Lunghe file al botteghino per aquistare l'abbonamento alla stagione 2016/17 del Crotone calcio

Pubblicato in Stadio
Sabato, 13 Agosto 2016 17:52

Giusto il tempo di annunciare l'apertura della campagna abbonamenti per la serie A che il punto vendita delll’Fc Crotone è stato invaso da gran parte dei 3.676 “fedelissimi” della passata stagione. La lunga coda si è andata a formare fin dal primo mattino di oggi e più esattamente dalle ore 4 del mattino. Sono stati i tifosi col diritto di prelazione come vecchi abbonati che hanno diritto a prezzi ridotti sugli abbonamenti. Persone d'ambo i sessi, ragazzi e ragazze maggiorenni, ma anche under 14. L'enorme presenza di tifosi è dovuta al poco tempo disponibile per fare valere il loro diritto di prelazione che, iniziato il 13 agosto termina il 18 dello stesso mese. La curva sud è il settore con piu' richieste essendo da sempre quello degli ultras. È anche il settore che costa meno. «Siamo stanchi per la lunga attesa - hanno dichiarato alcuni tifosi in coda - ma sopportiamo con piacere questo disagio sotto il sole pur di arrivare in tempo e sottoscrivere l'abbonamento per essere presenti sugli spalti durante le partite e tifare forza squali». Da una prima stima sarebbero già un migliaio gli abonamenti sottoscritti. E mentre i tifosi facevano la fila per l'abbonamento, in un noto albergo della costa crotonese, mister Davide Nicola ha indetto la conferenza stampa per la prima sfida ufficiale di Tim Cup in quel di Verona. «Nessuna emergenza – ha dichiarato il tecnico –  considerando alcuni probabili disponibili. La squadra ha gia' metabolizzato il mio modo di pensare il gioco. Andiamo a Verona – ha affermato il tecnico – con l'intento di superare il turno e sono fiducioso che avverrà sapendo di poter contare su giocatori con la voglia di fare bene. L'ossatura del nuovo Crotone – ha proseguito Nicola – si basera' sui dieci/undicesimi della passata stagione che hanno le capacita' per continuare a fare bene. A questi – ha quindi aggiunto il tecnico – stiamo affiancando giocatori di categoria capaci di farci fare il salto di qualità. La società sta lavorando bene sul mercato – ha concluso –, arriveranno altri con determinati profili, non grossi nomi ma in grado di sposare la causa del Crotone». Ed a chi afferma che il Crotone difficilmente si salverà, mister Nicola risponde: «Se questo è il messaggio che sta passando, affermo che questa sfida ci carica ancora di più e faremo di tutto per smentirla». A proposito della formazione e del modulo che mister Nicola attuerà in corsa d'opera si rimanda alla partita. I convocati per l'incontro con l'Hellas Verona sono: Cordaz, Festa, Ceccherini, Claiton, Ferrari, Zampano, Di Roberto, Fazzi, Rodhen, Capezzi, Salzano, Barberis, Gnahore', Palladino, Stoian, De Giorgio, Nalini, Tonev, Martella, Simy, Mazzarani.

Ecco le nuove maglie del Crotone per la Serie A: all'interno le tariffe della campagna abbonamenti

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 12 Agosto 2016 14:43

Saranno diciotto e non diciannove il numero totale delle partite inserite nell'abbonamento: la prima parita casalinga (seconda di campionato) contro il Genoa si giocherà infatti a Pescara per indisponibilita' dell'Ezio Scida. Anche in occasione della massima serie la societa' ha praticato prezzi bassi rispetto al costo degli abbonamenti di altre societa'. Questa mattina i vertici della scoietà hanno tenuto una conferenza stampa di presentazione sia della campagna abbonamenti che delle nuove maglie. «Il ritardo con l'inizio della campagna abbonamenti e' dovuta alla questione dello Stadio Ezio Scida a proposito dell'ultimazione dei lavori di adeguamento alla serie » ha dichiarato il presidente Raffaele Vrenna. Sui prezzi praticati, il patron rossoblù ha precisato come si sia tenuto conto di molti fattori tra cui il diritto di prelazione e lo sconto cul costo dell'abbonamento per i vecchi abbonati se confermeranno lo stesso settore del precedente campionato. Il diritto di prelazione inizia il 13 agosto e termina il 18 dello stesso mese. Dal 19 agosto al al 10 settembre saranno applicate le tariffe della normale campagna abbonamenti. Non saranno fatti abbonamenti e nemmeno biglietti nel settore curva nord giacche' sara' riservata totalmente agli ospiti. I vecchi abbonati di tale settore potranno abbonarsi alla curva sud. La capienza totale dell'Ezio Scida sara', a lavori terminati, di 17.000 posti ma, come ha detto il presidente, una soluzione non definitiva giacche' Crotone dovra' avere un nuovo stadio. Per i diversamenti abili e' stato previsto un progetto organico a 360° per meglio gestirsi nel corso della partita. La nuova tribuna sara' divisa in tre settori  che comprendera' la tribuna vip, tribuna centrale bassa, tribuna centrale alta, tribuna laterale bassa, tribuna centrale alta. La tribuna scoperta (ex distinti) sara' divisa in due settori: tribuna scoperta centrale, tribuna scoperta laterale. La costruenda tribuna coperta sara' dotata del settore tribuna stampa nella parte alta e dotata anche di monitor se si fara' in tempo ad installarli. Non e' mancata da parte del presidente Vrenna la precisazione sul perche' della scelta di Pescara come secondo stadio dovuta per necesita' in quanto la Calabria non ha stadi adeguati per la sere A. Tornando agli abbonamenti, un'altra novita' riguarderà coloro che, in possesso di abbonamento, non possono assistere per ovvii motivi a qualche incontro, questi abbonati possono avvisare preventivamente la societa' che provvedera' a rimettere in vendita quel posto rimborsando poi l'abbonato del costo. Campagna abbonamenti Fc Crotone stagione 2016/17

Zeus Sport, in veste di sponsor tecnico dellʼ Fc Crotone, ha presentato le nuove maglie da gioco ufficiali della stagione sportiva 2016/2017. I giocatori affronteranno il Campionato indossando esclusivamente tessuti di Serie A, che si distinguono rispetto a quelli utilizzati gli anni precedenti, per lʼutilizzo di caratteristiche tecniche di massimo livello. Tessuti elasticizzati e altamente performanti mixati al mesh, permetteranno ai nostri campioni di mantenere il corpo sempre asciutto proprio nelle zone di massima concentrazione del calore corporeo. Alla prima maglia, sviluppata in rosso e blu, accostamento cromatico distintivo della squadra, è stato aggiunto il bianco. La maglia che accompagnerà i rossoblù in trasferta è lʼintramontabile bianco/blu/rossa. La terza maglia invece, abbandona il giallo fluo dei due anni precedenti per fare spazio al verde fluo. La novità che caratterizza lʼoriginalità oltre che tecnica, anche stilistica, di tutte le maglie da gioco è la soluzione embossed dello squalo posta sul fronte delle stesse. La dicitura “Q D O”, acronimo arcaico greco per “KRO”, posta sul retro sotto al colletto invece porta avanti i tratti distintivi fortemente iconici dʼappartenenza alla città.


 

 

 

Salva

Salva

Tim cup, inversione di campo per Crotone-Hellas Verona: si giocherà al Bentegodi

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 08 Agosto 2016 19:14

Si giocherà al Bentegodi l'incontro tra FC Crotone ed Hellas Verona valevole per il terzo turno di TIM Cup. La decisione è stata presa dalla Lega Serie A, che ha stabilito l'inversione di campo e fissato l'incontro per domenica 14 Agosto, con inizio alle ore 20.45. La decisione è coerente con quanto stabilito dal punto 5) del Regolamento sulla Coppa Italia 2016/17 in tema di "Inversione di Campo" secondo cui la Società che ha il diritto di giocare la gara in casa può individuare un campo alternativo in cui disputare l'incontro soltanto in caso di indisponibilità di entrambi gli stadi. Lo stadio Bentegodi di Verona è funzionante e disponibile.

Si giocherà invece domani, martedì 9 agosto, l'amichevole tra ASD Roccella ed FC Crotone. Calcio d'inizio alle ore 17.00. Gli squali raggiungeranno il paese ionico partendo da Moccone nel primo pomeriggio. Terminata l'amichevole con il Roccella il team farà ritorno in città, salutando definitivamente la sede del ritiro sulla Sila. Nei prossimi giorni la squadra si allenerà sul campo di località Margherita per preparare al meglio l'incontro di coppa con l'Hellas Verona.

Amichevole Crotone-Atletico Madrid festa grande a Cosenza. Il Crotone tiene testa ai vicecampioni d'Europa

Pubblicato in Stadio
Domenica, 07 Agosto 2016 18:47

Crotone        0

Atl. Madrid  2

Marcatori: 59° Gaitan 93° Diago Jota

Crotone (3-4-3): Cordaz, Ceccherini, Claiton, Ferrari (Di Roberto), Sampirisi, Capezzi (Rhoden), Salzano (Gnahore'), Martella, Tonev, Palladino (De Giorgio), Stoian (Nwankwo). All. Nicola

Atl. Madrid (4-4-2): Oblak, Gobin, Filipe, Vrsaljko (Juanfran), Tiago (Koke), Saul (Diogo Jota), FernandoTorres (Hector), Savic (Lucas), Gabi (Augusto), Santon Bore' (Gaitan), Thomas (Carrasco). All. Simeone

Arbitro: Maresca di Napoli

Coll. Carboni di Napoli - La Rocca di Ercolano

Ammoniti: Godin

Angoli: 5 a 1 per l'Atletico

Recupero: 2 e 4 minuti

Notte magica al San Vito-Gigi Marulla di Cosenza e pubblico entusiasta che ha invaso ogni ordine di posto per assistere a quello che sara' ricordato come l'incontro clou dell'ultimo decennio. E perche' ogni tifoso potesse dire: anche io c'ero, ha fatto lunghe code ai botteghini nei giorni che hanno preceduto l'incontro. La lunga attesa non e' andata delusa. Grazie alla prestazione di chi e' sceso in campo nel corso dei novanta minuti piu' recupero e' sembrato di vedere in alcuni momenti l'Atletico Madrid che ha disputato la finale di Champions League contro il Real Madrid, ed un Crotone gia' con la mente rivolta alla massima serie che ha tenuto testa al piu' quotato avversario. Formazioni schierati con i migliori uomini ad eccezzione di qualche acciaccato o in debito con la preparazione. Rossoblu' con il trio difensivo Ceccherini a destra, Claiton e Ferrari centrali; Sampirisi, Capezzi, Salzano, Martella a difendere il reparto mediano; Tonev esterno destro, Stoian esterno sinistro, Palladino punta centrale. Gli spagnoli in campo con i sette/undicesimi della finale champions. Gli uomini di Diego Simeone fin dal primo minuto hanno fatto capire che volevano vincere l'incontro e con i vari Borre' e Thomas hanno cercato di continuo la via del gol. Il primo affondo degli ospiti al dodicesimo minuto con Thomas che manda il pallone a sfiorare il palo alla destra di Cordaz. Il numero uno pitagorico compie il miracolo al minuto ventiquattro respingendo un pericoloso pallone. Il Crotone ha risposto alle pericolose giocate avversarie con Palladino in piu' occasioni e con Stoian che sulla fascia sinistra ha fatto soffrire il suo diretto avversario. Un Crotone che chiude bene il primo tempo evidenziando compattezza difensiva, ordine a centrocampo con Capezzi e Salzano, pericolosita' in attacco specie sulle fasce con Stoian e Tonev. L'unico neo l'uscita per infortunio di Ferrari sostituito da Di Roberto che ha  comportato lo spostamento di Sampirisi difensore centrale. Il vantaggio dell'Atletico al minuto cinquantanove. L'azione che ha consentito a Gaitan (subentrato a Borre') di mettere dentro il pallone e' scaturita da una giocata in contropiede dopo che il Crotone ha perso il pallone a centrocampo. Alla distanza si e' notata la differenza tra le due formazioni nonostante i continui cambi. Rossoblu' che ancora hanno da lavorare per presentarsi al via della stagione ma sono sulla buona strada. Atletico Madrid che guarda alla prossima  competizione di Champions con l'intento di arrivare ancora in finale. Raddoppio sul finire della gara (93°) quando i rossoblu' avevano dato tutto.Il sabato notte del 6 agosto 2016 difficilmente scomparira' dalla mente di coloro che hanno occupato ogni ordine di posto del San Vito. Doveva essere per la citta' di Pitagora l'evento finale della festa per la promozione dei rossoblu' in serie A che per l'occasione avrebbe fatto registrare l'arrivo di tifosi da ogni parte della Calabria ed invece, anche in questo caso, i crotonesi hanno dovuto emigrare. Grazie a quanti si sono prodigati, in primis il presidente Raffaele Vrenna, le autorita' istituzionali di Cosenza, perche' l'evento si concretizzasse nella vicino Cosenza. Le Istituzioni crotonesi ancora una volta si sono fatti trovare impreparati di fronte ai grandi eventi e la promozione in serie A del Crotone era cosa fatta gia' dopo la trentanovesima giornata (29 aprile 2016). I lavori di ristrutturazione dell'Ezio Scida iniziati il 2 agosto 2016.

Dalle 14 di oggi in vendita i biglietti di Crotone-Atletico Madrid presso il ticket point di via Paternostro

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 04 Agosto 2016 13:28

Attraverso il sito ufficiale il Football Club Crotone comunica che, i biglietti per assistere alla partita contro l’Atletico Madrid in programma sabato 6 agosto alle ore 20 al “San Vito – Marulla” di Cosenza, saranno acquistabili dalle ore 14 in poi anche presso il nostro nuovo Ticket Point ufficiale, collocato in via Silvio Paternostro numero 23 (adiacenze Posta centrale). I giorni e gli orari di apertura del Ticket Point in vista dell’amichevole sono: oggi, giovedì 4 agosto, dalle ore 14 alle 19; domani, venerdì 5 agosto, dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 16 alle 19; sabato 6 agosto dalle ore 10 alle 13. L'atro ticket point dove i biglietti sono già in vendita nella città di Crotone è la Tabaccheria "Tommasini Andrea C.", Viale Gramsci n.216. Inoltre, si ricorda che i biglietti sono acquistabili: on-line, attraverso il seguente link: http://www.bookingshow.it/Crotone-Atletico-Madrid-Biglietti/87336; in tutti i punti vendita BookingShow sul territorio nazionale: http://www.bookingshow.it/Home/Puntivendita.

Decine di persone in coda da questa mattina per acquistare il biglietto di Crotone-Atletico Madrid

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 04 Agosto 2016 11:12

Sale in città la "febbre" per Crotone-Atletico Madrid che si disputerà questo sabato, a partire dalle ore 20, al "San Vito-Gigi Marulla" di Cosenza. Decine di persone sono in fila da questa mattina per accaparrarsi un biglietto per l'amichevole nell'unico punto vendita autorizzato in città alla rivendita. Si tratta di una ricevitoria ("Tommasini Andrea C.") situata alla fine di viale Gramsci. I biglietti per la partita sono inoltre acquistabili on-line (attraverso il seguente link: http://www.bookingshow.it/Crotone-Atletico-Madrid-Biglietti/87336) e in tutti i punti vendita BookingShow sul territorio nazionale (http://www.bookingshow.it/Home/Puntivendita).

Ufficiale: sabato il Crotone incontrerà in amichevole l'Atletico Madrid allo stadio di Cosenza

Pubblicato in Stadio
Martedì, 02 Agosto 2016 15:33

E' ufficiale. Gli squali del Crotone affronteranno l'Atletico Madrid in un incontro amichevole che si terrà sabato 6 agosto alle ore 20.00 presso lo Stadio San Vito-Gigi Marulla di Cosenza. La Società FC Crotone ringrazia il Sindaco Mario Occhiuto e l'Amministrazione del Comune di Cosenza per l'ospitalità e la collaborazione.

 

Palladino: 13 gol in 3 amichevoli. Doppietta anche ieri dell'attaccante nella partita in famiglia

Pubblicato in Stadio
Lunedì, 25 Luglio 2016 13:04

Venti giorni ancora e poi Crotone in campo (13 agosto) per la prima uscita ufficiale della Tim Cup il cui sarà essere una tra Hellas Verona, Foggia e Pontedera. Sul terreno dell'Hotel la Fattoria in Moccone la preparazione procede a ritmi sostenuti sotto le direttive del tecnico Nicola e di Stoppino per quanto riguarda la preparazione atletica. Le prime amichevoli, sempre in quel di Moccone, hanno evidenziato un Crotone ben affiatato in tutti i reparti pur considerando il valore tecnico alquanto modesto degli avversari. In evidenza piu' degli altri l'attaccante Palladino con tredici gol in tre partite. Al momento le varie formazioni messe in campo dal tecnico sono state un mix tra "vecchi' rossoblu' e nuovi arrivi. Cordaz, Claiton, Cremonesi, Ferrari (difensori), Salzano, Di Roberto, Capezzi, Barberis, Zampano Martella (centrocampisti), Stoian, Torromino, De Giorgio, Palladino (attaccanti) tutti protagonisti della promozione in serie A stanno evidenziando grande impegno per non farsi "scalzare" dai nuovi arrivati Ceccherini, Sampirisi, Nalini, Mazzarani, Tonev, Simeon (Simy). La concorrenza e' l'anima del commercio e nel calcio lottare per conservare il posto in squadra piace al tecnico che puo' contare su giocatori sempre motivati. L'ultimo dei tre test effettuati a Moccone nella giornata di domenica 24 luglio e' stato un incontro tra Crotone A e Crotone B che il tecnico ha voluto per constatare l'effettivo livello di preparazione raggiunto da tutti. Due tempi di tenta minuti ciascuno che ha visto di fronte le seguenti formazioni:

Crotone rossoblu': Cordaz, Ceccherini, Claiton, Ferrari, Sampirisi, Capezzi, Salzano, Martella, Tonov, Palladino, Stoian.

Crotone gialli: Festa, Zampano, Barberis, Bruno, Fazzi, Foresta, Mazzarani, Di Roberto, Nalini, Tripicchio, De Giorgio.

Hanno vinto i rossoblu' con la doppietta realizzata da Palladino che si sta confermando sempre piu' goleador di razza nella versione voluta da mister Nicola. All'incontro non ha preso parte l'attaccante Simeon (Simy) essendo arrivato a Crotone da qualche giorno. Ma in questo momento i tifosi piu' che parlare del valore della squadra (sono contenti di come sta procedendo il calciomercato) sono preoccupati per i lavori dello stadio Ezio Scida che ancora non iniziano per quanto riguarda la tribuna e la curva sud. In queste condizioni, affermano, se l'inizio dei lavori ritarda ancora quando si potra' giocare all'Ezio Scida? L'incontro di Tim Cup del 13 agosto sara' disputato lontano da crotone, la seconda di campionato contro il Genoa in programma all'Ezio Scida il 28 agosto difficilmente si potra' disputare sul terfeno amico. A questo punto la domanda nasce spontanea: riuscira' il Crotone a giocare all'Ezio Scida qualche partita di serie A? Il sogno della serie A e' divenuto realta'. Il sogno dello stadio a norma per la massima serie diventera' mai una realta'?     

(Foto: Raffaele Palladino)

Sorteggiato il calendario serie A: tutti gli incontri del Crotone per la stagione 2016/2017

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 22 Luglio 2016 20:08

Il Crotone debutterà nella massima serie in trasferta contro il Bologna, mentre alla seconda giornata arriverà allo Scida (lavori permettendo) il Genoa di mister Juric. La terza giornata Crotone in trasferta a Empoli; quarta giornata Crotone in casa contro il Palermo; quinta giornata Roma – Crotone; sesta giornata Crotone – Atalanta; settima giornata Cagliari – Crotone; ottava giornata Sassuolo – Crotone; nona giornata Crotone – Napoli; decima giornata Fiorentina – Crotone; undicesima giornata Crotone – Chievo; dodicesima giornata Inter – Crotone; tredicesima giornata Crotone – Torino; quattordicesima giornata Crotone – Sampdoria; quindicesima giornata Milan – Crotone. Gli accopiamenti per il calendario di serie A (stagione 2016/2017) sono stati forniti qualche minuto fa dal cervellone elettronico L'inizio è il 21 agosto, il termine il 28 maggio 2017. Tre i turni infrasettimanali e tutti nel 2016 (mercoledì 21 settembre, mercoledì 26 ottobre, giovedì 22 dicembre) col criterio che, in queste date, non possono esserci derby e confronti diretti fra Inter, Juve, Milan, Napoli e Roma. Le soste del cmapionato sono invece previste per domenica 4 settembre, domenica 9 ottobre, domenica 13 novembre, domenica 26 marzo 2017 (impegni della Nazionale), domenica 25 dicembre 2016 e domenica 1 gennaio 2017 (festività natalizie). Nella prima e nell’ultima giornata non possono incontrarsi squadre che si sono già affrontate nelle stesse giornate degli ultimi due campionati. Nella costruzione delle sequenze di incontri in casa e in trasferta si è tenuto conto anche dei seguenti criteri: nelle ultime quattro giornate le gare in casa sono perfettamente alternate a quelle in trasferta; non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone; nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l'altra in trasferta; è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di Società: Crotone - Pescara; Empoli - Fiorentina; Genoa - Sampdoria; Inter - Milan; Juventus - Torino; Lazio - Roma. In tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza (vedi scheda allegata: "segnalazioni delle Società o dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell'Interno"). Nelle città che presentano due Società che condividono lo stesso stadio (Genova, Milano e Roma), l'ordine di esordio in casa è invertito rispetto al Campionato 2015/2016. Le Società che, nel Campionato di Serie A TIM 2015/2016, hanno disputato fuori casa l'ultima gara giocano in casa l'ultima partita.

IL CALENDARIO

Prima giornata domenica 21 agosto

Atalanta – Lazio

Bologna – Crotone

Chievo – Inter

Empoli – Sampdoria

Genoa – Cagliari

Juventus – Fiorentina

Milan – Torino

Palermo – Sassuolo

Pescara – Napoli

Roma - Udinese

Seconda giornata

Cagliari – Roma

Crotone – Genoa

Fiorentina – Chievo Verona

Inter – Palermo

Lazio – Juve

Napoli – Milan

Sampdoria – Atalanta

Sassuolo – Pescara

Torino – Bologna

Udinese – Empoli

La terza giornata Crotone in trasferta a Empoli; quarta giornata Crotone in casa contro il Palermo; quinta giornata Roma – Crotone; sesta giornata Crotone – Atalanta; settima giornata Cagliari – Crotone; ottava giornata Sassuolo – Crotone; nona giornata Crotone – Napoli; decima giornata Fiorentina – Crotone; undicesima giornata Crotone – Chievo; dodicesima giornata Inter – Crotone; tredicesima giornata Crotone – Torino; quattordicesima giornata Crotone – Sampdoria; quindicesima giornata Milan – Crotone;

 

 

 

Quello dello stadio Ezio Scida è un de profundis che va avanti da oltre un decennio...

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 15 Luglio 2016 14:52

Ma come è possibile che la Sopraintendenza cambi parere a secondo del giorno sul progetto di ampliamento dello stadio Ezio Scida? Forse è utile fare un passo indietro e riscostruire la vicenda. Mercoledì sera la Soprintendenza esprime parere negativo per la ristrutturazione [leggi articolo], mentre giovedì pomeriggio, dopo l’incontro di Cosenza [leggi articolo], sembra si sia aperto uno spiraglio per un eventuale ok ai lavori, ma il vincolo ministeriale che insiste sull’area intorno allo stadio impone che non possa essere rilasciato alcun parere positivo circa la costruzione di alcuni tipi di manufatti. Questa è la posizione ufficiale del giovedì. A questo punto l’amministrazione presenterà una nuova soluzione tecnica ed entro mercoledì prossimo il soprintendente, dopo l’esame, presenterà questa alla commissione regionale dei beni culturali. Al momento, quindi, si allungano i tempi per la ristrutturazione dello stadio, sempre se la soprintendenza darà parere favorevole. Intanto imperversa solito dubbio amletico a proposito dell’impiantistica sportiva nella città di Pitagora: si farà o non si farà l’adeguamento dello stadio in tempo utile per l’inizio della stagione in data 21 agosto? L’ardua sentenza adesso è nelle mani della Sopraintendenza cui spetta l’ultima parola. Dara lei a decidere se le partite di serie A il Crotone le potrà disputare allo Scida o in un altro stadio d’Italia. Del resto, dell’adeguamento Ezio Scida, se ne parlava da più tempo e si affermava anche che là dove sorge è un'area archeologica e quindi sempre sottoposta a questo tipo di vincoli. Tornando indietro di un decennio e forse anche più, la Soprintendenza bloccò i lavori dell’attuale curva Nord perché furono rilevati dei reperti archeologici. Il completamento della gradinata avvenne con una struttura in carpenteria metallica poggiata al suolo senza perforare il terreno. Il tutto fu deciso dopo una serie d'incontri tra l’allora sopraintendete e l’amministrazione comunale. Quindi, si sapeva già che lo stadio si trovava sopra reperti archeologici. Negli anni si sarebbe dovuto programmare da parte degli amministratori la costruzione di un nuovo stadio in un luogo diverso, giustificandolo con la categoria (serie B) in cui militavano i rossoblù. Non è stato fatto ed ora si lotta con il poco tempo che rimane all’inizio della stagione. Se si giocasse altrove, peggiore delusione non ci sarebbe e per i tifosi, e per la città e per l’intera provincia, ma anche e soprattutto per la società che ha fortemente voluto il traguardo della massima serie. A Crotone quando si parla d'impiantistica la storia insegna che occorre affermare: “non dire gatto se non ce l’hai nel sacco” altrimenti si va incontro a delle delusioni. Già in passato (1975) la città ha dovuto rinunciare allo storico campionato di serie B di Pallanuoto per mancanza di un’adeguata piscina. Il campionato la R.N. Auditore lo ha dovuto disputare tutto in trasferta in quel di Salerno che significò la retrocessione. Grazie poi alla realizzazione della piscina Olimpionica dopo alcuni decenni c’è stato il ritorno della R.N. in serie B nei mesi scorsi. Evitare a proposito dell’Ezio Scida lo scarica barile e fare sinergia tra le varie Istituzioni per realizzare le dovute modifiche necessitano affinché la serie A il Crotone la giochi sul proprio terreno. Le porte della massima categoria ai pitagorici si sono spalancate mesi prima della conclusione del campionato. Essere arrivati ad un mese dall’inizio della nuova stagione e non sapere con esattezza se lo stadio sarà adeguato per la serie A inquieta tutta la tifoseria e l’intera città.

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}