La logica dei numeri sulla classifica del Crotone, Molina: «Campionato e' ancora aperto»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 20 Febbraio 2020 18:10

Serie BKT 25esima giornata│Crotone-Pescara domenica 23 febbraio ore 21 stadio “Adriatico - Giovanni Cornacchia”.

Armenteros suona la carica: «Contento per il gol, ma ora battiamo il Pescara»

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 19 Febbraio 2020 19:27

Prosegue la preparazione del Crotone in vista del match casalingo di domenica sera contro il Pescara.

Crotone doccia fredda nel finale contro la Juve Stabia: difesa impreparata su tre calci piazzati

Pubblicato in Stadio
Sabato, 15 Febbraio 2020 17:05

Serie BKT 24esima│Tre calci piazzati puniscono il Crotone. La difesa tutta da bocciare. Mister Stroppa con l’obbligo di rivederla per non compromettere l’alta classifica.

Tabellino.

Juve Stabia         3

Crotone               2

Marcatori: Forte 13°, Armenteros 23°, Benali 34°, Calò 36°, Addae 89°

Juve Stabia (4-3-1-2): Provedel, Vitiello, Fazio, Troest, Germoni, Addae, Calò, Mallamo, Bifulco (Elia 71°- Ricci 74°), Forte, Canotto (Rossi). All. Caserta

Crotone (3-5-2): Cordaz, Curado, Marrone, Cuomo, Gerbo (Mustacchio), Benali, Barberis, Messias, Molina (Mazzotta), Simy, Armenteros (Crociata). All. Stroppa

Arbitro: Luca Massimi di Termoli

Assistenti: Raspolini – Mokhtar

Quarto giudice a bordo campo: Ivan Rabilotta di Sala Consilina

Ammoniti: Germoni, Addae, Barberis, Marrone,Gerbo, Bifulco, Curado

Angoli: 9 a 8 per il Crotone

Recupero: 1 e 4 minuti

La partita. Inizio delle ostilità da parte del Crotone che evidenza una certa difficoltà i primi quindici minuti sulla fascia destra dove Addae ha buon gioco. Il giocatore in seguito sarà alquanto falloso. Angolo al tredicesimo minuto per lo Stabia, dalla bandierina calcia Comotto che manda il pallone in area dove Forte elude la guardia di Marrone e di testa mette dentro. Ancora un calcio piazzato condanna gli Squali. La reazione del Crotone c’è ma al rallentatore. Gli stabiesi hanno sempre la meglio nei contrasti e nelle ripartenze. Cresce il Crotone con il passare dei minuti ed il segnale si ha al ventesimo quando Benali, ben servito da Messias in area di rigore, perde l’attimo per calciare a rete il pallone. Il gol del pareggio pitagorico al minuto ventitre ed è Armenteros che lo realizza da dentro l’area dopo l’assist di Simy. Adesso è tanto Crotone che trova il secondo gol con Benali al minuto trentaquattro (torna al gol il pitagorico dopo la sedicesima giornata quando realizzo una doppietta in trasferta contro il Pescara). Sembra fatta, ma un altro calcio piazzato (punizione dal limite a favore della Juve Stabia) consente a Calò dimettere dentro il pallone. Crotone punito nel primo tempo da due calci piazzati. Una lacuna che si trascina da diverso tempo. Difesa con qualche errore di troppo. Centrocampo lento nei contrasti e poco propositivo sulle fasce. In attacco molto lavoro da parte di Armenteros ma ancora una volta poca concentrazione da parte di Simy come goleador. Arrivano i primi cambi giustificati da parte di Stroppa nella ripresa. Fuori per stanchezza Armenteros e Gerbo, dentro rispettivamente Crociata e Mustacchio. Dopo i cambi Messias punta al fianco di Simy. Entrambe le squadre credono nel successo e si allungano. Cinquantesimo minuto Messias dalla bandierina manda il pallone a colpire la traversa. Il Crotone vuole la vittoria ed effettua l’ultimo cambio: fuori Molina che stava accusando qualche affanno sulla fascia sia in ripartenza, sia in ripiegamento, dentro Mazzotta che si fa subito notare con una incursione pericolosa sulla fascia sinistra. Il terzo gol a favore del Crotone realizzato da Mazzotta al minuto ottantasei annullato per presunto fuori gioco. Calci piazzati il vero pericolo del Crotone. Al minuto ottantanove in seguito all’ennesimo angolo, l’ex Addae di testa colpisce per la terza volta.   

Il commento. Crotone, prima a scendere in campo delle tre squadre appaiate al secondo posto (le altre due Spezia e Frosinone) che sorridono guardando al risultato della partita. Gli Squali non sanno più azzannare momento giusto: quando occorre mettere in essere tutte le capacità tecnico/atletiche per uscire indenni dagli scontri e inseguire un determinato obiettivo. È stato un Crotone che ancora non ha metabolizzato il ruolo di seconda forza del campionato e come tale si è comportato anche contro la Juve Stabia. Gli uomini di mister Stroppa sul sintetico del “Romeo Menti” hanno gestito bene ogni giocata e colpito al momento opportuno.  A proposito di qualche terreno sintetico, la Lega calcio dovrebbe prendere una definitiva posizione sulla doppia qualità: sintetici o naturali? Lasciare libertà di scelta significa assenza di par condition per le molte squadre che usano terreni naturali. Tornando alla partita, il tecnico pitagorico alla vigilia dell’incontro aveva dichiarato: “il calciomercato invernale ha consentito l’arrivo di alcuni giocatori che hanno elevato la qualità della mia squadra e allungata la panchina per le dovute scelte in corso d’opera”. La formazione iniziale ha però fatto registrare una sola novità rispetto a quella iniziale che ha sconfitto la Cremonese la precedente giornata: Messias in sostituzione di Crociata. Stessa pensata da parte del tecnico locale in fatto di turnover: fuori Allievi, dentro Troest difensore centrale al fianco di Fazio e nessun altro cambio. Disposizione iniziale con Bifulco dietro le due punte Forte e Canotto. Calò mediano centrale per lasciare spazio sulle fasce a Addae e Mallamo. Crotone con la nona sconfitta è tra le squadre con più insuccessi tra chi lotta per i primi posti. Un rendimento troppo basso a girone di rirorno avanzato.              

 

Serie Btk, bagarre d'alta classifica: il Crotone sabato in trasferta contro la Juve Stabia

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 13 Febbraio 2020 19:53

Serie BKT 24esima giornata│Juve Stabia-Crotone sabato 15 febbraio ore 15 stadio “Menti”. Crotone con tutti gli effettivi disponibili a parte il centrocampista Zanellato. Per mister Stroppa l’imbarazzo della scelta per gli undici iniziali, anche in regione dei nuovi arrivi dopo il calciomercato invernale. Arbitro dell’incontro sarà Luca Massimi di Termoli, coadiuvato dagli assistenti di fascia Raspolini e Mokhtar, quarto giudice a bordo campo Ivan Rabilotta di Sala Consilina.

Parla ds Ursino: «Fischi non fanno bene, tifosi si stringano attorno alla squadra»

Pubblicato in Stadio
Martedì, 11 Febbraio 2020 17:12

Samuel Armenteros, Alberto Gerbo e Marko Jankovic: sono loro i tre rinforzi che il Crotone ha cercato e ottenuto durante il mercato di gennaio, con l'obiettivo di completare e rendere piu' forte una squadra che punta fortemente al ritorno in Serie A.

Simy regala la vittoria nel finale al Crotone durante il match casalingo contro la Cremonese

Pubblicato in Stadio
Sabato, 08 Febbraio 2020 16:55

Serie BKT 23esima giornata│Sul finire dell'incontro Simy mette dentro di testa il gol del successo.

Tabellino.

Crotone               1

Cremonese        0

Marcatore: Simy 87°

Crotone (3-5-2): Cordaz, Curado, Marrone, Cuomo, Molina (Mustacchio), Crociata, Barberis, Benali, Gerbo (Mazzotta), Armenteros (Jankovic), Simy. All. Stroppa

Cremonese (4-3-1-2): Ravaglia, Zortea, Bianchetti, Ravanelli, Migliore, Arini (Deli), Castagnetti, Valzania, Piccolo (Parigini), Palombi Gaetano), Ciofani. All. Rastelli (in panchina Rossi)

Arbitro: Daniele Ghersini di Genova

Assistenti: Affatato - Rossi

Quarto giudice bordo campo: Fabio Natilia di Molfetta

Ammoniti: Armenteros, Parigini, Castagnetti

Angoli: 7 a 2 per il Crotone

Recupero: 5 minuti

Spett. tot. 5.650 € 35.871; biglietti 1.351 € 7.493; abbonati 4.299 rateo € 28.378

La partita. Inizio sfida da parte della Cremonese che guadagna terreno e giocate nei primi mjnuti con Piccolo e Ciofani. Prima vera azione da gol porta la firma di Simy che di testa costringe Ravaglia a respingere con difficoltà il pallone poi messo in angolo da un compagno. Bene sulla fascia sinistra Molina con buone giocate per Crociata. Nel Crotone è mancata per tutto il primo tempo la profondità a causa della marcatura ad uomo nei confronti di Barberis e Benali da parte di Castagnetti e Valzana. Simy il solito pasticcione con il pallone tra i piedi. Difesa pitagorica attenta con gli esterni Curado e Cuomo che hanno saputo controllare Ciofani e Piccolo. Armenteros come seconda punta poco servito. Gerbo esterno destro ha trasportato buoni palloni ed effettuati tanti cross in area avversaria. Ripresa a favore del Crotone i primi quindici minuti. Non sta a guardare la Cremonese che si riprende il boccino delle giocate. Minuto sessantaquattro Cordaz mantiene inviolata la porta respingendo il pallone con i piedi. Il Crotone non c'è. Ancora la Cremonese a meritarsi il gol in più occasioni. Mai dire mai fino al termine. Al minuto ottantasette, Mustacchio dalla sinistra manda il pallone in area dove ben appostato Simy lo mette dentro di testa (decimo gol stagionale del nigeriano).

Il commento. Vincere e continuare a rincorrere la diretta promozione in serie A da vice capolista, o ridimensionare le ambizioni in caso di un altro insuccesso, erano le due opzioni del Crotone contro la Cremonese. L'attenta prestazione degli uomini di mister Stroppa ha fatto dimenticare le due precedenti sconfitte e incrementata la possibilità dei pitagorici quali seconda forza del girone. Ancora molta strada c'è da percorrere fino al termine del campionato, e con lo stesso impegno evidenziato nell'ultima sfida, per non rendere inutile l'ultimo successo. Eventuali ricadute nelle prossime giornate in termini di gioco e risultati, riporrebbero nel cassetto gli ambiziosi sogni. Il materiale umano, pre e post calciomercato invernale, ha dimostrato al netto di qualche sbavatura di poter competere per un determinato traguardo. Mister Stroppa conosce bene la categoria (in precedenza ha allenato anche Spezia e Foggia) e sa che ogni volta occorre mandare in campo la giusta formazione pensando allo spessore dell'avversario ed al gioco che potrebbe mettere in essere nel corso della partita. Irrigidirsi sempre sugli stessi uomini e modulo potrebbe far pagare pegno al risultato finale. Contro la formazione di mister Rastelli, squadra allestita ad inizio stagione per un diverso campionato da quello che sta disputando (zona play-out), sono rimasti inizialmente fuori sei/undicesimi sconfitti a Empoli: Golemic, Spolli, Gigliotti, Mustacchio, Mazzotta, Lopez. Dentro Curado e Cuomo difensore esterni, Marrone difensore centrale; Molina e Gerbo sterni di fascia; Simy nuovamente prima punta. Diverso anche lo schieramento messo in campo dal tecnico dei lombardi rispetto a quello sconfitto in casa dal Pisa la precedente partita. Fuori Claiton, Terranova (squalificato) Gustafson, Deli. Dentro Zortea, Ravanelli, Castagnetti, Valzania. Il risultato finale ha dato ragione al Crotone e lasciato spazio ad altre polemiche in casa della Cremonese: in settimana il numero uno del Sodalizio, Giovanni Arvedi, ha annunciato di voler lasciare la società. L'ultima sconfitta subita sul terreno dell'Ezio Scida potrebbe accellerare la decisione. 

 

 

 

 

 

Giudice sportivo: due giornate di squalifica per Messias, una per Simy e Marrone

Pubblicato in Stadio
Martedì, 28 Gennaio 2020 17:04

Due turni di squalifica al calciatore del Crotone Walter Junior Messias e tre a quello della Juve Stabia Magnus Troest. Lo ha deciso il giudice sportivo della serie B Emilio Battaglia esaminando le gare dell'ultimo turno della serie cadetta

LE PAGELLE│Primo gol in rossoblu' per Maxi Lopez: modulo e schemi da rivedere per mister Stroppa

Pubblicato in Stadio
Domenica, 26 Gennaio 2020 18:24

CROTONE (3-5-2)

Cordaz, 6 nulla da fare per i gol subiti, troppo lineare la facilità con cui li hanno messi a segno gli attaccanti spezzini.

Golemic, 6 un gladiatore, aggredisce gli avversari su tutti i palloni nella sua area di competenza.

Marrone, 6 anche lui consapevole di dover affrontare avversari di capacità tecno-fisica, si è fiaccato nella parte finale della partita.

Gigliotti, 6 come gli altri ha mantenuto duro fino a quando non ha visto entrare per due volte la sfera alle spalle di Cordaz.

Molina, 6 primo tempo da manovale, nella seconda parte del match è calato di molto sul piano delle giocate.

Crociata (Nalini), 5,5 qualche sprazzo isolato, ma poi si è perso anche lui nel buio del centrocampo.

Barberis, 5,5 il capitano accusa stanchezza nelle ultime partite forse anche a causa delle presenze continue, magari ha bisogno di un po’ di riposo per recuperare la sua proverbiale lucidità.

Benali, 5,5 ancora debole sulle gambe, da lui oggi sono partiti pochi palloni giocabili e sui tackle con gli avversari ha poco vigore.

Mazzotta 5 (Mustacchio s.v.), completamente assente nella partita, ma ha dalla sua di essersi guadagnato un rigore messo a segno da Lopez.

Messias, 5 davvero sorprendente la sua giornata: nervoso, non si è visto proprio in campo rispetto al suo modo di giocare.

Simy (Lopez). 5 giornata nera per lui un primo tempo davvero difficile da far arrabbiare tifosi e all’allenatore che ha dovuto lasciarlo negli spogliatoi nella seconda parte della gara.

Lopez 6 ha il merito di segnare il gol della speranza per i rossoblù, si dimostra giocatore di categoria superiore

All. Stroppa: 5,5 a questo punto forse si dovrebbe rivedere un po’ il modulo di gioco tenuto conto che i ragazzi, quasi tutti, dimostrano di subire un calo fisico che non gli permette di portare a buon fine i suggerimenti del mister.

SPEZIA (4-3-3):

Scuffet, 6 completamente indisturbato dagli avanti crotoniati per tutto il primo, strepitoso nel secondo tempo su un tiro maligno lanciato da Barberis.

Ferrer, 6 molto attivo, ha sulla coscienza di aver causato un rigore atterrando Mazzotta.

Erlic, 6 dinamico e preciso nei passaggi, buon dialogo con il resto dei compagni.

Capradossi, 6 anche lui si è dato un gran da fare per portare un risultato positivo a casa.

Marchizza, 6 l’ex di turno ha sofferto molto nel marcare Molina, ma tutto sommato ha fatto la sua parte per portare i tre punti a casa sua.

Maggiore (Acampora s.v.), 6 ha avuto la meglio su Crociata e compagni.

M.Ricci, 6,5 un vero lottatore al centro campo che ha fatto da pistone vero tra difesa e attacco.

Mora, 6 giusta partita volta all’insegna della dinamicità e dell’armonia atletica a centrocampo.

Ragusa (Galatino), 6,5 raccoglie e mette a segno un delizioso gol intascando tre punti preziosi in classifica.

Nzola (F.Ricci s.v.), 6,5 stessa manovra, per lui buca la difesa crotoniate e depone facilmente la sfera alle spalle di Cordaz.

Gyasi. All. Italiano 7 ha messo in campo una squadra fresca e determinata su ogni reparto che gli ha consentito un meritata vittoria.

 

Cade in casa il Crotone contro lo Spezia: gol di Maxi Lopez su rigore

Pubblicato in Stadio
Domenica, 26 Gennaio 2020 16:53

Serie BKT21esima giornata│Brutta sconfitta casalinga del Crotone contro lo Spezia.

Tabellino.

Crotone  1

Spezia    2

Marcatore: 24° Nzola, 46° Lopez (r), Ragusa 78°

Crotone (3-5-2): Cordaz, Golemic, Marrone, Gigliotti, Molina, Crociata (Nalini), Barberis, Benali, Mazzotta (Mustacchio), Messias, Simy (Lopez). All. Stroppa

Spezia (4-3-3): Scuffet, Ferrer, Erlic, Capradossi, Marchizza, Maggiore (Acampora), M.Ricci, Mora, Ragusa ( Galatino), Nzola (F.Ricci), Gyasi. All. Italiano

Arbitro: Marco Serra di Torino

Assistenti: M.Robilotta - Saccenti

Quarto giudice bordo campo: I.Robilotta di Sala Consilina

Ammoniti: Simy, M.Ricci,

Angoli: 8 a 7 per il Crotone

Recupero: 1 e 4 minuti

Spett. tot. 5.720 € 36.129; biglietti 1.421 € 7.751; abbonati 4.299 rateo € 28.378

La partita. Calcio d'avvio a favore del Crotone e subito si nota la poca incisività dei locali nel cercare l'affondo, non solo per incapacità dei  centrocampisti nell'appoggiare le due punte, ma per una migliore disposizione tattica dei locali che riescono a giocare alti sotto la revia di M.Ricci. In avanti, Simy una nullità nel giocare quei pochi polloni ricevuti. Nessun tiro in porta da parte del Crotone per tutto il primo tempo. L'unica vera azione da gol è sfruttata al meglio con Nzola al minuto trentaquattro dopo aver ricevuto l'assist da parte di M.Ricci dalla fascia sinistra. Per l'occasione la difesa è stata poco attenta. Lo svantaggio non sortisce nessuna reazione nei pitagorici a proposito di giocate pericolose.

Mazzotta lungo la fascia sinistra più spettatore che protagonista di giocate in velocità. La contestazione dei tifosi cella curva sud convince Stoppa ad operare subito il cambio ad inizio ripresa. Dentro Lopez, fuori Simy. Minuto quarantasei affondo di Mazzotta sulla fascia sinistra atterrato in area da Ferrer che significa rigore a favore del Crotone. Dal dischetto batte Lopez ed è il pareggio. Cambio operato da Stroppa (Lopez per Simy) azzeccato. Migliorano le giocate in velocità da parte del Crotone ma senza fare gridare al possibile gol. Nel mo ento in cui Stroppa opera la doppia sostituzione, dentro Nalini e Mustacchio al posto di Crociata e Mazzotta, è lo Spezia a passare in vantaggio  con Ragusa dopo un affondo lungo la fascia sinistra. Più squadra lo Spezia in ogni reparto, poco reattivo il Crotone. Seconda sconfitta casalinga che ha impedito la scalata al secondo posto. Continua la serie dei risultati utili consecutivi degli ospiti (otto).

Con risoluzione alle ultime vittorie il Crotone si ferma all'Ezio Scida  contro lo Spezia. Un percorso che nel momento clou della stagione ha messo in evidenza la necessità di rivecere il materiale umano. Contro il forte Spezia nessun segno di squadra leader dopo le sfide precedenti. Gli spezzini di mister Italiano, arrivati all'Ezio Scida imbattuti da sette giornate, (una sola sconfitta nelle ultime dodici partite) non hanno mai smesso di rincorrere il risultato fin dall'inizio. La sconfitta casalnga della vice capolista Pordenone (partita giocata sabato) doveva ampliare la voglia di successo del Crotone che da stasera significava solitario secondo posto con due lunghezze di vantaggio ma ciò non è avvenuto.

Squadra che vince non si cambia e contro lo Spezia nessun cambio rispetto agli undici iniziale schierati la precedente giornata. Il precedente pareggio casalingo contro il Cittadella ha, invece, indotto il tecnico ligure ad effettuare cinque cambi. Fuori Marchi, Bartolomei, Mastino, F.Ricci, Gudjohnsen ed al loro posto rispettivamente Marchizza, M. Ricci, Mora, Ragusa, Nzola. 

 

I bruzi si accorgono delle sviste arbitrali solo quando le subiscono? Dg Vrenna dice la sua sul ''dopo-partita''

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 23 Gennaio 2020 22:12

Serie BKT│Bando alle polemiche di parte e guardare avanti pensando al prossimo impegno casalingo contro lo Spezia di mister Italiano che per il Crotone può valere la seconda posizione.

Pagina 1 di 5

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}