C'e' anche Aleksandar Tonev tra i 25 calciatori convocati da Davide Nicola in vista della doppia trasferta contro Sampdoria e Roma

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 20 Ottobre 2017 18:14

C'e' anche Aleksandar Tonev tra i 25 calciatori convocati da Davide Nicola in vista della doppia trasferta contro Sampdoria e Roma. L'attaccante bulgaro in settimana aveva ripreso ad allenarsi con la squadra; evidentemente Nicola ritiene di poterlo recuperare, se non per la gara contro la Samp, per quella contro la Roma. Perche' il Crotone, partito oggi per Genova, non rientrera' a casa; dopo il match contro i blucerchiati pernottera' nella citta' della Lanterna e domenica sera raggiungera' Roma dove restera' fino alla partita di mercoledi'. Con impegni cosi' ravvicinati contro avversari tanto temibili, e con qualche strascico fisico lasciato dall'intensa gara pareggiata contro il Torino, e' lecito attendersi qualche novita' in formazione, anche se Nicola su quest'argomento e' sempre estremamente restio a fornire informazioni. Intanto la societa' rossoblu ha fatto sapere di aver rinnovato il contratto con Andrea Barberis; il centrocampista, in rossoblu dal 2015, si lega al Crotone fino al 2019. Restano indisponibili Kragl e Tumminello, che probabilmente sara' in tribuna all'Olimpico per assistere al confronto tra la sua squadra attuale e quella in cui e' cresciuto.

Probabili formazioni

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Bereszynski, Silvestre, Regini, Strinic; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Caprari, Quagliarella. Allenatore: Giampaolo

CROTONE (4-4-2): Cordaz; Sampirisi; Ajeti, Ceccherini, Martella; Rohden, Barberis, Mandragora, Stoian; Budimir, Trotta. Allenatore: Nicola

ARBITRO: Calvarese di Teramo

 

Nicola: «Potenziali sorprese in formazione contro la Sampdoria, occorre un turn over per il doppio turno ravvicinato»

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 19 Ottobre 2017 17:53

Ci saranno "potenziali sorprese" nel Crotone che Davide Nicola si prepara a schierare sabato nell'anticipo pomeridiano di campionato in casa della Sampdoria. Le annuncia, in conferenza stampa, il tecnico rossoblù in considerazione del turno infrasettimanale che vedra' il Crotone impegnato mercoledi' 25 all'Olimpico contro la Roma. "Per noi - dice Nicola - e' un doppio confronto impegnativo e speriamo di poter recuperare piu' giocatori possibile perche' ne abbiamo bisogno". In settimana, infatti, dopo la dispendiosa gara allo Scida con il Torino, si sono allenati a parte Simy e Martella e qualcun'altro ancora stenta a recuperare. "Visto che giochiamo sabato - spiega l'allenatore del Crotone - avremo anche un giorno di allenamento e di recupero di energie mentali in meno, ma i ragazzi stanno lavorando davvero forte e questa cosa mi sta dando molte soddisfazioni. Avremo tre impegni in sette giorni: alcuni calciatori possono sostenerli, ma il Crotone, come ripeto sempre, ha bisogno di tutti gli interpreti. Noi, per essere competitivi in gare complicate come quelle che ci aspettano nei prossimi giorni, dobbiamo allenarci 'a 3.000 all'ora' e per questo non possiamo prescindere dal gruppo. Penso che adesso i giocatori siano tutti pronti per essere utilizzati e sono possibili potenziali sorprese". Nicola, pur guardando in prospettiva di tenuta fisica al doppio confronto esterno, a livello tattico pensa solo alla partita di sabato. "La Sampdoria - dice - e' molto forte e puo' lottare per conquistare un posto in Europa League. Ha perso solo una gara e deve recuperarne una. Un avversario davvero difficile. Ha un ottimo palleggio difensivo con il quale cerca gli spazi per l'imbucata centrale degli attaccanti. Li abbiamo studiati, abbiamo guardato i video e stiamo provando e riprovando quello che dobbiamo fare. Il nostro pregio, al momento, non e' quello di adattarci all'avversario per non farlo giocare, ma di continuare a proporre e fare le nostre giocate. In una singola partita puo' accadere di tutto e cercheremo di creargli problemi".

Qui Genova. Puggioni verso la conferma tra i pali della Sampdoria nel match di sabato al Ferraris col Crotone. Viviano dovrebbe essere comunque convocato. Nella squadra di Marco Giampaolo restano soltanto un paio di dubbi: a centrocampo tornera' Barreto dopo la squalifica ma si contende una maglia con il polacco Linetty. Mentre il tecnico blucerchiato potrebbe giocare col tridente come e' accaduto nel secondo tempo con l'Atalanta con Caprari alle spalle del duo offensivo formato da Zapata e Quagliarella. Domani prevista la rifinitura mattutina a Bogliasco.

Qui Crotone. Allenamento tattico per il Crotone in vista dell'anticipo di sabato 15 ottobre al "Marassi" contro la Sampdoria. Nicola, dopo il riscaldamento muscolare, ha fatto eseguire ai suoi calciatori una serie di movimenti a reparto per provare gli schemi tattici da attuare contro i blucerchiati. Si e' rivisto in campo Tonev, che sta recuperando da un infortunio e che si e' allenato a parte. Allenamento differenziato anche per Simy (uscito claudicante domenica scorsa nella gara col Torino) e Martella (affaticamento). Non si e' allenato Kragl. Domattina ultima seduta di allenamento al centro sportivo Antico Borgo e poi trasferimento in aereo a Genova.

 

Verso Sampdoria-Crotone: lavoro differenziato per Aristoteles, Barberis, Martella e Simy. A riposo Festa e Kragl

Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 18 Ottobre 2017 19:07

Crotone al lavoro verso l'anticipo di sabato a Marassi contro la Sampdoria. Il gruppo di Nicola si e' ritrovato questa mattina al centro sportivo e dopo il riscaldamento e il lavoro di forza in palestra, ha svolto lavoro tattico per reparti e una partitella a campo ridotto con gol di Borello e Stoian. Lavoro differenziato per Aristoteles, Barberis, Martella e Simy mentre non hanno preso parte alla seduta Festa e Kragl. Per domani e' in programma una nuova seduta al mattino, a porte chiuse, e al termine conferenza stampa del tecnico e di un calciatore alla vigilia della partenza per la Liguria. "Sara' una gara speciale perche', essendo un ex, incontrero' diversi compagni, ma io ora sono un giocatore del Crotone e speriamo di fare una bella partita al Marassi - le parole a Fctv di Daniel Pavlovic, ex blucerchiato - Siamo gia' concentrati sulla prossima gara, ci stiamo allenando benissimo. Sappiamo che la Samp ha giocatori di grande qualita' e in piu' giocheranno in casa, ma noi stiamo preparando bene la gara".

 

Il Crotone tiene vive le speranze salvezza: preziosissima vittoria in trasferta con la Sampdoria. L'Empoli risponde

Pubblicato in Stadio
Domenica, 23 Aprile 2017 17:07

Serie A 33.esima giornata. Trionfo Crotone e seconda vittoria stagionale in trasferta dei pitagorici grazie ai gol di Falcinelli e Simy. Dieci punti nelle ultime quattro partite. Salvezza sempre raggiungibile a cinque partite dal termine.

Tabellino.

Sampdoria                         1

Crotone                            2

Marcatori: 20° Schick, 66° Falcinelli, 79°Simy

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni, Bereszynski, Skriniar, Silvestre, Dodò (Regini), Barreto (Alvarez), Torreira, Praet (Duricic), B. Fernandes, Quagliarella, Schik. All. Giampaolo

Crotone (4-4-2): Cordaz, Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella, Rohden (Stoian), Barberis, Crisetig, Nalini, Trotta (Simy), Falcinelli. All. Nicola

Arbitro: Nicola Rizzoli di Mirandola (MO)

Coll. Clerico Alessio – Alessio Tolfo

Quarto giudice: Riccardo Di Fiore

Add.1 Domenico Celi- Add.2 Marco Piccinini

Ammoniti: Praet, Ceccherini,

Angoli: 8 a 4 per il Crotonbe

Recupero: 4 minuti nella ripresa

Il commento.

Parola d’ordine di mister Nicola e dei suoi giocatori alla vigilia della partita contro la Sampdoria era dare continuità di risultati positivi per non interrompere la corsa della salvezza. I novanta minuti più quattro di recupero hanno confermato le previsioni. Quarto risultato utile consecutivo (dieci punti conquistati) e salvezza raggiungibile. Ancora c’è tanto da fare, ma quando tutto procede secondo i canoni della correttezza sportiva e non ci sono decisioni arbitrali che danneggiano, il Crotone è in grado di conquistare punti con le proprie possibilità. Dopo tre giornate mister Nicola ha preferito confermare i dieci/undicesimi che bene si sono comportati nei tre precedenti incontri, conquistando sette punti. Unica novità, l’inserimento fin dall’inizio di Nalini sulla fascia sinistra al posto di Stoian. Scelte ben fatte ancora una volta per come hanno risposto i pitagorici in campo. Bene anche le sostituzioni in corso d’opera quando il Crotone era in svantaggio. Stoian, Simy, Acosty, hanno contribuito a ribaltare il risultato. Il tecnico di casa, Giampaolo, ha dovuto fare a meno del portiere Viviano, del difensore Regini, dello squalificato centrocampista Linetty squalificato, dell’attaccante Muriel (10 gol) ancora indisponibile da quattro giornate, e di Sala. Tra i pali il secondo Puggioni, in difesa fiducia a Dodò sulla sinistra, Bereszynski a destra, Skriniar e Silvestre difensori centrali. In attacco ancora la coppia Quagliarella, Schick alle cui spalle Bruno Fernandes con Barreto, Torreira, Praet centrocampisti. Crotone obbligato a fare la partita per non lasciare spazi agli avversari, ma impreciso e timoroso in difesa. Ceccherini rischia l’autogol dopo sette minuti, pallone respinto dal palo alla sinistra di Cordaz. È ancora il reparto difensivo che si mette in evidenza negativamente. Al ventesimo minuto la Sampdoria passa in vantaggio con Schick dopo aver eluso la sorveglianza di Ferrari con una splendida giocata. Cinque minuti dopo Praet potrebbe raddoppiare se la traversa non avesse respinto il pallone. Il vero Crotone si intravede dal venticinquesimo minuto in poi con continue azione offensive, tant’è che ha accumulato nella prima parte della partita cinque calci d’angolo. Ripresa con il Crotone che no vuole perdere la partita nel momento clou del campionato ed insiste nelle giocate offensive. Il pareggio arriva al minuto sessantasei ed è il bomber Falcinelli a realizzarlo (dodicesimo gol stagionale). Il punto non è ciò che vogliono i pitagorici sapendo del successo dell’Empoli a Milano. La svolta arriva dopo cinque minuti dall’ingresso in campo di Simy al posto di Trotta. Il nuovo entrato al settantanovesimo porta in vantaggio il Crotone su assist dalla sinistra di Falcinelli. Apoteosi sugli spalti del Marassi da parte dei crotoniati. Distacco dalla quartultima Empoli ancora di cinque punti e domenica arriva il Milan oggi sconfitto in casa proprio dall’Empoli (tutto tranquillo a Milano per quanto riguarda lo svolgimento della gara?). 

Nicola vuole concentrazione contro la Sampdoria: «Non pensiamo agli arbitri, a Genova servono punti»

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 21 Aprile 2017 19:36

Serie A 33.esima giornata Sampdoria – Crotone ne parlano il difensore Rosi e mister Nicola.

Probabili formazioni:

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano, Bereszynski, Silvestre, Skriniar, Barreto, Dodò, B. Fernandes, Praet, Torreira, Schik, Quagliarella. All. Giampaolo

Crotone (4-4-2): Cordaz, Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella, Rohden, Crisetig, Barberis, Stoian, Trotta, Falcinelli. All. Nicola

Pitagorici determinati a fare punti anche in occasione della prossima trasferta e sicuri di ottenerli in considerazione del buon momento che sta attraversando il Crotone in questo finale di campionato. Le dichiarazioni del difensore destro Aleandro Rosi e del tecnico Davide Nicola alla vigilia della trasferta di Genova dove i pitagorici affronteranno la Sampdoria. Aleandro Rosi: «Siamo in una buona forma fisica e raccogliamo punti importanti contro squadre che occupano la parte alta della classifica. Questo è il frutto del ricompattamento di tutto il gruppo che vuole centrare l’obiettivo della salvezza. Nel corso della partita nessuno di noi si risparmia specie i compagni della prima linea sempre pronti a dare una mano in difesa per bloccare le azioni offensive degli avversari. La Sampdoria è una squadra forte che merita rispetto e domenica sarà ancora più difficile della precedente trasferta di Torino. Mancano sei partite al termine, noi stiamo facendo il massimo contro qualsiasi squadra rimanendo sempre compatti e umili sapendo che siamo in grado di conquistare altri punti. Contro il Torino abbiamo pagato dazio allo sforzo fisico fatto contro l’Inter ma siamo riusciti ugualmente a conquistare un punto in rimonta. Questo dimostra quanta voglia esiste in noi per combattere fino al termine della stagione». Mister Davide Nicola: «Non voglio parlare dell’operato degli arbitri ma concentrarmi sul lavoro che c’è da fare da qui al termine del campionato. Oggi è stato un venerdì duro a proposito dell’allenamento da quando sono a Crotone. Ho visto nel corso della preparazione una squadra che ha messo in essere la giusta attenzione come piace a me. Mancano sei partite ed in questo periodo non voglio che si commettano distrazioni. I punti di distacco dalla quartultima possono aumentare o diminuire ma questo non deve alterare né il lavoro nel corso della settimana, né la voglia di fare bene durante la partita. Durante il campionato ci possono essere momenti positivi e negativi. In precedenza potevamo fare anche meglio, ma quando lo abbiamo fatto non siamo stati compensati per come meritavamo in termini di punti. Ai miei giocatori chiedo sempre il massimo perché fa parte del mio Dna d’allenatore. Non temo nessun avversario, riconosco la loro qualità e cerco di preparare la partita per evitare che ci facciano male. La Sampdoria occupa il decimo posto in seguito ad un organico formato da forti giocatori in grado di competere nel difficile campionato di serie A. Il Crotone sa sempre con chi va a giocare e deve essere conscio di lottare contro tutti. Noi dobbiamo pensare alla nostra qualità e all’umiltà che sappiamo mantenere, il nostro leader è il gioco che riusciamo a mettere in campo. Tra i miei giocatori ci sono quelli che hanno giocato più degli altri, ultimamente però tutti stanno trovando spazio ed in campo mostrano le loro qualità. A questi giocatori che in precedenza non hanno giocato molto ho sempre detto che arriverà il momento in cui dovranno dimostrare quanto sono cresciuti, indipendentemente dalle partite giocate. Se faranno questo anche in seguito dimostreranno di essere giocatori di categoria. Partiamo per Genova convinti di fare qualcosa di utile come in precedenza e come dovremo fare con altri avversari d’alta classifica. Non comunico lo stato di salute dei giocatori perché non voglio dare nessun vantaggio al mio avversario ma, come detto in precedenza, è stata una settimana di lavoro intenso per meglio presentarci contro la Sampdoria».        

Ferrari guarda avanti: «Il morale è alto, dobbiamo fare altri punti salvezza». Al via la vendita dei biglietti per Crotone-Milan

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 20 Aprile 2017 19:03

Serie A 33.esima giornata, Sampdoria – Crotone stadio Luigi Ferraris domenica 23 aprile ore 15. Pitagorici al gran completo e in ottima forma. Il difensore Gianmarco Ferrari fa il punto prima della partita: «Il risultato finale di Fiorentina-Empoli che ha di nuovo allungato il distacco del Crotone sulla quartultima non ha inciso sul nostro morale a proposito della prossima partita contro la Sampdoria. Al risultato di Firenze non ci abbiamo pensato prima e non pensiamo dopo, noi andiamo avanti per la nostra strada che deve condurci alla salvezza. Il morale di tutti noi è alto, avendo conquistato sette punti in tre partite, cosa mai avvenuta in precedenza. Dobbiamo fare altri risultati positivi per smuovere la classifica. La prossima sfida contro la Sampdoria è difficile e lo sappiamo, ma per quanto ci riguarda giocheremo per il pareggio o la vittoria». Pitagorici in gran forma per non interrompere la serie positiva e ridurre le distanze dalla quartultima, arbitro permettendo. La salvezza dovrà passare anche attraverso le giuste decisioni dell’arbitro di turno e dei suoi collaboratori. Se domenica prossima altre ingiuste decisioni arbitrali eviteranno al Crotone di fare suo l’incontro allora sarà un’impresa ardua la permanenza nella massima serie. A dirigere la sfida al Luigi Ferraris è stato designato Nicola Rizzoli della sezione di Mirandola coadiuvato dai guardialinee Clerico Alessio e Alessio Tolfo, quarto giudice Riccardo Di Fiore (Add1 Domenico Celi - Add2 Marco Piccinini). Tra i blucerchiati mancherà di sicuro lo squalificato Linetty  il cui posto a centrocampo potrebbe essere occupato da Praet. Altro dubbio, che si porta dietro il tecnico Giampaolo, la presenza di Dodò o Pavlovic nel reparto difensivo. La continua assenza dell’attaccante Muriel (10 gol) non cambierà la coppia d’attacco ligure che sarà composta ancora una volta da Quagliarella e Schick, anche se contro il Sassuolo, nell’ultima trasferta, il duo non ha brillato. In ogni caso si tratta di attaccanti pericolosi che fino ad ora hanno messo a segno diciotto gol. Mister Nicola non dovrà aspettare il responso del medico per conoscere gli uomini a sua disposizione, tutti godono ottima salute e scalpitano per scendere in campo la prossima partita. I più quotati per fare parte dell’undici iniziale sono ancora una volta gli stessi che nelle ultime tre giornate, due in trasferta contro Chievo e Torino, una in casa contro l’Inter, hanno conquistato sette punti. Rendimento da squadra d’alta classifica che lascia intravedere il buon lavoro del tecnico nel momento clou della stagione. Alla coppia Ferrari, Ceccherini toccherà la sorveglianza delle punte e stando a ciò che i due pitagorici hanno fatto contro Icardi dell’Inter e Belotti del Torino, c’è da scommettere che anche i goleador blucerchiati passeranno una brutta domenica pomeriggio. In gran forma l’attaccante Simy e non poteva essere diversamente dopo il gol del pareggio realizzato a Torino. Mister Nicola rappresenta l’asso nella manica da schierare al momento opportuno, stessa cosa per quanto riguarda Nalini che sta dimostrando di meritare la fiducia che mister Nicola gli concede.

Intanto la società rossoblù ha reso noto attraverso il sito ufficiale che «è aperta la vendita dei biglietti per la partita tra Crotone e Milan, in programma Domenica 30 alle ore 15 presso lo Stadio Ezio Scida. La vendita è attiva contemporaneamente: su internet (sito Listicket); presso i punti vendita della rete fisica Listicket ( www.puntolis.it/storelocator/defaultsearch.aspx ); presso il Ticket Point di via G. Di Vittorio, Crotone. Prezzi: Tribuna Centrale BASSA: 100,00 (intero);  N.D. (ridotto over 65);  60,00 (ridotto under 14); Tribuna Centrale ALTA: 80,00 (intero);  N.D. (ridotto over 65);  50,00 (ridotto under 14); Tribuna Laterale BASSA: 90,00 (intero);  N.D. (ridotto over 65);  60,00 (ridotto under 14); Tribuna Laterale ALTA: 70,00 (intero);  N.D. (ridotto over 65);  50,00 (ridotto under 14); DISTINTI Centrali e laterali: Curva Sud: 35,00 (intero); N.D.(ridotto under 14) Settore Ospiti: 35,00 (intero);  N.D. (ridotto Under 14). Solo presso punti vendita Listicket. Inoltre: Per accedere allo stadio gli “Under 14” (ovvero, coloro nati dal primo gennaio 2003) dovranno essere accompagnati da un parente, maggiorenne, entro il 4°grado. Si intendono over 65 le persone nate entro il 31 dicembre 1951. I biglietti del settore Ospiti sono acquistabili solo nei punti vendita Listicket fino alle 19 del giorno precedente la gara – Obbligo Tessera del tifoso per tutti i residenti nella regione Lombardia e per coloro che volessero assistere alla partita dal settore ospiti, anche se residenti in altre regioni (valide le TDT di tutte le società). SETTORE OSPITI: vendita on-line tramite servizo Home Ticketing e/o caricamento TDT con obbligo TDT (valide tutte società) Vendita on-line per tutti i settori tramite servizo Home Ticketing (stampa a casa) e/o caricamento TDT. Orario Ticket Point (Via G. Di Vittorio): 10.00-13.00 / 16.00-19.00;  Domenica orario continuato 9,30-15,30. Per tutte le info sulle altre tipologie di richiesta accrediti si rimanda al seguente link: http://www.fccrotone.it/stadio/. Si invitano tutti i tifosi a provvedere per tempo e con il dovuto anticipo all’acquisto del proprio biglietto».

 

Crotone concentrato sulla trasferta di Genova dove incontrerà la Sampdoria: torti arbitrali permettendo...

Pubblicato in Stadio
Martedì, 18 Aprile 2017 19:59

Serie A 33.esima giornata Sampdoria - Crotone domenica 23 aprile ore 15 stadio Luigi Ferraris. Tra i blucerchiati mancherà lo squalificato Linetty. Ex di turno è l'attaccante Ante Budimir. Due giorni dopo il pareggio (1-1) di Torino, il Crotone di nuovo al lavoro in quel di Steccato di Cutro, pensando alla seconda trasferta consecutiva di Genova, dove affronterà la Sampdoria di mister Giampaolo. Ed è pensando alla prossima importante sfida in chiave salvezza con i blucerchiati che occorre richiamare l'attenzione dei designatori degli arbitri finché facciano presente ai "fischietti" di turno l'imparzialita' nel dirigere le partite. Il Crotone continua a subire torti arbitrali che stanno alterando il risultato finale. Contro il Torino l'arbitro Doveri ha fischiato un rigore inesistente a favore dei granata sul risultato di parità, il tecnico Mihajlovic ha giudicato il fallo di rigore inesistente. La stessa giornata a Firenze, invece, l'Empoli ha conquistato tre importanti punti grazie ad un rigore inesistente concesso a suo favore dal signor Mazzoleni quando mancavano pochi secondi al termine dell'incontro. Due errate decisioni arbitrali che hanno impedito al Crotone di accorciare ulteriormente il distacco dalla quartultima Empoli. La squadra del tecnico Martusciello si deve salvare attraverso le prestazioni che riesce a fare sul terreno e non attraverso i favoritismi arbitrali perché a qualcuno dei piani alti della Lega interessa salvare il derby toscano, a spese del Crotone. All'andata  contro la Sampdoria sul terreno dell'Ezio Scida non è mancato lo scippo della vittoria nei confronti dei pitagorici per colpa dell'arbitro che non ha bloccato il gioco quando il Crotone era con un uomo in meno, uscito dal terreno per infortunio. L'auspicio da parte della sportivissima tifoseria pitagorica di non assistere ad incontri gia' decisi in anticipo a partire dalla prossima giornata. Al termine della ripresa degli allenamenti il goleador di Torino, Simy, pensando alla trasperta di Genova, ha dichiarato: «Sono molto contento sia per me che per la squadra. Stiamo attraversando un ottimo momento di forma, dobbiamo continuare su questa strada giorno dopo giorno, lavorando duramente come fatto fino ad ora. I nostri sforzi sono stati ripagati nelle ultime partite, con tre risultati utili consecutivi. Al termine del campionato mancano sei partite e le affronteremo con questo spirito, a cominciare dalla trasferta di Genova dove incontriamo la Sampdoria. In Italia mi sono ambientato e mi trovo bene. È un campionato più veloce e tecnico che mi sta consentendo di migliorare molto».  

 

 

 

Doppiopasso, Crotone costretto a barcamenarsi tra scorrettezze degli avversari ed errori arbitrali...

Pubblicato in Stadio
Martedì, 29 Novembre 2016 16:50

Che mister Nicola avesse provveduto a trovare soluzioni adeguate per superare la “sindrome” degli ultimi 15 minuti di gara non vi erano dubbi, ma sicuramente mai avrebbe pensato di dover far fronte anche ad a una scorrettezza sportiva per impedire una beffa costata 2 punti d’oro ai rossoblù. Tralasciando quanto è successo anche col Torino (quando addirittura si è subìto una rete in netta posizione di fuorigioco, in più non è stato concesso un evidente rigore su Falcinelli), se ingenuità c’è stata contro la Samp questa è da attribuire senza ombra di dubbio alla difesa crotoniate che non si è trovata pronta davanti alla scorrettezza comminata dai blucerchiati a danno dei pitagorici. La rete segnata dal sampdoriano Fernandes è stata davvero una rapina, una vera e propria scorrettezza, uno sgarbo al mondo sportivo perché nata dalla mancata osservanza di una regola principe, non scritta: restituire la palla agli avversari quando questa è stata allontanata da loro per un infortunio in campo. Una principio non rispettato, questo, con un Crotone che ci ha rimesso 2 punti preziosi, utilissimi alla scalata della classifica per conquistare la salvezza. Perdere sul campo per demeriti di gioco è una cosa, ma perdere per una mancanza di etica diventa una cosa davvero insopportabile. Se da un lato c’è stata la scorrettezza dei blucerchiati ci chiediamo come mai non ci sia stato l’intervento del tecnico Giampaolo a imporre la restituzione del pallone ai rossoblù? Nel contesto di tutto ciò va evidenziata l’aggravante del ritardo nell’entrata in campo di Martella nella fase di sostituzione con Mesbak. È stato un errore a incrocio? Una deficienza informatica? Perché non ha funzionato immediatamente il tabellone luminoso che indica le sostituzioni? O c’è da fare riferimento all’attardarsi del calciatore che non si è fatto trovare pronto al momento dell’entrata in campo? È stata tutta una fase rocambolesca costata cara al Crotone. Ma ritornando al calcio giocato, sembrerebbe che i ragazzi di Nicola abbiano intrapreso la via giusta per conquistare una posizione felice che gli consenta la permanenza in serie A. Si auspica, inoltre, che gli errori arbitrali si riducano al livello fisiologico in modo tale da non danneggiare una squadra di valore le cui aspettative sono di grande importanza per la città pitagorica.

 

Avanti Crotone, i rossoblù agguantano un pareggio e sfuma una vittoria meritata contro i blucerchiati

Pubblicato in Stadio
Domenica, 27 Novembre 2016 17:03

Serie A 14.esima giornata l'antisportivita' dei blucerchiati consente alla Sampdoria di conquistare un punto. Quarto gol di Falcinelli. Torna in gol il Crotone sul terreno dell'Ezio Scida.

Crotone     1

Sampdoria  1

Marcatori: Falcinelli 43°, Fernandes 71°

Crotone (4-4-2): Cordaz, Rosi, Ceccherini, Ferrari, Mesbak, Rohden, Crisetig (Barberis), Barberis, Palladino (Stoian), Falcinelli, Trotta. All. Nicola

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni, Pereira, Silvestri, Skriniar, Regini, Barreto, Torreira, Linetty (Prait), Alvarez (Fernandes), Murial (Sckick), Quagliarella. All. Giampaolo

Arbitro: Fabio Maresca di Napoli

Coll. Costanzo - Di Iorio

Quarto giudice: Carbone

Add.1 Gavillucci - Add.2 Piccinini

Ammoniti: Rosi, Trotta, Rohden

Angoli: 4 a 3 per la Sampdoria

Recupero: 1 e 5 minuti

Crotone non piu' solitario fanalino dopo la quattordicesima giornata. Il pareggio, avrebbe meritato la vittoria avrebbe lasciato spazio alla risalita, anche in conseguenza degli altri risultati. La salvezza ora non e' una meta proibita. La strada e' ancora lunga e faticosa da percorrere, ma la macchina rossoblu' messa a punto da mister Nicola per gareggiare con i blucerchiati si e' rivelata idonea per tagliare il traguardo della salvezza. Il crollo tecnico/atletico degli ultimi quindici minuti evidenziato nelle partite precedenti non c'e' stato ed a pagare pegno al rendimento del Crotone e' stata la Sampdoria in parte. Per questo quattordicesimo turno mister Nicola ha preferito non confermare per la terza volta consecutiva la stessa formazione lasciando fuori Capezzi per fare posto a Crisetig nel reparto mediano con Palladino allenatore in campo. Mister Giampaolo rispetto alla formazione vittoriosa contro il Sassuolo ha lasciato fuori Sala (indisponibilita' fisica), al suo posto Pereira difensore destro, ed ha inserito anche Alvarez quale metronomo d'attacco per Fernandez. E' un  Crotone che fin dall'inizio lascia intravedere l'intenzione di fare bene e la conferma arriva al minuto secondo quando e' annullato il gol a Falcinelli per fuori gioco. Rossoblu' ben coperti in difesa con la coppia centrale Ceccherini, Ferrari e gli esterni Rosi e destra, Mesbak a sinistra. Buona la prestazione del reparto di centrocampo dove il rientrante Crisetig al fianco di Barberis hanno saputo imporsi ai blucerchiati Torreira, Barreto. La possibilta' di passare in vantaggio nei primi quarantacinque minuti il Crotone l'ha a uta al 23° in seguito ad una triangolazione Palladino, Falcinelli con quest'ultimo che non conclude a rete da posizione favorevole. Al minuto 28° Trotta preferisce tirare in porta anziche' appoggiare il pallone a Palladino smarcato in area. Al 38° e' la volta di Palladino scivolare nei pressi dell'aea avversaria con il palone tra i piedi. Il gol del vantavgio arriva al 43° con Falcinelli che raccoglie una respinta del portiere e mette dentro. L'azione del gol in seguito ad una triangolazione Rosi, Palladino. Poco convincente la Sampdoria nella prima parte per colpa e del Crotone ma anche per l'insufficienza di alcuni blucerchiati quali Muriel, Alvarez, Quagliarella poco incisivi. La ripresa e' ancora di marca rossoblu' al 50° con la triangolazione Palladino, Falcinelli che conclude l'azione mandando alto il pallone. Si sveglia al 52° la Sampdoria con Quagliarella ma trova pronto Cordaz a sventare la minaccia. La migliore occasione per gli ospiti al minuto 61° con Muriel che colpisce la traversa. I cambi effettuati da Giampaolo non sembrano produrre alcun effetto fino al  minuto 71 quando la Sampdoria non restituisce il pallone al Crotone che lo aveva messo a lato per soccorrere un giocatore infortunato. In seguito a questa azione Fernandes mette dentro il pallone del pareggio. Gesti antisportivi peggiori di questi nel calcio non esistono. La paura di una beffa ha bloccato il Crotone nel finale ma, ripetiamo, una Sampdoria poco bella e come gioco e come modo di stare in campo.

Nicola sulla "sindrome" dei 15 minuti finali del Crotone: «Se sapessi come evitarla sarei un mago! Con la Samp voglio i 3 punti»

Pubblicato in Stadio
Sabato, 26 Novembre 2016 18:48

Serie A 14^ giornata, Crotone – Sampdoria stadio Ezio Scida domenica 27 novembre ore 15. Ex di turno l’attaccante Budimir che se sarà in campo. Dubbi su Palladino e Stoian nel Crotone. Indisponibile il difensore Sala nella Sampdoria. Sono 23 i convocati da mister Nicola per la prossima sfida: Cordaz, Festa, Cojocaru, Ceccherini, Dussenne, Ferrari, Mesbak, Rosi, Samprisi, Barberis, Capezzi, Crisetig, Fazzi, Martella, Rohden, Salzano, Sulijc, Borello, Falcinelli, Palladino, Simy, Stoian, Trotta. I convocati da mister Giampaolo: Krapikas, Puggioni, Tozzo, Dodò, Krajnic, Pereira, Regini, Silvestre, Skriniar, Alvarez, Barreto, Cigarini, Djuricic, Eramo, Fernandes, Linetty, Palombo, Praet, Torreira, Budimir, Muriel, Quagliarella, Schick.  

Probabili formazioni:

Crotone (4-4-2): Cordaz, Rosi, Ceccherini, Ferrari, Mesbak, Capezzi, Barberis, Crisetig, Martella, Simy, Falcinelli. All. Nicola

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni, Pereira, Silvestri, Skriniar, Regini, Barreto, Torreira, Linetty, Fernandes, Muriel, Quagkliarella. all. Giampaolo

Arbitro: Fabio Maresca di Napoli

Coll. Costanzo – Di Iorio

Quarto giudice: Carbone

Add.1 Gavillucci - Add.2 Piccinini

Contro la Sampdoria proibito distrarsi gli ultimi quindici minuti e lottare col “coltello tra i denti”. È il diktat in casa rossoblù per evitare di compromettere il risultato finale come sta avvenendo in più occasioni quest'anno. Sul match di domani mister Nicola ha affermato: «Se sapessi come evitare i minuti finali sarei un mago e avrei molti più punti in classifica. Cerco di semplificare la risposta: ci sono mille perché della sconfitta subita negli ultimi minuti. In settimana lavoriamo perché questi minuti finali non ci penalizzano. Contro il Chievo è avvenuto ed abbiamo conquistato i tre punti. Mi auguro che avvenga la stessa cosa contro la Sampdoria». A proposito degli infortunati il tecnico rossoblù ha dichiarato: «Per quanto riguarda gli infortuni siamo tra le squadre che hanno avuto meno infortunati fino ad ora e questo significa che la preparazione ne confronti dei miei giocatori è buona. Claiton, Nalini, Tonev continuano a migliorare. Stoian era già pronto per giocare la scorsa partita ma ho preferito utilizzarlo in corso d’opera per non correre qualche rischio anche se i sanitari avevano dato l’ok». Per quanto riguarda la formazione se sarà la stessa schierata nelle ultime due partite mister Nicola ha detto: «Questo è il Crotone attuale al netto di qualche cambio per motivi fisici o per le caratteristiche dell’avversario. Sono contento di come si allenano e mi diverto nell’osservarli perché lasciano intravedere ciò che voglio. Per quanto riguarda il nostro obiettivo nel corso degli incontri è fare punti indipendentemente dalle prestazioni». E su come è predisposta la difesa avversaria Nicola ha detto: «La difesa della Sampdoria è classica, si muove in linea e non con marcature individuali e praticano un ottimo possesso palla. Nel complesso giocano in velocità con due soli passaggi. Sta a noi sorprenderli in fase offensiva senza metterci in fuori gioco. Nel corso della settimana ci siamo preparati a questo con l’intento di farle male. Sarà in ogni caso una partita diversa come interpretazione rispetto alle altre». Sullo stato di forma di Palladino ha Nicola dichiarato: «Per quanto riguarda Palladino sta facendo il suo miglior campionato per abnegazione, essere presente in ogni parte del campo ed impegnarsi come uomo squadra. Il suo modo di giocare consente al Crotone l’utilizzo di tre attaccanti. Ed a proposito della prossima formazione aspettatevi qualche novità rispetto allo schieramento dei due precedenti incontri ma non vi dico con quale formazione affronterò la Sampdoria». Le novità potrebbero essere quelle di Martella esterno di centrocampo e di Simy seconda punta al fianco di Falcinelli. Se così sarà Palladino partirebbe dalla panchina. Sul fronte opposto mister Giampaolo sembra orientato per un solo cambio: Pereira difensore destro in sostituzione dell’indisponibile Sala.

 

 

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}