Serie A terza giornata │ Il Crotone stecca la prima trasferta contro un Cagliari modesto: ai sardi basta una rete di Sau

Pubblicato in Stadio
Domenica, 10 Settembre 2017 17:00

Il Cagliari festeggia l'esordio nel nuovo stadio battendo il Crotone 1-0.  I primi punti del campionato arrivano con un gol di un sardo doc nella nuova Sardegna Arena. Il gol arriva al minuto 33 del primo tempo: verticalizzazione improvvisa di Joao Pedro, il Crotone sbaglia il fuorigioco e Sau, solissimo, insacca su uscita di Cordaz.

Tabellino.

Cagliari    1

Crotone  0

Reti: nel pt 33' Sau. 

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno 6; Padoin 6.5, Andreolli 6, 
Pisacane 6.5. Capuano 6; Dessena 6 (13' st Ionita 6), Cigarini 
6, Barella 7; Joao Pedro 6.5 (25' st Farago' 6); Sau 7 (31' st 
Farias 6), Pavoletti 6. ( 26 Crosta, 29 Daga, 23 Ceppitelli, 13 
Romagna, 12 Miangue, 30 Deiola, 7 Cossu, 9 Giannetti). All. 
Rastelli 6.5. 
CROTONE (4-4-2): Cordaz 6.5; Sampirisi 6, Ceccherini 5.5, 
Cabrera 5.5, Martella 5.5; Rohden 5 (20' st Kragl 5.5), Barberis 
5.5 Mandragora 6, Stoian 5.5 (32' st Crociata 5.5); Trotta 5 
(14' st Tumminello 5.5), Budimir 5.5. (3 Festa, 78 Viscovo, 34 
Simic, 14 Suljic, 20 Pavlovic, 37 Faraoni, 99 Simy). All. Nicola 5.5. 
Arbitro: Doveri di Roma 6. 
Angoli: 6-4 per il Cagliari. 
Recupero: 1' e 5'. 
Ammoniti: Cigarini, Padoin, Ceccherini per gioco scorretto. 
Spettatori: 16.500.

Il commento.

Amaro debutto del Crotone nella prima trasferta stagionale in quel di Cagliari. La festa dei quasi tredicimila spettatori accorsi alla Sardegna arena per il ritorno a casa della loro squadra e la voglia di conquistare i primi punti sono risultati essere un valore aggiunto in favore dei locali. A dare una mano ai sardi affinché la festa non venisse rovinata ci ha pensato un mediocre Crotone. Indisponibili Ajeti, Izco, Nalini, Tonev, mister Nicola ha schierato fin dall’inizio i nove/undicesimi dell’ultimo incontro casalingo contro il Verona. Le novità hanno riguardato il ritorno di Ceccherini (fine squalifica) difensore centrale al fianco di Cabrera, Rohden esterno destro in sostituzione di Ajeti. Cagliari senza Ionita e Farias al cui posto mister Rastelli ha inserito rispettivamente Dessena centrocampista esterno, Pavoletti, neo acquisto, ultimo attaccante affiancato da Sau. Dietro le due punte Joao Pedro sostenuto sulla linea mediana da Dessena, Cigarini, Barella. Difesa a quattro con Padoin a destra, Capuano a sinistra, Andreoli e Pisacane difensori centrali. Modulo a rombo predisposto dal tecnico locale Rastelli che ha sortito l’effetto sperato. È il Crotone con Rohden ad effettuare il primo tiro in porta di una certa pericolosità dopo otto minuti. Giocate al piccolo trotto degli opposti schieramenti che non creano pericolosità ai portieri. L’unica azione di rilievo al ventiquattresimo minuto con Pavoletti che di testa obbliga Cordaz a compiere il miracolo per non capitolare. Poco Crotone in campo in fase offensiva e distratto nella retroguardia. Mandragora a centrocampo e Stoian sulla fascia sinistra ancora in clima precampionato. I due giocatori per tutto il primo tempo completamente assenti dal collettivo. La capitolazione di Cordaz arriva al minuto 33°. È Sau (foto) che mette dentro il suo primo gol stagionale sfruttando un’azione di contropiede. Per l’occasione la difesa pitagorica non ha saputo coprire gli spazi. Il Cagliari detta i tempi delle giocate senza strafare grazie ad un Crotone lento, poco preciso negli appoggi in area avversaria. Trotta e Budimir non hanno mai effettuato alcun tiro di una certa pericolosità nei primi quarantasei minuti. Non cambia il ritmo delle giocate degli uomini di mister Nicola nella ripresa. Poco propositivo sulle fasce basse con Martella e Sampirisi mai pericolosi negli affondi. Stoian sullo stesso livello del primo tempo (la sostituzione con Crociata sarebbe stato il caso di effettuarla prima) e Rohden non all’altezza del suo solito rendimento. L’ingresso in campo di Tumminello al posto di Trotta in attacco e successivamente quello di Kragl per Rohden non hanno cambiato il volto al rendimento dei pitagorici. Nel Cagliari fuori Dessena e Joao Pedro per fare posto rispettivamente a Ionita e Faragò. Altro cambio per il Cagliari fuori l’autore del gol, dentro Farias. In complesso una partita sotto la sufficienza decisa da un gol evitabilissimo da parte del Crotone se avesse controllato meglio la ripartenza degli avversari. La disponibilità di Ajeti, Pavlovic, Nalini, Tonev, cambieranno certamente il volto della squadra. Per il momento il Crotone ha steccato la prima trasferta contro un modesto Cagliari che si porta a casa tre punti con il minimo sforzo.           

Verso il tutto esaurito per la prima volta del Cagliari al "Sardegna arena" contro il Crotone

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 08 Settembre 2017 19:57

Serie A terza giornata Cagliari – Crotone stadio Sardegna Arena domenica 10 settembre ore 15,00. Torna disponibile Ceccherini per fine squalifica, indisponibili Ajeti, Izco, Nalini. Corsa al biglietto per l'esordio del Cagliari domenica contro il Crotone, la "prima" alla Sardegna Arena. I tifosi hanno risposto molto bene: si va verso il tutto esaurito (e' di poco meno di 16.500 la capienza del nuovo impianto): resta ancora qualche tagliando in tribuna centrale, distinti e curva Nord. Il via libera della Lega al nuovo impianto e' arrivato martedi' scorso: solo ieri la squadra ha avuto la possibilita' di provare il nuovo terreno di gioco. Archiviati gli impegni momentanei della Nazionale, si torna a parlare di campionato per evadere la terza giornata. Le ultime operazioni di calciomercato a pochi minuti dalla chiusura cambieranno il volto delle squadre rispetto alle prime due partite. Il tecnico Davide Nicola potrà disporre dei nuovi arrivi per allestire la formazione da opporre al Cagliari sul terreno del “Sardegna Arena”. I difensori Simic e Pavlovic, e l’attaccante Tumminello le novità pitagoriche che scalpitano per il debutto in campionato. Con gli ultimi arrivi non manca la concorrenza per ogni ruolo e questo fa piacere al tecnico perché sa di poter contare su giocatori che durante gli allenamenti s’impegneranno al massimo per scendere in campo fin dall’inizio. La probabile formazione per la prima trasferta stagionale non è facilmente codificabile, mister Nicola non si sbilancia mai a proposito degli undici iniziali. Le maggiori quotazioni dovrebbero essere in possesso di chi ha già nelle gambe i centonovanta minuti delle due precedenti sfide e non accusa problemi fisici: Cordaz tra i pali, Faraoni difensore esterno destro, Cabrera ed il rientrante Ceccherini (ha scontato la giornata di squalifica) difensori centrali, Martella difensore sinistro, Mandragora e Barberis centrocampisti interni, Rohden esterno destro, Budimir  punta centrale. Le incognite riguardano il ruolo di esterno sinistro (Stoian – Gragl) e la seconda punta (Trotta – Simy). La presenza fin dall’inizio dell’attaccante Tumminello, del difensore sinistro Pavlovic e del difensore centrale Simic, potrebbero essere l’asso nella manica di mister Nicola fin dall’inizio o in corso d’opera. Sicuro assente Aristoteles Romero per motivi burocratici da espletare nel suo Paese, Venezuela. Formazione a parte, chi scenderà in campo non avrà vita facile. L’avversario si presenta per la prima volta davanti ai propri tifosi nel nuovo stadio con l’intento di ben figurare e conquistare i primi punti. I dubbi del Cagliari riguardano Van der Wiel e Dessena non a posto fisicamente. Il neo acquisto Pavoletti sarà la punta estrema fin dall’inizio affiancato dall’altro attaccante Sau. Dietro le due punte Joao Pedro con il compito di rifornirli di palloni da mettere dentro. Reparto mediano composto dal trio Ionita, Cigarini, Barella. Difesa a quattro con Padoin, Andreoli, Pisacane, Capuano.  

 

 

Nicola: «Sono soddisfatto del mercato condotto dalla societa', adesso il campo decidera' i titolari»

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 08 Settembre 2017 19:37

"Sono soddisfatto del mercato condotto dalla societa', adesso il campo decidera' i titolari". A dirlo il tecnico del Crotone Davide Nicola, nella conferenza stampa svolta alla vigilia della trasferta contro il Cagliari. "Incontriamo una squadra - ha detto Nicola - che ci terra' a fare bene nel suo nuovo stadio. Noi siamo onorati di poter partecipare a questa inaugurazione e vorremmo poterlo fare tornando con un buon risultato". Il tecnico ha parlato soprattutto della nuova squadra che andra' a guidare dopo la chiusura del calciomercato. "Adesso - ha detto - siamo al completo. I nuovi arrivati hanno avuto pochi giorni a disposizione e bisogna dare loro tempo. La pausa di campionato ci ha dato modo di lavorare per migliorare l'integrazione, ma e' anche vero che abbiamo avuto diversi calciatori impegnati con le varie Nazionali. Non e' escluso che qualcuno dei nuovi possa andare in campo o subentrare. Io mandero' in campo i piu' pronti". Nicola si trova a guidare una delle formazioni piu' giovani del campionato, ma questo non lo spaventa: "Ho chiesto loro di sopperire alla mancanza di esperienza con la fame di volersi mettere in mostra e la voglia di migliorare. Il mio lavoro e' portare avanti i calciatori che vogliono emergere. Noi siamo il Crotone e dobbiamo costruirci i calciatori, il progetto e' chiaro da sempre: valorizzare i giovani e rilanciare chi nelle passate stagioni non ha avuto poche possibilita' di mettersi in mostra". Il Crotone dovra' fare a meno ancora di Tonev, Izco e Nalini che stanno recuperando, non ci sara' quasi sicuramente Ajeti che ha giocato due gare con la nazionale albanese ed ha subito un infortunio che lo terra' fuori dalla rosa dei convocati. In difesa rientra Ceccherini.

Probabili formazioni di Cagliari-Crotone. 
Cagliari (4-3-2-1): 28 Cragno, 20 Padoin, 3 Andreolli, 19 Pisacane, 24 Capuano, 21 Ionita, 8 Cigarini, 18 Barella, 10 Joao Pedro, 25 Sau, 30 Pavoletti. (26 Crosta, 13 Romagna, 23 Ceppitelli, 12 Miangue, 16 Farago', 4 Dessena, 27 Deiola, 7 Cossu, 17 Farias, 9 Giannetti, 36 Melchiorri). All.: Rastelli. 
Indisponibili: Rafael, Van der Wiel. 
Crotone (4-4-2): 1 Cordaz; 37 Faraoni, 7 Ceccherini, 44 Cabrera, 87 Martella; 6 Rodhen, 10 Barberis, 38 Mandragora, 5 Stoian; 32 Tumminello, 17 Budimir (5 Festa, 78 Viscovo, 34 Simic, 21 Cuomo, 31 Sampirisi, 20 Pavlovic, 11 Kragl, 89 Crociata, 42 Sulijc, 28 Borello, 29 Trotta, 99 Simy). All.: Nicola. 
Indisponibili: Tonev, Nalini, Izco, Ajeti e Romero. 
Arbitro: Doveri di Roma. 
Quote Snai: 1.65; 3.75; 5.50.

Stoian suona la carica in casa rossoblù per la trasferta di domencia prossima : «A Cagliari per fare punti»

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 06 Settembre 2017 18:03

Il Crotone e' tornato ad allenarsi questa mattina in vista del match di domenica pomeriggio a Cagliari nella nuovissima Sardegna Arena. Per gli uomini di Davide Nicola riscaldamento tattico, forza e partite a pressione 5 contro 5: questa settimana ad aggiudicarsi il mini torneo e' stata la squadra formata da Ceccherini, Crociata, Faraoni, Suljic e Trotta con in porta Festa. Hanno lavorato a parte Izco e Nalini mentre hanno partecipato alla seduta i nazionali Mandragora e Tumminello. Assente Ajeti, in campo ieri sera con la sua Albania in casa della Macedonia, che rientrera' a Crotone nelle prossime ore. Per domani e' in programma un'altra seduta al mattino. Al termine dell'allenamento odierno Adrian Stoian e' intervenuto ai microfoni di Fctv. "Abbiamo lavorato tanto e bene la scorsa settimana col mister e il suo staff, approfittando della sosta per le nazionali", dice l'esterno rumeno, l'anno scorso a segno con il Cagliari sia all'andata che al ritorno, anche se le sue reti non sono bastate al Crotone per strappare punti ai sardi: "Personalmente e' andata bene contro il Cagliari avendo segnato 2 reti, ma - ricorda Stoian - purtroppo a livello di squadra no perche' non siamo riusciti a portare via neanche un punto". Un punto invece il Crotone l'ha collezionato in queste prime due partite stagionale, lo 0-0 con il Verona dopo il ko con il Milan. "Contro il Verona, a mio avviso, per cio' che abbiamo dimostrato in campo, meritavamo la vittoria - sostiene -. Contro il Milan ci puo' stare di perdere e poi abbiamo giocato anche in 10 per tutta la gara. Andremo a Cagliari per fare come sempre la nostra gara e cercare di portare a casa punti". 

Il Crotone non reagisce: sconfitta interna col Cagliari e retrocessione sempre più vicina per i rossoblù

Pubblicato in Stadio
Domenica, 26 Febbraio 2017 16:55

Serie A 26.esima giornata, la sconfitta condanna il Crotone alla retrocessione quasi certa. Allo Scida finisce per due reti a una in favore dei sardi. Trasferta positiva, dunque, per un Cagliari volitivo e compatto che supera il Crotone e torna con tre punti preziosi per la classifica del campionato. Poco dopo la mezzora del primo tempo con Joao Pedro i rossoblù pareggiano dopo essere andati sotto, al decimo, con un gol dei sardi. Nel secondo tempo Borriello, dopo un quarto d'ora dal suo ingresso (in sostituzione di Padoin), raddoppia spiazzando il portiere del Crotone e porta a casa un risultato auspicato alla vigilia dal tecnico Massimo Rastelli

Tabellino.

Crotone   1

Cagliari    2

Marcatori: Stoian 10°, Joao Pedro 31°, Borriello 69°

Crotone(4-4-2): Cordaz, Rosi, Ceccherini, Claiton, Martella, Agosty (Nalini), Crisetig, Barberis, Stoian (Rohden), Trotta (Simy), Falcinelli. All. Nicola.

Cagliari (4-3-2-1): Gabriel, Padoin, Pisacane, Bruno Alves, Murro, Padoin (Borriello), Barella, Dessena (Di Gennaro), Joao Pedro, Jonita, Sau (Capuano). All. Rastelli

Arbitro: Daniele Orsato (Schio)

Coll. Mauro Tonolini - Claudio La Rocca

Quarto giudice: Francesco Marrazzo (Bergamo)

Add.1 Michael Fabbri - Add.2 Marco Serra

Ammoniti: Pisacane, Rohden

Angoli: 6 a 1 per il Crotone

Recupero: 5 minuti nella ripresa

Spett. tot. 7.341 € 127.809; biglietti 1.098 € 6.635; abbonati 6.243 rateo € 121.175

Il commento.

Quanto peserà la sconfitta ottenuta dal Crotone contro il  Cagliari  ai fini della salvezza lo si sapra' nelle prossime giornate. Da parte dei pitagorici, era importante rientrare negli spogliatoi con una migliore classifica e così non e' stato: dopo cinque settimane prosegue l'astinenza di vittorie senza alcun punto conquistato. Non rimane al palo la squadra del tecnico Rastelli che ha interrotto le tre sconfitte subite nelle ultime cinque  giornate. Un viatico che fa volare il Cagliari nella zona tranquilla del centroclassifica. La non disponibilità del difensore Ceppitelli, dei centrocampisti Tacthtsidis (squalificato) e Farago', degli attaccanti Farias e Melchiorri, hanno indotto mister Rastelli a schierare inizialmente dieci/undicesimi della precedente giornata. Nel ruolo di regista Barella con Padoin e Dessena mezze ali. In attacco Ionita alle spalle della coppia Joao Pedro, Sau. Una formazione diversa allestita anche dal tecnico Nicola. Fuori Ferrari per squalifica e Sampirisi sostituiti da Martella esterno sinistro e Trotta al fianco di Falcinelli. L'area "Azzurra" respirata dal duo Falcinelli-Ceccherini in occasione dello stage ha fatto bene ad entrambi. Al decimo minuto assist di Trotta per Stoian che da dentro l'area fulmina in diagonale Gabriel. Il raddoppio sembra concretizzarsi in diverse occasioni con Acosty e Falcinelli che non sfruttano ottime occasioni. La solita distrazione difensiva da parte di Claiton consente al Cagliari di pareggiare con Joao Pedro al minuto trentuno. Tutto da rifare per il Crotone che conclude la prima parte in parita'. Bene i primi minuti Falcinelli e Agosty ma poi si sono persi nel corso dei successivi. Oltre la sufficienza Stoian che, oltre al gol, ha dato ottimi suggerimenti per i compagni in attacco. Joao Pedroilmigliore dei suoi. Cagliari squadra solida a centrocampo e ben disposta in attacco con Ionita e Sau. Mister Rastelli ad inizio ripresa vede un Crotone in difficolta' e tenta il colpaccio con l'ingresso della punta Borriello al posto del centrocampista Padoin per un modulo a due punte. Crotone a tre punte con l'entrata di Nalini per Acosty, cambio contestato dai tifosi. I cambi danno ragione al tecnico sardo giacche' al minuto sessantanove Borriello porta in vantaggio la sua squadra. Se nel calcio esistono i miracoli allora il Crotone potra' ancora pensare di salvarsi, altrimenti la quinta sconfitta consecutiva subita equivale alla retrocessione, indipendentemente dalla matematica. Brutta gara disputata dal Crotone. Nessun pitagorico ha meritato la sufficienza. Partita accorta e ben giocata dal Cagliari dopo aver subito il omentaneo svantaggio. Con calma e pazienza, senza cercare le giocate difficili, gli uomi i di mister Rastelli hanno ribaltato il risultato e da stasera la dirigenza sarda puo' pensare al prossimo campionato di serie A. Dopo tre sconfitte e due pareggi, il Cagliari e' tornato al successo mentre il Crotone ha accumulato la quinta sconfitta consecutiva.

 

«Contro il Cagliari e' chance salvezza, d'obbligo conquistare i 3 punti»: Falcinelli e Ceccherini parlano del prossimo match

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 23 Febbraio 2017 20:16

È in programma per domenica 26 febbraio alle ore 15 l’incontro valevole per la 26.esima giornata del campionato di Serie tra Crotone e Cagliari allo stadio Ezio Scida. Saranno Assenti per squalifica i difensori Ferrari (Crotone) e Tachtsidis (Cagliari). L’ex di turno è Davide Dei, oggi preparatore dei portieri del Cagliari, ma anche estremo difensore del Crotone in passato. A dirigere l’incontro sarà il signor Daniele Orsato di Schia; coadiuvato dai collaboratori di linea Mauro Tonolini e Claudio La Rocca, dal quarto uomo Francesco Marrazzo di Bergamo e dagli aggiunti Michael Fabbri e Marco Serra. La sfida rappresenta una classica dell’Ezio Scida tra due squadre che in serie B non si sono certo perdute di vista per lunghi periodi. La passata stagione hanno lottato fino all’ultima partita per conquistare la prima posizione. Il traguardo è stato tagliato però dai sardi con un solo punto di vantaggio, ma questo non ha impedito ai pitagorici di accedere dalla porta principale nella massima serie, senza cioè disputare gli spareggi. Ogni qualvolta si sono affrontate, tra Crotone e Cagliari non è mai mancato lo spettacolo per gol realizzati, sia al Sant’Elia, che all’Ezio Scida. Nella loro storia calcistica è la prima volta che si affrontano in serie A nella città di Pitagora. All’andata, in quel di Cagliari, gli uomini di mister Nicola hanno subìto la loro sesta sconfitta stagionale (quarta in trasferta) su sette incontri disputati che significò ultimo posto in classifica con un solo punto. Domenica prossima, si riproporrà la sfida con i sardi di mister Rastelli e il match riveste alla vigilia notevole importanza per la posizione di classifica di entrambe le compagini. Il Cagliari, dal suo, cerca altri punti per rimanere ancora più distante dalla zona retrocessione; il Crotone, invece, vuole il successo pieno per non spegnere la speranza della salvezza, con un occhio anche alla difficile trasferta dell’Empoli contro la Juve. Mister Nicola ha preferito continuare la preparazione settimanale sul terreno dell’Ezio Scida a porte aperte per dare la possibilità alla stampa e ai tifosi di seguire i lavori. Allenamento molto intenso per cercare il migliore assetto tattico da opporre ai prossimi avversari. Non farà parte dell’incontro, perché squalificato, il difensore centrale Ferrari e questo comporterà di sicuro la conferma fin dall’inizio di Claiton in coppia con Ceccherini. Ancora non è dato sapere con quali undici iniziali mister Nicola intende affrontare il Cagliari giacché mancano tre giorni, ma potrebbe concretizzarsi la presenza di Martella e Mesbah entrambi assenti contro l’Atalanta. Del prossimo impegno del Crotone ne hanno parlato Falcinelli e Ceccherini di ritorno dallo stage azzurro indetto dal tecnico Ventura. «Un’esperienza bellissima quella dello stage azzurro – ha dichiarato Falcinelli – importante per la nostra crescita, avendo avuto la possibilità di capire cosa pretende mister Ventura da chi deve fare parte della Nazionale. Ventura usa il nostro stesso modulo di gioco e questo sicuramente ci aiuterà in futuro». A proposito della prossima sfida con il Cagliari, l’attaccante pitagorico ha dichiarato: «Nei giorni che siamo mancati io e Ceccherini si è lavorato per presentarci al meglio contro il Cagliari. Oggi, giovedì, abbiamo disputato un’ottima partita d’allenamento con intensità. La conquista dei tre punti è essenziale». Dopo il Cagliari sarà di scena allo Scida il Sassuolo e, pensando al doppio confronto casalingo, Falcinelli ha detto: «Le due partite casalinghe possono rilanciare il Crotone considerando i prossimi e difficili impegni dell’Empoli. Però pensiamo prima a conquistare l'intero bottino contro il Cagliari. Noi – ha continuato Falcinelli – riusciamo a tenere testa a tutte le squadre, anche quelle d’alta classifica, facendole giocare male. Se continueremo a giocare con la stessa intensità fino al termine della stagione possiamo centrare la salvezza». La soddisfazione di Ceccherini per lo stage azzurro è identica a quella del compagno. «Devo ringraziare tutto il Crotone – ha detto il giocatore rossoblù –, mister Nicola ed i miei compagni se ho avuto quest'opportunità». In merito all’arrivo del Cagliari ha dichiarato: «Solo vincendo abbiamo la possibilità d’accorciare le distanze dall’Empoli. Giochiamo in casa e la vittoria non deve sfuggirci. All’andata abbiamo fatto un’ottima partita senza raccogliere punti. In occasione del prossimo incontro vogliamo fare bene e conquistare il massimo bottino. Non dobbiamo, però, snobbare il Cagliari che è bravo nelle ripartenze: se ha di continuo questa possibilità possono farci male. Dobbiamo stare attenti in fase difensiva mantenendo alto il baricentro, essere aggressivi e recuperare il pallone nella loro metà campo. Contro il Cagliari deve essere la vittoria della risalita».             

Il Crotone sconfitto, ma a testa alta: gli uomini di mister Nicola reagiscono nel secondo tempo

Pubblicato in Stadio
Domenica, 02 Ottobre 2016 17:31

Serie A settima giornata, sconfitta immeritata dei pitagorici a spese di un modesto Cagliari arroccato in difesa che conquista la seconda vittoria consecutiva.

Tabellino.

Cagliari      2

Crotone    1

Marcatori: 37° Di Gennaro, 53° Padoan, 90° Stoian

Cagliari (4-3-1-2): Rafael, Pisacane, Ceppitelli, B. Alves, Murru, Isla (Salamon), Tachtsidis, Padoin, Di Gennaro (Munari), Borriello, Sau (Giannetti). All. Rastelli

Crotone (3-4-3) Cordaz, Ceccherini, Claiton (Dussenne), Ferrari, Rohden, Rosi (Simy), Crisetig, Martella, Tonev (Stoian), Falcinelli, Palladino. All. Nicola

Arbitro: Piero Giacomelli di Trieste

Coll. Vuoto - Zappatore

Quarto giudice: Giallatini

Add. 1 Abisso  Add. 2 Minelli

Ammoniti: Rosi, Palladino,

Angoli: 13 a 7 per il Crotone

Recupero: 2 e 3 minuti

Il commento.

Agli avversari bastano due azioni isolate per andare in gol e vincere la partita, il Crotone non riesce a concretizzare le tante occasioni pericolose che crea e ne viene fuori che la squadra di Nicola continua a fare la felicità degli avversari di turno. Ha vinto la squadra di mister Rastelli con un gol per tempo, ma non meritavano la sconfitta gli uomini di mister Nicola. Dal Sant’Elia arriva la sesta sconfitte stagionale che potrebbe far pensare ad un’altra brutta partita del Crotone ed invece è stata una buona prestazione collettiva che lascia ben sperare per il prosieguo del campionato. Mister Nicola può ritenersi soddisfatto dei suoi ma deve ancora lavorare sull’aggressività e la giusta omogeneità difensiva. È accertato che i punti il Crotone li deve conquistare con enormi sacrifici. Quattro le novità iniziali operati da mister Nicola contro il Cagliari: Fuori il difensore Dussenne, i centrocampisti Capezzi e Sampirisi, l’esterno Trotta, al loro posto schierati nell’ordine Claiton in difesa, Rohden e Rosi a centrocampo, Tonev esterno. Diversa formazione rispetto alla precedente giornata messa in campo anche da parte del tecnico Rastelli. Un atteggiamento obbligato dalle tante assenze per infortunio. Assenti il portiere Storari (lesione menisco rimediata nella scorsa partita) ed il centrocampista  Joao Pedro (frattura perone rimediata in allenamento) sostituiti rispettivamente da Rafael e Di Gennaro. Crotone vivace e attento, in difesa ed a centrocampo, fino al minuto trentasette quando una disattenzione nei venti metri consente a Di Gennaro di mettere dentro il suo primo gol stagionale alla sinistra di Cordaz (poco reattivo il numero uno rossoblù). La reazione degli uomini di Nicola c’è stata un minuto dopo con Tonev con un perfetto tiro ma trova Rafael attento nel respingere il pallone in calcio d’angolo. Per infortunio fuori Claiton (botta alla testa in seguito ad uno scontro aereo con Ferrari) al minuto 26 ed al suo posto Dussenne. È stato un primo tempo in cui si è evidenziato da parte del Crotone un buon Palladino che si è sacrificato anche come difensore sulla destra, ed un inesistente Falcinelli al cui attivo nel primo tempo un tiro da fuori area che è sembrato più uno sfogo che una minaccia verso la porta di Rafael. Il vantaggio della prima parte ha premiato oltre i propri meriti la squadra sarda che non è mai riuscita a rendersi pericolosa per l’attenta guardia dei difensori ospiti. La ripresa meglio il Crotone nonostante il raddoppio di Padoin al decimo minuto. L’assedio dei pitagorici alla porta di Rafael è stato continuo fino al termine ma, come dicevamo all’inizio, nessuna azione è stata concretizzata. Il gol che ha ridotto le distanze al minuto novanta con Stoian che mette dentro in seguito ad un pallonetto. Migliori rossoblù Martella, Palladino e nella ripresa Falcinelli. Tra i sardi il voto più alto lo meritano Borriello, Di Gennaro, Padoin.    

 

Mister Nicola scuote l'ambiente: «A Cagliari per vincere, se necessario sapremo aspettare gli avversari»

Pubblicato in Stadio
Sabato, 01 Ottobre 2016 19:06

"Andiamo a Cagliari per fare la partita e poter vincere". L'allenatore del Crotone, Davide Nicola cerca di tirare su l'ambiente. Dopo il 3-1 subito con l'Atalanta i calabresi sono chiamati ad una prova importante. "C'è stata una reazione consapevole - ha aggiunto Nicola - sul fatto che contro l'Atalanta siamo stati poco determinati. A questo punto osare è fondamentale. Abbiamo preparato la gara di domani per aggredire subito alto, ma se necessario sapremo anche aspettarli. Ci servirà molta compattezza ed ordine perché loro hanno grandi capacità di palleggio. Noi abbiamo avuto una crescita abissale rispetto all'esordio. Dobbiamo solo diventare più bravi e determinati nei duelli personali". "La fragilità psicologica - ha aggiunto l'allenatore dei calabresi - riferendosi anche all'indisponibilità dello stadio di Crotone - si avverte di più quando manca il pubblico. Si gioca meglio per dimostrare il proprio valore davanti al pubblico. Noi stiamo inseguendo un sogno e quel sogno vogliamo realizzarlo".

Le probabili formazioni di Cagliari-Crotone: visita del presidente Vrenna per motivare i rossoblù

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 30 Settembre 2016 19:06

Cagliari (4-3-1-2): 1 Rafael, 19 Pisacane, 2 Bruno Alves, 23 Ceppitelli, 29 Murru, 3 Isla, 77 Tachtsidis, 20 Padoin, 10 Joao Pedro, 25 Sau, 22 Borriello. (13 Colombo, 35 Salamon, 24 Capuano, 26 Bittante, 8 Di Gennaro, 16 Munari, 18 Barella, 9 Melchiorri, 32 Giannetti). All.: Rastelli. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Farias, Ionita, Storari.
Crotone (3-4-3): 1 Cordaz, 13 Ferrari, 3 Claiton, 17 Ceccherini, 87 Martella, 8 Crisetig, 28 Capezzi, 6 Rodhen, 7 Palladino, 11 Falcinelli, 24 Tonev. (5 Festa, 95 Cojacaru, 23 Dussenne, 21 Cuomo, 31 Sampirisi, 18 Barberis, 9 Nalini, 20 Salzano, 29 Trotta, 12 Stoian, 99 Simy). All.: Nicola. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Rosi, Fazzi, Nicoletti, Mesbah. Arbitro: Giacomelli di Trieste. Quote Snai: 1,47; 4,25; 7,00.

Arbitro: Giacomelli di Trieste (Vuoto-Zappatore/Giallatini/Abisso-Minelli).

Intanto è scritto sul sito ufficiale del Football club Crotone che «si è regolarmente sovolto in mattinata l’allenamento degli squali presso il campo di Steccato di Cutro. Giornata speciale per la visita da parte del presidente Raffaele Vrenna che, come annunciato nella conferenza di ieri, ha incontrato la squadra per un discorso di incoraggiamento prima di questa nuova impegnativa trasferta. Sul versante atletico, i calciatori hanno svolto esercizi di riscaldamento fisico e di riscaldamento tecnico. Si è passati poi a una fase di possesso palla specifico e ad una sessione di studio sulle palle inattive. La fase finale dell’allenamento è stata dedicata alla preparazione alla gara. Reintegrato Nicolò Fazzi, la buona notizia di oggi proviene da Rosi: unitosi al gruppo, Aleandro si è allenato regolarmente ed è apparso in gran forma nonostante il periodo di stop. Nella giornata di domani l’allenamento si svolgerà sul campo di Margherita, con inizio alle ore 10.30. A seguire, la consueta conferenza pre-partita di Mister Davide Nicola.

I rossoblù in Sardegna per il triangolare di Cagliari. Il Carpi su Zampano, il Crotone lavora su Selke e Chichizola

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 29 Luglio 2016 18:54

I rossoblù alla volta della Sardegna per i primi veri test stagionali. Dopo Moccone, dove i rossoblù hanno iniziato la preparazione e fatto le prime amichevoli che hanno evidenziato un ottimo Palladino nel ruolo di attaccante puro con tredici gol, è la volta della Sardegna ad ospitare la squadra dei fratelli Raffaele e Giovanni Vrenna. In quel di Cagliari domenica 31 alle ore 20.30 il team guidato da mister Nicola affronterà Cagliari e Olbia in un triangolare programmato proprio al Sant'Elia. Mini-partite dalla durata di 45' e calci di rigore in caso di parità. Sarà il primo vero test su un rettangolo di gioco dalle dimensioni normali che consentirà al tecnico pitagorico di sondare il reale livello tecnico-atletico raggiunto dai suoi uomini quando mancano tredici giorni all’avvio della stagione agonistica (13 agosto) con l’impegno di Tim Cup che il Crotone giocherà fuori casa per indisponibilità dell’Ezio Scida. Per gran parte degli attuali rossoblù si tratta di affrontare una squadra, il Cagliari, che insieme al Crotone hanno fatto il vuoto nella passata stagione conquistando la  promozione diretta. I convocati da mister Nicola per questa prima trasferta sono: Barberis, Bruno, Capezzi, Ceccherini, Cordaz, De Giorgio, Di Roberto, Dos Santos, Fazzi, Ferrari, Festa, Gnahore, Maniero, Martella, Mazzarani, Nalini, Nwanko ("Simy"), Palladino, Salzano, Sampirisi, Stoian, Suijic (Cazim), Tonev, Zampano. La partenza dei pitagorici per la Sardegna è prevista oggi (29 luglio) con decollo alle ore 19 dall'aeroporto Sant'Anna-Crotone. Prima del torneo previsti due allenamenti del Crotone presso il Centro Sportivo Assemini (CA), uno sabato alle ore 17 e l’altro domenica alle ore 10. Dal versante calciomercato la notizia che il Carpi è interessato al centrocampista rossoblù Zampano. Dal versante delle entrate la società pitagorica sembra essere interessata al ventunenne attaccante tedesco David Selke. Altro giocatore a cui il Crotone sta guardando con interesse è il portiere Leandro Chichizola in forza allo Spezia negli ultimi due campionati.   

 

Pagina 2 di 2

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}