Addio di Ursino al Crotone: 27 anni di successi, restera' nella storia del calcio italiano In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Venerdì, 20 Maggio 2022 12:52

È un divorzio consensuale quello consumatosi tra la società Fc Crotone e il ds Giuseppe Ursino dopo un rapporto durato 27 anni. Il presidente Gianni Vrenna: «Giornata particolare e triste, insieme abbiamo deciso la fine del rapporto non dovuto ai risultati dell'ultimo campionato».

La fine del rapporto tra la società pitagorica e il ds Giuseppe Ursino non è stato il classico fulmine a ciel sereno, era già stato annunciato in forma ufficiosa da più mesi. La motivazione ufficiale che ha messo fine dopo 27 anni alla collaborazione col Crotone «per motivi di salute», ha affermato il ds nell'apposita conferenza stampa presso lo stadio Ezio Scida.

Non è mancata, durante la conferenza e al momento dei saluti, la commozione da parte del ds Giuseppe Ursino. Era inevitabile che ciò avvenisse quando si deve interrompere per motivi extra calcistici un percorso di 27 anni lastricato di molti successi.

Un felice percorso che l'ha visto insieme al Crotone protagonista dai dilettanti alla massima serie. In serie C tre campionati vinti, due successi in serie B che hanno significato diretta promozione nella massima categoria, tre campionati di serie A. Molti giocatori sconosciuti da lui portati al Crotone hanno raggiunto con la maglia rossoblù la giusta maturazione ed oggi sono elementi inamovibili di grosse squadre della serie A e della Nazionale: Bernardeschi, Florenzi, Ferrari, sono alcuni esempi ma l'elenco è ancora più lungo. Molti tecnici sconosciuti tra cui Gianpiero Gasperini e Ivan Juric, oggi sono tra i più apprezzati allenatori della serie A.

Non è mancato il ricordo, da parte di Ursino di quei giornalisti non più tra noi: Osvaldo Scida, Luigi Ioele, Luigi La Porta e Franco Razionale voce storica del Crotone dai dilettanti alla serie B. Ma in particolare il ds ha ringraziato la famiglia Vrenna per il trattamento ricevuto e per l'indipendenza che gli hanno concesso nello svolgere il proprio ruolo. «In questi anni – ha dichiarato Ursino – ho sentito la famiglia Vrenna come la mia famiglia».

Chi sarà il nuovo ds al posto di Giuseppe Ursino non è dato ancora sapere. Di nomi ne circolano tanti, come sta avvenendo anche a proposito del tecnico, ma ancora nessuna conferma ufficiale da parte della società. A tal proposito il presidente Gianni Vrenna in sala stampa ha dichiarato: «Oggi è la giornata dei saluti, la prossima settimana si conosceranno i nomi del nuovo ds e del tecnico».

Le parole di Giuseppe Ursino al momento dei saluti: «Eccoci qua, è giunto il momento che non avrei mai voluto arrivasse. Ventisette anni sono tanti, una vita tutta vissuta insieme ai colori rossoblù. Anni in cui siamo andati oltre ogni più rosea aspettativa, oltre il possibile per una piccola città come Crotone. Anni di scommesse vinte, di promozioni arrivate grazie ad un lavoro di programmazione paziente e razionale, di rimonte pazzesche e salvezza epiche. Siamo partiti dai dilettanti – ha affermato Ursino – arrivando nel massimo campionato. Le vittorie rimangono senz'altro nel cuore, ma mai come quei piccoli, grandi miracoli che abbiamo centrato insieme. La vittoria più grande per me – ha detto Ursino – è senza dubbio quella di aver fatto sentire questa Città, di cui mi sento fieramente parte, una comunità orgogliosa. Di aver regalato ai miei tifosi attimi di gioia autentica, lacrime di felicità, motivi di vanto per gonfiare il petto. Qualcuno dirà è solo calcio – ha dichiarato il ds – ma chi lo dice non conosce fino in fondo questo straordinario sport. Ricordo ogni singolo calciatore, allenatore, dirigente e collaboratore ed ognuno è una piccola ma importante parte della mia e della nostra storia. Pensare a quelle piazze piene, alla curva, ai colori rossoblù delle bandiere che sventolavano in tutti gli stadi d'Italia, da quelle di periferia ai più importanti, è una cosa che ti toglie il fiato. Crotone mi ha dato tanto – ha concluso Ursino – l'ho amata, la amo e l'amerò per sempre. E forse per questo è giusto che in questo momento le nostre strade si dividono, pur conservando gelosamente un rapporto speciale con la Città, con tifosi e con questa meravigliosa società. Siano i tifosi sempre vicino alla squadra in questo particolare momento mettendo da parte ogni incomprensione e tornando in massa allo stadio. Forza Crotone per un immediato ritorno in serie B».      

 

Letto 235 volte

Articoli correlati (da tag)

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}