SPOGLIATOI│Nicola: «Bravi a sorprendere Spal a inizio ripresa». Semplici: «Condannati da nostri errori»

Pubblicato in Stadio
Domenica, 01 Ottobre 2017 17:59

Nicola. "Credo che questa partita sia stata simile nell'interpretazione di entrambi i tempi ma con atteggiamenti tattici diversi - la sua analisi ai microfoni di RadioUno - Nei primi 25 minuti non abbiamo fatto bene, poi sono stati bravi loro a farci abbassare e a farci perdere le distanze. Nel secondo tempo non si aspettavano un cambio di atteggiamento tattico, siamo andati a prenderli quando il loro portiere costruiva e abbiamo fatto bene i primi 25 minuti. Dopo il pari, pero', ci siamo abbasati di nuovo troppo e quando siamo cosi' bassi dovremmo essere piu' aggressivi".

Semplici. "La squadra ha dimostrato di esserci ma dobbiamo stare piu' attenti, essere piu' scaltri in certe situazioni". Per Leonardo Semplici e' una questione di esperienza. Anche oggi la sua Spal ha ben figurato ma contro il Crotone e' arrivato solo un punto. "Credo che la squadra abbia dimostrato anche oggi di giocare con una certa personalita' e intraprendenza ma a inizio secondo tempo abbiamo cambiato atteggiamento, ci siamo abbassati, eravamo meno aggressivi e abbiamo lasciato campo al Crotone che ha pareggiato - l'analisi del tecnico dei ferraresi ai microfoni di 'RadioUno' - Peccato, perche' avevamo fatto una gran partita, la squadra c'e', sta crescendo, ma ogni volta commettiamo degli errori che ci condannano. Questi 15 giorni ci serviranno per pensare per poi ripartire nella maniera giusta".

 

Il Crotone tiene bene in trasferta a Ferrara: prezioso pareggio con la Spal che arriva grazie a un gol di Simy

Pubblicato in Stadio
Domenica, 01 Ottobre 2017 17:05

Serie A settima giornata, primo pareggio esterno del Crotone con il gol di Simy. Ottimo secondo tempo da parte dei pitagorici. Finisce con un gol per parte tra Spal e Crotone allo stadio Paolo Mazza e le squadre continuano il loro cammino appaiate in classifica (5 punti a testa). I gol: al 39' pt, Antenucci tira da centro area, sulla sua conclusione che sta per uscire si avventa Paloschi che porta in vantaggio la Spal; al 14' st, Simy su passaggio di Stojan insacca nell'angolino lontano.

Tabellino.

Spal                     1

Crotone               1

Marcatori: 38° Paloschi, 58° Simy

Spal (3-5-2): Gomis 6.5, Salamon 5.5, Vicari 6, Felipe 6.5, Lazzari 5.5, Schiattarella 7, Viviani 6, Mora 6 (28' st Rizzo 6), Costa 7 (39' st Mattiello sv), Borriello 5.5 (28' pt Paloschi 6.5), Antenucci 7. (17 Poluzzi, 92 Marchegiani, 6 Cremonesi, 8 Bellemo, 9 Bonazzoli, 12 Konate, 15 Vaisanen, 18 Schiavon, 24 Vitale). All.: Semplici 6.

Crotone (4-4-2): Cordaz 6, Sampirisi 6 (37' st Simic sv), Ajeti 5.5, Ceccherini 5.5, Martella 6, Rohden 5.5 (25' st Faraoni 6), Barberis 5.5, Mandragora 6, Stoian 6 (48' st Izco sv); Nalini 5.5, Simy 6. (3 Festa, 78 Viscovo, 8 Romero, 11 Kragl, 17 Budimir, 20 Pavlovic, 29 Trotta, 44 Cabrera, 89 Crociata). All.: Nicola 6.5.

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo 6.

Angoli: 12-6 per la Spal.

Recupero: 1' e 4'.

Ammoniti: Rohden per gioco scorretto, Felipe per gioco scorretto, Schiattarella per gioco scorretto. Spettatori: 11.187.

La partita.

La vittoria che il Crotone cercava con volontà e decisione contro un avversario che davanti al proprio pubblico non voleva accumulare la quinta sconfitta consecutiva, non c’è stata, ma è arrivato un importante pareggio che fa crescere la classifica. Le consegne ricevute negli spogliatoi dai pitagorici dal loro tecnico non sono rimaste inascoltate da parte dei suoi e, il risultato finale, è la conferma. Arriva così un importantissimo punto conquistato sul terreno del Paolo Mazza che proiettano la squadra del presidente Gianni Vrenna nella zona tranquilla della classifica. Le assenze obbligate (motivi fisici) tra le fila dei pitagorici non hanno impedito a mister Nicola di allestire una formazione competitiva. In campo i dieci/undicesimi della precedente giornata, unica variante l’assenza di Trotta sostituito da Nalini in coppia con Simy in attacco con il compito di spaziare a destra e sinistra per consentire l’inserimento di Stoian centralmente. Mister Semplici ha ridato fiducia agli undici sconfitti dal Napoli la settimana scorsa. Decisione dettata dalle assenze di Della Giovanna, Ojkonomou, Floccari. Fiducia al duo d’attacco Antenucci, Borriello con il compito di forzare la difesa pitagorica e bucare Cordaz. Difesa a tre con Salamon, Vicari, Felipe. Centrocampo con Viviani posizionato al centro a sostegno del reparto difensivo e con Schiattarella e Mora centrocampisti interni. Fascia destra e sinistra per Lazzari e Costa. La continua pioggerellina ha disturbato le azioni offensive d’entrambe che hanno preferito giostrare a centrocampo senza particolari affondi. Al minuto secondo il pitagorico Mandragora da fuori area costringe Gomis a deviare il pallone in angolo. Nei minuti successivi troppo spazio concesso dal Crotone alla Spal che sovente si trova nella metà campo avversaria ma senza impegnare Cordaz. La spinta offensiva del Crotone lenta, Simy arriva sempre in ritardo sugli assist dei compagni. Il gioco sulla fascia destra poco propositivo con Rohden. Il continuo inserimento di Stoian al centro ha lasciato libera la fascia sinistra dove si sarebbe dovuto inserire Martella ma si è visto poco e niente. La prima parte dell’incontro sembra scorrere sul nulla di fatto ma quando mancano pochi minuti il Crotone subisce lo svantaggio. Dalla sinistra Antenucci effettua un perfetto assist per Paloschi (subentrato a Borriello) dentro l’area piccola. Per il ferrarese è stato un gioco da ragazzo mettere dentro senza che nessun pitagorico lo contrastasse (dove erano Ajeti, Ceccherini, Martella). Pitagorici colpiti nell’orgoglio del gol evitabilissimo si presentano sotto altra dimensione nella ripresa. C’è tanto Crotone nell’area avversaria con la possibilità di pareggiare con Stoian al minuto quarantanove (il pitagorico anziché tirare con decisione a rete ha effettuato un debole tiro che Gomis ha respinto). Un minuto dopo Simy sfiora la traversa ed al cinquantunesimo è Rohden che impegna la retroguardia locale. Il pareggio arriva al cinquantottesimo ed è Simy a realizzarlo con un perfetto diagonale che inganna il portiere locale (primo gol stagionale del pitagorico). Minuto ottantacinque miracolo di Cordaz su Paloschi. L’ingresso di Faraoni per Rohden (leggero infortunio), Simic per Sampirisi aumentano la tenuta fisica della squadra negli ultimi minuti. Sorride mister Nicola per il punto guadagnato e sorridono i quasi mille sostenitori del Crotone giunti da ogni parte dell’Emilia e della Lombardia. Domenica prossima si riposa per gli impegni della Nazionale e quando il campionato riprende ci sarà allo Scida il Torino giorno 15 ottobre.    

 

 

 

 

Verso Spal-Crotone: Nicola orientato a schierare il duo d'attacco Simy-Trotta, Budimir e Nalini non sono ancora al meglio

Pubblicato in Stadio
Venerdì, 29 Settembre 2017 18:26

Serie A settima giornata Spal – Crotone stadio Paolo Mazza domenica primo ottobre ore 15. Non scontata la presenza fin dall’inizio di Budimir e Nalini. Locali con gli indisponibili Merit, Della Giovanna, Oikonomou, Floccari. Mister Nicola: «Sarà una partita difficile e delicata contro un avversario tosto».

Probabili formazioni:

Spal (3-5-2): Gomis, Salamon, Vicari, Felipe, Lazzari, Schiattarella, Viviani, F. Mora, Costa, Antenucci, Borriello. All. Semplici

Crotone (4-4-2): Cordaz, Sampirisi, Ajeti, Ceccherini, Martella, Rohden, Mandragora, Barberis, Stoian, Simy, Trotta. All. Nicola

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni (Bergamo)

Ass. Giorgio Peretti (Villafranca) – Marco Zappatore (Taranto)

Quarto giudice: Luca Pairetto (Nichelino)

VAR: Pasqua - Meli

Il pre-partita.

Spal e Crotone, al momento, sono l’una fotocopia dell’altra. Stessi punti in classifica (4), un pareggio, una vittoria, quattro sconfitte, undici gol subiti. Dopo sei giornate, non è il massimo del rendimento, ma è quanto basta per fare dire ai rispettivi tecnici che stanno meglio di chi si trova nella zona rossa della classifica. Pitagorici con un ritrovato entusiasmo dopo il primo successo stagionale che ha interrotto la striscia negativa delle tre sconfitte consecutive; di fronte, gli emiliani con il rammarico in gola per la sconfitta subìta in casa contro il Napoli. Sono queste le pregiudiziali che fanno della prossima sfida uno spareggio per il centro classifica. Nessun cambio di modulo in previsione da parte di mister Nicola, il 4-4-2 dà garanzie di buon rendimento in ogni reparto. La collaudata difesa a quattro con Sampirisi a destra, Ajeti e Ceccherini difensori centrali, Martella a sinistra si sta rivelando la soluzione tattica più ermetica. Mandragora e Barberis al centro della linea mediana con Stoian e Rohden, rispettivamente esterno sinistro e destro, stanno suscitando le attenzioni della critica nazionale. Trotta in coppia con Simy al centro dell’attacco hanno dimostrato di saper tenere la squadra alta tant’è che le occasioni da gol create dai pitagorici non sono mancate contro il Benevento. Un vero peccato l’infortunio di Tumminello che si è dovuto sottoporre ad un intervento chirurgico al ginocchio (ne avrà per 4/5 mesi). Manca ancora il gol di Ante Budimir (pure lui fuori squadra per motivi fisici, ma ora tra i convocati per Ferrara) che non tarderà ad arrivare. In serie B con la maglia rossoblù ne ha realizzati sedici ed è stato il trascinatore della promozione in A. Un attaccante di razza non dimentica come si realizzano i gol. Mister Nicola dispone inoltre di altro materiale umano idoneo a disputare un buon campionato: Faraoni, Tonev, Nalini, Kragl, Aristoteles, Simic. Al momento, ognuno sta recitando la propria parte. Se qualcuno non ha reso per come avrebbe dovuto, il tempo non manca per riscattarsi e dimostrare quanto vale. Dopo sei giornate ogni giudizio sul singolo giocatore potrebbe non trovare riscontro nel prosieguo della stagione. Ogni partita ha una storia a sé che va commentata per ciò che è successo nel corso dei novanta minuti più recupero. Intanto la società pitagorica e i tifosi si godono il buon rendimento della squadra dimostrato dalla convocazione di tre giocatori in Nazionale: il difensore Ajeti convocato dall’Albania, Rohden dalla Svezia, Mandragora dall’Under 21 azzurra. In quel di Ferrara, in occasione della settima giornata, mister Nicola sembra orientato sulla conferma dei dieci/undicesimi che hanno sconfitto il Benevento. Unica variante potrebbe essere l’ingresso fin dall’inizio di Simy in attacco al fianco di Trotta. Il tecnico Semplici non potrà disporre di Merit, della Giovanna, Oikonomou, Floccari e la formazione più accreditata da opporre al Crotone è la stessa sconfitta contro il Napoli. Alla vigilia della trasferta di Ferrara mister Nicola ha dichiarato: «E’ una squadra tosta che viene da due anni vincenti, con alla guida un allenatore che stimo molto – ha dichiarato Nicola – con giocatori di qualità assieme ad altri inseriti nei ruoli che servivano. Tra gli attaccanti ci sono giocatori che in serie A hanno più di duecento gol. È una squadra ben messa in campo – ha continuato a dire Nicola – dal carattere tignoso che sanno come affrontare squadre anche forti e dare loro fastidio. Non hanno mai sfigurato contro nessuno e hanno perso disputando ottimi incontri fino al termine. In casa godono del grande ambiente amico che sostiene i propri giocatori sempre». Di fronte a questi avversari che Crotone sarà? «Se la mia squadra gioca con la mentalità e l’organizzazione che sta dimostrando – ha dichiarato Nicola – sarà competitiva. Questo è il nostro intento e la voglia che ci portiamo in campo contro la Spal». Come ha preparato la squadra nel corso della settimana? «Abbiamo lavorato duramente perché dopo Ferrara ci sarà la sosta per l’impegno della Nazionale e quindi ci siamo portati avanti il lavoro». Per quanto riguarda le condizioni di Budimir il tecnico pitagorico ha dichiarato: «Budimir si è allenato per la prima volta ieri dopo l’infortunio di sabato scorso. Da escludere un suo impiego fin dall’inizio ma farà parte dei convocati. Nalini si sta allenando da più giorni e valuterò un suo probabile impiego».

 

 

  

 

 

 

 

 

    

Budimir e' rientrato nel gruppo: domenica sara' nuovamente disponibile per la trasferta di Ferrara con la Spal

Pubblicato in Stadio
Giovedì, 28 Settembre 2017 20:31

 

 QUI CROTONE  Allenamento all'asciutto per il Crotone dopo quello bagnato da una forte pioggia presso il centro sportivo Antico Borgo. Mister Nicola, in vista della trasferta di Ferrara dove il Crotone giochera' contro la Spal domenica alle 15, dopo il riscaldamento ha fatto disputare una partitella, della durata di 30 minuti circa. In gruppo e' rientrato Budimir che ha anche segnato una delle tre reti realizzate nel corso della partita di allenamento (le altre sono state siglate da Nalini e Trotta). Domani si replica al mattino. "Sara' una gara molto difficile contro la Spal, sara' uno scontro diretto sia per noi che per loro e non ci faremo trovare impreparati - avverte, ai microfoni di Fctv, Mario Sampirisi - La vittoria contro il Benevento e' servita a darci fiducia e consapevolezza nei nostri mezzi e a cancellare la prestazione di Bergamo. L'importante e' la squadra, concentrasi sul lavoro quotidiano e lavorare bene e sodo".

 QUI FERRARA  Allenamento con partitella contro la Primavera: 5-1 il punteggio per la formazione di Semplici. A segno Borriello, Antenucci (tre reti) e Paloschi. L'allenatore ha mischiato le carte senza dare troppe indicazioni sulla formazione. Non hanno preso parte al test i lungodegenti Meret, Floccari (lavoro differenziato in campo per lui), Oikonomou (rientrera' gradualmente a lavorare con la squadra) e Della Giovanna, non ancora arruolabili. Domenica si dovrebbe vedere l'undici che ha giocato contro il Napoli: Gomis in porta, una linea a tre con Salamon, Vicari e Felipe, centrocampo con Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora e Costa e davanti il duo Borriello-Antenucci. Unico ballottaggio, quello tra Mora e Rizzo.

 

Pagina 2 di 2

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}