Crotone in dieci dai primi minuti di gioco non contiene il Milan: esordio con sconfitta allo Scida per i rossoblù In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Domenica, 20 Agosto 2017 22:44

Rigore, Var e cartellino rosso in Crotone-Milan, dopo pochi minuti dell'inizio della sfida sul terreno dello Scida. L'arbitro Mariani di Aprilia ha fischiato un penalty a favore del Milan per un fallo in area di Ceccherini su Cutrone, poi ha chiesto l'ausilio della videoassistenza, recandosi anche a bordo campo per visualizzare di persona il replay. A quel punto ha confermato il rigore e ha aggiunto il rosso diretto per il giocatore del Crotone. Dal dischetto ha poi trasformato Kessiè. Episodio curioso nel finale di primo tempo a Crotone dove la partita è stata sospesa temporaneamente quando il Milan conduce 3-0 su un Crotone ridotto in 10. Il gruppo di fari sul lato della tribuna si è improvvisamente spento costringendo l'arbitro allo stop, che e' durato 2' prima del ritorno dell'illuminazione e della ripresa del gioco.

Il tabellino.

Crotone   0

Milan       3

Marcatore: 4° Kessie ( r), 18° Cutrone, 23° Suso

Crotone (4-4-2): Cordaz, Faraoni, Ceccherini, Cabrera, Martella, Rohden (Nalini), Mandragora, Barberis, Stoian (Izco), Trotta (Dussenne), Budimir. All. Nicola

Milan (4-3-3): Donnarumma, Conti (Zapata), Musacchio, Bonucci, Rodriguez, Kessie', Calmanoglu, Locatelli (Mauri), Suso, Cutrone (A. Silva), Borini. All. Montella

Arbitro: Maurizio Mariani (Aprilia)

Coll. Giacomo Paganessi (Bergamo) - Giorgio Schenone (Savona)

Quarto giudice: Daniele Martinelli (Roma2)

Addetti alla VAR: Marco Di Bello (Brindisi) - Luigi Nasca (Bari)

Ammoniti: Cutrone,

Espulsi: Ceccherini fallo in area

Angoli: 10 a 1 per il Milan

Recupero: 4 e 3 minuti

Spett. tot.13.478 € 451.000,00

La partita.

Come nei recenti impegni in Europa League, anche contro il Crotone, il Milan ha dimostrato lo spessore di squadra capace di lottare per lo scudetto. Mister Montella ha optato per una formazione diversa rispetto all'ultima schierata contro lo Shkendija. Fuori Zapata, Antonelli, Montolivo, Calhanoglu, André Silva ed al loro posto inseriti rispettivamente Musacchio difensore centrale-destro al fianco di Bonucci, Rodriguez difensore esterno sinistro, Calmanoglu centrale di regia, Cutrone al centro della prima linea. L'inserimento di quest'ultimo fin dall'inizio potrebbe rendere difficile il suo arrivo al Crotone. La scelte optate da mister Nicola per l'undici iniziale hanno riguardato Cordaz, Ceccherini, Martella, Rohden, Barberis, Stoian, Trotta ai quali si sono aggiunti i nuovi arrivi Faraoni difensore destro, Cabrera difensore centrale, Mandragora centrocampista, Budimir attaccante. Nessun timore reverenziale da parte del Crotone inizialmente. Il caldo "taglia gambe" non ha influito sul rendimento fisico dei protagonisti. Prima del calcio d'inizio, è stato osservato un minuto di raccoglimento per i fatti spagnoli. Tre minuti di gioco e si palesa la prima incertezza difensiva del Crotone. Fallo in area di Ceccherini su Cutrone giudicato da rigore dall'arbitro che dopo aver consultato la Var ha anche espulso il pitagorico per fallo da ultimo uomo. Crotone in dieci. Dal dischetto batte Kessie, intuisce la traiettoria Cordaz, ma non arriva sul pallone. Fuori l'attaccante Trotta per fare posto al difensore Dussenne. Partita in salita per il Crotone che si trova a fronteggiare con un uomo in meno il forte Milan. L'uomo in più è una condizione troppo favorevole per la squadra di mister Montella che non la fa cadere nel nulla. Nello spazio di diciotto minuti arrivano altri due gol realizzati da Cutrone (18°), Suso (22°) che puniscono i pitagorici. Nel mezzo qualche giocata offensiva da parte di Budimir alquanto timida (il giocatore ancora lontano dalla forma campionato). Mandragora, Barberis interni di centrocampo e gli esterni Rohden, Stoian deboli di fronte agli avversari. Bonucci in difesa, Kessie a centrocampo, Suso e Cutrone in attacco, sono giocatori formato europa che hanno fatto la differenza nel primo tempo. Il forte passivo del primo tempo inorgoglise il Crotone che tenta quantomeno di accorciare le distanze nella ripresa. L'ingresso di Nalini al posto dell'esterno Rohden (sotto la sufficienza) eleva le azioni offensive. Qualche giocata in area del Crotone non impensierire Donnarumma. Primo test in campionato troppo difficile per la squadra di mister Nicola con l'attenuante dell'uomo in meno dopo solo quattro minuti. Il calciomercato è ancora in piena attività. Mister Nicola in settimana ha annunciato che l'organico è da completare. Dopo la prima sfida contro il Milan, sicuramente avverrà quanto dichiarato. La squadra di Montella affianca la Juve e si candida così come pretendente per la conquista dello scudetto. Ogni commento sul valore del Crotone va rinviato alla prossima partita interna con il Verona. Sufficiente la prova del giovane Mandragora a centrocampo. Il voto più alto lo merita Cordaz incolpevole sui tre gol subiti ne ha evitato altri con ottime parate. 

 

 

 

Letto 2376 volte Ultima modifica il Domenica, 20 Agosto 2017 23:11

Articoli correlati (da tag)

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}