Top Ad metalcarpenteria

Damiano Milone: Il politico prestato al calcio

Scritto da 
Pubblicato in Vecchie Glorie
Martedì, 24 Maggio 2016 16:11
Vota questo articolo
(1 Vota)

La carriera calcistica di Milone, classe 1949, inizia appena dodicenne, fine anni 60 con la “Dinamo”, squadra crotonese diretta da Luigi Savoia, per poi giocare l’anno successivo con la “Stella Rossa” nel ruolo di difensore.

Quattordicenne, passa con il Crotone nelle formazioni giovanili.

 

Il passaggio in prima squadra per merito dell’allora allenatore Leonzio che, vedendolo giocare, lo inserisce nell’organico.

In quel campionato, con Milone gioca un altro crotonese, Guido Sansone. Entrambi debuttano in serie C a Trapani con una sconfitta, 2 a 0.

La carriera di Milone nelle fila del Crotone è breve, a fine campionato passa al Cutro su insistenza della dirigenza locale che lo vuole per allestire una grossa squadre capace di salire nella serie superiore. È quello che avverrà a fine stagione.

A Cutro, rimane un solo anno, il campionato successivo, su pressione del tecnico Nisticò di Catanzaro, Milone passa alla Morrone, squadra di Cosenza che militava in quarta serie.

A Cosenza non lo gioca, non riesce a stare lontano da Crotone, ritorna di nuovo a Cutro come giocatore e rimane per alcuni anni. La carriera la conclude a Isola Capo Rizzuto, dove abita attualmente, dopo aver giocato un campionato a Cotronei.

Un calciatore che ha preferito non allontanarsi da casa, nonostante molte richieste per trasferirsi in altre squadre di serie superiore.

Il calcio non l’ha mai appassionato totalmente. Era continuamente “distratto” dalla politica.

Una vera passione, infatti, oltre a giocare, Milone ricopriva la carica di segretario della sezione “Palmiro Togliatti” del Rione Gesù.

Consigliere della Provincia di Catanzaro e di Crotone per poi divenire Sindaco di Isola Capo Rizzuto, carica che ha confermato per oltre dieci anni.

Del calcio, e dello sport in genere, Milone conserva un ottimo ricordo.

“Lo sport, inteso come passione e attività sportiva, aiuta la persona a praticare un sano agonismo ed è veicolo importante per la socializzazione tra i giovani affinché stiano lontano da certe devianze.

Per chi come me, proviene dai quartieri “popolari”, lo sport ha rappresentato una “palestra” che mi ha aiutato a far capire che nella vita ci sono altri obiettivi.

Unico rimpianto, che ancora oggi mi porto dietro, è il confronto non assimilabile tra sport e politica.

Dello sport si potrebbe dire molto inerente alle possibilità che esso rappresenta. La politica, invece, molto importante per la crescita di una città, non sempre concede le giuste soddisfazioni. In alcuni casi c’è lo scontro che non è fisico ma, morale e si usa qualsiasi mezzo per abbattere l’avversario.

Seguo il Crotone. Gli ultimi risultati confortano il mio giudizio circa l’allestimento di una buona squadra, capace di risalire la classifica.

Il Crotone ha pagato lo scotto iniziale dei risultati negativi immeritati, la salvezza la raggiungerà con diverse settimane d’anticipo”.

Letto 3276 volte Ultima modifica il Lunedì, 13 Giugno 2016 11:49

Seguici su

Redazione

Indirizzo: Uffici e Redazione 88900 CROTONE (KR) Via San Francesco, 6 Pal.8

Tel: +(039) 0962.1920909 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stadio RossoBlù - Supplemento alla testata La Provincia Kr di Antonio Carella|FONDATO NEL 1994


Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}