Primo successo stagionale del Crotone a suon di gol: poker ai danni dello Spezia In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Sabato, 12 Dicembre 2020 17:09

Serie A 11esima giornata│Il Crotone conquista il primo successo stagionale a suon di gol. La sfida dello stadio Ezio Scida è stata sbloccata da Junior Messias dopo 7', ma i liguri hanno pareggiato con Farias al 18'. Nel secondo tempo Reca al 4' ha portato in vantaggio la squadra di Giovanni Stroppa, Eduardo Henrique ha calato il tris all'11' e ancora Junior Messias ha chiuso i conti al 51'.

Tabellino.

Crotone  4

Spezia    1

Marcacori: Messias 7°, Farias 17°, Reca 49°, Eduardo 55°, Messias

Crotone (3-5-2): Cordaz, Magallan (Cuomo), Marrone, Luperto, Pereira, Eduardo (Vulic), Zanellato (Riviere), Molina, Reca, Messias, Simy. All. Stroppa

Spezia (4-3-3): Provedel, Ferrer (Sala), Terzi, Chabot, Bastoni (Marchizza), Estevez, Ricci, Pobega (Maggiore), Agudelo (Giasy), Piccoli, Farias (Verde). All. Italiano

Arbitro: Antonio Giua di Sassari

Assistenti: Caliari - Marchi

Quarto giudice bordo campo: Ivano Pezzuto di Lecce

Var: Alessandro Di Paolo di Avezzano

Avar: Pasquale De Meo di Foggia

Ammoniti: Chabot, Messias, Ferrer, Eduardo, Maggione

Espulso il preparatore atletico dello Spezia

Angoli: 5 a 2

Recupero: 6 minuti

La partita. Pomeriggio calmo con qualche raggio di sole dopo alcune giornate d'intensa pioggia. Calcio d'avvio da parte dello Spezia dopo aver osservato il minuto di raccoglimento in memoria di Paolo Rossi campione del Mondo 1982. Crotone ben predisposto a centrocampo e i primi quindici minuti detta i tempi delle giocate, riuscendo a realizzare il gol del vantaggio con Messias. Il pitagorico al settimo minuto si proietta in area avversaria e mette dentro il pallone, secondo gol stagionale. Non c'è più il Crotone dopo qualche minuto dal vantaggio. Lo Spezia imbastisce continue azioni nella metà campo avversaria e in più occasioni mette in difficoltà la retroguardia. Non regge il ritmo la difesa locale che rinvia le continue minacce con disimpegni poco tecnici. Al diciassettesimo minuto Farias sfrutta al meglio il grossolano errore difensivo di Marrone e porta in parità la sua squadra ligure. Al ventunesimo Cordaz deve respingere un'insidiosa conclusione di Piccoli. Prima parte della partita con il Crotone in dieci per l'inesistenza di Simy, sia in fase offensiva, che di assist nei confronti dei compagni.Ripresa: fuori il difensore Ferrer (ammonito) ed al suo posto Sala per lo spezia. Il Crotone cambia atteggiamento e si riprende il boccino delle giocate. Al quarantaseiesimo Messias, da dentro l'area, grazia il portiere calciandogli il pallone addosso. Il gol del vantaggio arriva dopo tre minuti con Reca (primo gol stagionale). Ancora sei minuti e il Crotone mette al sicuro il risultato con il terzo gol realizzato da Eduardo, anche in questo caso primo gol stagionale del pitarico. A tempo quasi scaduto la doppietta di Messias e quarto gol per la sua squadra. Era dalla partita in serie B con il Benevento che la squadra di Stroppa non realizzava tanti gol in una sola partita allo Scida. Ancora cambi nello Spezia con l'intento di recuperare lo svantaggio. Dentro Giay e Maggione, fuori Pobega e Audelo.

Il commento. La prima storica sfida nella massima serie tra Crotone vs Spezia (la squadra del tecnico Italiano mai in serie A in precedenza) aggiudicata dai pitagorici. In cifre significa tre punti utili per un nuovo viatico in chiave salvezza e la fine sui tanti insuccessi registrati in precedenza contro i liguri. "La partita dovrà essere giocata come fosse una finale" era stato l'auspicio di Stroppa alla vigilia. Non poteva essere diversamente, considerando i soli due punti conquistati dal Crotone nelle recedenti dieci partite. E quando si gioca una finale, tutto deve procedere nel migliore dei modi: pochi o nessun errore che possa pregiudicare il risultato finale, fisicità nei contrasti, lucidità nelle manovre a centrocampo, precisione nelle conclusioni a rete. Tutto questo, o quasi tutto, oggi è stato messo in pratica dai pitagorici al cospetto di un avversario che ha dimostrato, da neopromosso nella massima categoria, di poter competere per una tranquilla salvezza. E il merito del buon momento che stanno attraversando i liguri deve essere ascritto al loro tecnico che sa come impiegarli in campo. Il risultato negativo allo Scida è dipeso dalla perfetta giornata degli Squali nella seconda parte dell'incontro, sempre attenti in ogni giocata. Formazioni con tre cambi per parte operati dai rispettivi tecnici. Mister Stroppa non potendo utilizzare a centrocampo lo squalificato Petriccione e l'indisponibile Benali (il giocatore ha lasciato il ritiro per problemi fisici), ha schierato Magallan difensore destro in sostituzione di Cuomo, Eduardo e Zanellato centrocampisti al posto di Petriccione e Benali. Il tecnico Italiano ha lasciato fuori Maggiore, Gyasi, N'Zola preferendo Pobega, Agudello, Piccoli. Trio d'attacco con Farias, Agudello, Piccoli. Il tour de forge delle quattro partite in dieci giorni continua con la doppia trasferta di Udine e Genova contro la Sampdoria.

Letto 393 volte Ultima modifica il Sabato, 12 Dicembre 2020 17:28

Articoli correlati (da tag)

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}