasmesso tranquillità a tutti noi. Dobbiamo affrontare il Milan senza nessun timore. Sapere interdire il loro gioco a centrocampo per evitare di produrre assist a beneficio di Suso e Bonaventura che se entrano in area di rigore possono fare male. Inoltre occorre stare attenti a Bonucci quando lascia la propria metà campo per proiettarsi in avanti. La passata stagione contro il Milan a San Siro potevamo conquistare il risultato positivo se fossimo stati più attenti negli ultimi minuti, sabato prossimo non dobbiamo mai perdere la concentrazione dall’inizio alla fine dell’incontro considerando che il Milan vuole fare sua la partita e lotterà su ogni pallone”.   

Allenamenti intensivi e lavoro separato per i reparti: mister Zenga prepara così la sfida interna contro il Chievo

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 14 Dicembre 2017 11:01

La posizione che occupa il Crotone in classifica, dopo le ultime quattro sconfitte consecutive, impone il ritorno alla vittoria in occasione della prossima partita interna col Chievo. Contro il Sassuolo si sono evidenziati in campo alcuni errori difensivi e poca lucidità in attacco in fase di realizzazione. Nel frattempo, è diventata materia che mister Zenga ha già focalizzato nel corso degli allenamenti. Velocità nelle manovre offensive, accorta disposizione della difesa quando subisce l’aggressione degli avversari, centrocampisti sempre attenti nel controllo del diretto avversario, è ciò che il tecnico pitagorico pretende dai suoi giocatori durante la preparazione sul terreno dell’Antico Borgo. Mercoledì è stato il secondo giorno di duro lavoro in previsione della difficile sfida contro il Chievo di mister Rolando Maran. Una squadra che fuori casa ha perso in tre sole occasioni e contro formazioni d’alta classifica (Juve, Sampdoria, Inter) rimanendo imbattuta negli altri cinque incontri (due vittorie, tre pareggi). Aspettando questo tipo di avversario, mister Zenga ieri mattina si è dedicato alla preparazione dei soli difensori, mentre nel pomeriggio ha allenato tutto il gruppo al completo. Partitella (15 minuti la durata) a ranghi misti sul campo ridotto terminata 3 a 0 a favore di chi indossava la maglietta bianca con tripletta realizzata dall’attaccante Trotta. Izco ha ripreso a lavorare in parte col gruppo, mentre Nalini ha ripreso a correre. Oggi seduta di nuovo sul terreno dell’Antico Borgo dove al mattino è previsto l’allenamento per i soli centrocampisti e attaccanti. Nel pomeriggio tutto il gruppo. Il difensore Bruno Martella, oltre la sufficienza contro il Sassuolo, a proposito della prossima sfida contro il Chievo ha dichiarato: “Contro il Sassuolo abbiamo subìto una sconfitta immeritata. Il nostro prossimo avversario, il Chievo, è una squadra con esperienza, solida che, sotto la guida del tecnico Maran conclude buoni campionati. La passata giornata ha pareggiato contro la Roma senza alcun timore reverenziale. Non ci presenteremo in campo impreparati. L’Ezio Scida dovrà tornare ad essere un fortino. Stiamo lavorando per metabolizzare bene il nuovo modulo (4-3-3) di mister Zenga. Domenica confidiamo sempre sull’apporto del nostro dodicesimo uomo: i tifosi che ci seguono sempre con affetto sia in casa, che in trasferta”. Intanto si avvicina anche la riapertura del calciomercato invernale con inizio tre gennaio 2018 e chiusura il 31 gennaio ore 23.00. Le operazioni d’entrata e uscita presso l’Hotel Melià zona San Siro. Qualche operazione in entrata e in uscita di sicuro la farà registrare la società pitagorica.

 

 

 

Martella tiene alta la concentrazione in vista della partita col Genoa: «Sara' scontro diretto e dobbiamo mettercela tutta»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 16 Novembre 2017 18:48

 QUI CROTONE  Allenamento mattutino per il Crotone in vista della gara contro il Genoa in programma domenica all'ora di pranzo all'Ezio Scida. I rossoblu' di Davide Nicola sono stati impegnati, dopo il riscaldamento, negli esercizi di possesso palla e in tre mini partite da 10 minuti ciascuna. Rientrati Rodhen, che con la nazionale svedese ha eliminato l'Italia dai mondiali, ed anche Mandragora, capitano dell'Under 21 di Di Biagio, Aristoteles, alla prima convocazione con il Venezuela, ed Ajeti, impegnato con l'Albania. Hanno lavorato a parte solo Kragl e Pavlovic, mentre il resto del gruppo si e' allenato regolarmente. "Mettiamo il massimo in ogni allenamento, siamo abbastanza carichi e solo mantenendo questa concentrazione possiamo raggiungere il nostro obiettivo, la salvezza". Cosi' il difensore del Crotone Bruno Martella dopo la terza seduta settimanale di allenamento agli ordini di Mister. "Siamo un ottimo gruppo – ha detto il 25enne difensore rossoblù –, non ci sono ne' titolari ne' riserve e siamo tutti molto uniti: quando c'e' da scherzare si scherza, ma durante gli allenamenti e le partite diamo tutto noi stessi e poi bisogna dire che Crotone e' proprio l'ambiente ideale per crescere e fare calcio grazie alla Societa' e ai tifosi che ci permettono anche di sbagliare e ci aspettano, come avvenuto lo scorso anno quando le cose non andavano tanto bene ad inizio stagione. Sara' uno scontro diretto e dobbiamo mettercela tutta per portare a casa piu' punti possibili".

 QUI GENOA  Ultimi allenamenti prima dell'esordio ufficiale di Davide Ballardini sulla panchina del Genoa. Il neotecnico, chiamato a sostituire Ivan Juric, guidera' infatti domenica all'ora di pranzo il Genoa a Crotone contro la squadra di Nicola in una sfide importantissima per la lotta salvezza. Ballardini potra' contare sulla rosa quasi al completo. Non ci sono squalificati mentre sul fronte infortuni da segnalare piccoli acciacchi per Palladino, verso il recupero, e per Brlek e Migliore che potrebbero invece saltare la trasferta calabrese. Entrambi, seppur in miglioramento, oggi hanno svolto lavoro differenziato. Il resto del gruppo si e' invece disimpegnato tra esercitazioni specifiche e partitelle prima a campo ridotto poi a campo intero. E' infine rientrato anche l'ultimo dei nazionali il belga Omeonga, che si e' allenato coi compagni. Per domani prevista una sessione a porte chiuse.

Calciomercato, in partenza Torromino, Galli e Martella. Domani partitella in famiglia a Moccone

Pubblicato in Stadio
Martedì, 26 Luglio 2016 18:15

Giuseppe Torromino in partenza per Lecce, Iacopo Galli allo Spezia, Bruno Martella piace all’Hoffenheim. Sono le ultime in uscita del calciomercato rossoblù. La società pitagorica è tra le società più attive, avendo messo a segno diversi colpi in entrata. Primo fra tutti la conferma dell’attaccante Raffaele Palladino che, sotto la guida tecnica di mister Nicola, si sta scoprendo un bomber di razza, oltre ad essere tra i migliori rifinitori dell’area di rigore avversaria, i suoi assist danno sempre la possibilità ai compagni per andare in gol. A seguire i riscattati i centrocampisti Capezzi e Fazzi dalla Fiorentina e parlando di nuovi arrivi ingaggiati Mario Sampirisi (difensore), Andrea Nalini (esterno di fascia), Andrea Mazzarani (centrocampista), Federico Ceccherini (difensore), Aleksandar Tonev (centrocampista), Simeon detto Simy (attaccante). In uscita Iacopo Galli (centrocampista difensivo) passato allo Spezia di mister Di Carlo, in quel di Lecce dovrebbe accasarsi l’attaccante crotonese Giuseppe Torromino. Il giocatore sembra aver già raggiunto l’accordo con la società pugliese, ora si aspetta il parere favorevole del Crotone. Altra uscita potrebbe essere quella del centrocampista esterno Bruno Martella a cui è interessato la società Hoffenheim squadra tedesca di Sinshein. Parlando di preparazione precampionato è in programma da parte del Crotone la seconda partita in famiglia tra Rossoblù e Gialli in programma sempre a Moccone sul terreno dell’Hotel de La Fattoria.   

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}