Palladino ci crede: «Lo stadio e il calore dei nostri tifosi ci mancano, ma ci sono ancora 31 partite da disputare» In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Mercoledì, 05 Ottobre 2016 20:10

Serie A, si riprende il 16 ottobre, ma il Crotone continua ad allenarsi a ritmi sostenuti. Raffaele Palladino crede nella risalita della squadra. Il rompete le righe per qualche giorno da parte del Crotone non c’è stato in coincidenza degli impegni della Nazionale maggiore. Anzi, mister Nicola ha intensificato il lavoro con la ripresa degli allenamenti (mercoledì 5). Sul terreno di località Margherita tutti presenti (tranne Mesbak) e motivati nell’attesa di tornare a giocare per i tre punti. La classifica dice che il Crotone è ultimo con un solo punto, un'attenta analisi delle prestazioni fatte dai rossoblù nelle sette partite autorizza ad affermare che qualche punto in più lo avrebbe meritato ed ora si parlerebbe del Crotone come una squadra in grado di conquistare il traguardo della salvezza. Come dice Raffaele Palladino nell’intervista che segue, ancora mancano trentuno partite che tradotte in cifre equivalgono a novantatre punti ed il Crotone è in grado di conquistare i punti della salvezza. «Stiamo lavorando bene – ha affermato Palladino - e la sosta arriva proprio per recuperare qualche acciacco fisico e prepararci bene per la prossima trasferta di Sassuolo. Il giudizio sul rendimento del Crotone deve essere commisurato a quello della prestazione di Cagliari con qualche accorgimento sul profilo della determinazione poiché paghiamo ancora dazio a qualche ingenuità. Nel complesso stiamo facendo dei miglioramenti partita continui, anche se moderati, dopo la partita di Bologna. Abbiamo un solo punto in classifica ma non siamo molto distanti dalle altre squadre che occupano la parte bassa. Il Pescara ha conquistato tre soli punti sul campo e l’Empoli ha vinto soltanto contro di noi. Il bicchiere lo dobbiamo considerare mezzo pieno. Sapevamo di affrontare un campionato difficile e sconosciuto a diversi della Rosa. Non dobbiamo mollare, ma impegnarci a crescere partita dopo partita. Io ci metterò del mio per dare sempre il massimo, i miei compagni sono determinati ed in febbrile attesa per la prima vittoria. Ho disputato molti campionati di serie A e partite come quelle di domenica scorsa persa immeritatamente contro il Cagliari ne ho giocate molte. Sono rimasto a Crotone perché credo nella salvezza. Non voglio mai perdere e, quando accade, anche durante gli allenamenti, m'innervosisco. Ho sofferto tanto a stare lontano dalla serie A e dopo esserci tornato voglio rimanerci. Mi dispiacerebbe veramente tanto perderla, perché ciò non avvenga metto in campo tutta la mia professionalità a disposizione dei ragazzi. Mi sento un crotonese per come sono trattato dai tifosi e per come mi hanno accolto fin dal primo giorno. Quest'affetto deve essere contraccambiato. Lo stadio e il calore dei nostri tifosi ci stanno mancando».

 

 

 

 

Letto 1149 volte

Articoli correlati (da tag)

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}