Nessuna sorpresa nell'uovo di Pasqua del Crotone: a Firenze ancora una sconfitta in trasferta per i rossoblu' In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Sabato, 31 Marzo 2018 17:20

Serie A 30esima giornata│Continua a vincere la Fiorentina che contro il Crotone al Franchi trova la quarta vittoria di fila. A firmare il successo contro la squadra di Zenga si incaricano due figli d'arte: Simeone nel primo tempo, Chiesa nella ripresa. Un minuto di raccoglimento per la morte del tecnico Mondonico. Crotone in dieci dal cinquantasettesimo minuto.
Tabellino.
Fiorentina 2
Crotone 0
Marcatori: 3 ° Simeone, 62° Chiesa
Fiorentina (4-2-3-1): Sportiello, Laurini (Bruno Gaspar), Pezzella, Vitor Hugo, Olivera, Eysseric, Cristoforo (Dabo), Veretout, Chiesa (Lo Faso), Simeone, Saponara. All. Pioli
Crotone (4-3-3): Cordaz, Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella, Barberis (Crociata), Mandragora, Benali, Ricci (Sampirisi), Trotta, Stoian (Ajeti). All. Zenga
Arbitro: Paolo Valeri di Roma 2
Giudici di linea: Matteo Bottegoni (Terni) – Antonio Santoro (Catania)
Quarto giudice: Davide Ghersini di Genova
Var: Daniele Doveri (Roma1) – Avar: Matteo Passeri (Gubbio)
Ammoniti: Ricci, Mandragora, Stoian, Cristoforo, Pezzella, Veretout
Espulso: Capuano per doppia ammonizione
Angoli: 6 a 4 per la Fiorentina
Recupero: 2 minuti
La partita.
Quanto era importante per il Crotone non perdere contro la quotata Fiorentina si evince dopo il risultato della Spal. Sul terreno dell’Artemio Franchi non era una finale (mister Zenga non ama quest’affermazione a proposito delle ultime partite della sua squadra), ma si trattava in ogni caso di un incontro importantissimo per la salvezza. Tre minuti iniziali di gioco, una respinta incerta di Cordaz raccolta da Simeone senza alcun contrasto in area ed è il vantaggio dei gigliati. Sembrava profilarsi una goleada dei viola visto l'approccio dei pitagorici nei primi minuti di gara. Così non è stato, infatti è venuta fuori la voglia degli uomini di mister Zenga di rimontare lo svantaggio iniziale senza però riuscirci a causa della poca concentrazione in fase offensiva. Pessima prestazione del centrocampista Barberis nei primi quarantacinque minuti: è poco concreto nell’impostare le ripartenze (da qualche giornata il giocatore è irriconoscibile per come si esprime in campo). Crotone con una sola variante rispetto alla precedente giornata. Fuori Nalini per motivi fisici, dentro Barberis nel trio di centrocampo insieme a Mandragora e Benali. Quattro cambi nella Fiorentina operati da mister Pioli. Oltre agli squalificati Biraghi e Benassi, sostituiti anche Milenkovic e Badelj. Al loro posto Laurini terzino destro, Olivera terzino sinistro, Eysseric e Cristoforo centrocampisti. Modulo 4-2-3-1 con Cristoforo e Veretout davanti alla difesa; Chiesa, Saponara, Eysseric a sostegno della punta Simeone. Al netto dei primi tre minuti è stato un buon Crotone che ha lottato alla pari degli avversari col trascorrere dei minuti. Nessun tiro in porta pericoloso da parte della Fiorentina per l’attenta difesa pitagorica dopo essersi ripresa dal gol subìto a freddo. Martella, Stoian, Benali tra i migliori nella prima parte con giocate lungo la fascia destra. Al minuto ventidue i tre giocatori si esibiscono in un’ottima triangolazione, ma il tiro finale di Benali è debole. Altro rammarico del Crotone dopo il gol subìto, le ammonizioni di Mandragora e Stoian che dovranno saltare la partita di Torino perché saranno squalificati in quanto diffidati. La ripresa inizia bene per il Crotone alla continua ricerca del pareggio. Ricci a sinistra, Trotta a destra e Benali al centro, mettono sotto pressione la difesa viola. Mister Zenga non ci sta a perdere e potenzia la fase offensiva con l’ingresso di Crociata al posto dello stanco Barberis. La decisione del giudice di linea che segnala un fallo di Capuano su Chiesa costringe l’arbitro ad ammonire per la seconda volta il pitagorico che significa espulsione. Anche lui dovrà saltare la partita di Torino. Con l’uomo in più e con giocatori come Simeone e Chiesa, diventa facile trovare il raddoppio da parte della Fiorentina. È Chiesa che lo realizza al minuto sessantadue dopo una triangolazione con Simeone. Seconda sconfitta consecutiva subita senza aver segnato, un campanello d’allarme che deve fare riflettere mister Zenga in occasione delle prossime giornate. La conferma dell’attacco spuntato del Crotone arriva al minuto ottantanove, quando Trotta in ripartenza non realizza il gol del 2 a 1. Mercoledì si replica a Torino per il recupero della 27esima giornata e per i pitagorici sarà un’occasione da sfruttare bene per uscire dalla zona retrocessione a danno della Spal che sul terreno del Marassi a pareggiato contro il Genoa.

 

 

Letto 1071 volte Ultima modifica il Sabato, 31 Marzo 2018 17:39

Articoli correlati (da tag)

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}