Il Crotone sconfitto, ma a testa alta: gli uomini di mister Nicola reagiscono nel secondo tempo

Pubblicato in Stadio
Domenica, 02 Ottobre 2016 17:31

Serie A settima giornata, sconfitta immeritata dei pitagorici a spese di un modesto Cagliari arroccato in difesa che conquista la seconda vittoria consecutiva.

Tabellino.

Cagliari      2

Crotone    1

Marcatori: 37° Di Gennaro, 53° Padoan, 90° Stoian

Cagliari (4-3-1-2): Rafael, Pisacane, Ceppitelli, B. Alves, Murru, Isla (Salamon), Tachtsidis, Padoin, Di Gennaro (Munari), Borriello, Sau (Giannetti). All. Rastelli

Crotone (3-4-3) Cordaz, Ceccherini, Claiton (Dussenne), Ferrari, Rohden, Rosi (Simy), Crisetig, Martella, Tonev (Stoian), Falcinelli, Palladino. All. Nicola

Arbitro: Piero Giacomelli di Trieste

Coll. Vuoto - Zappatore

Quarto giudice: Giallatini

Add. 1 Abisso  Add. 2 Minelli

Ammoniti: Rosi, Palladino,

Angoli: 13 a 7 per il Crotone

Recupero: 2 e 3 minuti

Il commento.

Agli avversari bastano due azioni isolate per andare in gol e vincere la partita, il Crotone non riesce a concretizzare le tante occasioni pericolose che crea e ne viene fuori che la squadra di Nicola continua a fare la felicità degli avversari di turno. Ha vinto la squadra di mister Rastelli con un gol per tempo, ma non meritavano la sconfitta gli uomini di mister Nicola. Dal Sant’Elia arriva la sesta sconfitte stagionale che potrebbe far pensare ad un’altra brutta partita del Crotone ed invece è stata una buona prestazione collettiva che lascia ben sperare per il prosieguo del campionato. Mister Nicola può ritenersi soddisfatto dei suoi ma deve ancora lavorare sull’aggressività e la giusta omogeneità difensiva. È accertato che i punti il Crotone li deve conquistare con enormi sacrifici. Quattro le novità iniziali operati da mister Nicola contro il Cagliari: Fuori il difensore Dussenne, i centrocampisti Capezzi e Sampirisi, l’esterno Trotta, al loro posto schierati nell’ordine Claiton in difesa, Rohden e Rosi a centrocampo, Tonev esterno. Diversa formazione rispetto alla precedente giornata messa in campo anche da parte del tecnico Rastelli. Un atteggiamento obbligato dalle tante assenze per infortunio. Assenti il portiere Storari (lesione menisco rimediata nella scorsa partita) ed il centrocampista  Joao Pedro (frattura perone rimediata in allenamento) sostituiti rispettivamente da Rafael e Di Gennaro. Crotone vivace e attento, in difesa ed a centrocampo, fino al minuto trentasette quando una disattenzione nei venti metri consente a Di Gennaro di mettere dentro il suo primo gol stagionale alla sinistra di Cordaz (poco reattivo il numero uno rossoblù). La reazione degli uomini di Nicola c’è stata un minuto dopo con Tonev con un perfetto tiro ma trova Rafael attento nel respingere il pallone in calcio d’angolo. Per infortunio fuori Claiton (botta alla testa in seguito ad uno scontro aereo con Ferrari) al minuto 26 ed al suo posto Dussenne. È stato un primo tempo in cui si è evidenziato da parte del Crotone un buon Palladino che si è sacrificato anche come difensore sulla destra, ed un inesistente Falcinelli al cui attivo nel primo tempo un tiro da fuori area che è sembrato più uno sfogo che una minaccia verso la porta di Rafael. Il vantaggio della prima parte ha premiato oltre i propri meriti la squadra sarda che non è mai riuscita a rendersi pericolosa per l’attenta guardia dei difensori ospiti. La ripresa meglio il Crotone nonostante il raddoppio di Padoin al decimo minuto. L’assedio dei pitagorici alla porta di Rafael è stato continuo fino al termine ma, come dicevamo all’inizio, nessuna azione è stata concretizzata. Il gol che ha ridotto le distanze al minuto novanta con Stoian che mette dentro in seguito ad un pallonetto. Migliori rossoblù Martella, Palladino e nella ripresa Falcinelli. Tra i sardi il voto più alto lo meritano Borriello, Di Gennaro, Padoin.    

 

Amichevole Crotone-Atletico Madrid festa grande a Cosenza. Il Crotone tiene testa ai vicecampioni d'Europa

Pubblicato in Stadio
Domenica, 07 Agosto 2016 18:47

Crotone        0

Atl. Madrid  2

Marcatori: 59° Gaitan 93° Diago Jota

Crotone (3-4-3): Cordaz, Ceccherini, Claiton, Ferrari (Di Roberto), Sampirisi, Capezzi (Rhoden), Salzano (Gnahore'), Martella, Tonev, Palladino (De Giorgio), Stoian (Nwankwo). All. Nicola

Atl. Madrid (4-4-2): Oblak, Gobin, Filipe, Vrsaljko (Juanfran), Tiago (Koke), Saul (Diogo Jota), FernandoTorres (Hector), Savic (Lucas), Gabi (Augusto), Santon Bore' (Gaitan), Thomas (Carrasco). All. Simeone

Arbitro: Maresca di Napoli

Coll. Carboni di Napoli - La Rocca di Ercolano

Ammoniti: Godin

Angoli: 5 a 1 per l'Atletico

Recupero: 2 e 4 minuti

Notte magica al San Vito-Gigi Marulla di Cosenza e pubblico entusiasta che ha invaso ogni ordine di posto per assistere a quello che sara' ricordato come l'incontro clou dell'ultimo decennio. E perche' ogni tifoso potesse dire: anche io c'ero, ha fatto lunghe code ai botteghini nei giorni che hanno preceduto l'incontro. La lunga attesa non e' andata delusa. Grazie alla prestazione di chi e' sceso in campo nel corso dei novanta minuti piu' recupero e' sembrato di vedere in alcuni momenti l'Atletico Madrid che ha disputato la finale di Champions League contro il Real Madrid, ed un Crotone gia' con la mente rivolta alla massima serie che ha tenuto testa al piu' quotato avversario. Formazioni schierati con i migliori uomini ad eccezzione di qualche acciaccato o in debito con la preparazione. Rossoblu' con il trio difensivo Ceccherini a destra, Claiton e Ferrari centrali; Sampirisi, Capezzi, Salzano, Martella a difendere il reparto mediano; Tonev esterno destro, Stoian esterno sinistro, Palladino punta centrale. Gli spagnoli in campo con i sette/undicesimi della finale champions. Gli uomini di Diego Simeone fin dal primo minuto hanno fatto capire che volevano vincere l'incontro e con i vari Borre' e Thomas hanno cercato di continuo la via del gol. Il primo affondo degli ospiti al dodicesimo minuto con Thomas che manda il pallone a sfiorare il palo alla destra di Cordaz. Il numero uno pitagorico compie il miracolo al minuto ventiquattro respingendo un pericoloso pallone. Il Crotone ha risposto alle pericolose giocate avversarie con Palladino in piu' occasioni e con Stoian che sulla fascia sinistra ha fatto soffrire il suo diretto avversario. Un Crotone che chiude bene il primo tempo evidenziando compattezza difensiva, ordine a centrocampo con Capezzi e Salzano, pericolosita' in attacco specie sulle fasce con Stoian e Tonev. L'unico neo l'uscita per infortunio di Ferrari sostituito da Di Roberto che ha  comportato lo spostamento di Sampirisi difensore centrale. Il vantaggio dell'Atletico al minuto cinquantanove. L'azione che ha consentito a Gaitan (subentrato a Borre') di mettere dentro il pallone e' scaturita da una giocata in contropiede dopo che il Crotone ha perso il pallone a centrocampo. Alla distanza si e' notata la differenza tra le due formazioni nonostante i continui cambi. Rossoblu' che ancora hanno da lavorare per presentarsi al via della stagione ma sono sulla buona strada. Atletico Madrid che guarda alla prossima  competizione di Champions con l'intento di arrivare ancora in finale. Raddoppio sul finire della gara (93°) quando i rossoblu' avevano dato tutto.Il sabato notte del 6 agosto 2016 difficilmente scomparira' dalla mente di coloro che hanno occupato ogni ordine di posto del San Vito. Doveva essere per la citta' di Pitagora l'evento finale della festa per la promozione dei rossoblu' in serie A che per l'occasione avrebbe fatto registrare l'arrivo di tifosi da ogni parte della Calabria ed invece, anche in questo caso, i crotonesi hanno dovuto emigrare. Grazie a quanti si sono prodigati, in primis il presidente Raffaele Vrenna, le autorita' istituzionali di Cosenza, perche' l'evento si concretizzasse nella vicino Cosenza. Le Istituzioni crotonesi ancora una volta si sono fatti trovare impreparati di fronte ai grandi eventi e la promozione in serie A del Crotone era cosa fatta gia' dopo la trentanovesima giornata (29 aprile 2016). I lavori di ristrutturazione dell'Ezio Scida iniziati il 2 agosto 2016.

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}