I rossoblù vincono il primo spareggio salvezza col Pescara di Oddo: il Crotone adesso non è più la "Cenerentola" della classifica In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Sabato, 10 Dicembre 2016 20:10

Il Crotone ha battuto il Pescara 2-1 nel primo anticipo della 16ma giornata di Serie A. Un risultato importantissimo per la squadra di Davide Nicola che in una botta sola conquista la 2/a vittoria in campionato, incamera tre punti importanti e sopravanza gli stessi abruzzesi in classifica, lasciandoli stasera al penultimo posto in classifica (9 punti contro 8). Allo 'Scida', i calabresi vanno a segno con Palladino su rigore al 24' (per un fallo fischiato a Campagnaro che tocca col braccio un cross di Martella), poi è il turno degli abruzzesi sfruttare il penalty concesso da Damato ma Memushaj, che se lo era procurato, sbaglia tirando addosso a Cordaz. Il pari arriva comunque quasi alla fine della partita (82') con Campagnaro, con il Pescara ridotto in 10 per il doppio giallo ad Aquilani, bravo di testa a metterla dentro. Sembra tutto fatto ma un minuto dopo, con anche il Crotone in 10 (espulso Capezzi), Ferrari realizza il gol partita, sempre di testa.

Tabellino.

Crotone   2

Pescara    1

Marcatori: 23° Palladino ( R ), Campagnaro 82°, Ferrari 83°

Crotone (4-4-2): Cordaz, Sampirisi, Ceccerini, Ferrari, Martella, Rohden,  Barberis, Capezzi, Palladino (Salzano), Falcinelli (Simy), Trotta (Stoian). All. Nicola

Pescara (4-3-1-2): Bizzarri, Zampano, Gyomber, Campagnaro, Crescenzi, Brugman, Verre (Manaj), Memushaj (Pettinari), Benali, Pepe (Aquilani), Caprari. All. Oddo

Arbitro: Antonio Damato di Barletta

Coll. Pegorini - Peretti

Quarto giudice: De Pinto

Add.1 Mariani Add.2 Rapuano

Ammoniti: Gyomber, Campagnaro, Aquilani, Capezzi, Falcinelli

Espulsi: Aquilani 72°, Capezzi 81°

Angoli: 4 a 1 per il Pescara

Recupero: 1 e 3 minuti

Biglietti venduti 1.227 € 19.160

Abbonati: 6.243 rateo € 121.174

Tot. Spett. 7470, tot. € 140.334

Il commento.

La sfida che avrebbe permesso ad entrambe le squadre di continuare a sperare nella salvezza  con maggiore convinzione e' stata vinta dal Crotone: con i tre punti incamerati lo "squalo" scavalca il Pescara al terzultimo posto e guarda da piu' vicino la quartultima posizione. Non era facile superare una squadra che durante i novanta minuti piu' recupero ha dimostrato di non volersi mai arrendere alla sconfitta. Merito ai rossoblu', per come hanno approcciato la partita fin dall'inizio, ed al tecnico Nicola per come li ha schierati. Ancora assenti Claiton, Mesbah, Tonev e gli squalificati Rosi e Crisetig, e' toccato a Sampirisi e Barberis occupare rispettivamente il posto di difensore destro e centrocampista. Mister Oddo recupera Pepe e Campagnaro ma non il difensore Coda e gli attaccanti Mitrita e Bahebeck. Le novita' nella formazione bianco/azzurra, rispetto a quella della precedente giornata, hanno riguardato Campagnaro e l'ex Crescenzi. Aggressivita' e volonta' di fare proprio l'incontro sono stati evidenziati dal Crotone. Inizio ostile con il Crotone che cerca la profondita' e il Pescara con un maggior possesso palla a centrocampo. Bene gli esterni bassi pitagorici Sampirisi a destra, Martella a sinistra. Fase offensiva del Crotone affidata come da piu' giornate a Falcinelli e Trotta con Palladino a sostenerli dalla fascia destra e Rohden da sinistra. Tra gli ospiti bene il difensoe sinistro Cescenzi, Brugman, Memushaj. Il vantaggio pitagorico arriva all'undicesimo minuto in seguito a un calcio di rigore realizzato da Palladino (secondo gol stagionale). Il fallo in area commesso da Crescenzi su Falcinelli. Al minuto quarantre il Pescara ha avuto la possibilita' di pareggiare l'incontro dagli undici metri ma glielo ha impedito Cordaz respingendo il tiro di Memushaj. Il fallo che ha decretato il rigore agli ospiti era stato commesso da Barberis su Memushaj. Tutto questo nei primi quarantacinque minuti piu' uno di recupero. Cambia assetto tattico mister Oddo dopo i primi minuti della ripresa potenziando l'attacco facendo entrare la punta Manaj al posto del centrocampista Verre. Cambia anche il Crotone il primo uomo in campo facendo entrare Stoian al posto dello spento Trotta. Dopo la sostituzione Palladino si sposta al centro lasciando la fascia sinistra al neo entrato. Terzo cambio per il Pescara, fuori un altro centrocampista, dentro la punta Pettinari. Soffre il Crotone sotto la pressione del Pescara e giunge al pareggio con Campagnaro al minuto ottantadue. La gioia degli ospiti dura giusto il tempo di mettere la palla alcentro ed avviare il gioco. Due minuti dopo in segiuito a calcio di punizione battuto da Stoian nei pressi dell'area avversaria il Crotone torna in vantaggio con Ferrari che mette dentro il pallone di testa. Da stasera rossoblu' sopra il Pescara e salvezza che si puo' raggiungere. Meglio non potevano congedarsi i dossoblu' dal pubblico amico nel fine anno solare.

 

 

 

 

Letto 2322 volte Ultima modifica il Sabato, 10 Dicembre 2016 20:15

Articoli correlati (da tag)

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}