La carica dei tifosi per la trasferta di Foggia, Zauli: «I play off sono il nostro mondiale» In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Venerdì, 26 Maggio 2023 17:32

Serie C andata quarti di finale nazionali │Il Crotone in trasferta a Foggia sabato 27 maggio ore 20.30 stadio Zaccaria. Ex, se giocherà, l'attaccante D'Ursi. D'Errico non sarà della partita.

Probabili formazioni:
Crotone (4-2-2-1): Branduani, Mogos, Golemic, Gigliotti, Giron, Petriccione, Vitale, Chiricò, Carraro, Tribuzzi, Gomez. All. Zauli
Foggia (3-5-2): Dalmasso, Leo, Kontek, Tizzo, Njarkason, Frigerio, Petermann, Schenetti, Costa, Peralta, Beretta. All. D.Rossi
Arbitro: Mario Perri di Roma1
Assistenti: Federico Pragliola di Terni
Quarto giudice a bordo campo: Mattia Caldera di Como



Il pre-partita La squadra che sa come ribaltare il risultato in suo favore nei minuti finali delle sfide play-off, il Foggia, allenata dall'esperto Delio Rossi e sostenuta da un pubblico numeroso come nelle grandi occasioni, vorrà ripetersi anche contro il Crotone in occasione del primo incontro dei quarti di finale. Questo l'intento dei pugliesi che, però, dovranno mettere in conto ciò che rappresentano gli squali del tecnico Zauli.
La seconda migliore formazione di tutta la Lega Pro non si presenterà sul terreno dello Zaccheria per un semplice saluto agli avversari. La posta in palio: il successo, o rimanere imbattuto, significherebbe per il Crotone guardare con maggiore possibilità l'accesso alle semifinali dovendo giocare il ritorno sul terreno dell'Ezio Scida.
I dati affermano di sei gol subiti e cinque realizzati dal Foggia nei due precedenti incontri. Da ciò si deduce che si tratta di una squadra che non rappresenta un "fulmine di guerra" incontrastabile. L'esperto materiale umano a disposizione di mister Zauli possiede esperienza e qualità tecnica in grado di affrontare qualsiasi avversario. La coppia Chiricò, Gomez ha realizzato ventisette gol ed altri trentuno gol messi a segno da quattordici diversi pitagorici. Questo significa essere una squadra che sa come bucare la porta avversaria.  
E l'allenamento a porte aperte di venerdì 26 presso l'Ezio Scida, anche se non ha evidenziato alcun riferimento a quella che potrebbe essere la reale formazione, il tecnico ha mischiato le carte a proposito degli schieramenti, si è notato la grinta e la voglia di non soccombere da parte di nessuno pur giocando fra loro. Unica nota certa l'utilizzo di tutti gli disponibili fatta eccezione per D'Errico che non farà parte della prossima formazione per problemi muscolari.
Allenamento sostenuto alla presenza di tantissimi tifosi che continuano a stare vicino alla propria squadra e per sabato non mancheranno quelli (non oltre cinquecento stando alla disponibilità del settore ospite) che la seguiranno a Foggia.

Mister Zauli: «Questi play-off rappresentano il nostro mondiale. Iniziamo dai quarti di finale pensando che la qualificazione si gioca su due incontri. Il nostro prossimo avversario è già rodato avendo disputato tre partite e superato la fase a girone. Da rilevare che ha eliminato il Cerignola ribaltando un difficile passivo nei minuti finali, anche se in maniera rocambolesca. Hanno avuto il merito di crederci fino in fondo, anche quando tutto sembrava perso. Andremo a giocare su un terreno storicamente caldo e le due precedenti rimonte hanno esaltato ancora di più il Foggia. Però tutto questo – ha dichiarato Zauli – a noi interessa relativamente. Nelle settimane d'attesa prima di iniziare a giocare i play-off, li abbiamo vissuti in crescendo dal versante della preparazione e contro il Foggia dobbiamo mettere in essere la positività di avere fatto veramente bene. Con gli spareggi promozione – ha detto Zauli – ci giochiamo un'intera stagione e vogliamo vincerli».
A proposito degli ultimi minuti che hanno consentito al Foggia di superare i primi due turni, mister Zauli ha dichiarato: «Gli ultimi minuti di un incontro sono sempre i più difficili. Chi sta perdendo prova in tutte le maniere di recuperare lo svantaggio facendo saltare ogni tatticismo e aggredendo l'area avversaria con molti giocatori rendendo imprevedibili le giocate. Ancora di più questa situazione avviene negli incontri di ritorno. Noi non dobbiamo pensare ai minuti finali ma avere un adeguato approccio alla partita per l'intera durata».       

 

 

Letto 641 volte Ultima modifica il Venerdì, 26 Maggio 2023 18:13

Articoli correlati (da tag)

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}