La ''cura Cosmi'' per il Crotone: «Serve carattere, il gioco c'e'. Stop a costruzione dal basso» In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Martedì, 02 Marzo 2021 18:10

Serie A 25esima giornata│Atalanta-Crotone, mercoledì 3 marzo, ore 20.45 stadio “Gewiss Stadium”. Mister Cosmi (prima volta sulla panchina del Crotone) dovrà fare a meno degli acciaccati Benali, Cigarini, Djidji, Vulic, Molina. Atalanta senza lo squalificato Marten Roon.

Probabili formazioni.

Atalanta (3-4-2-1): Sportiello, Toloi, Djimsiti, Maehle, Freuler, Pessina, Gosens, Malinovsk, Miranchuk, Muriel. All. Gasperini.

Crotone (3-4-1-2): Cordaz, Pereira, Magallan, Golemic, Luperto, Rispoli, Petriccione, Reca, Ounas, Messias, Simy. All. Cosmi

Arbitro Simone Sozza di Seregno assistito lungo le fasce da Robilotta e Tardino. Quarto giudice a bordo campo Federico La Penna di Roma. Var: Chiffi – Avar: Fiorito.

Il pre-partita. Pitagorici in campo diretti dalla panchina dal neotecnico rossoblù, Serse Cosmi, arrivato a Crotone lunedì scorso dopo l’esonero di Giovanni Stroppa. Quarantotto ore dopo mister Cosmi dovrà già preoccuparsi di allestire la migliore formazione per affrontare una delle migliori squadre del campionato. In occasione della prima conferenza stampa di presentazione e pre-partita, il nuovo tecnico ha evidenziato il difficile momento del Crotone a proposito dell’ultimo posto, lasciando trasparire anche un certo entusiasmo e fiducia per il raggiungimento di un traguardo, difficile sì, ma anche possibile.

«Sono qui – ha dichiarato Cosmi – perché credo nella possibile e difficile salvezza. Il Crotone ha buoni elementi, ci sarà da lavorare sul versante psicologico ma anche da rivedere qualche assestamento tecnico. La prossima sfida sarà molto difficile ma dobbiamo entrare in campo con la convinzione di essere una squadra di serie A». E le difficoltà per mister Cosmi non mancano di certo. Per quanto riguarda la possibile formazione dovrà rinunciare per indisponibilità fisica a Benali, Cicarini, Djidji, Vulic, Molina. Gli ultimi due infortunatisi durante la sfida col Cagliari. Di fronte, a ciò è probabile (non potrebbe essere diversamente) che riproporrà la formazione precedente con qualche cambio. Indisponibili a parte, il pensiero di mister Cosmi è rivolto soprattutto al reparto difensivo, il peggiore del girone con 57 gol subiti, che dovrà controllare avversari con all’attivo 55 gol. Il modulo preferito da Serse Cosmi è il 3-5-2 (4-3-2-1) ma come ha dichiarato non significa concedere spazi agli avversari in fase offensiva. Gli esterni di centrocampo dovranno sapere rientrare per aiutare i compagni. Crotone che potrebbe schierarsi con Cordaz, Pereira, Magallan, Golemic, Luperto, Rispoli, Petriccione, Reca, Ounas, Messias, Simy. Le uniche novità, se così sarà, riguarderanno il rientro in prima linea di Simy (sette gol nell’attuale campionato) Rispoli e Petriccione. Tra i bergamaschi mancherà lo squalificato Martens De Roon al cui posto mister Gasperini potrebbe arretrare Pessina.

Le dichiarazioni di mister Cosmi: «Le impressioni sono state positive nell’arrivare al Crotone. Essere chiamato – ha dichiarato Cosmi – ad assumermi la responsabilità della guida di una squadra di serie A è motivo di grande orgoglio professionale. Io e il mio staff siamo felici di vivere quest'avventura. Conosciamo le difficoltà e la situazione che ci attende fin dalla prossima giornata. Faccio il mio lavoro con molto entusiasmo e, trovandomi in una piazza di ottimo livello, sono veramente felice». Parlando della massima categoria il nuovo tecnico pitagorico ha dichiarato: «La serie A mi mancava molto. Capisco la sofferenza dei tifosi e l’amore con il quale seguono la squadra. Mancherà molto la loro presenza allo stadio durante le partite. Per quanto mi riguarda l’impegno massimo è fare tornare a vivere ai tifosi giorni felici». «Era il momento di cambiare – ha commentato Cosmi sull’avvicendamento alla panchina rossoblù – anche se c'era una infrasettimanale. Pagano gli allenatori anche se in campo vanno i calciatori, ma quando si perde dominando una gara per 70 minuti vuol dire che serve uno scossone. Cosmi ha grande esperienza, è un grande motivatore ed ha subito raccolto la nostra sfida nonostante la classifica». «La squadra - ha proseguito - mi viene data con una eredità importante: la qualità di gioco che gli ha dato Giovanni. Un patrimonio che non voglio disperdere ed al quale voglio dare quello che forse gli mancava, il carattere. Ho visto una squadra di bravi ragazzi, ma li voglio cattivi. E' mancata l'aggressività che deve essere il marchio di fabbrica di chi lotta per la salvezza. Il Crotone non è spacciato. Ha qualità di gioco non inferiore alle altre. E' inferiore sotto l'aspetto caratteriale. Oggi ho fatto il primo allenamento, parla solo Cordaz e non va bene. A volta non si parla perché si è perso fiducia e si recupera giocando con rabbia e orgoglio. Domani voglio vedere già le risposte. Ho ricevuto una squadra con una qualità di gioco importante ma non ci sarà la costruzione dal basso. Non possiamo permettercelo con l'Atalanta». Poi un aneddoto: «Ricordo che quando Gasperini allenava il Crotone venne a Genova, perse 1-0 e fu esonerato. Adesso non rischia certo il posto, può anche perdere». «La Serie A - ha scherzato poi Cosmi - ha sofferto la mia mancanza. Era un mio obiettivo tornarci dopo essere stato estromesso in malo modo. Qui ho percepito subito una società organizzata. Sono un po' emozionato. Ho accettato di allenare per tre mesi perché so che le società stanno soffrendo per i mancati introiti. Il mio contratto è la sfida: se si vince avremo il ritorno, se capita il contrario non si mette in difficoltà la società».               

Letto 341 volte

Articoli correlati (da tag)

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}