Vrenna sui ritardi nell'adeguamento dello stadio: «Non incolpo nessuna istituzione, pronti per il Napoli» In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in Stadio
Giovedì, 15 Settembre 2016 19:09

La data di completamento dei lavori per la tribuna Stadio Ezio Scida sono previsti per il 23 ottobre. Ne ha parlato il presidente del Crotone calcio Raffaele Vrenna e il responsabile area stadio Stefano Perrone. Cresce intanto la smania della tifoseria rossoblù in attesa della prima partita casalinga da disputare sul terreno dell’Ezio Scida. Un appuntamento, questo, com’è noto, legato al completamento dei lavori di adeguamento dello stadio. Di sicuro il Crotone giocherà ancora in trasferta contro il Palermo la prossima partita e quella contro l’Atalanta. Ma per quanto riguarda la partita contro il Napoli (che è in calendario in casa per il 23 ottobre), il presidente Raffaele Vrenna ha evidenziato ottimismo in un’apposita conferenza stampa circa la possibilità della fine dei lavori già alcuni giorni prima dell’incontro. «Ho indetto questa conferenza stampa – ha dichiarato il presidente Vrenna – per fare chiarezza sui lavori dello Scida e per affermare quando il Crotone giocherà in casa la prima partita. Innanzitutto una premessa: insieme al Comune di Crotone – ha puntalizzato il patron – ho cercato in tutti i modi di realizzare a nostre spese una tribuna da serie A che faccia sentire orgogliosi i cittadini. Chiedo scusa – ha ammesso il presidente – se non ci sono riuscito nei tempi utili per l’inizio del campionato. Per il ritardo non incolpo nessuna istituzione, tutti hanno collaborato per la realizzazione dell’ampliamento stadio. I lavori – ha reso noto Vrenna – stanno continuando e, ripeto, a spese della società per un importo complessivo di 2.700.000 euro. Non è stata stanziata questa somma – è entrato nel merito – per un solo campionato di serie A, ma anche per le altre stagioni che intenderemo disputare nella massima serie. Sarà uno stadio che dovrà accogliere i tifosi calabresi e quelli provenineti da altre regioni. Abbiamo iniziato i lavori con delle prescrizioni fatte dal ministero dei Beni culturali e archeologici, ma non ci siamo fermati. Non abbiamo scavato, abbiamo rispettato il terreno su cui sorge la tribuna senza alterarlo, spero nell’ultimazione dei lavori per il 23 ottobre, data in cui il Crotone ospiterà il Napoli all’Ezio Scida. Occorre più entusiasmo attorno alla squadra –  ha esortato il patron rossoblù –, i tifosi devono tornare ad essere il dodicesimo uomo in campo. Per quanto riguarda gli abbonamenti ancora da sottoscrivere è stata fatta una convenzione con la Bper (Banca Popolare Emilia Romagna) per rateizzare la somma del costo dell’abbonamento in sei o dodici rate con un basso interesse, la somma che si può rateizzare va da 800 euro a 2.500». Stefano Perrone, responsabile area stadio, ha parlato della questione tecnica inerente ai lavori dello stadio: «Per lo stadio esiste un solo progetto, non esiste un progetto del Comune e uno della società – ha affermato Perrone – esistono due cantieri gestiti in maniera autonoma. Uno è un cantiere pubblico finanziato dal Comune, l’altro è un cantiere privato finanziato dalla società Crotone calcio. Entrambi i cantieri devono ultimare i lavori nella stessa data perché lo stadio sia accessibile. La realizzazione della tribuna rappresenta il cantiere più oneroso e importante giacché sotto la struttura saranno collocati tutti i servizi, spogliatoi compresi. A Crotone –  ha specificato Perrone – non si poteva giocare all’Ezio Scida, in deroga al lodo Treviso per quanto riguardava la capienza, poiché lo stadio era privo di tutti i requisiti idonei (spogliatoi, zona lavoro, zona doping) richiesti dalla Lega per autorizzare le partite. Il Comune nel mese di luglio – ha poi proseguito – ancora non aveva un adeguato progetto per rendere idoneo lo Scida. Oggi si sta completando la ristrutturazione dello stadio in seguito ad un secondo progetto (tribuna e servizi amovibili) approvato dalla Soprintendenza». Perrone ha poi elencato tutti gli accorgimenti tecnici che si sono dovuti apportare per superare il parere negativo della Soprintendenza. Accorgimenti, questi, che hanno ritardato la data consegna lavori. Per quanto riguarda le prescrizioni del Coni, Perrone ha chiarito che: «Ci ha fatto notare che l’omologazione dello Stadio deve riguardare tutti i settori e non soltanto quelli che si stanno ristrutturando». Al termine della conferenza visita guidata sul terreno di gioco dello Scida, con un manto erboso quasi perfetto. La squadra è arrivata munita di elmetto giallo in testa. Tutti insieme hanno potuto valutare di come stia cambiando lo stadio e, a sentire i loro commentio, non vedono l’ora si sentire il fiato sul collo dei propri tifosi.        

 

 

 

 

Letto 1557 volte Ultima modifica il Giovedì, 15 Settembre 2016 19:17

Articoli correlati (da tag)

  • SERIE BKT│Tornano il campionato e... i tifosi: a Crotone si attente il Pisa

    Serie BKT│Si torna a giocare dopo la pausa per gli impegni delle Nazionali. L’argomento più gettonato al momento è l’aumento al 75% degli spettatori durante la partita. Il Crotone spera nella maggiore presenza della sua tifoseria.

  • Parte l'era Modesto al Crotone: «Voglio giocatori che hanno fame di risultati»

    Crotone, Serie B 2021/2022│presentato ufficialmente il nuovo tecnico Francesco Modesto. Si riparte in quel di Trepidò dal 9 luglio con l’organico incompleto. Operazioni in entrata e uscita al rallentatore a causa della lunga durata del calciomercato. Il presidente Gianni Vrenna: «Nel corso della settimana annunceremo alcuni arrivi. Nessun giocatore è inamovibile, tutti possono andare via. Chi rimane deve essere convinto del programma della società».

  • Superlega, presidente Vrenna (Fc Crotone): «E' la fine del calcio in Italia»

    Campionato serie A in via di smantellamento dopo la nascita della Superlega? I grossi club così hanno già deciso. Le dichiarazioni del presidente Gianni Vrenna. Intanto il Crotone dopo l’ultima sconfitta è in ritiro presso una struttura cittadina.

  • Il Crotone agguanta la rimonta, ma non la vittoria contro il Napoli

    Serie A 29esima giornata│Al Crotone non bastano tre gol per uscire indenni dal “Maradona”. Difesa da condannare… “regala” le vittorie agli avversari. Simy ancora mattatore con una doppietta per un totale di quindici gol realizzati dall’inizio della stagione. Messias, l’altro marcatore pitagorico della giornata, al suo ottavo gol dall’inizio del campionato. 

  • Napoli-Crotone, Serse chiama il Crotone all'impresa: «Serve gara perfetta»

    Serie A 29esima giornata│Napoli vs Crotone, parla mister Serse Cosmi: «Contro il Napoli la mia squadra è obbligata a disputare una partita perfetta». Oltre a Petriccione squalificato, ancora assente Reca.

Corriere dello Sport di oggi - Zoom

Gazzetta dello Sport di oggi - Zoom

Tutto Sport di oggi - Zoom

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}