Milan piu' cinico che bello a Crotone, finisce 0-2: rossoblu' mostrano carattere, ma non basta In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Domenica, 27 Settembre 2020 20:22

Serie A seconda giornata│Seconda sconfitta del Crotone con un Milan ben organizzato in ogni reparto. Crotone distratto in difesa e assente in attacco. Pitagorici bene nella prima mezzora.

Il Milan ha battuto il Crotone 2-0 in uno dei posticipi della seconda giornata della Serie A. Senza Ibrahimovic, il Milan si è imposto grazie ad un rigore di Kessiè concesso per un fallo su Ante Rebic - uscito nel secondo tempo per un serio infortunio al braccio sinistro - e alla prima rete in A di Brahim Diaz.

Tabellino.

Crotone  0

Milan      2

Marcatori: Kessie ( R ), Diaz

Crotone (3-5-2): Cordaz, Mallagan, Marrone, Golemic, Pereira (Vulic), Cigarini, Zanellato (Eduardo), Messias, Molina (Rispoli), Dragus (Reca), Simy. All. Stroppa

Milan (4-2-3-1): Donnarumma, Calabria, kjaer, Gabbia, Hernandez, Kessie', Tonali (Bennacer), Brahim Diaz (Krunic), Calhanoglo (Leao), Saelemaekers (Castillejo), Rebic (Colombo). All. Pioli

Arbitro:Luca Pairetto di Nichelino

Ass. Galetto - Zingarelli

Quarto giudice: Giovanni Ayroldi di Molfetta

Addetti Var: Mariani - Costanzo

Ammoniti: Gabbia, Hernandez

Angoli: 5 a 3 per il Milan

Recupero: 1 e 4 Minuti

La partita. Le difficoltà della vigilia, quelle che avrebbero reso difficile al Crotone l'uscita indenne dalla sfida contro il Milan, non sono state smentite nel corso della partita. Nessun timore reverenziale nei confronti dei più quotati avversari era ciò che voleva mister Stroppa da parte dei suoi. l novanta minuti (più recupero) non hanno smentito il divario tecnico esistente tra le due formazioni. Alla lunga, il Milan ha dimistrato di possedere una tenuta tecnico/fisica superiore. Ancora non è il tempo delle analisi dopo la seconda sconfitta, ma dal Crotone è arrivato soltanto il segnale che può competere nel massimo campionato con qualche altro ritocco. Il trio difensivo, lo stesso schierato contro il Genoa, ha retto l'urto degli attaccanti avversari con poca cattiveria, specie nella ripresa. Gli esterni di centrocampo, Molina a sinistra e Pereira a destra, risultano poco propositivi sulle fasce e non hanno contribuito a rafforzare adeguatamente il reparto difensivo in fase di ripiegamento. La linea mediana con Cigarini, Zanellato, Messias si dimostra lenta nel proporre le ripartenze e nelle interdizioni delle giocate che partono da Tonali e Kessie. Buio completo in attacco con il duo Dragus, Simy. Per vincere l'incontro non poteva bastare qualche tiro isolato dalla distaza. Gli innesti in corso d'opera non hanno cambiato il volto alla squadra. Mister Stroppa non potendo utilizzare gli infortunati Cuomo, Benali, Gigliotti e Riviere, ha lasciato fuori anche Mazzotta e ha inserito Pereira a destra e Dragus in attacco (debutto stagionale per i due). Turnover anche da parte del tecnico Pioli che ha dovuto fare a meno di Ibrahimovic per contagio da coronavirus, e non ha schierato Bennacer e Castillejo: al loro posto il rientrante Rebic prima punta, Tonali mediano, Brahim a destra.

Calcio d'inizio da parte del Milan con Rebic dopo il minuto di raccoglimento per la morte dell'arbitro De Santis. Crotone senza alcun timore iniziale, crea il primo affondo con Messias: il tiro del pitagorico è lento e fuori dalla porta. Cordaz al minuto ottavo deve respingere in angolo un pericoloso pallone calciato da Colhanoglo. Ancora Cordaz al quatordicesimo minuto deve effettuare un altro difficile intervento per deviare in angolo il pallone calciato da Brahim Diaz. È allora il Milan al diciannovesimo minuto con Kjaer che colpisce la traversa. Riparte il Crotone con Messias ed in prossimità dell'area di rigore calcia il pallone alto. Al minuto quarantaquattro l'arbitro assegna agli ospiti un calcio di rigore, contestato dai pitagorici ma confermato dal Var, per fallo in area di Marrone su Rebic. Dal dischetto mette dentro Kessie. Il Crotone avrebbe meritato di chiudere il primo tempo in parità avendo gestito bene la prima parte. Milan ancora in gol al cinquantesimo con Diaz che segna in mezzo a tre avversari. Dopo è stato soltanto un rincorrere il gol della bandiera da parte dei pitagorici senza mai impegnare adeguatamente Donnarumma. Per mister Stroppa ancora molto lavoro e da parte della società qualche altro giocatore di peso per centrare la salvezza.

Letto 429 volte Ultima modifica il Domenica, 27 Settembre 2020 20:39

Articoli correlati (da tag)

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}