Il Crotone acciuffa il pareggio in extremis nello scontro casalingo col Brescia: una doppietta di Budimir salva i rossoblu', ma troppi errori difensivi In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Venerdì, 28 Settembre 2018 23:19

Serie BKT setsa giornata│Evitata sul filo di lana la terza sconfitta consecutiva del Crotone contro un buon Brescia. Una doppietta di Budimir salva il Crotone e fissa il risultato sul pareggio.

Tabellino.

Crotone   2

Brescia   2

Marcatori: 11° Donnarumma ( r), 56° Budimir, 70° Dall'Oglio, 93° Budimir (r)

Crotone (3-5-2): Cordaz, Sampirisi, Golemic, Marchizza, Firenze, Molina (Faraoni), Benali, Stoian (Rohden), Martella, Nalini (Simy), Budimir. All. Stroppa

Brescia (4-3-1-2): Alfonso, Sabelli (Cistana), Gastaldello, Romagnoli, Curcio, Dall'Oglio, Tonali, Martinelli (Spalak), Bisoli, Torregrossa, Donnarumma (Morosini). All. Corini

Arbitro: Livio Marinelli di Tivoli

Assistenti: Tardini - Marchi

Quarto giudice: Federico Longo di Paola

Ammoniti: Martinelli, Faraoni

Angoli: 7 a 4 per il Crotone

Recupero: 2 e 6 minuti

Spett. tot. 5.191 € 37.468; biglietti 1.027 € 7.401; abbonati 4.164 rateo € 37.468

La partita.

Pareggio più che meritato del Crotone, ottenuto con l'uomo in meno (espulsione di Golemig nei minuti iniziali per fallo da rigore da ultimo uomo). Un pareggio acciuffato contro una squadra guidata da appena tre giornate da Corini, candidata alla promozione in serie A e arrivata a Crotone con l'intento di confermare il buon momento dopo il precedente successo contro il Palermo. Non poteva e non doveva il Crotone rinviare ad altra data il ritorno a fare punti dopo le ultime due sconfitte consecutive. L'obiettivo dichiarato dalla società, d'altronde, è il ritorno nella massima serie, senza se e senza ma. Formazione locale con quattro novità rispetto a quella schierata nella precedente giornata. Dentro Cordaz, Sampirisi, Martella, Nalini in sostituzione di Festa, Cuomo, Faraoni, Rohden. Rondinelle con i dieci/undicesimi della passata formazione, unica novità Martinelli in sostituzione di Ndoj. Non cambia assetto tattico mister Stroppa e schiera i suoi con il canonico 3-5-2 diversamente da mister Corini che ha preferito schierare i suoi con quattro difensori a presidiare la difesa con una certa rigidità. L'ex Gastaldello si è rivelato il solito gigante dell'area di rigore. Inizialmente è il Crotone che parte bene aggredendo l'area avversaria. Fatale, però, la solita distrazione a centrocampo che consente a Torregrossa di involarsi verso Cordaz. Dentro l'area di rigore l'attaccante è atterrato da Golemic che provoca  il calcio di rigore e guadagna l'espulsione. Dagli undici metri realizza Donnarumma. L'uomo in meno non penalizza nel gioco il Crotone che ha la possibilità di pareggiare in più occasioni. Il mancato pareggio si chiama imprecisione di Budimir in più occasioni, esattamente al ventinovesimo e al quarantaduesimo minuto. Nel mezzo la parata miracolosa del portiere che evita il gol al minuto tentaqatresimo su colpo di testa di Budimir. Ancora un Crotone lento sulle fasce ed a centrocampo dove viene scavalcato in diverse occasioni dai centrocampisti avversari Martinelli, Tonali, Martinelli. Bisoli a ridosso delle due punte, Toregrossa e Donnarumma, ha svolto bene il ruolo. Nessun cambio ad inizio ripresa da parte di Stroppa, Firenze a destra e Martella a sinistra come difensori in fase di ripiegamento. Il Crotone vuole il pareggio e l'ottiene al minuto cinquantasei quando dalla sinistra Stoian crossa un perfetto pallone in area per Budimir che di testa lo mette in porta. Pareggio dei pitagorici e primo gol stagionale dell'attaccante. Un minuto prima Stroppa aveva sostituito Molina con Faraoni. Dopo il gol subito, Corini manda negli spogliatoi l'attaccante Donnarumma per fare posto al Centrocampista Morosini con l'intento di rafforzare ancora di più il centrocampo. Altro cambio: fuori il difensore Martinelli, dentro il centrocampista Spalek. Brescia con il 4-4-1-1. I cambi portano bene al Brescia che si porta nuovamente in vantaggio con Dall'Oglio grazie ancora una volta ad un errato disimpegno difensivo da parte di Faraoni. È la serata no del Crotone. Ma il pareggio arriva sul filo di lana grazie al fallo di rigore commesso su Budimir dal portiere avversario che gli frana addosso in uscita. Dal dischetto non sbaglia il pitagorico. Da domani, passata la nottata, un'attenta riflessione dovrà essere fatta per quanto riguarda la questione tecnica a proposito del campionato che il Crotone dovrà fare in fururo. Il Brescia non ha rubato nulla, ha saputo sfruttare le occasioni al meglio conquistando un punto importanti in chiave promozione.  

 

  

Letto 1049 volte Ultima modifica il Mercoledì, 17 Ottobre 2018 18:46

Articoli correlati (da tag)

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}