LE PAGELLE│Budimir bomber ritrovato, difesa tutta sotto accusa. Mister Stroppa dovra' rivedere qualcosa nel modulo

Pubblicato in Stadio
Sabato, 29 Settembre 2018 12:38

Crotone

Cordaz 6: primo tempo inattivo tranne per la rete subìta su calcio di rigore battuto da Donnarumma. Incolpevole poi sul secondo gol opera di Dell’Oglio, ma sono preziosi i suoi interventi per salvare il risultato.

Sampirisi 6: è ben lontano dalla sua forma migliore.

Golomic 5: si è reso subito protagonista in negativo quanto al 9’ dal primo tempo, in grave ritardo su Terragrossa, preferisce stenderlo a terra per evitare di farlo segnare, ma l’arbitro lo espulso facendo restare la squadra in dieci per tutta la durata della gara.

Marchizza 5: nelle ripartenze avverse spesso si è trovato in grosse difficoltà.

Firenze 5: davvero una partita incolore per lui, si vede la sua stoffa quando imbocca Budimir sotto porta per il gol del momentaneo pareggio.

Folina 5: si è perso sulla confusione generale del centrocampo.

Benali 6: buona prestazione con particolare riferimento all’impostazione di gioco, ma in questa partita ha preferito giocare più in orizzontale che verticalizzare e non ha giovato all’esito positivo della partita.

Stoian 6: gran volume di gioco, non appariscente e prezioso nell’azionea  che ha poi portato alla sua prima rete di giornata.

Martella 5,5: sembra riprendersi rispetto alle giornate precedenti, ma ancora ci vuole tempo per rientrare nella forma fisica ideale.

Budimir 6,5: ritorno del tipico bomber che alterna a giocate stupende ad altre da dimenticare. Alla fine però porta il risultato concreto che fa dimenticare le cattive prestazioni di tutti.

Nalini 5,5: si danna l’anima il ragazzo con ottime movenze ma non trova ancora la via giusta della rete.

Faraoni 5,5: subentrato a Molini ha dato una spinta più vivace nelle ripartenze ma ha commesso un grave errore sbagliando un appoggio che ha consentito a Dall’Oglio di riportare in vantaggio il Brescia.

Rohden (s.v.) Simy (s.v.)

All. Giovanni Stroppa 5: forse è il caso che cambia modulo di gioco dal momento che la difesa non risponde. Una difesa lenta e impacciata che lascia molto a desiderare.

Brescia

Alfonso 6: alterna parate difficilissime a svarioni per la sua esuberanza, come il rigore da lui causato per il pareggio del Crotone a tempo scaduto.

Sabelli 6,5: un vero e proprio difensore eclettico. Oltre a avere una perfetta interdizione per tutta la gara ha fornito palloni preziosi ai suoi attaccanti.

Romagnoli 6: in buon raccordo sia nella fase di copertura che di proiezione.

Gastaldello 6: l’ex ha dato tutta la sua anima per tenere a bada Budimir e Nalini alla fine però è calato di tono.

Curcio 6: Un po’ lento ma dotato di una buona tecnica.

Martinelli 5,5: una partita per lui vissuta con molta confusione, nonostante il suo disordine è stato utile alla squadra.

Tonali 6: veloce e manovriero sempre presente nelle occasioni pericolose portate avanti dai suoi compagni.

Dell’Oglio 6,5: sempre pronto nelle azioni offensive, prontissimo a bucare la porta di Cordaz.

Bisoli 6: nonostante alcuni grossolani errori è stato una vera spina nel fianco per la difesa pitagorica.

Terragrossa 6: l’ex ha riconfermato la sua tenacia e le sue dote tecniche ne sanno qualcosa i difensori pitagorici.

Donnarumma 5,5: molto fermo rispetto ai suoi colleghi tanto da essere sostituito da Morosini al 19’ del secondo tempo.

Spalek (s.v.), Cistana (s.v.)

All. Eugenio Corini 6: ha impostato la sua squadra in maniera perfetta a centro campo avvantaggiandosi dalla buona forma fisica dei suoi ragazzi.

Arbitro Marinelli di Tivoli 5,5: molto discutibili alcune sue decisioni.

LE PAGELLE│Firenze, Benali e Faraoni gli unici rossoblu' sulla sufficienza. Stroppa effettua i cambi a soli 10 minuti dal termine

Pubblicato in Stadio
Domenica, 23 Settembre 2018 14:24

Crotone:

Festa: 5 troppo fermo tra i pali, i due gol subiti le colpe vanno divisi a metà tra lui e difesa.

Cuomo: 5 non è stata giornata buona per lui, spesso si è lasciato superare dal suo avversario inoltre si è dimostrato molto lento nei movimenti.

Samprisi: 5 davvero irriconoscibile il capitano la sua prestazione è proprio da dimenticare. Ha sudato le proverbiali sette camicie per tentare ma non c’è riuscito di frenare le incursioni del bravissimo Tupta.

Marchizza: 5 anche lui come gli atri è stato sopraffatto degli avversari sul piano fisico.

Faraoni: 6,5 è stato l’uomo guida del match. Ha fornito palloni preziosi ai suoi compagni per tutto l’arco della partita, ma non ne hanno saputo approfittare.

Rohden: 5 poco efficace il suo apporto a centrocampo.

Benali: 6,5 ha tentato di tenere in mano la partita nella visione di gioco che gli è più geniale ma oggi non c’erano lanci o traversoni che potessero incrociarsi con gli avanti crotoniati.

Firenze: 6 tutta la partita un po’ sbiadita ma poi si fa perdonare per aver messo a segno un rete da gran manuale.

Martella: 5 la sua prestazione è stata negativa, davvero una sorpresa.

Simy: 5 In pratica non è riuscito a fare nemmeno uno dei suoi tentativi verso la porta di Silvestri. Forse Stroppa lo ha sostituito con un poco in ritardo.

Nalini: 5 due tentativi importanti suggeriti da Faraoni e Benali ma senza risultato.

Stoian: 5,5 entrato al posto di Martella non ha sortito nessun effetto alle sorti della partita.

Spinelli: s.v. sostituisce Simy

Budmir: s.v. sostituisce Samperisi

Giovanni Stroppa: 5,5 troppo tardi le sostituzioni apportate a soli 10 minuti dal termine.

Verona:

Silvestri: 6 nulla poteva fare sulla rete subita per il resto è stato inattivo.

Almici: 6,5 un autentico gladiatore.

Marrone: 6 efficace nell’intesa con il compagni di linea.

Caracciolo: 6 il capitano ha evidenziato un’esperienza tale da rinfrancare tutta la squadra.

Crescenzi: 6,5 dal primo a l’ultimo ha combattuto in maniera forte ed intelligente.

Henderson: 6,5 ha il merito di aver portato in vantaggio la propria squadra raccogliendo un traversone effettuato da Colombatto. Da quel momento i Veronesi hanno cambiato fisionomia al gioco.

Colombatto: 6,5 prezioso nelle ripartenze. Splendido per aver segnato una rete che ha regalato tre punti d’oro alla sua squadra

Dawidovicz: 6 buon temperamento. Una prestazione la usa che ha rinfrancato l’azione offensiva.

Matos: 6 è stato protagonista di due o tre azioni davvero pericolose per la porta difesa da Festa.

Tupta: 6,5 un mattatore. Spesso si è portato a spasso tutta la difesa pitagorica.

Laribi: 6 altra spina nel fianco per la difesa rossoblù.

Cisse, Lee e Ragusa: s.v.

 

All. Fabio Grosso. 7 gran merito di aver capito che i pitagorici non erano nella forma ideale e lui ha saputo agevolmente imbrigliare le carte a Stroppa.

LE PAGELLE│Simy serata magica, Cordaz imita l'Uomo ragno... Crotone da incorniciare contro la Juventus

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 19 Aprile 2018 01:28

Crotone (4-3-3):

Cordaz: 7,5 Poco impegnato nella prima parte della gara, forse poteva fare di più sul gol subito, ma si è grandemente riscattato. Nel secondo tempo è stato una vera e propria saracinesca con tre interventi strepitosi riservando il pareggio ai rossoblù.

Faraoni: 6,5 partenza incerta ma poi è rientrato nella sua dimensione.

Ceccherini: 6,5 due errori inziali lontani dalla sua porta, ma per il resto ha annullato il suo diretto avversario che non ha toccato palla per tutto il resto della gara

Capuano: 6,5 ha retto bene nella stessa misura dei colleghi difensori.

Martella: 7 è il motore della squadra. Difende rilancia e corre per tutto l’arco della partita. Ha tentato di andare anche a rete purtroppo non c’è riuscito non certo per colpa sua.

Barberis: 6,5 è diventato un pilastro del centrocampo. Migliora partita dopo partita.

Mandragora: 6 ha retto bene il centrocampo ma non come le precedenti partite. Merita comunque la sufficienza.

Rohden: 6 si è battuto con tenacia ma poi è stato sostituito con Ajeti (s. v.)

Diaby: 6,5 il ragazzo si è battuto valorosamente ma deve osare di più perché in lui ci sono buone qualità.

Stoian: 6 forse è ora che ritorni a ricoprire il suo vero ruolo… anche se fa le sue giocate, ma in questa posizione non riesce a dialogare bene con i compagni di linea.

Simy: 8 Eroe! Che gol ragazzi… altro che Ronaldo! La rete in rovesciata ha un valore superiore se si pensa che era circondato da tutta la difesa juventina.

Trotta: 6,5 subentrato a Diaby ha dato fisicità all’attacco tanto da permettere a Simy di andare a rete.

Sampirisi: 6,5 ha sostituito uno stanco Stoian, è stato giusto il suo inserimento per la difesa del risultato.  

All. Zenga. 7 ha indovinato tutto è riuscito a fare il miracolo che voleva.

Juventus (4-2-3-1):

Szczsny: 6 il sostituto di Buffon ha dimostrato di avere la stoffa adeguata per difendere la porta iuventina. Ho subito un gol incolpevole, ma ha commesso l’errore di prendere il pallone con le mani con l’ultimo tocco dal suo difensore causando una punizione nella area piccola di rigore. Per fortuna per lui che i pitagorici non hanno saputo approfittarne.

Lichtsteineir: 5,5 una partita alquanto scialba per lui. Il primo tempo si è tenuto ben lontano dal gioco corale. Nel secondo tempo all’84’ si è beccato il cartellino giallo per aver commesso un brutto fallo su Trotta.

Rugani: 5,5 posto sulla posizione centrale ha agevolmente governato la sua area, anche lui come gli altri sono rimasti fermi nel momento in cui Simy è andato a rete.

Benatia: 6 non ha dovuto sudare molto per mantenere a freno gli attaccanti rossoblù.

Alex Sandro: 6 ha saputo sfruttare un tesissimo cross lanciato da Costa portando in vantaggio la propria squadra.

Sturaro: 6 ottimo il suo lavoro a centrocampo eseguendo un’opera d’interdizione quasi perfetta. Sostituito da Cuadrado (s.v.) non ha sortito l’effetto che cercava Allegri.

Marchisio: 5,5 gran lavoro ma fuori posto. Sostituito da Bentacur al 19’ del s.t.

Matuidi: 6 una spina nel fianco ha messo in difficoltà Cordaz varie volte con tiri efficaci da lontano.

Dybala: 5 per tutta la gara completamente lontano dal gioco. Sostituito da Bernadeschi (s.v.)

Higuain: 5 come Dybala ha centrato solo con due la porta rossoblù, la più pericolosa sventata da Cordaz.

Douglas Costa: 6,5 forse l’uomo più concreto dei suoi con le sue ripartenze: ha spesso messo in difficoltà la difesa pitagorica. Dal suo piede il cross che ha permesso ad Alex Sandro di andare a rete.

All. Allegri 6 forse doveva dare la solita carica ai sui ragazzi che non è arrivata,

 

Arbitro: Michal Fabbri di Ravenna 6

 

 

 

LE PAGELLE│Prestazione corale dei rossoblu': Simy giornata da incorniciare, Trotta e Ceccherini gladiatori

Pubblicato in Stadio
Domenica, 08 Aprile 2018 19:26

Crotone (4-3-3):

Cordaz: 6 Praticamente inattivo per tutto l’arco della partita. Ha sudato fretto su una punizione battuta da Verdi in cui la sfera ha sorvolato di poco la traversa mentre il portierone era rimasto fermo.

Faraoni: 6 utilissimo apporto, sia in difesa, che nella ripartenze avanzate dai Pitagorici

Ceccherini: 6,5 il solito baluardo che non dà spazio al suo diretto avversario, anche quando quest’ultimo è di livello Nazionale.

Capuano: 6 al fianco di Ceccarini sviluppa sempre un preciso ed efficace ruolo di difesa, infondendo, nei momenti difficili, la giusta calma ai colleghi di linea.

Martella: 6,5 senza dubbio il più efficace nel fornire palloni in area con pericolosi cross dopo aver recuperato polloni su palloni sugli avversari.

Barberis: 6,5 una giornata felicissima per lui e lo ha dimostrato sin dai primi minuti di gioco, annullando completamente il suo avversario. Purtroppo si è reso protagonista involontario di un fallo su Donsah che lo ha messo fuori partita a 5’ dall’inizio della partita.

Mandragora: 6 ormai è diventato una parte importantissima del centrocampo dimostra sicurezza e qualità.

Stoian: 6 un lavoro oscuro il suo utilissimo. Ha fatto un meraviglioso lancio mettendo nelle condizioni più ideali Simy di depositare il pallone alle spalle dell’incolpevole Mirante, portando alla vittoria i pitagorici che hanno così agganciato la Spal diretta avversaria per la salvezza.

Ricci: 5,5 tanto lavoro inutile il suo. Ha confermato il suo stato di sfasatura nelle ultime due partite. È reo di aver fallito una facilissima occasione da rete a soli due passi dal portiere avversario. Al 35’ del s.t. viene sostituito da Rohden (s.v.)

Trotta: 6 ha corso per tutto il campo donando un grosso contributo al risultato finale. È riuscito a mantenere alta la squadra partecipando così a tenere lontano gli attacchi dei bolognesi dalla porta difesa da Cordaz. Applauditissimo dai tifosi quando al 31’ s.t è stato sostituito da Sampirisi (s.v.) mossa tattica di Zenga per difendere il risultato.

Simy. 6,5 grande partita la sua coronata da una rete messa a segno con freddezza raccogliendo il lancio di Stoia per poi depositare la sfera in rete assicurando tre punti di estremo valore per la permanenza in serie A del Crotone. Viene sostituito a 10 minuti dalla fine da Tumminello (s.v.)

All. Zenga: 7 la sua esperienza si nota e come! Ha affrontato i bolognesi con una squadra rimaneggia per i molti casi d’infortunio subìti da alcuni giocatori importanti. Nonostante tutto è riuscito a chiudere una partita difficilissima a suo favore.

Bolonga (4-3-3):

Mirante: 6 provvidenziale intervento su Ricci evitando la violazione della sua porta per una seconda volta. Forse sarebbe stato un risultato ingiusto.

Torosodis: 5 giornataccia per lui. Ha trovato un Martella davvero in piena forma. È reo di essersi trovato fermo al momento in cui Simy realizzava il gol del vantaggio per i Pitagorici.

De Maio: 5 una partita da dimenticare per lui. Sempre fuori dalla trama di gioco. Non ha saputo trovare la giusta posizione in tutto l’arco della partita.

Helander: 6,5 il più lucido della squadra. Una partita la sua davvero speciale, sia sul piano tattico, che fisico. Tutte le ripartenze sono partite da lui.

Masina: 6 buona la prestazione, ha dato un adeguato contributo all’economia della squadra anche se qualche volta è stato impreciso nell’impostazione di rilancio dell’azione offensiva.

Polis: 6 una prestazione di gran valore. Per ragioni tattiche ha dovuto rimuovere la sua posizione di gioco prima sulla destra poi sulla sinistra e viceversa e lo ha fatto con da gran abilità.

Pulgar: 6 il cileno ha fornito palloni su palloni ai suoi attaccanti svolgendo un ruolo di interdizione di esperta capacità.

Donsah: 5 ha zoppicato per i minuti giocati avendo subito un colpo ricevuto involontariamente da Barberis nei primi 5’ di gioco. È stato sostituito da Dzemaili (6)

Verdi. 5 si è visto solo su palloni da inattivi: punizioni e corner per il resto una partita da dimenticare.

Palacio: 6 l’uomo più in movimento dell’attacco. Da aggiungere però che non ha saputo dare il giusto apporto all’economia dal gioco.

Di Francesco: 5 poco utile alla causa è stato sostituito da Falletti con scarso risultato.

All. Donadoni: 6 forse poteva meglio predisporre i suoi in campo in più delle volte scoordinati nell’imbastire l’azione di gioco. Infatti solo pochi minuti i suoi hanno avuto per tenere sotto torchio i Pitagorici più motivati di loro.

Arbitro: Calvarese di Teramo 6

LE PAGELLE│Trotta e Stoian mancano l'appuntamento d'oro col gol, Nainggolan prende per mano la Roma

Pubblicato in Stadio
Domenica, 18 Marzo 2018 17:26

Crotone

Cordaz: 6 Inoperoso nel primo tempo nulla ha potuto contro El Shaarawy lanciatissimo a rete. Al 6 del s.t. sventa un gol con uno dei suoi soliti interventi riconfermando la sua grinta. Nulla ha potuto fare sul tiro preciso di Nainggolan.

Faraoni: 6 Una buona partita la sua nonostante abbia subito un leggero infortunio.

Ceccherini: 6 Ha mantenuto a bada il colosso Dzeko anche se ha dovuto subire qualche stacco del bravo centravanti.

Capuano: 6 Sempre prezioso il suo apporto anche in questa difficile partita.

Martella: 6,5 Il migliore del Crotone ha combattuto per tutta la gara al pari dei suoi avversari.

Benali: 6 Per tutta la gara ha cercato di impostare il gioco in maniera intelligente ma ha dovuto fare i conti con un centrocampo avversario di elevata fattura.

Stoian: 5 partito bene si è spento durante il corso della gara sostituito giustamente da mister Zenga.

Mandragora: 6 una partita senza infamia e senza lode.

Ricci: 6 gioca con un buon ritmo ma senza costrutto per lui e i suo compagni d’attacco.

Trotta: 5,5 Non è stato quello visto con la Sampdoria perché è stato annullato completamente da Bruno Peres. Il gol mangiato poteva riaprire la partita

Nalini: S.V. sostituito per infortunio da Barberis al 21’, quest’ultimo sostituito a sua volta da Crociata più attivo.

Simy: 5 Confusionario e inconcludente.

Mister Zenga: 6 Espulso per proteste ma la sua presenza si sente anche oltre il rettangolo di gioco.

Roma

Allison: 7 salva la partita, anche se ha dimostrato incertezza e spericolatezza allo stesso tempo, specie quando si è allontanato dai pali della sua porta.

Buno Peres: 6,5 Ha annullato completamente lo spento Trotta.

Fazio: 6,5 Elegante e sereno ha dato sfogo alle sue qualità difensive e di rilancio ai colleghi d’attacco. Ottimo nell’interdizione con Juan Jesus.

Juan Jesus: 7 Potente nei movimenti serve i suoi compagni con precisione millimetrica. Partano da lui le azioni più importanti.

Kolarov: 7 Elemento che si propone sulla sua fasce in maniera attiva ed intelligente. Al 39’ serve un pallone delizioso a El Shaarawy e buca inesorabilmente Cordaz.

Nainggolan: 7 Il capitano organizza il centrocampo e dà una mano anche alla difesa. Alla fine riesce anche a segnare dopo tanti tentativi.

Gonalons: 6,5 E’ un altro pilastro della difesa romana ha annullato qualsiasi sussulto del suo diretto avversario.

Pellegrini: 5,5 Elemento da movimento però oggi ha dimostrato imprecisione e nervosismo. Sostituito da Strootman s.v.

Gerson: 5,5 Combattivo ma senza grande utilità per l’attacco viene sostituito da Florenzi più penetrante.

Dzeco: 6,5 La sua caratteristica è quella di partire da lontano, dialoga con i compagni per cercare la posizione giusta per andare a rete. Nel primo tempo un po’ sotto tono ma sempre in alto spolvero.

El Shaarawy: 6,5 E’ stato servito a dovere da Kolarove e lui non lo ha deluso.

Mister Di Francesco 7 ha una squadra di livello che dire.

 

 

LE PAGELLE│Trotta show allo Scida! Prestazione super dei rossoblu': dirige il maestro Zenga...

Pubblicato in Stadio
Domenica, 11 Marzo 2018 17:41

Crotone (4-3-3):

Cordaz: 6,5 Primo tempo di ordinaria amministrazione. Nella seconda parte del match due interventi da manuale. Più sicuro nelle uscite. Sembra aver superato le difficoltà delle precedenti partite.

Faraoni: 6 attivissimo in fase di copertura ha avuto la possibilità di dare una mano anche alla fase offensiva.

Ceccherini: 6,5 primo tempo e secondo da sogno non ha concesso nulla a Quagliarella e compagni.

Capuano: 6,5 Prezioso il suo apporto mantenendo salda la linea di centro.

Martella: 6,5 Non ha concesso nulla al suo avversario annullandolo nella prima e nella seconda parte della gara.

Benali: 6,5 Un lavoro oscuro quanto concreto. Dopo il suo arrivo i pitagorici hanno finalmente qualcuno che mette ordine a centrocampo. Suo il tiro che porta al gol Trotta

Stoian:7 Quando un calciatore ha tecnica, può giocare in qualsiasi ruolo. E’ il caso di oggi per Stoian che ha svolto nella fase di ripartenze dei rossoblù. Lesto a mettere dentro un pallone che aveva respinto il portiere su rigore di Trotta.

Mandragora: 6,5 Ormai è parte preziosa del centrocampo. È riuscito a trovare la posizione giusta per aiutare concretamente i compagni di linea e di attacco.

Ricci: 6 Un po’ incolore ma tutto sommato raggiunge la sufficienza.

Trotta: 7,5 è stato il migliore in campo. Presente su tutti i palloni è riuscito ad andare a segno per ben due volte. Ha fatto tutto lui: anche quando ha consegnato nei piedi di Caprari il pallone che, sugli sviluppi, ha consentito alla Samp di accorciare le distanze.

Nalini: 6,5 Sicuro avrà un futuro splendente il ragazzo. Continua a migliorare partita dopo partita.

Simy: 6 Rientrato in sostituzione di Nalini si è reso strepitoso su un’azione che ha consentito al Crotone di portare a 4 le reti in suo favore, anche se c’è da dire che c’è stata la collaborazione della difesa della Samp.

All. Zenga: 8 Ha disposto la squadra in maniera regale ed ha raccolto i giusti benefici.

Sampdoria (4-3-1-2):

Viviano: 5,5 Incassa ben 4 reti ma poche sono le sue responsabilità.

Sala: 5 una partita incolore tanto da essere sostituito da Preat.

Silvestre: 5.5 buona partita ma nulla da fare con il suo avversario diretto oggi troppo in palla.

Ferrari: 5 si è perso sul campo di questa battaglia: non ha dato il giusto apporto per le sue qualità.

Murrui: 5 ha tentato di dare il giusto apporto, ma padroni del centro campo sono stati i pitagorici.

Torreira: 5 stesso comportamento di Murri.

Linetty: 5 Si è perso nel secondo proprio nella fase offensiva della Samp.

Ramirez: 5 Partita da dimenticare sostituito da Zapata molto più concreto nel modulo di giuoco.

Caprari: 6 Fermo nel primo tempo, tutta un’altra storia nel secondo. Dà i migliori palloni, compreso quello d’oro per Zapata messo splendidamente alle spalle di Cordaz.

Quagliarella: 5 Non si è visto per tutta la durata della partita.

All. Giampaolo: 5 Quattro reti a Crotone sono troppe, il modulo ha funzionato male.

 

 

LE PAGELLE│L'arbitro Tagliavento protagonista in negativo di Crotone-Cagliari, rossoblu' sopra la sufficienza

Pubblicato in Stadio
Domenica, 28 Gennaio 2018 18:40

Crotone (4-3-3): 

Cordaz 6: Il gol lo ha preso al 51’ è anche e soprattutto merito di Cigarini, fino a quel momento il portiere aveva parato tutto. Secondo tempo inoperoso.

Sampirisi 5,5: esce per infortunio, ma fino a quel momento non era andato oltre il compito assegnatogli da Zenga

Faraoni 6: svolge ordinaria amministrazione per demerito degli attaccanti cagliaritani. Ha lanciato palloni giocabili vanificati dai nostri attaccanti.

Ceccherini 6: non è in forma strordinaria (a momenti faceva gol nella sua porta per fortuna che c’è Cordaz). In suo merito, il gol annullato dall’arbitro dopo aver consultato la Var.

Capuano 6: un lavoro oscuro ma utile. Nel secondo tempo si è perso nel caos della partita.

Martella 6,5: gran lavoro il suo, ha dimostrato di essere in forma utilissimo nelle ripartenze e sfiora anche la rete con un bel tiro dalla distanza.

Barberis 5,5: a volte si perde troppo nelle schermaglie di centrocampo, da lui ci si attende quel contributo in più nella fase di costruzione del gioco.

Mandragora 5,5 combatte e si mette al servizio della squadra, a volte impreciso, ma sembra aver ripreso condizione. 

Benali 6,5: insieme a Martella si sono dati un gran da fare, ma la sua prestazione è stata in tono minore rispetto all’esordio col Verona, pur risultando tra i migliori in campo. Ha una visione di gioco molto chiara.

Ricci 6: gran volume e qualità di gioco, ne ha di talento dalla sua, ha solo bisogno di giocare ancora per raggiungere la migliore forma. Dovrebbe evitare qualche dribbling in più.

Trotta 6: si dà un gran da fare, ma è il solito sciupone sotto porta.   

Stoian (s.v.): sostituito da Nalini per infortunio portato in ambulanza in ospedale.

Nalini 5,5: autore di una traversa, ma inconcludente su altre azioni.

Zenga 6: lavora assiduamente per raggiungere il suo schema di gioco. I ragazzi hanno ancora troppo confusione in testa. Hanno una ripartenza lentissima

Cagliari (3-5-2): 

Cragno (s.v.): inattivo abbandona per infortunio.

Rafael 6,5: entrato a partita iniziata, sostituisce degnamente il compagno infortunato anche esaltandosi tra i pali

Pisacane 5,5: ha saputo mantenere a bada l’avversario di turno, su lui pende l’espulsione.

Ceppitelli 6: combattivo fino all’ultimo.

Castan 6: anche lui una sicurezza nella retroguardia cagliaritana.

Faragó 6: ha dato una mano importante ai suoi compagni 

Ionita 6: ha dovuto lavorare per non soccombere nel contenere le incursioni dei pitagorici.

Cigarini 5,5: è sua la rete che regala il pareggio ai sardi, con una splendida punizione. Si perde spesso in dei litigi con gli avversari.

Dossena 5,5: lodevole il suo lavoro a sostegno dei compagni di linea.

Padoin 6: ha corso per tutta l’arco della partita, dimostrando di avere una buna posizione in campo.

Farias 6: un po’ falloso ma tutto sommato ha dato filo da torcere ai pitagorici.

Giannetti 6: bene fino al momento della sua sostituzione con Lykogiannis per ragioni tecniche a causa dell’espulsione di Pisacane.

Lopez 6,5: ha saputo mantenere bene la squadra in campo nonostante avesse un uomo in meno. Specie nel secondo tempo il Cagliari ha saputo controllare le velleità del Crotone.

Tagliavento 5: fa tre volte ricorso alla Var e annulla inspiegabilmente un gol a Ceccherini, dimostrando di non saper tenere la partita in pugno.

 

 

 

 

 

 

 

LE PAGELLE│Cordaz migliore in campo, Trotta tanta quantita': il Crotone esce a testa alta dallo scontro col Napoli

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 29 Dicembre 2017 23:18

Crotone (4-3-3):

Cordaz 6,5; come al solito incolpevole sulla rete subìta. Troppo lineare l’azione del gol che ha portato al 17’ il Napoli in vantaggio. Parate da gran campione nel secondo tempo.

Faraoni 5,5; che si può fare… contro il mare che avanza non c’è scoglio che possa arginare la potenza dell’acqua.

Simic 5; Si fa quel che si può, anche lui argina bene l’attacco partenopeo.

Ceccherini 5; qualche liscio in più rispetto alla sua solita prestazione diligente, segue l’agonismo degli altri compagni di linea.

Martella 5,5; cerca di fare del suo meglio più di questo non può fare, Callejon è una spina sulla sua fascia

Rohden 5; assente nel primo tempo, poi soffre il cambio tattico di Zenga.

Barberis 5; sulla stesso rendimento di Rohden, entrambi soffrono il gioco della squadra Sarri.

Mandragora 5; iniziato bene si è perso durante il resto della partita.

Trotta 5; qualche sussulto ma poi ai è spento, troppo lontano per dialogare con i compagni d’attacco.

Budimir 5; completamente assente oltre che lento nei movimenti, cade nella morsa della difesa napoletana.

Stoian 5; isolato, non ha dato niente di suo per impensierire la forte difesa partenopea, ma comunque ci prova.

Zenga 6,5; ha saputo arginare alcune deficienze di una difesa debole, di un centrocampo confusionario, di un attacco inesistente…

Napoli (4-3-3):

REINA 6; completamente inoperoso per tutto il primo tempo, avrebbe potuto subìre gol, ma sa stare nei pali.

MAGGIO 6; difensore di alta classe che dà manforte anche al centrocampo.

KOULIBALY  6,5; in linea con i compagni, fraseggio e ripartenza, questa è qualità di gioco.

ALBIOL 7; ha talento e posizione di gioco ma è anche falloso: ha annullato completamente Budimir.

HYSAJ 6,5; corre per tutto il campo senza mostrare segni di stanchezza.

ALLAN 6,5; uno dei migliori in campo.

JORGINHO 6,5; ha fatto la sua parte alla grande.

HAMSIK 7; è suo il gol della vittoria, benissimo nel primo tempo, un po’ di meno ne secondo.

CALLEJÓN 6,5; una spina nel fianco nella debole difesa pitagorica

MERTENS 7; che bel fraseggio con i colleghi, è un piacere vederlo giocare.

INSIGNE 6; sotto tono infatti sostituito ma elemento pericolosissimo. Veloce scattante e brioso stanco nella parte finale.

Sarri 7; come sa mettere lui la squadra in campo ce ne sono pochi.

 

LE PAGELLE│Rossoblu' poco lucidi e con scarse idee, grattacapi per mister Nicola che dovra' trovare una soluzione

Pubblicato in Stadio
Martedì, 05 Dicembre 2017 10:49

Crotone (4-4-2):

Cordaz   5,5

Decisamente incolpevole sulle reti subìte anche perché gli attaccanti dell’Udinese si sono trovati in perfetta solitudine nel “tiro al bersaglio” eseguito in area avversaria con i difensori rossoblù spettatori non paganti.

 

Sampirisi  5

Partito bene, si è comportato come tutti i suoi compagni di linea: si è fatto superare molto facilmente dalle scorribande avversarie.

 

Simic 6

Forse è stato il più efficace nelle entrate sui palloni alti e sui traversoni degli avversari, ma non è bastato a contenere la brutta sconfitta.

 

Ceccherini 5

Non ha fatto una partita all’altezza delle sue capacità. Ha lasciato troppo spazio agli attaccanti friulani. Il risultato è sotto gli occhi di tutti.

 

Pavlovic 5

Probabilmente ha giocato meglio delle altre partite, ma nulla ha potuto nel contenere le discese ordinate del suo diretto avversario.

 

Rohden 5

Una partita incolore la sua tanto da essere sostituito (14'st Stoian)

 

Mandragora 5

Dov’è? E se c’è, com’è? Forse un turno di riposo gli farebbe proprio bene per riordinare le idee...

 

Barberis 5,5

Diventa sempre più un dilemma: fa girare bene la palla in orizzontale, ma dimentica che esistono anche le verticalizzazioni.

 

Nalini 5

Si è visto solo nel fendente che ha messo davvero in difficoltà Bizzarri; sostituito da Simy (5) che comunque non ha dato la carica necessaria a un Crotone in svantaggio di una rete. Da entrambi troppo poco.

 

Trotta 5

Questa volta non ha trovato i compagni giusti per dialogare (Stoian e Budimir) sarà per la prossima volta.

 

Tonev 5,5

Una partita discreta che non fa storie. Sostituito da Aristoteles (5,5) che ha dimostrato volontà e carattere: è giusto tenerlo in panchina?

 

All. Nicola 5

Perché tenere in panchina Stoian? È l’unico che sa mantenere il pallone tra i piedi e intendere dove mandarlo.

 

Udinese (3-5-1-1):

 

Bizzarri   6

Ottimo portiere ha una posizione tra i pali invidiabile.

 

Angella 6,5

Un difensore coriaceo che ha letteralmente messo la museruola ai nostri attaccanti. (24'st Nuytinck 6)

 

Danilo 6

Stessa valutazione di Angella, tutto il reparto difensivo dell’Udinese si è battuto in maniera sublime non hanno mai avuto problemi di sorte. I pali di Bizzarri sono rimasti ben custoditi.

 

Samir   6,5

Un difensore che sa come difendere ma anche come attaccare. Dalla sua fascia sono partite le azioni migliori.

 

Widmer  6

In coordinamento perfetto con gli altri componenti del centrocampo, dialoga in maniera egregia con Maxi Lopez e Lasagna.

 

Barak 7

In linea con Jankto, entrambi hanno dimostrato di saper mantener in pugno la partita. È da attribuire a loro due il successo dell’Udinese.

 

Fofana 6

Calciatore arcigno e volitivo, almeno questo ha dimostrato sul campo dell’Ezio Scida.

 

Jankto 7,5

Oltre ad aver svolto una buona partita si è trovato puntale all’appuntamento con il gol. Più di questo che doveva fare?

 

Adnan 6,5

Elemento utile sia in fase d’attacco, che di ripiego: ha dato respiro e man forte ai suoi colleghi di lavoro.

 

Lasagna 7 (37'st De Paul sv)

Che gol ragazzi! È stato come andare a nozze senza che nessuno disturbi.

 

Maxi Lopez 7,5 (29'st Perica)

Un gran furbacchione... pian piano ha fatto tutto ciò che doveva fare.

 

All. Oddo 7 la partita lui l’ha vinta direttamente a centro campo dopo ver messo ordine alla difesa.

 

PAGELLE│Trotta e Budimir imbrigliati dai difensori avversari, centrocampo da rivedere. Cordaz il migliore dei suoi

Pubblicato in Stadio
Domenica, 19 Novembre 2017 15:29

 Crotone (4-4-2) 

Cordaz 6,5 Subisce incolpevolmente il gol ma salva la porta almeno quattro volte
Sampirisi 6 Fallisce il gol con un colpo di testa. Poteva essere quella del pareggio. Al 81’ viene sostituito con Simy (s.v.)
Simic 6 elegante nel fraseggio ma soffre gli attacchi dei genovesi.
Ceccherrini 6 Nonostante la sua bravura Pandev lo supera molte volte
Martella 6 E’ ritornato in forma sulla sua fascia abituale riesce a dialogare bene con Stoian. Sostituito al 61’ da Rohden (s.v.)
Nalini 5 A parte un tiro da fuori area è sparito dalla fase di gioco.
Mandragora 5 Davvero un mistero questo ragazzo. Forse va impiegato in un altro ruolo viste le buone caratteristiche che ha e non riesce a esprimere. Meglio nel secondo tempo.
Barberis 5,5 Fa la sua parte sulla linea da lui occupata ma si perde nella fase di interdizione come il resto del centrocampo.
Stoian 5,5 Solito gioco tecnico valido fornisce palloni su palloni ma i compagni vanificano il tutto. Al 71’ sostituito con Tonev (s.v.).
Budimir 5,5 imbrigliato nella morsa della difesa avversaria, tenta di dimenarsi ma non gli riesce.
Trotta 6 Fraseggia bene con i compagni di linea ma gli è mancato il tocco speciale che lui sa fare.
All. Nicola 6

 Genoa (3-4-1-2) 
Perin 6 Poco impegnato ma dimostra di avere una buona posizione tra i pali.
Izzo 6 difensore arcigno entra sui palloni con decisione.
Spolli 6 Soffre gli attacchi della fasce sinistra dei pitagorici ma tutto sommato riesce ad arginare alcune falle dei genoani.
Zukanovic 6 Falloso ma concreto nei momenti diciamo difficili.
Rosi 5,5 Ordinaria amministrazione per il resto si è adeguato all’andamento del gioco scialbo e privo di emozioni.
Rigoni 6 Segna una gol e il Genova incomincia a respirare meglio e se lo gestisce a meraviglia per tutto l’arco della partita.
Veloso 5 Una partita incolore la sua, al 78’ sostituito da Cofie (s.v.)
Bertolacci 5 Si è visto poco ma in linea con i suoi compagni. Nel secondo tempo un diagonale suo fa venire i brividi ai tifosi crotoniati.
Laxalt 5 Bisogna andare a “Chi la visto?” per trovarlo
Pandev 6,5 Il migliore in campo. Tecnicamente dotato fornisce palloni su palloni tutti da gol ma i suoi colleghi non riescono ad approfittarne. Te lo trovi dappertutto. Sostituito al 61’ da Galabinov (s.v.) sicuramente non alla sua altezza.
Taarabt 6 Si è reso pericoloso in diverse occasioni. All’88 sostituito da Centurion (s.v.).
All. Ballardini 6

Arbitro: Paolo Tagliavento di Terni 6
Ass. Gabriele Di Iorio (Campobasso) – Marco Zappatore (Taranto)
Quarto uomo: Livio Marinelli (Tivoli)
VAR: Claudio Gavillucci – Daniele Martinelli

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}