CALCIOMERCATO│Il Crotone ha acquisito a titolo definitivo il centrocampista Tomislav Gomelt dalla Dinamo Bucarest

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 21 Gennaio 2019 18:18

Il Football Club Crotone comunica di aver acquisito a titolo definitivo dalla Dinamo Bucarest il diritto alla prestazioni sportive del calciatore Tomislav Gomelt.

Nato a Sisak (Croazia) il 7 gennaio 1995, Tomislav ha militato nel settore giovanile del Tottenham e vanta anche un’esperienza in Italia, con la maglia del Bari.

Gomelt è dotato di grande visione di gioco, a cui abbina anche un ottimo piede e una grande intelligenza tattica.

Il neocalciatore pitagorico ha firmato il contratto, fino al 30 giugno 2021, nel quartier generale di Salvaguardia alla presenza del presidente Gianni Vrenna e del direttore generale Raffaele Vrenna.

 

CALCIOMERCATO│Dal Genoa arriva al Crotone il difensore Nicolas Spolli: prestito con obbligo di riscatto

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 17 Gennaio 2019 15:56

Dal Genoa arriva al Crotone il difensore Nicolas Spolli. Con la formula del prestito fino a giugno 2019 e obbligo di riscatto da parte del Crotone a salvezza avvenuta, la società pitagorica ha ingaggiato il trentaseienne difensore. Figura ben nota ai sostenitori degli Squali per averlo visto come avversario all’Ezio Scida in occasione dei due precedenti campionati di serie A. Stagione 2016/2017 (dodicesima giornata) tra le fila del Chievo è stato in campo l’intera partita, incontro terminato con la vittoria (2-0) del Crotone. Campionato 2017/2018 (tredicesima giornata) Spolli nuovamente all’Ezio Scida ma con la maglia del Genoa, incontro terminato con il successo (0-1) dei liguri. Dal prossimo incontro interno di sabato 19 gennaio ore 15contro il Cittadella, il difensore potrebbe essere impiegato in sostituzione dell’ex Faraoni. Per quanto riguarda il calcio giocato, la prossima sfida interna sarà diretta dall’arbitro Antonio Di Martino della sezione di Teramo  e suoi assistenti saranno Di Gioia e La Notte, quarto giudice Manuel Robilotta di Sala Consilina. Altra novità a proposito della formazione che scenderà in campo sabato prossimo, l’impiego fin dall’inizio del centrocampista Benali dopo un’assenza che dura dalla settima giornata (Palermo – Crotone). Un’assenza che ha penalizzato non poco il rendimento a centrocampo del Crotone. L’attività della dirigenza pitagorica al calciomercato è ancora alle battute iniziali. Nelle prossime altri colpi potrebbero essere annunciati per quanto riguarda l’attacco e il centrocampo.         

CALCIOMERCATO│Ante Budimir ceduto in prestito con diritto di riscatto al Real Club Deportivo Mallorca

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 16 Gennaio 2019 17:38

E siamo a tre: dopo Faraoni e Stoian, anche il protagonista in assoluto della storica promozione in serie A del Crotone, campionato 2015/2016, è stato ceduto in prestito al Mallorca. La notizia era già nell’aria da alcuni giorni ma l’ufficialità è arrivata da qualche minuto. L’ex pitagorico rimarrà per lungo tempo nella memoria dei tifosi per essere stato il terzo goleador della cadetteria con sedici gol nel campionato della promozione. Ceduto alla Sampdoria a fine stagione non ha trovato la giusta collocazione nella formazione guidata dal tecnico Giampaolo. Torna al Crotone in occasione del campionato 2017/2018 in serie A ed accumula 22 presenza e 6 gol (due doppiette). Il rendimento di Budimir non ha evitato al Crotone la retrocessione in serie B. Confermato nell’attuale campionato ha totalizzato diciassette presenze e tre gol. La politica della società mai in contrapposizione con gli interessi calcistici dei suoi giocatori, anche in questa occasione ha lasciato via libera all’attaccante per accasarsi ad altra società. Il trasferimento è avvenuto con la formula del prestito e l’obbligo del riscatto da parte della società spagnola.     

CALCIOMERCATO│Via anche Stoian: risoluzione consensuale del contratto con la societa' rossoblu'

Pubblicato in Stadio
Martedì, 15 Gennaio 2019 17:02

Continua da parte del Crotone lo smantellamento della sua "vecchia guardia". Dopo Faraoni, anche Stoian lascia la società: risoluzione consensuale del contratto. Come annunciato in precedenza dal presidente Gianni Vrenna, un Crotone diverso, con giocatori più motivati per la categoria, affronterà il girone di ritorno. Al momento le operazioni di mercato con riferimento alle uscite, ma per il fine settimana dovrebbero essere ufficializzati anche gli arrivi.

Dopo il passaggio di Davide Faraoni all’Hellas Verona con la formula del prestito e obbligo di riscatto della società veneta, lascia la società pitagorica Adrian Stoian. Si tratta di un giocatore che ha contribuito al salto di qualità della squadra con la promozione in serie A. Adrian Stoian al Crotone, proveniente dal Bari, gennaio 2015 serie B, per evitare la retrocessione. In quella stagione colleziona sedici partite ed un gol. Confermato nel successivo campionato di serie B sotto la guida tecnica di Juric, è tra i protagonisti della promozione in serie A con trentatre presenze e cinque gol. In serie A ancora con gli Squali campionato 2016/2017 e 2017/2018 per un totale di cinquantotto presenze e cinque gol. Nell’attuale stagione le presenze sono state 13 e nessun gol. Dopo centosettanta partite e undici gol, Stoian lascia il Crotone con la formula della risoluzione consensuale del contratto. La cui naturale scadenza era prevista 30 giugno 2019.

CALCIOMERCATO│Davide Faraoni va all’Hellas Verona in prestito con diritto di riscatto

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 14 Gennaio 2019 19:18

Il primo atto del mercato in uscita del Crotone riguarda il difensore esterno Davide Faraoni passato all’Hellas Verona in prestito con diritto di riscatto.  Proveniente dall’Udinese, Faraoni è arrivato al Crotone la passata stagione in serie A collezionando ventisei presenze e due gol realizzati. In serie B quindici le presenze accumulate nella prima parte della stagione ed un gol realizzato nella seconda partita contro il Foggia. Tra qualche giornata (esattamente ventitreesima) il Crotone affronterà il Verona in trasferta ed in quell’occasione Faraoni potrebbe essere in campo come avversario. Dal versante delle entrate, ancora nessun colpo grosso da parte della società pitagorica. Al momento le uniche operazioni riguardano quella del difensore Tripaldelli arrivato dal Sassuolo.

Con riferimento al prossimo incontro interno di sabato 19 gennaio contro il Cittadella ore 15, il Crotone ha ripreso ad allenarsi con una doppia seduta, sotto la pioggia, presso il centro sportivo Antico Borgo. Le buone notizie a proposito della totale disponibilità di Benali, Curado, Martella, Marchizza, Sampirisi tutti in buona forma dopo gli infortuni. Gli allenamenti continueranno nei prossimi giorni sempre presso la struttura dell’Antico Borgo. 

CALCIOMERCATO│Arriva in prestito dal Sassuolo il difensore Alessandro Tripaldelli, punto di forza dell'Under

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 10 Gennaio 2019 15:26

Il Football Club Crotone ha comunicato in una nota di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Alessandro Tripaldelli. Il giocatore arriva a titolo temporaneo dall'Unione Sportiva Sassuolo Calcio. Nato a Napoli il 9 Febbraio 1999, "Alessandro - ha dichiarato il Club - puo' essere impiegato come terzino sinistro o esterno, e' abile in entrambe le fasi di gioco ed e' dotato di ottime capacita' di resistenza, forza e abilita' nel crossare. Cresciuto nel settore giovanile della Juventus, il neocalciatore pitagorico e' stato acquistato lo scorso anno dal Sassuolo e nella prima parte di questa stagione ha giocato in Olanda, nell'Eredivise, con lo Zwolle". "Dopo la trafila nelle varie selezioni giovanili dell'Italia - ha concluso il club -, e' attualmente uno dei punti di forza dell'Under".

Tempo di pensare alla ripresa del campionato e al calciomercato: il terzino Alessandro Tripaldelli gia' aggregato alla squadra

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 07 Gennaio 2019 18:44

È tempo di pensare alla ripresa del campionato (19 gennaio) e al calciomercato. Il difensore Alessandro Tripaldelli, primo acquisto, è già a Crotone a disposizione di Stroppa. Dopo il disbrigo della burocrazia sarà ufficializzato il suo arrivo. La posizione di classifica, terzultimo posto, soltanto tre vittorie conquistate a fine girone d'andata, gli avvenimenti verificatisi qualche minuto prima di presentare la formazione ufficiale contro l'Ascoli (fuori squadra il portiere Cordaz e il centrocampista Stoian) sono tanta roba per mister Stroppa e la società in occasione della ripresa del campionato e del calciomercato. Elementi arrivati ad inizio stagione, ma anche alcuni confermati della passata stagione, si sono rivelati inadeguati per centrare determinati obiettivi. Se qualcuno a inizio campionato avesse affermato che il Crotone con gli uomini in organico avrebbe occupato l'attuale posizione di classifica, sarebbe stato paragonato a un pazzo incompetente di calcio. Qualcosa già sta avvenendo come si evince dall’arrivo, con la formula del prestito secco, del diciannovenne terzino sinistro Alessanfro Tripaldelli. Nato a Napoli il 09 febbraio del 1999, scuola Juve ma proprietà Sassuolo, il terzino era in forza al club olandese Pec Zwolle. Il giocatore è già a Crotone e si sta allenando. L’ufficialità dell’ingaggio avverrà dopo il disbrigo di tutta la burocrazia. Il suo arrivo potrebbe fare pensare all’uscita del difensore Bruno Martella. Per il ruolo di difensore destro, la società è impegnata sul ritorno dello svincolato Aleandro Rosi già del Crotone in serie A. Anche in questo caso l’arrivo di Rosi significherebbe l’andata via di Faraoni o Sampirisi. Altra uscita, direzione Salernitana, quella del centrocampista Adrian Stoian. Buone possibilità di lasciare la città di Pitagora anche per Marcus Rohden, direzione Udinese o Frosinone. Per intanto il nazionale svedese è sul punto di rinnovare il contratto con il Crotone. L’eventuale partenza di Rohden sarebbe rimpiazzata dall’arrivo dell’ex centrocampista Lorenzo Crisetig. Il ruolo più gettonato rimane l’attacco, la coppia Budimir, Simy, potrebbe lasciare la squadra pitagorica se le numerose richieste saranno ritenute soddisfacenti per la società. Sul fronte del calcico giocato, è ripresa la preparazione in vista dell’impegno casalingo con il Cittadella il diciannove gennaio ore 15,00. Primo incontro del girone d’andata che il Crotone di sicuro affronterà con altri giocatori per recuperare il tempo perso e scalare la classifica.  

CALCIOMERCATO│Il Crotone cede il difensore Federico Ceccherini alla Fiorentina

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 12 Luglio 2018 18:30

Crotone calciomercato, il difensore centrale Federico Ceccherini ceduto alla Fiorentina. Dopo l’attaccante Tumminello ed il centrocampista Mandragora, passati rispettivamente all’Atalanta e all’Udinese, i due erano in prestito, un altro pezzo “pregiato” del Crotone” edizione serie A non farà parte della prossima stagione. Due campionati di serie A tra le fila dei pitagorici, Ceccherini è stato giudicato tra i migliori difensori della categoria con l’abitudine del gol. Contro la Lazio alla penultima giornata aveva realizzato sul terreno dello Scida il gol del momentaneo vantaggio pitagorico. La Fiorentina lo ha rilevato a titolo definitivo per 3 milioni di euro e con la clausola del 20% al Crotone sulla prossima vendita del giocatore. Altro elemento che potrebbe lasciare Crotone il mediano Marcus Rohden. Il centrocampista componente la nazionale Svedese interessa a diverse squadre di serie A.   

 

Plusvalenze, il futuro del Crotone ''appeso'' alla pronuncia del tribunale federale e in citta' cresce la speranza per il ripescaggio

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 06 Luglio 2018 18:22

Plusvalenze Chievo Verona, la prima udienza il 17 luglio. Fiduciosi i tifosi pitagorici a proposito del ripescaggio nella massima serie. Intanto l'attesa della sentenza sul caso Chievo Verona a proposito delle plusvalenze fittizie blocca l'operatività della FcCrotone calcio per quanto riguarda operazioni di mercato, in entrata e uscita. Tutti affermano, anche le Parlamentare del M5s: Margherita Corrado (Senatrice), Elisabetta Barbuto (Deputato) che il Crotone deve tornare in serie A al posto del Chievo, qualora i fatti contestati ai clivensi risultassero fondati. La fondatezza delle plusvalenze fittizie tra il Chievo e il Cesena è cosa accertata stando alle cronache nazionali. La giustizia, anche quella sportiva, necessità dei giusti tempi che nel calcio, però, si devono conciliari con gli impegni in corso, primo fra tutti, in questo periodo, le operazioni di calciomercato. La vicenda Chievo sta, quindi, bloccando l'attività di mercato del Crotone non sapendo in quale categoria, serie B, o serie A, dovrà giocare il prossimo campionato. Data della prima udienza nei confronti del Chievo è fissata peril 17 luglio 2018, quando i pitagorici sotto le direttive del tecnico Giovanni Stroppa si trovano in ritiro da alcuni giorni. Con quali nuovi giocatori inizierà la preparazione il Crotone non è possibile saperlo finché non arriverà la definitiva sentenza del Chievo. Un conto è allestire la squadra per la serie A, altro è l'organico calciatori per un campionato vincente di serie B. Nell'attesa in casa pitagorica di fatto c'è stato il riscatto del centrocampista Ahmad Benali e quello di Ante Budimir. In uscita il definitivo passaggio al Getafe del difensore Leandro Cabrera, il giocatore era già in prestito alla squadra spagnola. Nessun altra operazione di mercato di un certo rilievo è stata fatta e, ripetiamo, il ritardo è dovuto al caso Chievo. Il Crotone, stando a ciò che ha affermato il presidente Gianni Vrenna, quando ha presentato il tecnico Giovanni Stroppa, sarà attento e vigile in riferimento al caso Chievo. In città si respira un certo ottimismo: "Il Crotone è una società economicamente sana con i bilanci sempre in ordine e questo deve essere l'elemento dominante per il ritorno in serie A, poi il miglior piazzamento in classifica altro elemento che contribuisce a fare pendere la bilancia dalla parte del Crotone".

''Terremoto'' plusvalenze fittizie di Chievo e Cesena: il Crotone intanto rimane in sospeso sul calciomercato...

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 06 Luglio 2018 12:06

TERREMOTO SERIE A, IL PUNTO DELLA SITUAZIONE. Non si placa lo scossone prodotto dal terremoto "plusvalenze gonfiate" che ha colpito la serie A, il Chievo Verona potrebbe subire una retrocessione modificando così la lista delle 20 squadre protagoniste nella prossima stagione calcistica della massima serie. Tale eventualità potrebbe includere inaspettatamente il Crotone, opzione da non escludere. Se per giorni in casa rossoblù si è  mantenuto un cauto riserbo, adesso si comincia a notare un certo fermento per via della strutturazione del nuovo Crotone che porta parecchie incognite in sé. Fino al 17 luglio, infatti, giorno in cui è prevista l'udienza del tribunale federale per il Chievo, non è dato conoscere al Crotone se dovrà costruire una squadra per il massimo campionato oppure per la serie cadetta. Intanto il tempo stringe. La città spera in silenzio e si mostra a dire il vero piuttosto scettica.

LA RETROCESSIONE AMARA. Il Crotone è stato protagonista di un campionato che lo ha visto fino all'ultima giornata impegnato nel tentativo di salvarsi e che lo ha chiamato nella fase finale anche a giocarsi il tutto per tutto con una big in grande forma, come il Napoli. Fanno da contorno, poi, un calendario finale difficile, alcuni errori degli squali e le ingiustizie arbitrarie che, insieme, hanno contribuito a decretare un'amara e immeritata retrocessione. Non ingiustizia, ma un vero e proprio errore lo ha definito l'ex arbitro Paolo Tagliavento il gol annullato al Crotone col Cagliari all'andata. Dalle colonne della Gazzetta dello Sport, Tagliavento ha ammesso che il gol di Ceccherini, da lui annullato in pieno recupero era regolare. L'episodio ha però influito fortemente sulla retrocessione della squadra allenata dall'ex bandiera interista Walter Zenga.

PLUSVALENZE FITTIZIE. La vicenda plusvalenze fittizie, per quanto concerne il deferimento del Chievo, riguardano i tesseramenti da giugno 2014 a dicembre 2017, l'accusa è che veniva corrisposto un valore superiore a quello reale dei giocatori. Le plusvalenze fittizie, scrive il pm Pecoraro nel deferimento al  Chievo, pare siano servite: «a far apparire un patrimonio netto superiore a quello realmente esistente, così da ottenere l'iscrizione al campionato di Serie A delle stagioni 2015 - 2016, 2016 - 2017 e 2017 - 2018, in assenza dei requisiti». L'accusa è chiara e pesante come un macigno e il Chievo non è l'unica squadra accusata, come anche il Cesena, chiamati a rispondere dell'articolo 1 sulla lealtà e sull'articolo 8, commi 1, 2 e 4, del Codice della Giustizia sportiva (Cgs). Questa tipologia di illeciti, con la riforma del Cgs, sono considerati gravissimi, più gravi degli illeciti sportivi, la punizione può andare dalla penalizzazione in classifica alla retrocessione. 

IL CHIEVO DAL CANTO SUO SI DIFENDE. «Aspettiamo l'udienza del Tribunale il 17 luglio con grande fiducia. Abbiamo sempre lavorato rispettando le regole senza mai sgarrare...», ha dichiarato il presidente del Chievo, Luca  Campedelli, rompendo il silenzio ieri in una conferenza stampa.

Davide Pirillo

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}