Arbitri dal ''rosso'' facile ai danni del Crotone: sono gia' 4 gli espisodi che complicano il campionato In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Lunedì, 16 Dicembre 2019 16:48

Il giorno dopo la débâcle di Salerno, non si placa l’ira dei tifosi pitagorici per quella che, il Crotone, subisce con sistematica prassi da più giornate per opera dell’eccessiva indulgenza della classe arbitrale e che ieri ha contribuito alla sconfitta rimediata sul terreno dell’Arechi.

Quattordicesimo minuto Golemic mette dentro il pallone del momentaneo vantaggio. Il giocatore e tutta la squadra esultano e non potrebbe essere diversamente. L’esultanza dura però soltanto quindi minuti. Al minuto ventinove, l’autore del gol è espulso per un inesistente fallo da ultimo uomo: l’evento favorisce l’andamento della partita e quindi il successo finale della Salernitana. E la storia si ripete, potremmo affermare a proposito del giocatore espulso nel momento clou dell’incontro.

Crotone vs Cittadella (14esima giornata) pitagorici ancora in dieci per l’espulsione di Molina, da parte dell’arbitro Giovanni Ayroldi, al minuto ottantadue quando il Crotone conduceva per una rete a zero. Grazie all’uomo in più, i veneti pareggiano con Luppi al minuto ottantaquattro. Il fallo di Molina non era da espulsione.

Chievo vs Crotone (10ecima giornata), pitagorici in vantaggio al minuto ventiquattro con rigore realizzato da Simy. L’arbitro Luigi Marinelli di Tivoli prima espelle Zanellato e poi tira fuori dal suo cilindro un rigore inesistente a favore dei clivensi per fallo commesso oltre la linea di fondo da Spolli. Il secondo gol del Chievo arriva al minuto ottanta.

Pisa vs Crotone (ottava giornata) sul risultato di parità (1-1) l’arbitro Daniele Minetti espelle il difensore Gigliotti e allontana dalla panchina il dg Raffaele Vrenna. Quattro partite dirette a senso unico che hanno penalizzato il Crotone.

Come tutte le altre squadre, anche il Crotone ha alti e bassi a proposito del rendimento. Un dato che è “fisiologico” durante il campionato. Gol sbagliati e subìti possono determinare il risultato finale e ci possono stare. È il calcio. Non è programmabile la direzione dell’arbitro di turno. Il Crotone sta pagando, e non da ieri, pegno alla pessima direzione di alcuni arbitri.

A chi dà fastidio negli ambienti della Lega il Crotone in serie B che lotta anche per il ritorno in serie A? Che autorità è stata conferita ad alcuni arbitri di determinare il risultato a sfavore dei pitagorici? Forse deve pagare dazio alla presa di posizione presa dalla società la passata stagione nei confronti del Chievo a proposito delle plusvalenze fittizie? Non è da ieri che il Crotone milita nella cadetteria con l’intermezzo di due campionati nella massima serie.

Quella attuale è l’undicesima stagione di seguito tra serie B e Serie A. In precedenza, l’Fc Crotone aveva disputato altri cinque campionati di serie B e sei campionati di serie C1 e Lega Pro di cui tre vinti. Crotone è la città di Milone dominatore delle Olimpiade nell’antica Grecia. L’attuale società nel suo lungo percorso ha sempre onorato le iscrizioni in anticipo ai vari gironi.

I tifosi crotoniati accettano con grande sportività qualsiasi risultato negativo. Ciò che non accettano è però la malafede del direttore di gara. Come qualità della vita le statistiche affermano che Crotone è nelle ultime posizioni. Nello Sport, quello con la S maiuscola, i crotonesi non hanno nulla da imparare da nessuno. E nessuno arbitro, chiunque esso sia, ha il diritto di alterare l’immagine sportiva di una squadra che ha sempre fatto leva sui propri mezzi agonistici per tagliare determinati traguardi.              

Letto 659 volte Ultima modifica il Lunedì, 16 Dicembre 2019 17:10

Articoli correlati (da tag)

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}